La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

AREE DI EMERGENZA PER L'ATTESA DEI SOCCORSI Lindividuazione di tali aree costituisce una fase importante della pianificazione, per evitare che la popolazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "AREE DI EMERGENZA PER L'ATTESA DEI SOCCORSI Lindividuazione di tali aree costituisce una fase importante della pianificazione, per evitare che la popolazione."— Transcript della presentazione:

1 AREE DI EMERGENZA PER L'ATTESA DEI SOCCORSI Lindividuazione di tali aree costituisce una fase importante della pianificazione, per evitare che la popolazione si raduni in aree a rischio (ad esempio per pericolo di crolli) nonché per facilitare le operazioni dei soccorritori. Rappresentano i luoghi di prima accoglienza dove la popolazione si deve recare al verificarsi ad esempio,di un terremoto. A tale scopo sono state individuate piazze, slarghi, parcheggi, cortili, spazi pubblici o privati ritenuti idonei in relazione alla viabilità e sicurezza daccesso alle suddette aree. In tali aree la popolazione riceverà, in attesa dell'allestimento delle aree di ricovero, le prime informazioni sull'evento e i primi generi di conforto. La popolazione, già in tempi di normalità, dovrà pertanto conoscere lubicazione di tali aree e la viabilità da percorrere

2 Aree di ricovero Le aree di ricovero della popolazione sono zone del territorio comunale, individuate dal Servizio "Protezione civile", considerate particolarmente idonee all'allestimento di tendopoli in caso di necessità alloggiativa della cittadinanza colpita da un evento. Tali aree devono quindi essere dimensionate in modo tale da accogliere una tendopoli, di facile accesso, facilmente collegabili con i servizi essenziali (luce, acqua potabile, fognature ecc.) e, ovviamente, non soggette a rischi incombenti

3 Aree di ammassamento Aree di ammassamento Le aree di ammassamento dei soccorritori sono zone del territorio comunale dove è stato ipotizzato di concentrare tutti i soccorritori eventualmente provenienti da fuori Comune. Rappresentano il primo orientamento e contatto dei soccorritori con il nostro territorio. Tali aree debbono essere predisposte nelle vicinanze dei caselli autostradali o comunque facilmente raggiungibili anche con mezzi di grandi dimensioni, possibilmente distanti dal nucleo del centro abitato e, ovviamente, in zone non soggette a rischio incombente

4 AREA AMMASSAMENTO SOCCORRITORI DIMENSIONI AREA PER 500 PERSONE ( ESEMPIO CAMPO DA CALCIO TERRENO DRENANTE SE ASFALTATO OPPURE CEMENTATO DEVE AVERE POZZETTI DI SCARICO E FOGNATURE ALLACCIAMENTI TIPO ( ACQUA, GAS, ENERGIA ELETTRICA AREA VICINA A STRADE DI GRANDI COMUNICAZIONI DISTANZA DA EVENTUALI FABBRICATI DI ALMENO 3 VOLTE LA LORO ALTEZZA EVITARE AREE A RISCHIO ESEMPIO (AREE CON INSEDIAMENTI INDUSTRIALI AD ALTO RISCHIO)

5 CHE TIPO DI AREA ABBIAMO BISOGNO? ESEMPIO DI UNAREA AMMASSAMENTO DI UN PIANO COMUNALE Nel territorio comunale di Lodi, per soddisfare la domanda di strutture di accoglienza a seguito di emergenze locali esterne, è stata individuata come più idonea allarea del Centro sportivo Garibaldi e parcheggio ad essa annesso. Tale area è stata comunicata ufficialmente su richiesta sia alla Prefettura di Lodi sia alla Provincia; essa risulta idonea per caratteristiche, dimensioni, vicinanza a struttura di proprietà comunale ed è dotata di ulteriori spazi, allaperto e coperti, da potere sfruttare e mettere a disposizione, se necessario, con acqua, telefono, servizi igienici e docce suddivisi per sesso. Per le indicazioni circa le modalità di installazione di tendopoli con relativi servizi per emergenza di PC, si rimanda alla comunicazione inviata ai Sindaci dalla Prefettura di Lodi in data 13 marzo 1998 (prot. 170/98 P.C. Gab.).Quale area alternativa, nel caso di scenari, vedi Allegato 4, che raggiungano e coinvolgano anche il centro sportivo Garibaldi è stato indicato il Parco comunale Pertini. Lamministrazione comunale ha provveduto ad individuare che larea di atterraggio per lelisoccorso lubicazione di tale area unitamente alle sopraccitate è individuabile nella Carta di sintesi- Tav.2, riportata in Allegato 3.

6 Tabella 1 Caratteristiche area ammassamento popolazione Centro sportivo Giuseppe Garibaldi Zona:industriale Coordinate geografiche:009°2410 E,45°18N Proprietà comunale Superficie m2 circa Telefono: Caratteristiche area Natura della superficie Vie di accesso Energia elettrica Acqua Gas Fognatura Campo – asfalto SP 115 da Lodi. SP 140 da Tavazzano Ente gestore ENEL – allaccio alla rete allinterno dellarea Ente gestore CAP (MI) – allaccio alla rete allinterno dellarea Ente gestore ESME – allaccio alla rete allinterno dellarea Comunale - allaccio alla rete allinterno dellarea Strutture a servizio dellarea: Tipo Superficie coperta Servizi igienici Posti letto Spogliatoi e altri locali 200 mq 15 wc – 15 docce La struttura alberghiera Lodi Hotel dispone di 84 posti letto

7 AREA AMMASSAMENTO SOCCORRITORI Campo irregolare Campo regolare

8

9

10

11

12 AREE DI ATTESA 0 12_24 ORE 0 AREE DI RICOVERO (TENDE e/o ROULOTTES) 6 MESI12_24 ORE 6 MESI2 MESI AREE DI RICOVERO (PREFABBRICATI e/o CONTAINERS) 6 ANNI 1 ANNO RICOSTRUZIONE 6 ANNI 1 ANNO 6 ANNI TEMPO

13 CAMPO DI PAGANICA LAQUILA

14 CAMPO BASE

15 ALLINEAMENTO

16

17 MENSA

18

19 ESEMPIO CAMPO DA CALCIO MEDIO DIMENSIONI 110 X 65 M CAPACITA 16 MODULI BASE 16 X 4 = 64 TENDE 64 TEDE X 6 PERSONE CAD. = 384 PESONE OSPITATE ACQUA: 384 X 15 = 5760 LITRI DI ACQUA AL GIORNO AUTOMEZZO PER TRASPORTO ( CISTERNA DA LITRI ) PESO COMPLESSIVO 14 Ton.

20 SERVIZI IGIENICI: 384: 10 = 39 LAVELLI 384: 30 = 13 DOCCE SCARICHI IDONEI ENERGIA ELETTRICA: 64 TENDE X 4 KW= 256 KW CON ILLUMINAZIONE CAMPO 280 KW 350 KW IMPIANTISTICA

21 TENDE PESO TENDA MPI 88 1° COLLO: 95 KG. 2° COLLO: 69 KG. 3° COLLO: 65 KG. PICCHETTI: 4 KG. TOTALE: 233 KG. 240 KG 64 TENDE X 240 KG.= KG. 150 Q.

22 TUTTI I VOLONTARI COLLABORANO PER IL MONTAGGIO, LA GESTIONE,E LO SMONTAGGIO DEL CAMPO

23 OLTRE ALLE ATTIVITA DI SOCCORSO ESTERNE AL CAMPO E ATTIVITA SPECIALISTICHE INTERNE, SI DEVONO DARE SERVIZI INDISPENSABILI AI SOCCORRITORI. I VOLONTARI DOVRANNO CONTRIBUIRE A TURNO A QUESTI SERVIZI. ATTIVITA SPECIALISTICHE SEGRETERIA TLC CUCINA SICUREZZA-ANTINCENDIO SANITA

24 TUTTI I VOLONTARI AL CAMPO DEVONO COLLABORARE SERVIZI AL CAMPO RONDE CON CONTROLLO ACCESSI PULIZIA SERVIZI IGIENICI-DOCCE INSERVIENTI CUCINA-MENSA MAGAZZINO E MATERIALI RACCOLTA RIFIUTI

25 VOCI CHE COMPONGONO IL CAMPO BASE TENDA SEGRETERIA CENTRO TLC TENDA DI COMANDO CUCINA DA CAMPO TENDA MENSA MAGAZZINO GEN. ALIMENTARI CELLE FRIGORIFERE CONTAINER MAGAZZINO AREA GENERATORI TORRI FARO QUADRI ELETTRICI AREA MEZZI DI PRONTO INTERVENTO AREA MEZZI SANITARI PRONTO INTERVENTO AREA TENDE DORMITORIO AREA TENDE COMUNITA CORPO DI GUARDIA AREA MATERIALI PERICOLOSI PARCHEGGIO MAZZI SOCCORRITORI SERBATOI ACQUA SERVIZI IGIENICI: LAVANDINI 1 OGNI 15 RESIDENTI SERVIZI WC 1 OGNI 20 RESIDENTI DOCCIA 1 OGNI 40 RESIDENTI

26


Scaricare ppt "AREE DI EMERGENZA PER L'ATTESA DEI SOCCORSI Lindividuazione di tali aree costituisce una fase importante della pianificazione, per evitare che la popolazione."

Presentazioni simili


Annunci Google