La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA VIOLENZA SULLE DONNE. 25 novembre Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne Risoluzione ONU 54/134 del 17 dicembre.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA VIOLENZA SULLE DONNE. 25 novembre Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne Risoluzione ONU 54/134 del 17 dicembre."— Transcript della presentazione:

1 LA VIOLENZA SULLE DONNE

2 25 novembre Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne Risoluzione ONU 54/134 del 17 dicembre dicembre1999

3 25 novembre 1960 Uccisione nella Repubblica Domenicana Delle tre sorelle Marabal

4 In alcuni casi la violenza si accompagna alla povertà Il 70% delle persone povere nel mondo appartiene al sesso femminile

5 Povertà favorita da leggi discriminatorie In alcuni paesi le donne non possono Ereditare Essere imprenditrici Essere intestatarie di conti correnti Disporre di finanziamenti bancari

6 le più diffuse forme di violenza sulle donne Violenza domestica Pedofilia Tratta Mutilazioni genitali Stupro di guerra

7 VIOLENZA DOMESTICA

8 Organizzazione Mondiale della Sanità il 70% delle donne vittime di omicidi uccise dai loro partners maschili.

9 violenza domestica non soltanto fisica Anche psicologica ed economica

10 In alcuni paesi ancora proprietà di un uomo prima il padre, coadiuvato dai figli maschi e poi il marito

11 violenze fisiche Percosse acidificazione

12 Qual è la situazione della violenza domestica in Italia ?

13 Per Telefono Rosa nei primi 9 mesi del 2012 in Italia sono state uccise 98 donne nella maggior parte dei casi si tratta di violenza domestica

14 In Italia mediamente si verificano ogni anno circa 160 omicidi di donne di cui 100 attribuibili a violenza domestica

15 donne da 16 a 70 anni vittime di violenza fisica o sessuale nel corso della vita. 14,3% da un partner o da un ex partner 24,7% da un altro uomo Violenze non denunciate 96% subite da un non partner 93% subite da partner la maggioranza delle vittime ha subito più episodi di violenza nel 67,1% da parte del partner nel 52,9% da non partner nel 21% violenza sia in famiglia che fuori donne hanno subito violenze ripetute da partner e avevano figli al momento della violenza.

16 assistenza da parte di operatori specializzati sia psicologica sia pratica protezione economica e un rifugio sicuro

17 MOLESTIE SESSUALI NEI CONFRONTI DI MINORI (PEDOFILIA)

18 Secondo unindagine dellONU nel milioni di bambine o ragazze e 73 milioni di bambini o ragazzi sotto i 18 anni Hanno subito rapporti sessuali forzati

19 tra il 7 e il 36% delle donne tra il 3 e il 29% degli uomini afferma d'esser stata vittima di abusi sessuali durante l'infanzia

20 tra l'1 e il 21% delle donne ha denunciato di essere stata abusata sessualmente prima del 15° anno di età

21 negli USA, l83% delle alunne delle classi dall8° all11° livello (tra i 12 e i 15 anni) che frequentano le scuole pubbliche subiscono qualche forma di molestia sessuale.

22 LA TRATTA

23 per tratta si intende il reclutamento ed il trasferimento di una persona a fini di sfruttamento

24 Convenzione ONU per leliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti delle donne Convenzione ONU sui diritti dellinfanzia Convenzione europea sullazione contro la tratta di esseri umani

25 Vittime della tratta due milioni e mezzo allanno. Lottanta per cento di loro sono donne e ragazze. Secondo lorganizzazione internazionale Save the Children sono circa 1,2 milioni i minori di 18 anni vittime di tratta

26 Nel 2003 il Comitato Interministeriale dei Diritti Umani scriveva il fenomeno della tratta degli esseri umani riguarda, solo in Italia, 50 mila donne un terzo delle quali minorenni, per un giro daffari annuale stimato in 5-7 miliardi di euro.

27 Il Dipartimento per le pari opportunità dal marzo 2000 all'aprile/maggio 2006 ha cofinanziato progetti Con cui sono state accolte ed assistite vittime di tratta di cui 748 minori di anni 18

28 Principali paesi dorigine Russia Moldavia Ucraina Romania Albania Nigeria

29 LE MUTILAZIONI GENITALI FEMMINILI

30 Praticate soprattutto in buona parte dellAfrica in alcuni paesi del medio Oriente in qualche zona o comunità dellAsia e del Sud America.

31 Riguardano ogni anno circa tre milioni di bambine o ragazze oggi vivono al mondo da 100 a 140 milioni di donne che lhanno subita

32 La MGF implica gravi rischi per la salute sia fisica che psicologica. Infatti essa espone la donna che lha subita a molti più rischi sia in gravidanza che al parto e soprattutto è spesso la causa diretta di morte per parto.

33 LO STUPRO DI GUERRA

34 è una violenza condotta consapevolmente su un popolo ed assume talvolta i connotati della pulizia etnica poiché la nascita di figli misti è la umiliazione finale su un popolo

35 Durante la guerra in Bosnia dal 1992 al 1995 si stima che siano state violentate donne

36 durante la guerra civile fra Hutu e Tutsi in Ruanda nel 1994 fu ucciso circa di Tutsi e furono violentate da a donne della stessa etnia.

37 Nel 2008 il Consiglio di Sicurezza dellONU ha approvato la risoluzione 1820 con cui si chiede a tutte le parti coinvolte in conflitti armati di cessare le violenze sessuali contro civili, il cui obiettivo, si legge nel documento, è umiliare, dominare, instillare paura e allontanare i civili dalle loro comunità e dai loro gruppi etnici. Con queste parole lONU conferma il parere di chi afferma che lo stupro di guerra è voluto.


Scaricare ppt "LA VIOLENZA SULLE DONNE. 25 novembre Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne Risoluzione ONU 54/134 del 17 dicembre."

Presentazioni simili


Annunci Google