La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Direzione Didattica «A. Manzoni» Foggia Anno Scolastico 2008-2009 Ins. Fernanda DUrso.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Direzione Didattica «A. Manzoni» Foggia Anno Scolastico 2008-2009 Ins. Fernanda DUrso."— Transcript della presentazione:

1 Direzione Didattica «A. Manzoni» Foggia Anno Scolastico Ins. Fernanda DUrso

2 In data 15 settembre 2008, con le direttive n. 74 e n. 75, il Ministro della Pubblica Istruzione ha emanato le direttive per consentire all'Istituto Nazionale per la Valutazione de Sistema di Istruzione e di Formazione di programmare la propria attività annuale e triennale a decorrere dall'anno scolastico 2008/2009. Le attività dell'INVALSI assumono un valore strategico in quanto concorrono al raggiungimento degli obiettivi finali dell'Unione Europea in materia di istruzione e formazione correlati al «processo di Lisbona», avviato nel 2000 con uno specifico riguardo alla qualità dei livelli d'apprendimento che si inseriscono nel più ampio contesto internazionale.

3 Le azioni dell'INVALSI Valutazione di sistema Rapporto annuale contenente indicatori sulla domanda d'istruzione, sulla distribuzione territoriale scolastica, sulle condizioni strutturali delle scuole e sulle risorse destinate alle scuole, indicatori relativi all'analisi quantitativa: ammessi, non ammessi, abbandoni... e qualitativi rilevabili dalle indagini nazionali, internazionali e dagli esami di stato.

4 Valutazione scuola Rilevazione degli assetti organizzativi e delle pratiche didattiche più idonee a favorire il miglioramento dei livelli d'apprendimento degli studenti; collaborazione con il M.I.U.R. per costruire un sistema di informazione valido; rilevazione degli apprendimenti degli studenti. Indagini internazionali Assicurare la partecipazione italiana ai progetti di ricerca internazionali in campo valutativo, provvedere alla diffusione dei risultati; aiutare le scuole ad utilizzare i risultati per identificare i propri punti di forza e i propri punti di debolezza.

5 Valutazione personale della scuola Formulare proposte per la valutazione dei Dirigenti Scolastici; avviare un piano di ricognizione per la valutazione degli insegnanti, del personale amministrativo, tecnico ed ausiliario per fini premiali di carriera e retribuzione.

6 Diffusione della cultura della valutazione Formare personale dirigente e docente per favorire la piena attuazione dell'autonomia didattica e organizzativa; supportare in ogni scuola la formazione di una figura di riferimento per la valutazione nazionale ed internazionale; promuovere attività di ricerca a livello nazionale per la realizzazione di nuovi modelli e nuove metodologie nel campo della valutazione degli alunni e delle istituzioni scolastiche, con Convenzioni con l'Università e/o altri enti.

7 Rilevazione degli apprendimenti degli studenti La direttiva triennale n° 74 prevede, che per il presente anno scolastico , la rilevazione sia effettuata per le classi II e V della scuola primaria, per essere poi estesa, gradualmente ed entro il 2011, a tutti gli altri ordini di scuola.

8 La rilevazione è censuaria a livello di scuola La rilevazione è campionaria a livello di studente: allinterno di ciascuna scuola lINVALSI estrae un campione casuale di allievi La rilevazione avviene in due giorni distinti ( indicati dallINVALSI), uno per la classe II ed uno per la classe V La rilevazione è effettuata in tutti i plessi in cui si trovano gli studenti campionati

9 Linizio delle prove è stabilito alle ore 9.00 e lo svolgimento avviene secondo una scansione temporale prestabilita e differenziata per la classe II e V. Lo svolgimento delle prove avverrà, per le classi seconde il 26 maggio e per le classi quinte il 28 maggio 2009.

10 Le prove sono costruite sulla base di quadri di riferimento per la valutazione pubblicati sul sito dellINVALSI Ambito di valutazione: italiano ( comprensione del testo e riflessione sulla lingua ) matematica ( numeri, spazio e figure, misura, dati e previsioni) relazioni e funzioni solo per la classe V primaria

11 Le prove sono state pre –testate e consentono di esprimere una valutazione che descrive lintera scala di abilità per ciascun ambito. Il Dirigente Scolastico provvede allintero svolgimento della prova nella sua scuola. La consegna dei materiali per la somministrazione alle scuole avverrà dall11 al 15 maggio 2009.

12 In alcune scuole campione (individuate dall INVALSI) la somministrazione avverrà alla presenza di un osservatore esterno per la corretta applicazione del protocollo di somministrazione I pacchi contenenti i fascicoli delle prove vengono sigillati e riconsegnati secondo le modalità indicate dallINVALSI che provvederà in proprio alla correzione delle prove.

13 Nelle «scuole campione» la correzione sarà effettuata dallosservatore esterno il pomeriggio stesso del giorno in cui si svolge la prova. Al termine della correzione losservatore esterno invierà i risultati via web allINVALSI. Le scuole interessate potranno, successivamente alla data ufficiale della rilevazione, somministrare liberamente le prove ai loro alunni. Le schede di correzione saranno disponibili sul sito dellINVALSI. I manuali distruzione per la correzione delle prove sarà consegnato solo alle scuole che somministreranno successivamente la prova a tutti gli allievi.

14 I risultati di scuola saranno restituiti in via esclusiva alle singole scuole domanda per domanda. Verranno trasmessi i report nazionali e regionali con analisi dei risultati sia a livello di prova che di singola domanda. Linsegnante referente Fernanda DUrso


Scaricare ppt "Direzione Didattica «A. Manzoni» Foggia Anno Scolastico 2008-2009 Ins. Fernanda DUrso."

Presentazioni simili


Annunci Google