La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prof. Salvatore Riegler Laboratorio di Informatica Applicata Modulo 6: Internet e posta elettronica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prof. Salvatore Riegler Laboratorio di Informatica Applicata Modulo 6: Internet e posta elettronica."— Transcript della presentazione:

1 Prof. Salvatore Riegler Laboratorio di Informatica Applicata Modulo 6: Internet e posta elettronica

2 INTERNET 1960 Nasce con il nome ARPANET per volontà del Dipartimento della Difesa Statunitense, collegando quattro computer, tre in California ed uno in Utah Altri centri di elaborazione iniziarono ad usare linnovativa tecnologica di ARPANET per collegare i propri sistemi Oltre duecento centri di elaborazione con i primi collegamenti internazionali Il CERN di Ginevra, Svizzera, introdusse il World – Wide-Web (Ragnatela Mondiale)un sistema multimediale ad ipertesto con tecnologia Client/Server per strutturare linformazione in rete Viene superata la soglia di quattrocento milioni di pagine Web ed Internet è ormai la più grande rete esistente realizzando la comunicazione globale in tempo reale e classificandosi altresì come la più grande biblioteca virtuale di tutti i tempi.

3 Cos'è Internet e a cosa serve? Come e perché Internet può riguardare lattività lavorativa e la vita quotidiana? Informazioni tecniche spesso non banali Pensiamo alla rete telefonica: una realtà familiare, con la quale Internet ha molti punti di contatto Il suo uso è per noi talmente abituale da permetterci una comprensione 'intuitiva' delle sue caratteristiche generali è uno strumento di comunicazione La rete Internet è in primo luogo uno strumento di comunicazione Ma le informazioni scambiate su Internet non sono solo suoni. INTERNET

4 Internet è dunque simile a …. una rete telefonica, una rete telefonica nata per far comunicare fra loro dei computer ma dietro gli schermi e le tastiere dei computer collegati ad Internet ci sono delle persone …. …. ed è questo che rende il tutto più interessante INTERNET

5 Internet è …. una rete di persone collegate attraverso i computer una risorsa informativa e un luogo di interazione culturale, sociale, economica. INTERNET

6 Internet come risorsa informativa Uno strumento per accedere a banche dati o a pochi siti fortemente strutturati ('depositi' di informazione ragionevolmente ordinata e organizzata) come: il catalogo di una biblioteca, o … … l'archivio di articoli di un giornale, o … … una raccolta di dati di borsa un canale per raggiungere la (spesso singola) risorsa informativa di loro interesse INTERNET

7 MA Accanto all'informazione 'organizzata' Internet offre una ricchezza enorme - anche se di più difficile fruizione - di informazione occasionale, non organizzata, dispersa INTERNET

8 La vera rivoluzione di Internet consiste nel fatto che … chiunque può mettere informazione in rete Pensate a Wikipedia… INTERNET

9 Un imprenditore può raggiungere in maniera semplice ed economica un mercato globale sperimentare forme innovative di vendita di beni e servizi …… INTERNET

10 Un pubblico dipendente può migliorare la quantità e la qualità dei servizi offerti dal proprio ufficio raggiungendo in maniera diretta e immediata gli utenti semplificare le procedure di gestione burocratica dell'informazione …… INTERNET

11 Un docente POTREBBE inserire in rete : le dispense dei propri corsi esercitazioni per gli studenti versioni preliminari dei propri lavori quesiti sui quale richiedere aiuti e suggerimenti ai colleghi (ma anche no) INTERNET

12 Un giornalista 'free lance' può utilizzare Internet per: farsi conoscere; per diffondere i propri articoli, per ricercare informazione e contatti (pensate ai siti di informazione sportiva) INTERNET

13 Un appassionato di musica, o di letteratura, o di cinema, può diffondere le proprie personali recensioni, realizzare pagine di informazione sull'autore preferito (spesso le notizie raccolte da appassionati sono più complete, più illuminanti e più originali di quanto non venga pubblicato attraverso i canali tradizionali e ufficiali) INTERNET

14 La pluralità di offerta informativa è l'essenza della rete INTERNET

15 finché non si esplorerà la complessità informativa di Internet, finché non si inizierà, in prima persona, a utilizzare la rete per diffondere e non solo per raccogliere informazione, difficilmente si potrà cogliere la vera portata della rivoluzione in atto, e capire i problemi, le difficoltà, le scelte che questa rivoluzione inevitabilmente comporta, per il singolo e per la società nel suo complesso. INTERNET

16 Una delle principali ricchezze di Internet come risorsa informativa, risiede nella vera e propria ragnatela di interconnessioni che possono essere stabilite fra il materiale diffuso attraverso la rete. Internet, e in particolare World Wide Web, non sono semplicemente organizzate secondo la metafora dell'ipertesto: sono un ipertesto INTERNET

17 Internet come villaggio globale Dietro all'informazione che circola su Internet ci sono, si è detto, delle persone. Ogni scambio informativo è una forma di interazione sociale, e la rete è dunque luogo di innumerevoli interazioni sociali. Chi parla (o scrive) di Internet da questo punto di vista, tuttavia, ha in genere in mente alcune tipologie 'classiche' di uso sociale della rete. Ricordiamone brevemente le principali. INTERNET

18 i siti World Wide Web Le familiari pagine colorate che uniscono: testo, grafica, brevi animazioni, suoni, filmati rappresentano naturalmente uno strumento di interazione sociale attorno a un sito si raccolgono vere e proprie comunità di utenti, e in molti casi gli stessi strumenti di interazione diretta quali chat o forum sfruttano ormai come interfaccia una normale pagina Web INTERNET

19 Ogni informazione immessa in rete, ogni pagina su World Wide Web, ogni file reso disponibile alla comunità degli utenti, costituisce una forma di interazione sociale. Alcuni fra gli usi della rete che si sono sviluppati negli ultimi anni: vendita di beni e servizi; riviste e giornali elettronici; scuole e università che utilizzano Internet per distribuire materiale didattico e favorire l'interazione fra docenti e studenti; pubblicità; INTERNET

20 distribuzione di informazione di interesse politico e sociale; creazione di gruppi di iniziativa e di pressione; raccolte di fondi o di adesioni a progetti, appelli,associazioni; realizzazione di lavori artistici (nei più diversi campi, dalle arti visive alla letteratura, o alla musica) aperti al commento o alla collaborazione altrui; giochi... INTERNET

21 La medaglia ha una doppia faccia Il villaggio globale costituito da Internet è solo sotto certi profili egualitario e 'anarchico' come viene spesso presentato. I suoi abitanti costituiscono una ben precisa élite culturale ed economica. La maggior parte degli utilizzatori di Internet è giovane e proviene dalle fasce sociali benestanti e culturalmente più avanzate dei paesi industrializzati. La stessa competenza informatica e telematica che li caratterizza contribuisce ad accentuare il divario che separa il 'cittadino delle reti' dal resto del mondo. La divisione fra 'Nord' e 'Sud' informativo, fra paesi ricchi e paesi poveri di risorse e capacità nel campo della telematica e dell'informazione distribuita, purtroppo è già una realtà consolidata INTERNET

22 La medaglia ha una doppia faccia Differenze di interessi e conoscenze fra generazioni diverse Un salto radicale, che avviene con una velocità che è figlia solo dell'ultima metà del nostro secolo. La generazione dei nostri figli vivrà in un mondo profondamente diverso da quello che abbiamo conosciuto In quel mondo dovranno e vorranno vivere anche molti di noi, perché la durata media della vita si allunga, e con essa cresce la sovrapposizione fra generazioni diverse potenzialmente attive e concorrenti sul mercato del lavoro. INTERNET

23 Internet come mercato globale Il termine 'mercato globale' non è nuovo, ed è stato finora usato a indicare soprattutto l'interconnessione che si è venuta a stabilire nel corso degli ultimi decenni fra i mercati finanziari di tutto il mondo INTERNET

24 Internet come mercato globale Internet fa fare un salto di qualità in almeno due direzioni. mercati finanziari: la possibilità di mobilità operativa di soggetti economici di particolare rilievo (banche, grandi società, ecc.) viene estesa ai singoli e piccoli investitori, abbattendo drasticamente il costo dell'informazione finanziaria e quello delle singole transazioni, INTERNET

25 Internet come mercato globale per comprare un disco, un libro, un capo di abbigliamento la scelta non è più limitata ai negozi sotto casa costi di transazione bassissimi. prenotare un viaggio o organizzare una vacanza, posso farlo senza la mediazione di una agenzia viaggi. Una grossa comodità - ma anche ….. un rischio non da poco per alcuni settori del mercato del lavoro. INTERNET

26 Per concludere Capire cosa è Internet vuol dire anche cercare di capire quali mutamenti la rete stia portando nel mondo delle interazioni economiche, e come questi mutamenti stiano avvenendo. Internet può essere uno degli esempi più rappresentativi dello sviluppo economico, culturale, tecnologico e sociale che ci aspetta. INTERNET

27 Per concludere Internet diventerà con sempre maggior chiarezza il 'luogo' nel quale una parte rilevante di questo sviluppo prenderà forma. Anche per questo è importante imparare a conoscere la rete e le sue potenzialità. INTERNET

28 PROTOCOLLO Il Protocollo è un insieme di regole per la trasmissione e la ricezione dati via rete. Permette lo scambio fra computer con diversi sistemi operativi

29 TCP/IP: (Trasmission Control/Protocol/Internet Protocol). Il TCP divide i dati in modo tale che possano essere spediti sulla rete e riassemblati una volta arrivati. Il protocollo IP ha il compito di impacchettare i dati in uscita e di inviarli, trovando la strada migliore per arrivare ad un particolare computer tra tutti quelli connessi alla rete. PROTOCOLLO INTERNET

30 HTTP: (Hyper Text Transfert Protocol) Protocollo di trasferimento per le pagine Web. FTP: (File Transfert Protocol) Usato da Internet per il trasferimento dei File da un computer ad un altro. PROTOCOLLO INTERNET

31 Il BROWSER Un browser (Internet Explorer, Netscape Navigator,Opera) è un pacchetto software installato nel PC che consente di visitare i diversi siti. Consente altresì di avviare una ricerca attraverso motori di ricerca che possono aiutare a trovare ciò che si desidera.

32 Cliccare due volte sullicona Internet Explorer presente sul desktop 2.Cliccare una volta sullicona Internet Explorer sulla barra delle applicazioni 3.Cliccare una volta sul pulsante Start/Programmi/Internet Explorer APRIRE IL BROWSER

33 3

34 Per chiudere il Browser bisogna scegliere dal menu File la voce Chiudi. Per chiudere il Browser basta cliccare sul quadratino con il segno X posto in alto sul lato destro della barra del titolo. CHIUDERE IL BROWSER

35 Barra del Titolo 2.Barra dei Menu 3.Barra dei Pulsanti 4.Barra dellIndirizzo LE BARRE

36 BARRA DEI PULSANTI 1.Indietro – torna alla pagina precedete 2.Avanti – Nel caso in cui si è utilizzato il pulsante Indietro, permette di tornare alla pagina/e visualizzata in precedenza 3.Termina (interrompe il caricamento di una pagina) 4.Aggiorna (aggiorna la pagina corrente) 5.Pagina iniziale (carica home page predefinita) 6.Cerca (apre il pannello di ricerca nella finestra di Explorer. Si accede così a funzioni che lo aiutano a collegarsi ai motori di ricerca) 7.Preferiti (apre il pannello Preferiti, che consente di creare, aprire e gestire i siti preferiti sul Web) 8.Cronologia (apre il pannello Cronologia) 9.Posta elettronica(apre un menu di opzioni relative alla ) 10.Stampa (stampa la pagina corrente)

37 BARRA DELLINDIRIZZO (U.R.L) U.R.L. è composto da: http: è lacronimo di Hyper Text Transfert Protocol. WWW: indica che la risorsa appartiene al World Wide Web, ossia quella porzione di servizi Internet che sono consultabili tramite browser, sviluppati in HTML (Hyper text Markup Language) Dominio: è il nome specifico della risorsa Suffisso: indica lappartenenza geografica o la destinazione duso del dominio (.it= italiani;.org = organizzazioni;.com = commerciali e quelle nordamericane;.net = solitamente i provider).

38 VISUALIZZAZIONE BARRE DEGLI STRUMENTI Per visualizzare o togliere le barre degli strumenti occorre: Dalla barra dei menu cliccare su la voce Visualizza. Scegliere dal menu a tendina che si apre Barre degli strumenti. A questo punto basta selezionare o deselezionare i segni di spunta che si trovano accanto alle voci della tendina sottomenu.

39 APRIRE UNA URL Posizionarsi sulla barra degli Indirizzi e cliccare due volte sullindirizzo visualizzato a questo punto lindirizzo diventa evidenziato in blu. Digitare il nuovo indirizzo scrivendo correttamente: WWW DOMINIO SUFFISSO Es.: Cliccare sul pulsante Vai oppure sul pulsante invio presente sulla tastiera Vai

40 LINK E un collegamento ipertestuale che viene segnalato con un colore diverso del carattere e dalla sottolineatura. Questo è un esempio di Link.

41 ATTIVARE UN LINK Se ci si posiziona con il mouse sul Link il puntatore si trasforma in una piccola mano.

42 I BOOKMARK (PREFERITI) Segnalibri, ovvero memorizzazione degli indirizzi di una particolare pagina Internet sul Browser, direttamente richiamabile in futuro.

43 AGGIUNGI A PREFERITI Per aggiungere un indirizzo occorre: Posizionarsi sulla barra standard e selezionare il pulsante Preferiti. Si apre una finestra sul lato sinistro e cliccando sulla parola Aggiungi si apre unaltra finestra in cui si inserisce il nome da assegnare alla pagina. Per confermare occorre cliccare sul pulsante OK, la pagina viene memorizzata tra i Preferiti.

44 APRIRE UNA PAGINA DA PREFERITI Cliccare sul pulsante Preferiti. Si apre la finestra preferiti e si clicca su una delle voci presenti nellelenco.

45 MOTORI DI RICERCA I motori di ricerca sono strumenti che potete utilizzare per cercare pagine Web, newsgroup, ecc… Un motore di ricerca consiste in un database di siti di Internet e in un software che percorre incessantemente la Rete raccogliendo dati da trasferire al database per lelaborazione e leventuale inclusione.

46 UTILIZZO DI UN MOTORE DI RICERCA Digitare URL di un motore di ricerca nella barre dellindirizzo e premere INVIO. Si apre una pagina come questa. Qui va digitata una parola chiave per effettuare la ricerca del materiale che serve. Digitata la/e parola/e chiave, cliccare sul pulsante CERCA.

47 LE PAROLE CHIAVE Evitare termini troppo generici. Utilizzare parole che descrivano al meglio lobiettivo della ricerca e che escludano tutto ciò che non lo riguardano direttamente. Ricercare e rintracciare il maggior numero di dati ed informazioni in grado di restringere il campo. Utilizzare con la massima attenzione gli operatori booleani per raffinare le combinazioni di parole chiave. Evitare ricerche con vocaboli in più lingue.

48 RICERCHE SEMPLICI E AVANZATE Tutte le parole: Digitare le parole importanti, (es: labrador retriever nero) Esatta parola o frase: Racchiudere le parole esatte tra virgolette (es: "labrador retriever) Una qualunque fra le parole digitate: Digitare OR tra tutte le parole desiderate (es: miniatura OR standard) Nessuna di queste parole: Anteporre il segno - (meno) alle parole da escludere (es: -roditore, - "Jack Russell") Numeri da a: Inserire due punti (..) tra i numeri e aggiungi un'unità di misura (es: kg, , )

49 SALVARE UNA PAGINA WEB Posizionarsi sulla barra menu File, cliccare una volta e selezionare Salva con nome…

50 SALVARE UNA PAGINA WEB Si apre la finestra di dialogo Salvataggio pagina Web

51 Nel campo Salva in occorre selezionare la posizione in cui si intende salvare il documento. Nel campo Nome file occorre digitate il nome che si vuole assegnare al documento. Nel campo Salva come occorre selezionare dal menu a tendina uno dei formati in cui è possibile salvare il documento. Confermare il tutto con il pulsante Salva SALVARE UNA PAGINA WEB

52 POSSIBILI FORMATI DI SALVATAGGIO Pagina Web solo HTML: in questo caso viene salvato solo il codice HTML e vengono persi gli elementi grafici. Pagina Web completa: oltre alla parte HTML vengono salvati anche gli elementi grafici. File di testo TXT: viene salvato solo il contenuto testuale e si perde qualsiasi altro tipo di informazione

53 SALVA IMMAGINI Cliccare sullimmagine col tasto destro. Si apre il menu contestuale e si sceglie il comando Salva immagine con nome cliccando sul tasto sinistro. Se invece scelgo il comando copia limmagine viene memorizzata negli appunti per essere eventualmente incollata su un altro documento

54 COPIA TESTO: selezione Per copiare un testo occorre prima selezionarlo posizionando il puntatore del mouse prima del carattere e spostarlo verso destra e verso il basso tenendo schiacciato il pulsante sinistro.

55 COPIA TESTO: copia Cliccare con il tasto destro sulla parte selezionata e scegliere dal menu a tendina Copia. Una volta copiato si può inserire mediante il comando Incolla in un qualsiasi elaboratore di testo.

56 SCARICARE FILE DI TESTO-IMMAGINI-AUDIO- VIDEO-PROGRAMMI DA PAGINA WEB Per Download di un file si intende loperazione di trasferimento di un file, grazie al Protocollo FTP, dal Server su cui risiede verso il computer su cui si sta lavorando (Client). Se navigando in una pagina Web vi capita di scaricare un File vi apparirà questa immagine. Selezionate lopzione che interessa (Apri sulla pagina corrente o salva su disco) e cliccare su OK.

57 STAMPA DI UNA PAGINA WEB Per stampare una pagina Web occorre cliccare sul menu File e selezionare Stampa…

58 STAMPA DI UNA PAGINA WEB Si apre la finestra di dialogo Stampa.

59 STAMPA DI UNA PAGINA WEB Seleziona Stampante (Nome) per stabilire quale stampante da utilizzare. Pagine da stampare (Intervallo di stampa) consente di stampare tutto il documento, oppure solo alcune pagine. Numero copie consente di indicare il numero di copie che si vogliono stampare. Definite le proprie scelte cliccare sul pulsante stampa.

60 STAMPA DI UNA PAGINA WEB Dalla finestra stampa è possibile cliccare sulla linguetta Opzioni e scegliere se stampare: Tutti frame o solo quello selezionato. Solo il documento attivo o anche quelli collegati. La tabella dei collegamenti

61 Cosè la posta elettronica: caratteristiche e vantaggi Sapere come è composto un indirizzo di posta elettronica Aprire un programma di posta elettronica e configurarlo: un esempio Scaricare e leggere i messaggi: pericoli connessi Modificare il modo di visualizzazione e la barra degli strumenti Chiudere il programma POSTA ELETTRONICA

62 La posta elettronica (o , electronic mail) è considerata uno dei servizi primari di Internet; viene utilizzata da migliaia di utenti per scambiarsi informazioni di tutti generi utilizzando reti informatiche costituite da singoli personal computer e reti locali (LAN) sparsi in tutto il mondo POSTA ELETTRONICA O

63 CARATTERISTICHE E VANTAGGI Da un punto di vista generale: il trasferimento in tempi estremamente brevi il costo molto basso a prescindere dalle distanze la possibilità di allegare a essa testi, immagini, suoni la memorizzazione nella casella di posta elettronica del destinatario il quale può leggerla dovunque si trovi linvio contemporaneo a più utenti.

64 CARATTERISTICHE E VANTAGGI Rispetto ad un messaggio telefonico: è asincrona è asincrona lascia documentazione scritta lascia documentazione scritta consente informazioni multimediali consente informazioni multimediali Rispetto alla posta tradizionale: è più veloce è più veloce è meno costosa è meno costosa permette la multimedialità permette la multimedialità

65 COSA SERVE un personal computer una connessione a internet (modem/router / chiavetta) una casella di posta elettronica (spazio di memoria di un hard disk che si trova nel computer di chi fornisce il servizio di posta elettronica ) un software per la gestione della posta elettronica

66 COME È STRUTTURATO UN INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA Per esempio: dove: rbrambilla è il nome scelto dallutente Roberto Brambilla; rbrambilla è il nome scelto dallutente Roberto Brambilla; yahoo è il nome del provider; yahoo è il nome del provider; it indica lo stato italiano it indica lo stato italiano nome utente, scelto dallutente stesso (può essere il suo nome, un soprannome o un codice); simbolo (così chiamato per la sua forma), in inglese viene letto at che significa presso (il nome del provider che segue); nome del provider, cioè il nome di chi fornisce il servizio di posta elettronica; stato o tipo di organizzazione di cui il provider fa parte, preceduto da un punto.

67 DOPPIO CLIC SULLICONA DI OUTLOOK EXPRESS

68 Oppure Clic su START clic su Outlook Express

69 Si apre la seguente finestra: LINTERFACCIA

70 Barra del titolo Barra dei menu Barra degli strumenti Riquadro che visualizza: Posta in arrivo Posta in uscita Posta inviata Posta eliminata Bozze Questo riquadro contiene lelenco dei messaggi della cartella selezionata a sinistra Questo riquadro contiene lanteprima del messaggio selezionato nella parte superiore LINTERFACCIA

71 SERVICE PROVIDER di grandi dimensioni offrono la possibilità di aprire gratuitamente caselle di posta elettronica sui loro server Alcuni di questi Service Provider sono: Google (Gmail) Microsoft (Live.com / Outlook.com) Attenzione: le condizioni dofferta possono variare senza preavviso SERVICE PROVIDER

72

73 Come configurare il proprio account ACCOUNT = serie di dati e parametri (forniti dal Provider) che sono necessari al programma per funzionare ACCOUNT = serie di dati e parametri (forniti dal Provider) che sono necessari al programma per funzionare

74

75

76

77

78

79

80

81

82

83 VEDIAMO ORA COME SCARICARE E LEGGERE I MESSAGGI Attenzione: la posta elettronica presenta alcuni inconvenienti: può essere intercettata da estranei; può essere intercettata da estranei; possono essere allegati file eseguibili contenenti virus possono essere allegati file eseguibili contenenti virus Per evitare il primo problema si possono usare programmi per la crittografia Per evitare il secondo problema è bene dotare il computer di un programma antivirus E inoltre consigliabile eseguire solo i programmi allegati alla posta di cui è certa la provenienza

84

85 ATTENZIONE: se non hai attivato la connessione ti verrà chiesto di farlo!

86

87

88

89

90

91

92

93

94 CREARE ED INVIARE UN MESSAGGIO Creare un nuovo messaggio Creare un nuovo messaggio Inserire: Inserire: lindirizzo del mittente lindirizzo del mittente del destinatario del destinatario loggetto del messaggio loggetto del messaggio Usare un correttore ortografico (se disponibile) Usare un correttore ortografico (se disponibile) Inviare un messaggio Inviare un messaggio

95

96

97

98 Caro colega, Ti invio un augurio di Buon Anno Scolastico. Roberto Brambilla

99

100

101

102

103

104 SICUREZZA E PROTEZIONE DEI DATI Controllo dellaccesso fisico Fare uso di sistemi operativi che garantiscano la sicurezza Fare uso di password (non banali) per laccesso al computer e cambiarle periodicamente Evitare inutili condivisioni alle risorse Criptare dati riservati

105 Pianificare ed effettuare il backup con la dovuta regolarità Dotare il proprio sistema di software antivirus e tenerlo aggiornato Fare uso di proxy/firewall nel collegamento a Internet Usare un gruppo di continuità (UPS) SICUREZZA E PROTEZIONE DEI DATI

106 BACKUP Copia di dati (file) su una memoria di massa per poterli recuperare in caso di perdite di dati dovuti a : guasti del sistema fisico guasti del sistema fisico cadute o sbalzi di tensione cadute o sbalzi di tensione Danni al sistema operativo Danni al sistema operativo Cancellazione accidentale Cancellazione accidentale Intrusione illegale Intrusione illegale

107 BACKUP Quando farlo Grande e media azienda Diverse volte al giorno Diverse volte al giorno Uso di sistemi fault-tolerant Uso di sistemi fault-tolerant Piccola azienda / ufficio / personale Su base giornaliera, settimanale o secondo limportanza dei dati trattati Su base giornaliera, settimanale o secondo limportanza dei dati trattati

108 BACKUP Come farlo Grande e media azienda Sistemi fault-tolerant Sistemi fault-tolerant Nastri magnetici, dischi ottici Nastri magnetici, dischi ottici Piccola azienda / ufficio / personale HD di rete (NAS), CD-R, nastri magnetici (streamer), HD esterni HD di rete (NAS), CD-R, nastri magnetici (streamer), HD esterni

109 VIRUS INFORMATICO Programma parassita in grado di danneggiare dati e applicazioni di un computer Può essere contenuto all'interno di un programma 'portatore' dall'apparenza innocua Può essere allegato ad un messaggio di posta elettronica

110 VIRUS INFORMATICO Effetti Danneggiamento di file e/o cancellazione di dati Alterazione del modo di lavorare del sistema operativo Comparsa di scritte sullo schermo Può auto-replicarsi per infettare altri sistemi

111 VIRUS INFORMATICO Mezzi di infezione Messaggi di posta elettronica contenenti allegati Memorie di massa (dischetti, ecc) Download di file da internet o altri sistemi in rete

112 VIRUS INFORMATICO Misure di Difesa Adeguate precauzioni, in particolar modo con gli allegati ai messaggi di posta elettronica Non eseguire programmi se non si è sicuri della provenienza Utilizzare sempre software originale Disattivare lesecuzione automatica delle macro Fare uso di antivirus, aggiornati periodicamente (almeno una volta al mese)

113 PRIVACY Legge , n. 675 sulla salvaguardia dei dati personali Garantire i diritti dei soggetti dei dati Garantire i diritti dei soggetti dei dati Imporre obblighi ai detentori di dati Imporre obblighi ai detentori di dati Tutela giuridica e riservatezza nella stesura e conservazione dei documenti Tutela giuridica e riservatezza nella stesura e conservazione dei documenti Protezione dei dati personali da utilizzi non autorizzati e definizione dellambito di riservatezza Protezione dei dati personali da utilizzi non autorizzati e definizione dellambito di riservatezza

114 Copyright Letteralmente Diritto di copia Legge n.518 del 1992: equiparazione alle opere di ingegno di carattere creativo (Diritto dautore) Implicazioni legali nel copiare, condividere e prestare software Copiare senza autorizzazione è reato penale (reclusione da 6 mesi a 3 anni e pena pecuniaria fino a ) Consentita la copia di sicurezza (art.64 ter, secondo comma)

115 Copyright Licenza d'uso: autorizzazione allutilizzo Freeware: lautore ne consente luso senza richiedere un compenso; copia consentita GNU, GPL: speciali licenze che consentono la duplicazione e/o la modifica del software purché sia fatta senza scopo di lucro (software free, open source) Shareware: possono essere duplicati, ma luso senza il pagamento di un corrispettivo è consentito solo per un periodo di tempo limitato


Scaricare ppt "Prof. Salvatore Riegler Laboratorio di Informatica Applicata Modulo 6: Internet e posta elettronica."

Presentazioni simili


Annunci Google