La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sponsor o altri fondi Proietti A.M. Casagrande L. Viaggiatori o vagabondi? (in collaborazione con lUniv. RM3) Think.com Scuola Famiglie Enti Sponsor Casagrande.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sponsor o altri fondi Proietti A.M. Casagrande L. Viaggiatori o vagabondi? (in collaborazione con lUniv. RM3) Think.com Scuola Famiglie Enti Sponsor Casagrande."— Transcript della presentazione:

1

2 Sponsor o altri fondi Proietti A.M. Casagrande L. Viaggiatori o vagabondi? (in collaborazione con lUniv. RM3) Think.com Scuola Famiglie Enti Sponsor Casagrande L. Musica: Progetto DO-RE-MI Letteratura dautore: Concorso Amico libro Arti visive Laboratori di manipolazione Laboratori di musica e movimento Italiano come L2 Inglese scuola infanzia Murolo C. Normativa in tema di sicurezza Senza costi aggiuntivi Dirigenza Commissione Pof: Bernardini A.M. Borgi T. Chiricotto D. Fulco F. Attività laboratoriali Mura C.

3 Scuola Famiglie Enti Sponsor Regione Comune Scuola Extra scuola Sponsor Ministero Famiglie Commissione Pof: Bernardini A.M. Borgi T. Chiricotto D. Fulco F. Fabiani G. Lancellotti F. Giordano S. Frappa M. Comune

4 Scuola CSA Extra scuola Commissione Pof Caprera Danila Bragaglia Stefania Rizzo Graziella Ascia Francesca Interesse Mattia Provincia Commissione Pof Scuola CSA

5 Coordinamento a cura di: Simona Giordano

6 Aranova Testa di Lepre Torrimpietra Tragliatella Linsegnante Guido Cinardi cura le attività di propedeutica nella scuola di Tragliatella, tutte le classi. Con istruttori esterni MINIVOLLEY Basket e Minibasket Passoscuro Minivolley Torrimpietra Con docente interno ARTI MARZIALIMINIBASKET Passoscuro Palidoro Per gli alunni delle nostre scuole

7 DISAGIO E PREVENZIONE Coordinamento a cura della Commissione P of

8 Progetto a costo zero indirizzato a tutte le classi Classi: I-II-III-IV Dipendenza da videogiochi e TV Le insegnanti avranno a disposizione materiale fornito dalla Commissione Pof Incontro finale valido come auto-aggiornamento Classi quinte Dipendenza da: Fumo Droga Alcool Gli alunni avranno un incontro con: Assoc. Fumo no Guardia di Finanza Associazione Alcoolisti Anonimi Le insegnanti avranno un incontro finale coordinato dal DS valido come auto-aggiornamento

9 Obiettivi Trasmettere la conoscenza di un sano utilizzo di TV e videogiochi Far riflettere sulla: –distinzione tra uso ed abuso di prodotti –Nocività di alcune sostanze quali: fumo ed alcool –Pericolosità di droghe leggere e pesanti Far partecipi le famiglie delle problematiche inerenti alle dipendenze Attività Laboratori interattivi. Per le dipendenze da fumo, alcool, droghe ci sarà la partecipazione di esperti.

10

11 Sviluppare competenze comunicative impegnando competenze e risorse in percorsi didattici innovativi. Potenziare la didattica finalizzata al confronto tra culture. Destinare risorse per linsegnamento dellitaliano come L2. Utilizzare strumenti comuni: biblioteche di plesso, scaffale di libri in classe, scaffale dintercultura, strumenti multimediali, strumenti musicali … Utilizzare la piattaforma educativa Think.com quale mezzo didattico per la rete tra docenti, alunni e con altre scuole. Utilizzare la rete per contrastare il disagio di alunni anche immigrati.

12 Letteratura dautore Il linguaggio delle parole e delle immagini nella letteratura per linfanzia e per bambini. Arti visive Opere dautore, monumenti e didattica propedeutica. Laboratori di manipolazione Ceramica, pasta di sale, decoupage, altro. Espressività corporea Laboratorio di musica e movimento. Musica Strumento musicale e attività propedeutiche.

13 Narrativa dautore col progetto Amico libro. Concorso Il libro più amato. Scaffale di narrativa e scaffale dintercultura in classe. Topo di biblioteca col laboratorio Il pallino del libro. Recensioni in bacheca. Fiabe e favole in bacheca (per un volumetto di classe) Diario autobiografico. Multimedialità. Italiano come L2 per alunni stranieri

14 DODO DODO RERE RERE MìMì MìMì esprime aiuta favorendo LINTEGRAZIONE musica d insieme piccoli concerti LA COMUNICAZIONE linguaggio universale LA COOPERAZIONE interventi strumentali e vocali Progetto di musica FLAUTO DOLCE Referente:ins. Casagrande Laura Plessi coinvolti e n° classi: Testa di Lepre 6 Passoscuro 2 Aranova 8 benessere socializzazione trasversalità

15 Macroprogetto Coordinamento a cura della C ommissione P of A.S. 2007/08

16 Le scuole del Circolo coprono i bisogni formativi di unarea complessa per vastità ed eterogeneità, pressoché priva di punti di aggregazione culturalmente validi. Una percentuale cospicua dei nostri alunni proviene da ambienti rurali. Il maggior numero di essi cresce nelle località della zona Nord del Comune senza fruire delle opportunità che offre la grande città. La scuola si attiva per coordinare sinergie finalizzate a compensare le carenze del territorio. Obiettivo: lintegrazione degli alunni Si è rilevato il ristretto campo esperienziale dei nostri alunni, a cui consegue un bagaglio lessicale povero e il consolidarsi di forme linguistiche scorrette.

17 La scuola ti accompagna … è il progetto pensato per offrire ai nostri alunni lopportunità di scoprire i luoghi della storia, dellarte, della cultura … e conoscere lambiente. Fissa i seguenti criteri di operatività: Utilizzare le proposte culturali del territorio per accrescere il potenziale formativo Usufruire del territorio come laboratorio per lintegrazione sociale dei bambini Accrescere il campo desperienza dei nostri alunni per ridurre lo svantaggio culturale Frequentare i luoghi della cultura per arricchire il proprio bagaglio personale

18 Allarghiamo il campo desperienza dei nostri alunni per integrarli al territorio Visite didattiche a: Città darte Siti archeologici Gallerie darte Musei Librerie Biblioteche... Spettacoli e/o laboratori per le scuole: Auditorium di Santa Cecilia Teatro dellOpera Teatro Sistina Cineforum. La scuola adotta un cinema I luoghi della produzione: Fabbriche, artigianato locale … Luoghi del folklore e delle tradizioni Integrate al curricolo

19 Ciascun gruppo docente è invitato a costruire percorsi integrati alla didattica di classe e scegliendo tra le attività proposte. Promuovere linteresse verso i luoghi della tradizione e della cultura Integrare gli alunni nel tessuto sociale attraverso la conoscenza e la frequentazione di luoghi dinteresse culturale Arricchire le capacità espressive e critiche attraverso il cinema e il teatro Sviluppare la percezione del bello e il senso estetico attraverso lapprezzamento dellarte nelle sue forme ed espressioni Ciascun gruppo docente individuerà i criteri di verifica degli apprendimenti, avendo cura di osservare la qualità dellofferta e il gradimento degli alunni.

20 Macroprogetto Innovazione e Tecnologie Coordinamento a cura di Laura Casagrande Funzione Strumentale per lArea Tecnologie Anno Scolastico 2007/08

21 Didattica e nuove tecnologie Didattica e nuove tecnologie Offrire ai docenti strumenti per una didattica che utilizzi le nuove tecnologie Aumentare il materiale didattico a disposizione Sperimentare una didattica innovativa Realizzare la formazione dei docenti Facilitare i processi di cooperazione tra alunni e alunni/docenti Favorire la comunicazione tra docenti, famiglie, scuola e territorio Il presente Macroprogetto, oltre ad arricchire lofferta formativa, ne supporta finalità e obiettivi. In particolare prevede di: Il presente Macroprogetto, oltre ad arricchire lofferta formativa, ne supporta finalità e obiettivi. In particolare prevede di:

22 Attività Attività Formazione e aggiornamento –Corso Think.com per accesso allambiente di apprendimento in Rete per docenti ed alunni –Corso I livello: Innovazione della didattica attraverso le tecnologie Progetti in rete –Think.com –Progetto Viaggiatori o vagabondi? In collaborazione con lUniversità Roma Tre – Facoltà Scienze della Formazione –Progetto in rete con lIstituto Comprensivo G. Montezemolo Attività laboratoriali per una didattica col PC

23 Esempi di attività Esempi di attività 1. Giochi per… principianti con Paint

24 2. Giochi per… esperti: cruciverba per tutti i gusti con Hot Potatoes

25 Rendere coerente il piano dellofferta formativa a livello delle scelte curricolari ed extracurriculari (progetti di ampliamento dellofferta formativa); Migliorare la qualità dei processi formativi individuando gli aspetti essenziali del servizio e i relativi standard; Trovare modalità e forme per presidiare il piano dellofferta formativa nelle fasi di realizzazione, monitoraggio e autovalutazione dei risultati; Individuare gli strumenti per garantire lunitarietà dellofferta formativa, nel rispetto della libertà di insegnamento; Esercitare lautonomia di ricerca, sperimentazione e sviluppo volta allinnovazione metodologica e didattica, nonché la formazione e laggiornamento culturale e professionale del personale scolastico; Curare i processi di comunicazione organizzativa interna ed esterna.

26 DISAGIO E PREVENZIONE MACROPROGETTO Coordinamento a cura di Danila Caprera Funzione strumentale per la prevenzione del disagio e referente per i D.S.A. Mattia A. Interesse Figura di supporto

27 RICONOSCIMENTO PRECOCE DELLA DIFFICOLTA DI APPRENDIMENTO AVERE UNEFFICACE COMUNICAZIONE CON LA FAMIGLIA BISOGNI EMERSI PERSONALIZZARE LA PROPOSTA DIDATTICA IN SITUAZIONE DI DSA

28 RISORSE PROFESSIONALI NEL 157°CIRCOLO DIDATTICO PER IL DSA MEMBRI DI COMMISSIONE Chiricotto, Maugeri, Perrotta Serafini, Interesse, Caprera DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

29 LE NOSTRE RISPOSTE AL DISTURBO SPECIFICO DAPPRENDIMENTO Informare e sensibilizzare i soggetti coinvolti sin dalla scuola dellInfanzia con lo scopo di prevenire il disagio Fare attività di screening nellultimo anno Della Scuola dellInfanzia Impegno di Risorse professionali e strumentali Aggiornamento e formazione Ricerca e divulgazione di materiali

30 COME AFFRONTARE IL DSA UTILIZZARE GLI STRUMENTI COMPENSATIVI E DISPENSATIVI FAVORIRE LUTILIZZO IN CLASSE DI PC E CALCOLATRICE PROMUOVERE LA CREAZIONE DI G.L.I. (GRUPPI DI LAVORO INTERDISCIPLINARI)

31 Ins. Mattia A. Interesse Fa osservazioni in classi di scuola primaria e sezioni di scuola dellinfanzia sulle relazioni tra pari e con adulti, in presenza di alunni che manifestano particolari problematiche comportamentali

32 Coordinamento a cura di Margherita Frappa

33 ACQUISIZIONE DI UNA NOZIONE PIU ESTESA DEI DIRITTI/DOVERI DI CITTADINANZA SVILUPPO DELLA COSCIENZA CIVILE PARTECIPAZIONE ALLA COSTRUZIONE DI UNA SOCIETA CIVILE NEL RISPETTO DEI DIRITTI E DOVERI FONDAMENTALI ACCEDERE AD UN PROCESSO EDUCATIVO-CULTURALE MULTINAZIONALE PROMUOVERE AZIONI CONCRETE RIVOLTE AL TERRITORIO

34 AMA LA TUA CITTA : ADOTTA UNO SPAZIO DELLA TUA CITTA O DELLA TUA SCUOLA INCONTRO CON LAFRICA: PROGETTO IN RETE DI SCAMBIO CULTURALE ITALIA/CAMEROUN ADOTTA UN COMPAGNO: TUTORAGGIO ALUNNI CLASSI INFERIORI FIERA PRIMAVERA : MANIFESTAZIONE FINALE DEL PROGETTO, MOSTRA/MERCATO PER SCOPI UMANITARI

35 VERIFICHE INSERITE NEL PIANO EDUCATIVO-DIDATTICO OSSERVAZIONI SU COINVOLGIMENTO E DISPONIBILITA A COLLABORARE CON GLI ALTRI E PER GLI ALTRI IN AZIONI CONCRETE, ALLA LUCE DEI PARAMETRI CHE ISPIRANO LA CONVIVENZA CIVILE E DEMOCRATICA

36 Sapere i sapori progetto di comunicazione ed educazione alimentare (R eferenza e coordinamento: Fabiani G.) Cosè Sapere i sapori? È un programma rivolto alla scuola primaria e secondaria di primo grado si propone di: raccordare le iniziative promosse da Enti e istituzioni creare una relazione tra il mondo della scuola e quello della produzione Chi lo promuove? Assessorato allAgricoltura della Regione Lazio e IRRSAE Lazio

37 Percorsi Salute Consumi Cultura Agricoltura Tematiche Sicuri a tavola Cibo ed emozioni Dieta mediterranea Percorso storico Dal convenzionale al biologico Prodotti tipici Cibarte Il vino e i giovani Noi e gli altri Etichetta Pubblicità consumi

38 Attività Laboratorio scientifico in classe Laboratorio del gusto Ricerca storica Ricerca sui prodotti tipici Laboratorio artistico legato al cibo (cibo e poesia, cibo e arte pittorica, cibo e musica, cibo e cinema, cibo e teatro)

39 Promuovere la cultura della prevenzione dei rischi attraverso linformazione sulle norme di sicurezza A cura del Dirigente Scolastico e dei suoi collaboratori

40 Diffondere la cultura della sicurezza e della prevenzione dei rischi attraverso linformazione sulla normativa vigente Promuovere atteggiamenti consapevoli per ridurre i potenziali rischi attraverso una sistematica azione educativa della scuola e della famiglia Attivare una sinergia tra scuola e famiglia in tema di sicurezza Alunni di scuola dellinfanzia Alunni di scuola primaria Docenti Famiglie

41 PROGETTO TIRRENO ECO-SCHOOL CHE COSE: È un programma per leducazione, la gestione e la certificazione ambientale rivolto alle scuole. CHI LO PROMUOVE: È promosso dalla FEE (Foundation for Environmental Education) e dallAssessorato allAmbiente del Comune di Fiumicino.

42 COME SI APPLICA? ATTRAVERSO 7 STEP: Indagine Ambientale Eco-comitato Piano dAzione Monitoraggio e Valutazione Integrazione Curricolare Informazione e Coinvolgimento Eco-codice TEMATICHE DA AFFRONTARE: ACQUA ENERGIA (elettricità e riscaldamento) RIFIUTI VERDE MOBILITA ACQUISTI VERDI Ins. referenti: Sc. Aranova: Lancellotti F. Sc. Passoscuro: Pannozzo P.

43 Passoscuro (Sede di Dirigenza) Scuola dellInfanzia e Primaria Aranova Scuola dellInfanzia e Primaria Palidoro Scuola dellInfanzia e Primaria Testa di Lepre Scuola dellInfanzia e Primaria Torrimpietra Scuola dellInfanzia Comunale Scuola Primaria Statale Tragliatella Scuola dellInfanzia e Primaria S. Isidoro Scuola dellInfanzia Scuola Ospedaliera Scuola Primaria Organizzazione a tempo pieno: 40 ore (di cui 5 di mensa) Organizzazione a tempo modulare: 31 ore (di cui 2 di mensa) Organizzazione a tempo ridotto: 25 ore (senza mensa) Organizzazione a tempo prolungato: 40 ore (mensa tutti i giorni)

44 Conserviamo la lunga esperienza di attività in rete con Enti, Istituti, Associazione e altre scuole. ARSIAL Agenzia Regionale sviluppo e innovazione dellAgricoltura del Lazio ASL RM/D Associazione Io Noi C.D.S FOCUS COLDIRETTI REGIONE LAZIO Asses. Agricoltura OSPEDALE BAMBINO GESU COMUNE DI FIUMICINO Associazione Il piccolo principe COMUNE DI ROMA ME.DI.TER Reti di Scuole e Istituti OBG Direzione sanitaria Università RM3 Provincia di Roma E.N.S. Ciofis Ufficio scolastico regionale


Scaricare ppt "Sponsor o altri fondi Proietti A.M. Casagrande L. Viaggiatori o vagabondi? (in collaborazione con lUniv. RM3) Think.com Scuola Famiglie Enti Sponsor Casagrande."

Presentazioni simili


Annunci Google