La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Che altro serve? Ma dove ho messo la lista? Ma stasera che mangio? Le 19.30. Addio programma preferito. Che fila!

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Che altro serve? Ma dove ho messo la lista? Ma stasera che mangio? Le 19.30. Addio programma preferito. Che fila!"— Transcript della presentazione:

1 Che altro serve? Ma dove ho messo la lista? Ma stasera che mangio? Le Addio programma preferito. Che fila!

2 colazione pranzocena Un gustoso e pratico contenitore, che a poco prezzo, in maniera genuina e in tempo rapido soddisfa pienamente colazione, pranzo e cena. Lidea Shop and Go progetto evoluzione della formula distributiva supermercatiipermercatisuperette Shop and Go è un progetto di evoluzione della formula distributiva che si rivolge alla grande distribuzione: supermercati, ipermercati, superette Benefit consumatore risparmio del tempo Benefit principale offerto al consumatore è il risparmio del tempo di ricerca dei prodotti Benefit limpresa migliore risposta ai bisogni sfruttando risorse che già possiede Benefit per limpresa che investe nel progetto è una migliore risposta ai bisogni del bacino dutenza, ottenuta sfruttando risorse che già possiede

3 La proposta Forma Distributiva Attuale Nuova Settore Merceologico Attuale Nuova sviluppo Puntiamo allo sviluppo concretezza Focalizziamo la concretezza innovazione Perseguiamo l innovazione impiega gli spazi e le strutture già in dotazione i prodotti che già fanno parte dellassortimento Una forma distributiva innovativa per un prodotto che impiega gli spazi e le strutture già in dotazione allimpresa investitrice, e i prodotti che già fanno parte dellassortimento del punto vendita

4 TARGET: nuclei familiari composti da unico elemento (single); Poco tempo da dedicare alla spesa; Cerca unalternativa più sana ma rapida ai pasti pronti; interessato ad avere una alimentazione equilibrata e completa ma non sempre disposto a spendere tempo e risorse per seguirla; acquistano una spesa base quando hanno tempo, ma spesso si trovano in condizioni di «emergenza» durante la settimana; Vuole trovare unalternativa sana ed equilibrata ai pasti pronti, ai pasti da portar via etc. 27% delle famiglie italiane Opportunità di margine di guadagno - i single spendono il doppio rispetto alla media delle famiglie italiane per gli acquisti alimentari: 312 euro vs 190 (Coldiretti 2008) target ISTAT 2008 Fonte dati: ISTAT 2008

5 Il prodotto Acquisto packaging Limpresa investitrice può sfruttare i grandi ordini per abbattere il costo unitario del contenitore Collecting Impiego della manodopera per assemblare i contenitori e trasferire i prodotti dal magazzino nei contenitori displaying Disposizione del prodotto pronto alla vendita nello stand processo Il processo caratteristiche Le caratteristiche

6 SPESA SEMPLICEMENTE Latte 0,84 Biscotti 1,06 Yogurt 0,68 Frutta 1,41 Pasta 0,46 Sughi 1,30 Insalata 1,16 Pane 0,61 Latticini 2,05 Contorno 1,10 Totale: 10,65 10,65 TUFFO NEL GUSTO Succo 0,83 Brioches 1,23 Crackers 1,09 Frutta 1,41 Legumi 0,72 Contorno 1,10 Pane 0,61 Pesce 2,55 Insalata 1,16 Totale: 10,69 10,69 SOLO PER INTENDITORI Yogurt 0,68 Frutta 1,41 Crackers 1,09 Brioches 1,23 Riso 1,36 Sughi 1,30 Contorno 1,10 Pane 0,61 Sal./Form. 2,18 Insalata 1,16 Totale: 12,10 POLLICE VERDE Latte 0,84 Cereali 1,81 Frutta 1,41 Carne 3,91 Minestrone 1,27 Insalata 1,16 Pane 0,61 Yogurt 0,68 Contorno 1,10 Totale: 12,79 12,79 unanalisi sul campo i prezzi sono calcolati in base alla media dei prezzi di mercato, dopo unanalisi sul campo svolta in 10 pdv diversi kcal lapporto calorico ammonta mediamente per ogni menu a 1800 kcal. I menù

7 Packaging Informativa Informativa completa Composizione del menù, contenuto calorico, valori nutrizionali, provenienza dei prodotti: informazioni stampate sul lato della confezione. cucina Scuola di cucina Ricette semplicemente illustrate allinterno della confezione, divertenti ed immediate, suggeriscono modi sempre nuovi e gustosi per impiegare gli ingredienti del menù. Apparecchia Apparecchia la tavola Confezione trasformabile in tovaglietta monouso per i pasti: riciclabile dopo limpiego. Non chiamatela scatola scatola.

8 Piattaforma circolare Piattaforma circolare con disposizione di 4 refrigeratori che identificano le diverse tipologie di prodotto La struttura Shop in shop Shop in shop: Led che facilita lindividuazione del corner allinterno del pdv

9 Impatti Voci di investimento Struttura: frigoriferi + merchandising + cassa dedicata Costi variabili: materiale packaging, manodopera per lattività di collecting ed esposizioneMarginalità Bacino di utenza pari al 27% delle famiglie Istat 2008 Sensibilità al prezzo del target bassa: spesa mensile doppia rispetto alla famiglia media (312 vs 190 euro, Istat 2008 ) sinergieeconomie di scala Possibilità di creazione di sinergie ed economie di scala con la struttura già esistente differenziazione Elevate possibilità di differenziazione giustificano divergenze di prezzo private label Opportunità di impiego di prodotti private label con maggiori margini di guadagno Valoreazienda Valore per l azienda

10 Retailing Mix leva contrattuale private label Impiego del contenuto come leva contrattuale verso i fornitori, nuovo potenziale sbocco per private label Shop in shop Focus sui servizi: Packaging, ricette, Qualità/tempo Flessibilità Flessibilità del prodotto: leva adatta a promozioni Incidenza limitata dei costi fissi differenziali dellinvestimentodiscrezionalità di margine ampia progetto leve fondamentali Un progetto che interviene sulle leve fondamentali del retail

11 Formula imprenditoriale Target Struttura Sistema prodotto single one stop shop qualità Good value for money novità shop in shop cassa rapida appealing convenienza praticità semplicità originalità genuinità

12 Benefit analysis: Benefit analysis: quali sono i prodotti che offrono il medesimo benefit? Perché Shop and Go: per linvestitore category spesa Sviluppa la category spesa piuttosto che il singolo pasto Potere di gestione del prodotto Potere di gestione del prodotto (contenuto, pricing,..)del retailer PRODOTTI CONCORRENTI Concorrenza Piatti pronti surgelati Take away Menù per pasto Piatti pronti freschi Prodotti liofilizzati tempo facilità praticità varietà Perché Shop and Go: per il consumatore Percezione di genuinità: il consumatore cucina in prima persona Mix di convenienza, qualità e rapidità

13 Prospettive & Potenzialità Le prospettive micro segmentare per ogni esigenza micro segmentare il target, offrendo una combinazione di prodotti calibrata per ogni esigenza estensione del target : estensione del target : coinvolgimento delle famiglie di piccole dimensioni Ampliamento della gamma Ampliamento della gamma di articoli e della varietà di menù Le potenzialità fruizione posizionamento distribuzione a domicilioe- commerce automatic vending machines sviluppo della fruizione : la flessibilità e praticità del prodotto lo rende idoneo, consolidato un preciso posizionamento, alla distribuzione a domicilio, all e- commerce, alla vendita in automatic vending machines disponibili H 24

14 Shop and go Shop and go è unidea di: Donato Calace Mariangela Carelli Maurizio Gelao Milena Mastropierro Maria Messina Grazie Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "Che altro serve? Ma dove ho messo la lista? Ma stasera che mangio? Le 19.30. Addio programma preferito. Che fila!"

Presentazioni simili


Annunci Google