La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La prima evangelizzazione PRESENTAZIONE DELLA GUIDA DEGLI ACCOMPAGNATORI E DEL QUADERNO ATTIVO DEI RAGAZZI Iniziazione cristiana dei ragazzi Corso per.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La prima evangelizzazione PRESENTAZIONE DELLA GUIDA DEGLI ACCOMPAGNATORI E DEL QUADERNO ATTIVO DEI RAGAZZI Iniziazione cristiana dei ragazzi Corso per."— Transcript della presentazione:

1 La prima evangelizzazione PRESENTAZIONE DELLA GUIDA DEGLI ACCOMPAGNATORI E DEL QUADERNO ATTIVO DEI RAGAZZI Iniziazione cristiana dei ragazzi Corso per équipes parrocchiali ANNO PRIMO Modulo A

2 Premessa: un adattamento del catecumenato dei ragazzi, ai già battezzati Servizio Nazionale per il Catecumenato, Guida per litinerario catecumenale dei Ragazzi, Elledici, Leumann (To) 2001,

3 Quattro itinerari paralleli, ma comunicanti: a) il percorso formativo – catechistico dei ragazzi; b) suggerimenti per la formazione degli accompagnatori; c) il percorso con i genitori; d) suggerimenti per il coinvolgimento della comunità parrocchiale. Premessa: una comunità che educa attraverso il gruppo: ragazzi, genitori, accompagnatori

4 1: La «Guida per gli accompagnatori e i genitori»: le schede iniziali Anno «0» Schede per la formazione delléquipe in gruppo e/o personalmente 1.Liniziazione cristiana di stile catecumenale 2.Il ministero dei catechisti accompagnatori e degli altri membri della comunità 3.Il percorso dellIC 4.La Bibbia nel cammino dellIC 5.La ritualità nel cammino dellIC

5 1: La «Guida per gli accompagnatori e i genitori»: le schede iniziali Gli accompagnatori = guide per un apprendistato alla vita cristiana, non insegnanti di teologia = promuovono le prime esperienze di ascolto della Parola, celebrazione / preghiera, carità e vita in un gruppo ecclesiale

6 1: La «Guida per gli accompagnatori e i genitori»: le schede iniziali Anno «0» Schede per la formazione delléquipe in gruppo e/o personalmente Possono offrire anche materiale e idee per informare la comunità parrocchiale (bollettino parrocchiale, catechesi adulti, omelie del tempo pasquale precedente lavvio dellIC)

7 2. Il percorso e gli obiettivi INIZIAZIONE CRISTIANA DEGLI ADULTI Primo tempo PRECATECUMENATO PROGETTO DIOCESANO Primo tempo LA PRIMA EVANGELIZZAZIONE Ascoltare Gesù che ci chiama e ci parla

8 2. Il percorso e gli obiettivi Primo tempo LA PRIMA EVANGELIZZAZIONE (DUE ANNI CIRCA) ANNO 1 : a) coinvolgere, motivare e far iniziare il cammino alle famiglie b) formare il gruppo dei ragazzi c) continuare la sensibilizzazione della comunità parrocchiale ANNO 2 : a) scoprire la persona di Gesù Cristo b) decidere di continuare il cammino

9 2. Il percorso e gli obiettivi Le tre fasi: Laccoglienza: formare il gruppo In ascolto di Gesù La buona notizia (primo annuncio) La tempistica Anno 1 Novembre – febbraio Anno 1 Quaresima – Pasqua Anno 2 Novembre – Maggio

10 La tempistica Si consiglia di tenere gli incontri con un ritmo quindicinale, prevedendo incontri estesi, che favoriscano la vita di gruppo. Una volta al mese o ogni mese e mezzo circa contemporaneamente allincontro dei ragazzi si tiene lincontro con i genitori. 2. Il percorso e gli obiettivi

11 3. Fase 1: Laccoglienza Ragazzi Facciamo gruppo (3 incontri) Siamo radunati per (4 incontri) Incontri informali di animazione di gruppo per favorire la conoscenza tra i ragazzi Anno 1 : Novembre – febbraio

12 3. Fase 2: In ascolto di Gesù Anno 1 : Quaresima – Pasqua Entrare nella prima evangelizzazione Maturando nel gruppo latteggiamento dellascolto del Signore che parla

13 1. Gesù incomincia a parlarci 2. Gesù ci parla dappertutto 3. Gesù non ci lascia mai soli 4. Gesù guarisce e dona la vita 5. Gesù accoglie i bambini 3. Fase 2: In ascolto di Gesù Celebrazione per linizio del gruppo (interna al gruppo genitori + ragazzi) G. V ENTURI (ed.), Iniziazione cristiana dei ragazzi: celebrazioni. Adattamento per i già battezzati, Queriniana, Brescia Anno 1 : Quaresima – Pasqua

14 3. Fase 2: In ascolto di Gesù (anno 1) La struttura degli incontri

15 Introduzione Suggerimenti per lavvio delle attività, che esplicita il tema dellincontro. Nella Guida è più estesa rispetto a quanto riportato nel Quaderno attivo dei ragazzi. Utilizzerete ciò che vi sembra più opportuno per aiutare il vostro gruppo a comprendere e a sviluppare quanto si dovrà vivere e conoscere insieme. 3. Fase 2: In ascolto di Gesù La struttura degli incontri

16 3. Fase 2: In ascolto di Gesù La struttura degli incontri I bambini si appassionano allimparare e al conoscere Gesù diventando protagonisti della propria crescita e dellesperienza vissuta insieme: attraverso il gioco, la costruzione di materiali, il lavoro di gruppo, le varie attività di lavoro proposte si riuscirà a superare la «lezione frontale». Non ha sempre una collocazione precisa: a volte fa da introduzione, a volte da riflessione ….

17 3. Fase 2: In ascolto di Gesù (anno 1) La struttura degli incontri Lascolto della Parola di Gesù sarà un momento molto solenne. In questa FASE 2 costruiremo langolo della PAROLA che utilizzeremo per tutto il percorso ogni volta che proclameremo la Scrittura

18 3. Fase 2: In ascolto di Gesù (anno 1) La struttura degli incontri Questo momento segue sempre il momento dellascolto della Parola per aiutare i bambini a comprendere e a fare proprio il messaggio di Gesù. Anche in questo caso lo strumento potrà essere il dialogo ed il confronto, aiutato e sostenuto da giochi o attività di riflessione individuale e di gruppo.

19 3. Fase 2: In ascolto di Gesù La struttura degli incontri È il momento conclusivo di ogni incontro proposto. Le celebrazioni avranno tutte più o meno la stessa struttura, in parte suggerita dal testo, in parte affidata alla libera iniziativa. Servono per una graduale educazione alla preghiera. I canti sono elemento da non dimenticare anche per preparare i ragazzi a celebrare nellassemblea liturgica Si può prevedere anche luso di musica che crei atmosfera, arricchisca e riempia i momenti di silenzio, accompagni gesti e azioni …

20 3. Fase 2: In ascolto di Gesù La struttura degli incontri Si proporrà sempre un impegno da mantenere, che colleghi la casa allincontro e quindi consenta allincontro vissuto nel gruppo di entrare nella vita di ciascuno Questo impegno sarà il tramite fra lincontro e la quotidianità della vita familiare

21 3. Fase 3: La buona notizia Anno 2 : Novembre (Avvento) - Natale 1.Gesù viene per incontrarsi con noi I.Andiamo incontro a Gesù II.… insieme al profeta Isaia III.… insieme a Giovanni Battista IV.… insieme a Maria V.… insieme ai pastori VI.Questa è la famiglia di Gesù

22 3. Fase 3: La buona notizia Anno 2 : Tempo Ordinario (Gennaio – Febbraio) 2.Gesù ci invita a seguirlo I.Gesù ci chiama ad avere fede in lui II.Gesù ci chiama a rimanere con lui III.Gesù ci chiede di condividere il suo amore

23 3. Fase 3: La buona notizia Anno 2 : Quaresima – Tempo Pasquale 3.Gesù muore e risorge per noi I.Gesù va a Gerusalemme per celebrare la Pasqua II.Lultima cena di Gesù III.Gesù prega il Padre IV.Gesù è condannato e muore in croce V.Gesù è risorto, alleluia

24 3. Fase 3: La buona notizia Anno 2 : Quaresima – Tempo Pasquale 4.Gesù ci dona il suo Spirito I.Gesù manda lo Spirito Santo II.Gesù ci unisce nellamore III.Gesù manda a battezzare

25 3. Fase 3: La buona notizia Anno 2 : Quaresima – Tempo Pasquale Verso il secondo tempo Fare il punto della situazione I bambini stanno maturando? Che clima si è creato? Ci sono i presupposti per continuare o prolunghiamo di qualche tempo la prima evangelizzazione? E i genitori? Quali le situazioni problematiche? Chi le sostiene? Quali famiglie sono da supportare? Discernere caso per caso … È la fatica dellaccompagnare alla fede …

26 4.Saper parlare con ladulto La formazione delladulto nei cammini di IC di stile catecumenale Enzo Biemmi, Compagni di viaggio, EDB, Bologna 2003.

27 4.Saper parlare con ladulto IL SENSO DI UN SUSSIDIO Si tratta sempre di uno strumento imperfetto, che cioè non può tener presente le molteplici situazioni pastorali Non deve essere seguito pedissequamente Contributo della creatività e dellesperienza degli accompagnatori Applicato leggendo bene la realtà È organizzato attorno alla modalità formativa del LABORATORIO

28 IL LABORATORIO Non lo si impara a tavolino, dopo una perfetta spiegazione Lo si apprende vivendolo Lo comprende e lo sa attuare solo chi è entrato personalmente nella sua logica intrinseca per cui ne valorizza a pieno i passaggi e le potenzialità metodologiche 4.Saper parlare con ladulto

29 IL LABORATORIO Non è una strategia ma una esperienza vissuta personalmente dal formatore che con esso si è formato E il cuore del metodo catecumenale, per cui la creatività degli accompagnatori non lo può contraddire snaturandolo

30 IL VANGELO DEL MATRIMONIO Il sussidio ha fatto questa scelta: annunciare la novità di Cristo attraverso lingresso nel mistero nuziale Lamore coniugale è la concreta presenza della dinamica damore di Dio nel cuore delluomo Valorizzare la famiglia Attenzione alle situazioni famigliari difficili: non si può far finta di niente 4.Saper parlare con ladulto

31 LE SCHEDE: la struttura Non offrono solo contenuti da predica ma aiutano a far vivere una esperienza in cui lannuncio di una verità evangelica si coniuga con la vita attraverso lattivazione di tutte le dimensioni della persona. 4.Saper parlare con ladulto

32 LE SCHEDE: la struttura Finalità e contenuti Accoglienza Per iniziare Ascoltiamo la Parola Approfondiamo Ri-esprimiamo Agape fraterna 4.Saper parlare con ladulto

33 5.PRIMO TEMPO: percorso genitori 1.Primi passi insieme 2.Presentazione dellitinerario 3.Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio? 4.Le fede è un incontro 5.Leducazione, una sfida urgente Le tre fasi: Anno 0 Anno 1 Novembre – febbraio Laccoglienza: formare il gruppo

34 Le tre fasi: Anno 1 Quaresima – Pasqua In ascolto di Gesù 5.PRIMO TEMPO: percorso genitori 6.Il dialogo nella coppia 7.La coppia in ascolto della Parola

35 8.Ricevere … o essere un sacramento 9. Per una spiritualità coniugale 10. «Non più due…»: decidere insieme 11. La famiglia in preghiera 12. «Ti desidero». Il corpo che ama 13. La strada del perdono 14. Guidati dallo Spirito 5.PRIMO TEMPO: percorso genitori Le tre fasi: Anno 2 Avvento – Pasqua La buona notizia


Scaricare ppt "La prima evangelizzazione PRESENTAZIONE DELLA GUIDA DEGLI ACCOMPAGNATORI E DEL QUADERNO ATTIVO DEI RAGAZZI Iniziazione cristiana dei ragazzi Corso per."

Presentazioni simili


Annunci Google