La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

OPERAZIONE BOCCASANA Un progetto di Educazione terapeutica Domiciliare Davide Revelli Infermiere Cure Domiciliari Asl Cn1 Saluzzo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "OPERAZIONE BOCCASANA Un progetto di Educazione terapeutica Domiciliare Davide Revelli Infermiere Cure Domiciliari Asl Cn1 Saluzzo."— Transcript della presentazione:

1 OPERAZIONE BOCCASANA Un progetto di Educazione terapeutica Domiciliare Davide Revelli Infermiere Cure Domiciliari Asl Cn1 Saluzzo

2

3 Il progetto verrà attuato sui pazienti assistiti a domicilio, nel distretto di Saluzzo- ASLCn1 Il progetto agirà su due fronti: sulle conoscenze e capacità educative degli infermieri sulla pratica di chi quotidianamente effettua ligiene del cavo orale ai pazienti (familiari/care-givers/p.ti stessi).

4 La Cura del cavo orale nella pratica assistenziale quotidiana degli infermieri, è quasi sempre demandata al paziente, ai suoi famigliari, o alle badanti. Gli infermieri a domicilio non si accertano in modo strutturato, del livello di abilità, conoscenze, tecniche e materiali utilizzati, o della frequenza degli interventi di igiene orale praticate dai care-givers Non cè una valutazione sistematica del cavo orale al momento della presa in carico dei pazienti. Frequentemente si giunge alla valutazione di un problema del cavo orale quando oramai sono presenti i sintomi che fanno richiedere al paziente un intervento del curante o dellinfermiere stesso. La maggioranza dei medici di base non attua un ispezione sistematica del cavo orale nei pazienti asintomatici anche se a rischio di problematiche del cavo orale.

5 disfagia

6 P. TI TRACHEOSTOMIZZATI IN VENTILO TERAPIA ASSISTITA I N O2 TERAPIA PROBLEMI DEGLUTIZIONE/ALI MENTAZIONE LIVELLO COSCIENZA ALTERATO ANZIANI NON/PARZ. AUTOSUFFICIENT I ONCOLOGICI P.TI IN CHEMIO-RADIO TERAPIA TERAPIE IMMUNOSOPPRESSIVE /CORTISONICHE

7 P.ti delle suddette categorie assistiti in regime di ADI P.ti oncologici con indice di karnofsky performance status <50 P.ti delle suddette categorie con attività di vita quotidiane limitate (ADL =<3) ADL ABCF=0 Dove la voce A=0 la necessità di ricevere assistenza nel lavarsi B=0 la necessità di ricevere assistenza nel vestirsi C=0 la necessità di ricevere assistenza per recarsi alla toilette F=0 la necessità di ricevere assistenza per alimentarsi (Per essere inclusi nel progetto, basterà quindi avere un adl =0 oppure avere anche solo una delle voci ABCF =0)

8

9 LIVELLO DI ATTENZIONE DEGLI INFERMIERI PER IL CAVO ORALE DEI PT.I A RISCHIO I care-givers dei p.ti a rischio conosceranno il significato del valore della cura orale e la considereranno una priorità RESPONSABILITA INFERMIERI valutazione, correzione, istruzione, educazione terapeutica DEI CARE-GIVERS

10 DISTRETTO SALUZZO Direttore di Distretto1 Dott. Andrea Gili Coordinatrice infermieristica Sig.Milena Girello Sig. Giovanna Giorgis Infermieri referenti Infermieri Distretto1 Saluzzo ASLCN1 ODONTOSTOMA TOLOGIA TORINO Sig.ra Barbara Bo Infermiera Igienista Esperta Sig.ra Patrizia Menozzi Infermiera Igienista Esperta Dott. Franco Goia Direttore S.C. Odontostomatol ogia Medici del reparto OSRU ASLCN1 SERVIZIO STAMPA

11

12

13

14 V ALUTAZIONE INTERMEDIA Nella fase intermedia si valuterà: Lo svolgimento del corso di formazione lavvenuta produzione della scheda di valutazione del cavo orale da parte del gruppo di lavoro lavvenuta produzione del depliant informativo da parte del gruppo di lavoro FINALE la valutazione dellimpatto del progetto sullattività degli infermieri avverrà alla fine dellanno, contando e analizzando le schede di valutazione prodotte.

15

16 The end


Scaricare ppt "OPERAZIONE BOCCASANA Un progetto di Educazione terapeutica Domiciliare Davide Revelli Infermiere Cure Domiciliari Asl Cn1 Saluzzo."

Presentazioni simili


Annunci Google