La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I nuovi strumenti Sostegno agli alunni con disabilità anno scolastico 2010/2011 Sandro Silvestri USRV - Ufficio XI Ufficio Scolastico di Treviso.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I nuovi strumenti Sostegno agli alunni con disabilità anno scolastico 2010/2011 Sandro Silvestri USRV - Ufficio XI Ufficio Scolastico di Treviso."— Transcript della presentazione:

1 I nuovi strumenti Sostegno agli alunni con disabilità anno scolastico 2010/2011 Sandro Silvestri USRV - Ufficio XI Ufficio Scolastico di Treviso

2 SCHEDA DI SEGNALAZIONE SCHEDA DI SEGNALAZIONE DIAGNOSI FUNZIONALE DIAGNOSI FUNZIONALE PROFILO DINAMICO FUNZIONALE PROFILO DINAMICO FUNZIONALE PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO LINGUAGGIO ICF STRUMENTI

3 ICF Classificazione Internazionale del Funzionamento della Disabilità e della Salute S copo generale Fornire un linguaggio standard e unificato per descrivere la salute e gli stati ad essa correlati

4 Classificazioni Internazionali sviluppate dallOrganizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ICD-10ICD-10ICFICF malattie disturbi lesioni funzionamento disabilità

5 PROFILO DINAMICO FUNZIONALE Aree selezionale dellICF COGNITIVA E DELLAPPRENDIMENTO COMUNICAZIONE RELAZIONALE MOTORIO-PRASSICA AUTONOMIA PERSONALE DI VITA PRINCIPALI (Autonomia sociale) ATTIVITA E PARTECIPAZIONE

6 Evitare situazioni pericoloseAutonomia sociale LavarsiAutonomia personale Uso fine della manoMotorio prassica Relazioni sociali informaliRelazionale ConversazioneComunicazione Focalizzare lattenzioneCognitiva - apprendimento CategorieAree ICF - Profilo Dinamico Funzionale esempi di categorie

7 Categoria D510 Lavarsi Lavare e asciugare il proprio corpo o parti di esso, utilizzando acqua e materiali o metodi di pulizia e asciugatura adeguati, come farsi il bagno, fare la doccia, lavarsi le mani e i piedi, la faccia e i capelli e asciugarsi con un asciugamano INCLUSIONI: lavare il proprio corpo o parti di esso e asciugarsi ESCLUSIONI: prendersi cura di singole parti del corpo (d520); bisogni corporali (d530) CODICE Definizione operativa Definizione operativa

8 //8 d815 Istruzione prescolastica X122 d810 Istruzione informale Acquisire consapevolezza della possibilità di situazioni pericolose e attivare semplici comportamenti di protezione/evitamento di fronte alle più gravi (esporsi nel vuoto, avvicinarsi al fuoco,,…) XX133 d571 Evitare situazioni pericolose per sé e per gli altri //9 d570 Prendersi cura della propria salute 6) AREA DELLAUTONOMIA SOCIALE Obiettivi prioritari di sviluppo con riferimento ai contesti di vita S-+FSS Funziona mento Descrizion e dellalunno Categorie Seconda parte Prima parte Profilo Dinamico Funzionale esempio di compilazione

9 Profilo Dinamico Funzionale esempio di compilazione XX122d440 uso fine della mano Potenziare la manualità tramite semplici esperienze sensoriali di base. X009 d435 spostare oggetti con gli arti inferiori X000 d430 sollevare e trasportare oggetti X000d420 Trasferirsi X011 d415 mantenere una posizione corporea x000 d410 cambiare la posizione corporea di base 4) AREA MOTORIO-PRASSICA Obiettivi prioritari di sviluppo con riferimento ai contesti di vita SV-+FSS Funziona mento Descrizione dellalunno Categorie Seconda parte Prima parte

10 Piano Educativo Individualizzato esempio di compilazione SCHEDA DI PIANIFICAZIONE [ parte 1] 4) Motorio-prassica AREA: INTERVENTO -SCUOLA INTERVENTO -EQUIPE INTERVENTO- FAMIGLIA INTERVENTO EXTRA- SCUOLA ATTIVITA, METODOLO GIE E FACILITATOR I (1) Attività manipolative in tutte le aree. Piccoli gruppi e momenti individuali. Materiali di tipo manipolativo. Terapia occupazionale. Momenti individuali e di piccolo gruppo. Strumenti specifici in uso del terapista. Attività manipolative. Materiale a disposizione a casa.

11 Piano Educativo Individualizzato esempio di compilazione SCHEDA DI PIANIFICAZIONE [ parte 2] 4) Motorio-prassica AREA: TEMPI DI REALIZZAZIO NE Primo quadrimestre. Ciclo di terapia.Primo quadrimestre. VERIFICA: TEMPI E STRUMENTI Verifiche bimestrali. Osservazione sistematica, occasionale e prove pratiche. Ogni fine ciclo di terapie (6 mesi). Osservazioni sistematiche. Comunicazioni scuola-famiglia. RISULTATI ATTESI Utilizzare in modo adeguato il materiale di uso quotidiano a scuola Utilizzare in modo adeguato il materiale di uso quotidiano in laboratorio Utilizzare in modo adeguato il materiale di uso quotidiano a casa


Scaricare ppt "I nuovi strumenti Sostegno agli alunni con disabilità anno scolastico 2010/2011 Sandro Silvestri USRV - Ufficio XI Ufficio Scolastico di Treviso."

Presentazioni simili


Annunci Google