La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Time management RCS Pubblicità Milano 1 dicembre 2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Time management RCS Pubblicità Milano 1 dicembre 2011."— Transcript della presentazione:

1 time management RCS Pubblicità Milano 1 dicembre 2011

2 2 Amate la vita ? Allora non sprecate il tempo, perché è la stoffa di cui è fatta la vita Benjamin Franklin

3 3 Cosè il tempo? E una risorsa limitata Non può essere sostituita da nessunaltra risorsa Non è accumulabile E deperibile: non è possibile immagazzinarlo E misurabile in modo oggettivo Ma ciascuno ne ha una percezione soggettiva Ogni giorno ne abbiamo tutti a disposizione la medesima quantità.

4 4 Dimmi: Quando ho un po di tempo … Mi piace andare a tempo di … (musicale) Non ho mai tempo di … Il tempo che verrà è tempo di … Unora sola ti vorrei … (dedicato a …) Se fossi una stagione, sarei … Se potessi rinascere, vorrei vivere nel … Mi chiamo … Vengo da …

5 Gestione del tempo 5 Il tempo è una risorsa, dobbiamo imparare a gestirlo. Per gestire il tempo occorrono: obiettivi chiari motivazione a raggiungerli strumenti di programmazione

6 Un obiettivo è … 6 uno stato desiderato raggiunto Immaginiamolo come fosse il fotogramma di una scena di un film in cui si riconosce che il risultato della nostra attività è stato pienamente raggiunto.

7 Un obiettivo ci serve per 7 sapere dove andare; definire in che direzione indirizzare i nostri sforzi. Nessun vento è favorevole al marinaio che non sa dove andare Seneca

8 Un obiettivo, quindi … 8 deve essere: immaginato come stato raggiunto; ben formulato; possibilmente per iscritto; dettagliato in sotto-obiettivi; definito come risultato di un piano di azione.

9 Un obiettivo ben formulato 9 Ha queste caratteristiche: S specifico. Che cosa esattamente voglio fare? M misurabile. Come valuterò il suo raggiungimento? A attraente. Perché sto facendo questo sforzo? R raggiungibile. Posso credere di raggiungerlo? T tempificato. Entro quando lo raggiungerò? Con quali tappe?

10 LObiettivo ed il Tempo 10 Ogni obiettivo ha: una scadenza; una durata dellazione che porta al suo raggiungimento. Ogni azione: ha delle priorità; prevede attività che vengono prima delle altre. Il piano di azione per raggiungere un obiettivo definisce: le priorità la sequenza delle attività le tappe intermedie di verifica.

11 La matrice di Eisenhower 11 Importanti ma non Urgenti Importanti ed Urgenti Poco Importanti e poco Urgenti Urgenti ma poco Importanti IMPORTANZAIMPORTANZA U R G E N Z A

12 La matrice di Eisenhower 12 IMPORTANZAIMPORTANZA U R G E N Z A Programmo tutto il tempo necessario Uso tutto il tempo necessario da subito Programmo spazi marginali e scadenze elastiche Uso il tempo che serve appena possibile

13 Programmare 13 Significa: distribuire le attività da svolgere con un ordine di priorità in un arco di tempo definito in base alle durate previste o necessarie per il conseguimento di un risultato atteso alla scadenza prefissata.

14 Il tempo per il successo 14 Quale che sia il nostro obiettivo (preparare un piatto di spaghetti o costruire una diga) il primo passo è: identificare le attività ed i compiti stimare questi ultimi in termini di durata esaminare le relazioni tra i compiti creare una programmazione con la sequenza delle attività/compiti

15 Un esempio di programmazione 15 Il mio obiettivo: mangerò un piatto di spaghetti al pomodoro davanti alla televisione guardando la partita.

16 Il mio obiettivo è ben formulato? 16 Sspecifico : mangio gli spaghetti guardando la partita Mmisurabile : a tavola in tempo per linizio della partita a mangiare un buon piatto di spaghetti Aattraente : non me la voglio perdere ma ho fame Rraggiungibile : inizia tra una mezzoretta e ce la posso fare Ttempificato : alle 21 devo essere a tavola a mangiare.

17 17 Scomposizione delle attività Attività principaliCompitiDurata a Organizzare 1 Prendere gli ingredienti 1 min 2 Preparare lattrezzatura per cucinare 2 min 3 Apparecchiare 2 min b Preparare la pasta 4Far bollire lacqua 8 min 5Versare la pasta nella pentola 1 min 6Salare, assaggiare e girare la pasta durante la cottura 10 min 7Scolare la pasta 1 min c Preparare il condimento 8Sminuzzare la cipolla 2 min 9Mettere lolio nella padella e soffriggere la cipolla 5 min 10Aggiungere i pelati al soffritto di cipolle 1 min 11Salare, assaggiare e girare il sugo 10 min 12Grattare il parmigiano 2 min d Andare a tavola 13Impiattare 1 min 14Condire 30 sec 15Sistemarmi a tavola 30 sec

18 a. Organizzare ATTIVITA aOrganizzare bPreparare la pasta cPreparare il condimento dAndare a tavola COMPITI 1Prendere gli ingredienti 2 Preparare lattrezzatura per cucinare 3Apparecchiare 4Far bollire lacqua 5 Versare la pasta nella pentola 6 Salare, assaggiare e girare la pasta durante la cottura 7Scolare la pasta 8Sminuzzare la cipolla 9 Mettere lolio nella padella e soffriggere la cipolla 10 Aggiungere i pelati al soffritto di cipolle 11 Salare, assaggiare e girare il sugo 12Grattare il parmigiano 13Impiattare 14Condire 15Sistemarmi a tavola 1 8 b. Preparare la pasta c. Preparare il condimento d. Andare a tavola 2 15 Il diagramma del Tempo (Gantt)

19 19 Il diagramma di Gantt Porta il nome dell'ingegnere che introdusse questo metodo agli inizi del 900. Il diagramma si realizza facilmente: una linea orizzontale in alto è suddivisa nellunità di misura del tempo sotto, partendo dallalto a sinistra, si riportano le attività o i compiti come segmenti della lunghezza equivalente alla loro durata. In questo modo si può avere una visione immediata dellintero piano di azione distribuito nel tempo; della fine di ogni attività o compito di quali attività o compiti possono essere svolti in contemporanea.

20 COMPITI 1Prendere gli ingredienti9 Mettere lolio nella padella e soffriggere la cipolla 2 Preparare lattrezzatura per cucinare 10Aggiungere i pelati al soffritto di cipolle 3Apparecchiare11Salare, assaggiare e girare il sugo 4Far bollire lacqua12Grattare il parmigiano 5Versare la pasta nella pentola13Impiattare 6 Salare, assaggiare e girare la pasta durante la cottura 14Condire 7Scolare la pasta15Sistemarmi a tavola 8Sminuzzare la cipolla … n. =compito/evento =durata =compiti collegati =compiti non collegati ,5 Pertt del progetto

21 21 Il PERT Sta per Program Evaluation and Review Tecnique ed è un diagramma: in cui le attività sono rappresentate con cerchi collegati tra loro attraverso frecce, in modo da visualizzare l'interdipendenza delle attività; sulle singole frecce è scritto il tempo di rilascio dellattività; quando un'attività non è interdipendente con altre, il cerchio si collega con l'evento finale con una linea tratteggiata.


Scaricare ppt "Time management RCS Pubblicità Milano 1 dicembre 2011."

Presentazioni simili


Annunci Google