La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sommario 1.Che studente sei? 2. Studio è…? 3. Come studiare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sommario 1.Che studente sei? 2. Studio è…? 3. Come studiare."— Transcript della presentazione:

1

2

3 Sommario 1.Che studente sei? 2. Studio è…? 3. Come studiare

4 1. Che studente sei? I professionisti ovvero gli intraprendenti I trascinati I non-studenti Concezione studio Negativa Utopica Generica Operativa

5

6 Lo studio meccanico o mnemonico è lo studio–assorbimento di nozioni slegate, generiche e pressoché inutili. E quel tipo di attività che giustamente ti annoia, perché riduce la tua umanità a spugna o a carta assorbente. Basato sulla lettura a voce alta e sulla ripetizione,ridotto a puro condizionamento, cioè ad un atto subìto, è un apprendimento di basso livello, perché non favorisce né il profitto intellettuale né la gioia dellimparare.

7 Lo studio assimilativo o concettuale si fonda sullassimilazione dei concetti o concettualizzazione. I concetti sono i significati. E siccome questi sono concretizzati e veicolati dalle parole, studiare significa assimilare dei contenuti (nozioni, informazioni, ecc) e nello stesso tempo arricchire sempre di più ed organizzare meglio il proprio vocabolario. Studiare in questo senso significa cercare di diventare padrone del linguaggio verbale, musicale, artistico, tecnico, ecc.

8 Lo studio è detto creativo o critico quando diventa attività in cui lo studente assume iniziative personali, formula giudizi, elabora concetti, controlla e verifica informazioni, mette al centro dellattività conoscitiva la persona, le sue domande. Questo tipo di studio viene sostenuto dalla presenza di adeguate ragioni personali, che tengano conto delle esigenze di verità e di felicità. Si tratta di uno studio che,inserito in un progetto di crescita della propria persona, di scoperta e di realizzazione del proprio compito nella società, diventa ricerca dellInfinito.

9

10 Studio= APPLICAZIONE ALLAPPRENDIMENTO DI UNA MATERIA

11 Tempo Applicarsi vuol dire piegarsi in modo da aderire… Intrapresa personale Sistematicità Tempo Quando ? Quanto? Per quanto tempo ?

12 lettura e studio dei testi scolastici e degli appunti a casa La giornata di studio può essere suddivisa in due momenti fondamentali: attività svolta a scuola

13 Quando studiare? le ore del mattino, a scuola maggiori sono lattenzione e la partecipazione a scuola, meno si deve lavorare a casa nel primo pomeriggio si possono fare i compiti più pesanti, concentrandosi su : 1. comprensione dei nuovi argomenti 2. svolgimento dei compiti scritti nel tardo pomeriggio e alla sera si può ripassare e memorizzare

14 MOMENTI FONDAMENTALI DI UNA LEZIONE, DA NON PERDERE, SONO Le spiegazioni del docente Le interrogazioni dei compagni Correzioni esercizi

15 Linea del tempo-studio

16 Criteri per la pianificazione dello studio Regia della giornata - Una pianificazione personale e personalizzata - Determinazione delle priorità - Il tempo dello studio

17 Le basi dello studio STUPORE ATTENZIONE DOMANDA A D A S V

18 4 a – Operazioni studio 1.Apprendere 2.Comprendere 3.Riprendere 4.Intraprendere INTELLIGENZAINTELLIGENZA DESIDERIO C U O R E

19 4 b – Operazioni studio LETTURA INTELLIGENTE 1.Globale 2.Intera 3.Selettiva sintesi Analisi sintesi Di cosa si tratta ? Di cosa parla ? Cosa dice attorno a ciò di cui parla? Verbalizzare Memorizzare Esercitare Paragonare Oltre la lettura 1.Apprendere 2.Comprendere 3.Riprendere 4.Intraprendere


Scaricare ppt "Sommario 1.Che studente sei? 2. Studio è…? 3. Come studiare."

Presentazioni simili


Annunci Google