La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

GESTIONE DEL PAZIENTE STOMIZZATO. Fase pre-operatoria Fase operatoria Fase post-operatoria Fase di stabilizzazione TERAPIA ENTEROSTOMALE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "GESTIONE DEL PAZIENTE STOMIZZATO. Fase pre-operatoria Fase operatoria Fase post-operatoria Fase di stabilizzazione TERAPIA ENTEROSTOMALE."— Transcript della presentazione:

1 GESTIONE DEL PAZIENTE STOMIZZATO

2 Fase pre-operatoria Fase operatoria Fase post-operatoria Fase di stabilizzazione TERAPIA ENTEROSTOMALE

3 Colloquio Psicoterapia Coinvolgimento della famiglia Sede della stomia GESTIONE DEL PAZIENTE STOMIZZATO FASE PRE-OPERATORIA

4 Reazione alla perdita dello sfintere anale Disagio per la capacità di sporcarsi Senso di mutilazione Senso di maggiore fragilità e minore attività del corpo GESTIONE DEL PAZIENTE STOMIZZATO FASE POST-OPERATORIA

5 Cura della stoma e cute peristomale Prevenzione e/o trattamento delle complicanze Scelta dellapparecchiatura GESTIONE DEL PAZIENTE STOMIZZATO FASE POST-OPERATORIA

6 FASE DELLA STABILIZZAZIONE CENTRO DI RIEDUCAZIONE GESTIONE DEL PAZIENTE STOMIZZATO

7 MI SENTO DIVERSO GESTIONE DEL PAZIENTE STOMIZZATO

8 Ridotto adattamento sessuale Ridotto reinserimento sociale Ridotta capacità lavorativa Ridotta occupazione del tempo libero GESTIONE DEL PAZIENTE STOMIZZATO

9 Cura della stoma e cute peristomale Regolazione dellalvo Apparecchiatura dello stoma Eliminazione degli odori GESTIONE DEL PAZIENTE STOMIZZATO CENTRO DI RIEDUCAZIONE

10 REGOLARIZZAZIONE DELLALVO Scuola Inglese Metodo dietetico Scuola Americana Scuola Americana Metodo dellirrigazione Metodo dellirrigazione GESTIONE DEL PAZIENTE STOMIZZATO

11 Cattivo odore da feci Cattivo odore da farmaci Cattivo odore da scarsa igiene Cattivo odore da malattia Cattivo odore da alimentazione (uova, cavoli, legumi, pesce …) ELIMINAZIONE DEGLI ODORI GESTIONE DEL PAZIENTE STOMIZZATO

12 INDICAZIONI ALLIRRIGAZIONE Colostomia definitiva Colostomia temporanea ( > 6 mesi) GESTIONE DEL PAZIENTE STOMIZZATO

13 Dieta sufficientemente regolarizzata Anziani, squilibrati, soggetti non autosufficienti Complicazioni della stomia Condizioni igienico-sanitarie precarie CONTROINDICAZIONI ALLIRRIGAZIONE GESTIONE DEL PAZIENTE STOMIZZATO

14 Evacuazione controllata ogni 2 o 3 giorni Impiego fisico vero e proprio del water Risparmio economico VANTAGGI DELLIRRIGAZIONE GESTIONE DEL PAZIENTE STOMIZZATO

15 Perforazione del colon Flogosi mucosa colon da lavaggio COMPLICANZE DELLIRRIGAZIONE GESTIONE DEL PAZIENTE STOMIZZATO

16 - Impiego costante - sempre alla stessa ora riflesso condizionato EVACUAZIONE METODO DELLIRRIGAZIONE GESTIONE DEL PAZIENTE STOMIZZATO

17 Clistere di 1l. H 2 O tiepida (5-15 minuti) Regolazione flusso H 2 O Irrigatore Sacca a fondo aperto TECNICA DELLIRRIGAZIONE GESTIONE DEL PAZIENTE STOMIZZATO

18 Norme igieniche elementari Massima accuratezza Giornaliera CURA DELLO STOMA E CUTE PERISTOMALE GESTIONE DEL PAZIENTE STOMIZZATO

19 Edema Ischemia Flogosi Stenosi Retrazione Prolasso Fistole Ernia Granulomi Dermatite Suppurazione peristomale COMPLICANZE DELLA STOMIA E CUTE PERISTOMALE GESTIONE DEL PAZIENTE STOMIZZATO


Scaricare ppt "GESTIONE DEL PAZIENTE STOMIZZATO. Fase pre-operatoria Fase operatoria Fase post-operatoria Fase di stabilizzazione TERAPIA ENTEROSTOMALE."

Presentazioni simili


Annunci Google