La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Quadro Normativo dal D.P.C.M. 5/12/1997 al progetto di Classificazione Acustica degli edifici Ing. Elvio Muretta Tecnico Competente in Acustica Iscrizione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Quadro Normativo dal D.P.C.M. 5/12/1997 al progetto di Classificazione Acustica degli edifici Ing. Elvio Muretta Tecnico Competente in Acustica Iscrizione."— Transcript della presentazione:

1 Quadro Normativo dal D.P.C.M. 5/12/1997 al progetto di Classificazione Acustica degli edifici Ing. Elvio Muretta Tecnico Competente in Acustica Iscrizione elenco dei tecnici competenti della Regione Marche con D.D. 20/TRA del 25/01/2006 Pescara, 26 maggio 2011 Seminario di aggiornamento sulle tecniche dellisolamento acustico dei massetti di sottofondo

2 QUADRO NORMATIVO: dal DPCM 5/12/97 al progetto di Classificazione Acustica – ing. Elvio Muretta 1. Circolare Ministeriale n del 30/04/1966 Criteri di Valutazione e Collaudo dei requisiti acustici nelle costruzioni edilizie Grandezze da misurare a)Isolamento acustico per via aerea di pareti divisorie interne e fra determinati ambienti b)Isolamento acustico per via aerea di solai c)Isolamento acustico per via aerea di pareti esterne d)Livello di rumore di calpestio di solai e)Rumorosità provocata da servizi e impianti fissi f)Rumorosità provocata da agenti atmosferici g)Coefficiente di assorbimento acustico h)Tempo di riverberazione Prime disposizioni in materia di isolamento acustico negli edifici

3 Seminario di aggiornamento sulle tecniche dellisolamento acustico dei massetti di sottofondo QUADRO NORMATIVO: dal DPCM 5/12/97 al progetto di Classificazione Acustica – ing. Elvio Muretta Prime disposizioni in materia di isolamento acustico negli edifici 1. Circolare Ministeriale n del 30/04/1966 Criteri di Valutazione e Collaudo dei requisiti acustici nelle costruzioni edilizie Isolamento per via aerea Determinato per differenza tra il livello di pressione sonora misurato nellambiente disturbante ed il livello di pressione sonora misurato nellambiente disturbato [per bande di ottava] Livello Rumore da calpestio Determinato dalla misura del livello di pressione sonora nellambiente sottostante quando sul pavimento del vano superiore agisce la macchina normalizzata generatrice di calpestio [per bande di ottava]

4 Seminario di aggiornamento sulle tecniche dellisolamento acustico dei massetti di sottofondo QUADRO NORMATIVO: dal DPCM 5/12/97 al progetto di Classificazione Acustica – ing. Elvio Muretta Prime disposizioni in materia di isolamento acustico negli edifici 1. Circolare Ministeriale n del 30/04/1966 Criteri di Valutazione e Collaudo dei requisiti acustici nelle costruzioni edilizie Definizione valori per edilizia sovvenzionata (in opera)

5 Seminario di aggiornamento sulle tecniche dellisolamento acustico dei massetti di sottofondo QUADRO NORMATIVO: dal DPCM 5/12/97 al progetto di Classificazione Acustica – ing. Elvio Muretta Prime disposizioni in materia di isolamento acustico negli edifici 2. Circolare Ministeriale del 22/05/1967 Criteri di Valutazione e Collaudo dei requisiti acustici negli edifici scolastici Adottando i concetti generali della Circ. Min. n.1769 del 30/04/66 sono fissati i nuovi indici per ledilizia scolastica di isolamento tra aule

6 Seminario di aggiornamento sulle tecniche dellisolamento acustico dei massetti di sottofondo QUADRO NORMATIVO: dal DPCM 5/12/97 al progetto di Classificazione Acustica – ing. Elvio Muretta Prime disposizioni in materia di isolamento acustico negli edifici 2. Circolare Ministeriale del 22/05/1967 Criteri di Valutazione e Collaudo dei requisiti acustici negli edifici scolastici Decreto Ministeriale del 18/12/1975 Norme tecniche aggiornate relative alledilizia scolastica, ivi compresi gli indici minimi di funzionalità didattica, edilizia ed urbanistica, da osservarsi nella esecuzione di opere di edilizia scolastica.

7 Seminario di aggiornamento sulle tecniche dellisolamento acustico dei massetti di sottofondo QUADRO NORMATIVO: dal DPCM 5/12/97 al progetto di Classificazione Acustica – ing. Elvio Muretta LEGGE 26 ottobre 1995 n.447 LEGGE QUADRO SULLINQUINAMENTO ACUSTICO Art.1 – Finalità della Legge La presente legge stabilisce i principi fondamentali di tutela dellambiente esterno e dellambiente abitativo dallinquinamento acustico, ai sensi e per gli effetti dellart. 117 della Costituzione Art.3 – Competenze dello Stato comma e) comma e) La determinazione, (…), con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministero dellambiente, (…), dei requisiti acustici delle sorgenti sonore e dei requisiti acustici passivi degli edifici e dei loro componenti, allo scopo di ridurre lesposizione umana al rumore. … + D.P.C.M. 5/12/97 Determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici

8 Seminario di aggiornamento sulle tecniche dellisolamento acustico dei massetti di sottofondo QUADRO NORMATIVO: dal DPCM 5/12/97 al progetto di Classificazione Acustica – ing. Elvio Muretta LEGGE 26 ottobre 1995 n.447 LEGGE QUADRO SULLINQUINAMENTO ACUSTICO Art.3 – Competenze dello Stato comma f) comma f) Lindicazione, con Decreto del Ministro dei Lavori Pubblici, (…), dei criteri per la progettazione, lesecuzione e la ristrutturazione delle costruzioni edilizie e delle infrastrutture dei trasporti, ai fini della tutela dallinquinamento acustico. + ???? Non ancora emanato

9 Seminario di aggiornamento sulle tecniche dellisolamento acustico dei massetti di sottofondo QUADRO NORMATIVO: dal DPCM 5/12/97 al progetto di Classificazione Acustica – ing. Elvio Muretta D.P.C.M. 5/12/1997 Determinazione dei Requisiti Acustici degli Edifici Il Decreto specifica i requisiti acustici prestazionali di componenti edilizi (partizioni verticali di facciata e di separazione tra unità immobiliari, solai e coperture) e di parti impiantistiche (impianti tecnologici a funzionamento continuo e discontinuo) in funzione della categoria stessa delledificio e dellambiente abitativo. Art. 1 – Campo di applicazione Art. 2 – Definizioni Art. 3 – Valori limite Art. 4 – Entrata in vigore Il presente decreto viene pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana ed entra in vigore dopo 60 giorni. [ovvero il 20 febbraio 1998] Solo 4 articoli…

10 Seminario di aggiornamento sulle tecniche dellisolamento acustico dei massetti di sottofondo QUADRO NORMATIVO: dal DPCM 5/12/97 al progetto di Classificazione Acustica – ing. Elvio Muretta D.P.C.M. 5/12/1997 Determinazione dei Requisiti Acustici degli Edifici …e due tabelle Tabella A: classificazione degli ambienti abitativi in cui si applica il decreto Tabella B: Requisiti acustici passivi degli edifici dei loro componenti e degli impianti tecnologici

11 Seminario di aggiornamento sulle tecniche dellisolamento acustico dei massetti di sottofondo QUADRO NORMATIVO: dal DPCM 5/12/97 al progetto di Classificazione Acustica – ing. Elvio Muretta D.P.C.M. 5/12/1997 Determinazione dei Requisiti Acustici degli Edifici R w R w - Indice di isolamento rumore aereo tra ambienti adiacenti e/o sovrapposti

12 Seminario di aggiornamento sulle tecniche dellisolamento acustico dei massetti di sottofondo QUADRO NORMATIVO: dal DPCM 5/12/97 al progetto di Classificazione Acustica – ing. Elvio Muretta D.P.C.M. 5/12/1997 Determinazione dei Requisiti Acustici degli Edifici D 2m,nT,w D 2m,nT,w - Indice di isolamento rumore aereo tra ambienti abitativi ed ambiente esterno

13 Seminario di aggiornamento sulle tecniche dellisolamento acustico dei massetti di sottofondo QUADRO NORMATIVO: dal DPCM 5/12/97 al progetto di Classificazione Acustica – ing. Elvio Muretta D.P.C.M. 5/12/1997 Determinazione dei Requisiti Acustici degli Edifici L n,w L n,w - Indice di isolamento rumore da calpestio (rumore impattivo)

14 Seminario di aggiornamento sulle tecniche dellisolamento acustico dei massetti di sottofondo QUADRO NORMATIVO: dal DPCM 5/12/97 al progetto di Classificazione Acustica – ing. Elvio Muretta D.P.C.M. 5/12/1997 Determinazione dei Requisiti Acustici degli Edifici L ASmax L ASmax – Rumorosità prodotta da impianti a funzionamento discontinuo (ascensori, scarichi idraulici, bagni, servizi igienici, rubinetteria)

15 Seminario di aggiornamento sulle tecniche dellisolamento acustico dei massetti di sottofondo QUADRO NORMATIVO: dal DPCM 5/12/97 al progetto di Classificazione Acustica – ing. Elvio Muretta D.P.C.M. 5/12/1997 Determinazione dei Requisiti Acustici degli Edifici L Aeq L Aeq – Rumorosità prodotta da impianti a funzionamento continuo (impianti di riscaldamento aerazione e condizionamento)

16 Seminario di aggiornamento sulle tecniche dellisolamento acustico dei massetti di sottofondo QUADRO NORMATIVO: dal DPCM 5/12/97 al progetto di Classificazione Acustica – ing. Elvio Muretta D.P.C.M. 5/12/1997 Determinazione dei Requisiti Acustici degli Edifici ANALISI CRITICA Errori su riferimenti a norme tecniche Lisolamento di facciata di un edificio dovrebbe dipendere dal contesto acustico ambientale in cui si trova ledificio Non viene considerato il problema delle unità abitative adiacenti (sullo stesso piano) nel caso del rumore da calpestio Non viene definito chiaramente il concetto di unità abitative (sono da intendersi tali anche le stanze dalbergo e le camere dospedale???)

17 Seminario di aggiornamento sulle tecniche dellisolamento acustico dei massetti di sottofondo QUADRO NORMATIVO: dal DPCM 5/12/97 al progetto di Classificazione Acustica – ing. Elvio Muretta D.P.C.M. 5/12/1997 Determinazione dei Requisiti Acustici degli Edifici ANALISI CRITICA Non è specificato se la verifica del rumore di calpestio si deve eseguire quando il locale emittente e quello ricevente sono allinterno di una stessa unità immobiliare. Non è specificato il grado di isolamento riguardante le partizioni verso locali non abitativi (esempio: autorimesse, vani scale, ecc) Mancanza di sanzioni amministrative dirette nel caso di mancata verifica dei requisiti acustici passivi.

18 Seminario di aggiornamento sulle tecniche dellisolamento acustico dei massetti di sottofondo QUADRO NORMATIVO: dal DPCM 5/12/97 al progetto di Classificazione Acustica – ing. Elvio Muretta D.P.C.M. 5/12/1997 Determinazione dei Requisiti Acustici degli Edifici D.P.C.M. che non prevede Sanzioni + = D.P.C.M. NON APPLICATO …fino alla Sentenza n. 2715/07 del 23/04/2007 con la quale il Tribunale di Torino condanna un costruttore (venditore) a risarcire lacquirente del 20% della somma versata per lacquisto dellimmobile a causa del mancato rispetto dei requisiti acustici passivi definiti dal D.P.C.M. 5/12/97 [rumore da calpestio pari a 70 dB a fronte dei 63 dB fissati dal Decreto] EQUAZIONE DEL DIRITTO VIOLATO

19 Seminario di aggiornamento sulle tecniche dellisolamento acustico dei massetti di sottofondo QUADRO NORMATIVO: dal DPCM 5/12/97 al progetto di Classificazione Acustica – ing. Elvio Muretta D.P.C.M. 5/12/1997 Determinazione dei Requisiti Acustici degli Edifici Sentenza che prevede risarcimento + = Pioggia di ricorsi e denunce!!! Corollario della Giustizia fai da te …fino alluscita della LEGGE 7 luglio 2009 n.88 Disposizioni per ladempimento di obblighi derivanti dallappartenenza dellItalia alle Comunità Europee Legge Comunitaria 2008

20 Seminario di aggiornamento sulle tecniche dellisolamento acustico dei massetti di sottofondo QUADRO NORMATIVO: dal DPCM 5/12/97 al progetto di Classificazione Acustica – ing. Elvio Muretta Con linserimento dellart. 11, comma 5, della legge 88 del 7 luglio 2009, si è avviata la fase del riordino della normativa sullinquinamento acustico. In attesa di tale riordino, la disciplina relativa ai requisiti acustici passivi degli edifici e dei loro componenti di cui allart. 3, comma 1, lett. e), della legge 447/1995, momentaneamente non trova applicazione nei rapporti tra privati e, in particolare, nei rapporti tra costruttori- venditori e acquirenti di alloggi sorti successivamente alla data di entrata in vigore della recente legge. In buona sostanza si è attuata una sospensione temporanea delle misure di tutela che, precedentemente, lacquirente poteva porre in essere nei confronti del costruttore in caso di vizio derivante da cattiva insonorizzazione. Questa innovazione introdotta non opera nei confronti delle azioni giudiziarie già pendenti, ma solo su quelle che sorgeranno eventualmente dopo lentrata in vigore della legge. Inoltre, la sospensione non è operante nei rapporti tra costruttori e pubbliche amministrazioni ma solo tra venditore e acquirente privato. LEGGE COMUNITARIA 2008 Legge n.88 del 07 luglio 2009 DURATA DELLA SOSPENSIONE 6 mesi a partire dal 29 luglio 2009 = 29 gennaio 2010

21 Seminario di aggiornamento sulle tecniche dellisolamento acustico dei massetti di sottofondo QUADRO NORMATIVO: dal DPCM 5/12/97 al progetto di Classificazione Acustica – ing. Elvio Muretta LEGGE COMUNITARIA 2008 Legge n.88 del 07 luglio gennaio 2010 SCADENZA SOSPENSIONE NESSUN RIORDINO DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI ACUSTICA LEGGE COMUNITARIA 2009 Legge n.96 del 4 giugno 2010 Art.15 Art.15 – Introduce una nuova proroga al riordino della normativa in materia di acustica, facendo slittare la scadenza di altri 6 mesi, spostandola di fatto al 29 luglio 2010

22 Seminario di aggiornamento sulle tecniche dellisolamento acustico dei massetti di sottofondo QUADRO NORMATIVO: dal DPCM 5/12/97 al progetto di Classificazione Acustica – ing. Elvio Muretta LEGGE COMUNITARIA 2009 Legge n.96 del 4 giugno 2010 Art.15 Art.15 – In attesa dell'emanazione dei decreti legislativi … la disciplina relativa ai requisiti acustici passivi degli edifici e dei loro componenti non trova applicazione nei rapporti tra privati e, in particolare, nei rapporti tra costruttori-venditori e acquirenti di alloggi, fermi restando gli effetti derivanti da pronunce giudiziali passate in giudicato e la corretta esecuzione dei lavori a regola d'arte asseverata da un tecnico abilitato Eliminato il riferimento allentrata in vigore della Legge, quindi sospesi i ricorsi per tutti gli edifici esistenti Asseverazione di Tecnico Abilitato su corretta esecuzione, dato largomento non può che riferirsi al rispetto dei requisiti acustici di cui al D.P.C.M. 5/12/97

23 Seminario di aggiornamento sulle tecniche dellisolamento acustico dei massetti di sottofondo QUADRO NORMATIVO: dal DPCM 5/12/97 al progetto di Classificazione Acustica – ing. Elvio Muretta LEGGE COMUNITARIA 2009 Legge n.96 del 4 giugno luglio 2010 SCADENZA SOSPENSIONE NESSUN RIORDINO DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI ACUSTICA NORMA UNI 11367:2010 Pubblicata il 22 luglio 2010 UNI 11367:2010 Acustica in Edilizia – Classificazione Acustica delle unità immobiliari – Procedura di valutazione e verifica in opera MA…

24 Seminario di aggiornamento sulle tecniche dellisolamento acustico dei massetti di sottofondo QUADRO NORMATIVO: dal DPCM 5/12/97 al progetto di Classificazione Acustica – ing. Elvio Muretta NORMA UNI 11367:2010 Acustica in Edilizia – Classificazione Acustica delle unità immobiliari – Procedura di valutazione e verifica in opera In attesa del decreto di riorganizzazione della normativa in materia di inquinamento acustico la Norma UNI 11367:2010 fissa i criteri della Certificazione Acustica delle unità immobiliari che, ad oggi, viene redatta solo su base volontaria.

25 Seminario di aggiornamento sulle tecniche dellisolamento acustico dei massetti di sottofondo QUADRO NORMATIVO: dal DPCM 5/12/97 al progetto di Classificazione Acustica – ing. Elvio Muretta Gran parte del progresso sta nella volontà di progredire (Seneca)


Scaricare ppt "Quadro Normativo dal D.P.C.M. 5/12/1997 al progetto di Classificazione Acustica degli edifici Ing. Elvio Muretta Tecnico Competente in Acustica Iscrizione."

Presentazioni simili


Annunci Google