La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il canto Cristiano Il canto nel Cristianesimo è un fatto presente da subito: come in ogni gruppo, riunione di amici, assemblea (la parola chiesa, dal greco,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il canto Cristiano Il canto nel Cristianesimo è un fatto presente da subito: come in ogni gruppo, riunione di amici, assemblea (la parola chiesa, dal greco,"— Transcript della presentazione:

1 Il canto Cristiano Il canto nel Cristianesimo è un fatto presente da subito: come in ogni gruppo, riunione di amici, assemblea (la parola chiesa, dal greco, significa letteralmente assemblea), si comincia a cantare. Nei primi secoli (per intenderci quelli della diffusione del cristianesimo e della sua persecuzione nellimpero romano) non abbiamo testimonianze dirette della pratica musicale dei cristiani.

2

3

4 Dopo leditto di Costantino cominciamo ad avere qualche testimonianza più precisa. Ad esempio, si sa per certo che i canti erano per sole voci, non accompagnati da strumenti

5 La voce Mentre Israele, nella preghiera, usava anche gli strumenti della creazione per meglio comunicare con Dio, la Chiesa, per diverse ragioni, considerava solo la voce umana degna di esprimere la gioia in Dio e la lotta con esso. Così nacquero i canti gregoriani, attraverso la cui purezza e luminosità percepiamo tutt oggi immediatamente la presenza di Dio Benedetto XVI

6 Aeterne Rerum Conditor ASCOLTO: Il testo di questinno è un grande capolavoro poetico che si deve a SantAmbrogio ( ), vescovo di Milano e dottore della Chiesa.

7 Artefice eterno delluniverso, tu che governi la notte e il giorno, e alterni i tempi coi tempi per toglierne la noia, già canta laraldo del giorno, sentinella della notte profonda, lume notturno per i viandanti, dividendo una parte della notte dall'altra. Al suo canto, svegliandosi, lucifero libera il cielo dalla tenebra, e le congreghe degli spiriti mali lasciano le vie del peccato.

8 Al suo canto il nocchiero riprende le forze e le onde del mare si placano; anche la pietra della Chiesa lava col pianto la sua colpa. A te, Cristo, re piissimo, e al Padre sia gloria, in unità con lo Spirito paraclito, per i secoli dei secoli.

9 IL MONACHESIMO A partire dal V-VI secolo il canto cristiano fiorisce in quella forma che, ancora oggi, chiamiamo canto gregoriano Con il diffondersi del monachesimo si amplia naturalmente anche il repertorio di canti Si sviluppano diverse tradizioni di canto, legate ai singoli ordini o monasteri Esigenza di una scuola

10 Tutto a memoria Come si vede anche dalla faccia di questi cantori, doveva essere molto difficile mandare tutti i canti a memoria

11 NEUMI Neuma=segno

12

13 Tanti monasteri, tanti neumi

14

15 Ammucchiata di neumi e notazione quadrata

16 Guido dArezzo ( ) Monaco a cui si deve linvenzione dei nomi delle note e un geniale sistema di «lettura sulla mano»

17 Inno di San Giovanni

18 Hildegarde von Bingen E uno dei personaggi femminili più affascinanti del Medioevo: l'unica suora che ha reso pubblica la sua musica e poi una donna politica, una drammaturga, una teologa, una mistica ed ancora un teorico di medicina!

19 Hildegard von Bingen

20 ASCOLTO: Ave Generosa


Scaricare ppt "Il canto Cristiano Il canto nel Cristianesimo è un fatto presente da subito: come in ogni gruppo, riunione di amici, assemblea (la parola chiesa, dal greco,"

Presentazioni simili


Annunci Google