La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Una rete tra scuole di I e di II grado e lUniversità degli Studi di Perugia Allinterno di INNOVADIDATTICA Concorso nazionale bandito dal MIUR Progetto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Una rete tra scuole di I e di II grado e lUniversità degli Studi di Perugia Allinterno di INNOVADIDATTICA Concorso nazionale bandito dal MIUR Progetto."— Transcript della presentazione:

1 Una rete tra scuole di I e di II grado e lUniversità degli Studi di Perugia Allinterno di INNOVADIDATTICA Concorso nazionale bandito dal MIUR Progetto Matematica & Realtà: XII Convegno – Esperienze a confronto – 27/04/10 Prof.ssa Mara Massarucci – Liceo Scientifico R. Donatelli- Terni

2 Le Premesse Matematica & Realtà: Matematica & Realtà: Fin dal 1998 il Liceo Donatelli collabora con il Progetto, con le classi di triennio, molti temi entrano nel curriculare di alcune classi PNI Rete Archimede: Rete Archimede: Nasce nel 2008, scuola capofila De Filis, Matematica & Realtà entra nella scuola secondaria di I grado e nel biennio della secondaria II grado Nel 2007 nasce il progetto nazionale di formazione per docenti di matematica della scuola secondaria di I grado e per il primo biennio della secondaria di II grado (Matematica Apprendimenti di Base in e-Learning)

3 Le motivazioni...ufficiali 1. I risultati delle indagini OCSE-PISA e prove INVALSI: la realtà non è pre-modellizzata non bastano le conoscenze teoriche 2. Indicazioni nazionali per il curriculo 3. Documento sugli assi culturali 4. OGGI: I nuovi programmi

4 Le motivazioni...meno ufficiali 1. Disaffezione dei ragazzi nei confronti della matematica 2. Necessità di confrontarsi con i nati digitali : Siamo entrati nellera digitale, caratterizzata da una generazione di giovani (nati digitali) che, formatisi sulle nuove tecnologie, le usano con grande disinvoltura e con sovrano opportunismo. Questa generazione interagisce con le strutture tradizionali, in particolare con la scuola, in modi nuovi, che investono tutti gli aspetti dell'individuo. Luso precoce dei dispositivi digitali porta a connessioni cerebrali diverse da quelle dei bambini abituati alla lettura. Ciò comporta cambiamenti epistemologici radicali, che investono tutti gli aspetti della comunicazione, della cultura e della società NASCERE DIGITALI, VERSO UN MUTAMENTO ANTROPOLOGICO? Giuseppe O. Longo

5 I nati digitali: No, you were not downloaded. You were born.

6 3. Combattere la moda, da parte di alcune personalità anche molto in alto nella scala sociale, di vantarsi del proprio analfabetismo matematico. 4. Riconoscere lanalfabetismo matematico in tutti i contesti: Le motivazioni...meno ufficiali

7 ... Per quanto riguarda i rinnovi: nel 2008 i rinnovi sono stati 386 mila, nel 2009, 528 mila, con un incremento di oltre il 50 per cento. Inoltre, i tempi medi assoluti di conclusione del procedimento si sono progressivamente ridotti, si è passati dai 303 giorni del 2007 (tempi medi per il rilascio del permesso) ai 271 del 2008, ai 101 del 2009, con una riduzione del 67 per cento rispetto al 2007 e del 63 percento rispetto al 2008, quindi di oltre il 120 per cento in due anni.... Le motivazioni...meno ufficiali CAMERA DEI DEPUTATI Seduta di mercoledì 10 marzo procedure per il rilascio ed il rinnovo del permesso di soggiorno. Interviene il Ministro dell'interno On. Maroni

8 Vanno valorizzate alcune idee luminose: a.Lidea di sommare due riduzioni percentuali di uno stesso anno rispetto ad anni diversi; b.Il dato finale del 120% che è un vero SUCCESSO!!! c.Non ultimo il fatto che sommando 63% e 67% il risultato sia oltre 120% La riduzione del 120% Insomma le motivazioni non mancano!

9 Nasce La Commissione Nazionale INVALSI, nominata per valutare i progetti candidati al bando Innovadidattica, ha finanziato complessivamente 45 progetti, di cui solo 3 nella Regione Umbria

10 La rete di scuole Liceo Scientifico R. Donatelli – Terni- Scuola Capofila Istituto Comprensivo De Filis - Terni Istituto Comprensivo Campomaggiore - Terni Liceo Classico Tacito - Terni S. Secondaria I grado Pascoli - Città di Castello ITIS Franchetti - Città di Castello Polo di CITTA di CASTELLO Polo di TERNI

11 Direzione progetto: D.S. A. Miceli La formazioneCoordinamento Università degli Studi di Perugia Dip. di Matematica e Informatica: Prof. P. Brandi Prof.ssa A. Salvadori Piano Nazionale Prof.ssa M. Massarucci 3 tutor senior – a livello di formazione di rete laboratorio 6 tutor junior – a livello di singola istituzione scolastica

12 Docenti della Scuola Secondaria di primo e di secondo grado si sono confrontati intorno a: modalità dapproccio alla disciplina; percorsi operativi, applicativi dapprendimento /insegnamento; metodologie di lavoro, integrazione con le nuove tecnologie, cooperazione in e-learning; condivisione di strumenti di valutazione e di modelli di certificazione delle competenze. Il progetto nato come continuità tra scuola secondaria di primo e di secondo grado, ha attivato forme di ricerca- azione anche con la scuola primaria.

13 Gli obiettivi di Per i docenti conoscere le varie fasi del processo di modellizzazione: analisi della problematica costruzione del modello studio del modello validazione del modello comprendere, applicare ed educare alla modellizzazione riflettere sullopportunità di un apprendimento laboratoriale: il Laboratorio di Matematica inteso come apprendimento percettivo learning by doing conoscere e utilizzare correttamente alcuni software, in particolare: foglio elettronico, software di geometria dinamica 2D e 3D realizzazione di un curricolo verticale di matematica

14 Gli obiettivi di Per gli alunni Da Competenze chiave di cittadinanza al termine dellistruzione obbligatoria : Imparare ad imparare Comunicare Collaborare e partecipare Agire in modo serio e responsabile Risolvere problemi Individuare collegamenti e relazioni Acquisire ed interpretare linformazione

15 Gli obiettivi specifici (declinati per competenze) Dagli assi culturali : Utilizzare le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico ed algebrico, rappresentandole anche sotto forma grafica Confrontare ed analizzare figure geometriche, individuando invarianti e relazioni Analizzare dati e interpretarli sviluppando deduzioni e ragionamenti, rappresentazioni grafiche, uso consapevole degli strumenti di calcolo e uso di applicazioni specifiche di tipo informatico Individuare le strategie appropriate per la soluzione di problemi Giocare con la matematica: osservare, descrivere ed analizzare diverse situazioni reali, naturali o artificiali, cogliendo invarianti e differenze, trovando il modello matematico.

16 Articolazione del Problemi presi dalla vita reale e non premodellizzati: Proporzionalità diretta e inversa; ripartizione semplice e composta; Dalla proporzionalità diretta alla funzione lineare. Riconoscere fenomeni lineari e non. GeoGebra Le trasformazioni, misurare con le proporzioni e le similitudini; rettangoli isoperimetrici e funzioni quadratiche; losservazione nel reale di grafici: le fontane. Cercare modelli matematici nei problemi proposti nelle competizioni matematiche, per sperimentare strategie risolutive singolarmente e in gruppo, esercitando la capacità di cooperazione.

17 Realizzazione del progetto Attività di formazione iniziale e in itinere dei docenti Attività dei docenti con gli alunni nelle classi- laboratorio, e nel laboratorio-classe: forte componente di ricerca ( dalla congettura alla risoluzione del problema ) e possibilità di esplorazione con le nuove tecnologie (calcolatrice, foglio di calcolo, software di geometria dinamica…) o con materiale povero (carta…). Gli stessi argomenti però sono affrontati con maggiore livello di dettaglio in base alla fascia scolastica di appartenenza del gruppo di allievi. Fine lavori (termine burocratico) e levento finale: I ragazzi si raccontano

18 I materiali per la formazione a)I materiali del progetto Matematica & Realtà, proff. P.Brandi e A. Salvadori dellUniversità degli Studi di Perugia; b)I materiali UMI-SIS-MPI raccolti nelle pubblicazioni La matematica per il cittadino (Curricolo verticale 6-19 anni) : i.Matematica 2001 (elementari +medie) ii.Matematica 2003 (I-IV Superiore) iii.Matematica 2004 (V Superiore); c)I materiali del Piano Nazionale di formazione presenti sulla piattaforma di e-learning dellAgenzia ANSAS (ex-INDIRE); d)I materiali già prodotti allinterno di Rete Archimede M&R 2009

19 I materiali del progetto Tutti i materiali del progetto: Il progetto e le unità nei dettagli, così come presentato allANSAS; I materiali della formazione dei due moduli e ; I verbali e la modulistica; Sul sito della prof.ssa Referente Mara Massarucci: Raggiungibile anche dal sito della scuola capofila L. Donatelli: La piattaforma di e-learning dellUniversità degli Studi di Perugia:

20 I numeri del progetto Scuole coinvolte: 6(4+2) Docenti coinvolti polo di Terni: 15 (tutti interni alla rete) polo di Città di Castello: 23 ( 8 docenti della rete+15 docenti esterni che hanno partecipato alla formazione) Classi coinvolte:16(12+4)

21 I materiali prodotti dai docenti Schede di lavoro per il laboratorio Schede di osservazione per il laboratorio Diari di bordo dei docenti corsisti Curricolo di matematica verticale per competenze

22

23 Levento finale dei ragazzi Il convegno nella mattinata 16 presentazioni Exhibit in mostra per lintera giornatacartelloni, software, specchi e materiali vari

24

25

26

27

28

29

30

31

32

33

34

35

36

37

38

39

40

41 Grazie per lattenzione Perugia 27 aprile 2010


Scaricare ppt "Una rete tra scuole di I e di II grado e lUniversità degli Studi di Perugia Allinterno di INNOVADIDATTICA Concorso nazionale bandito dal MIUR Progetto."

Presentazioni simili


Annunci Google