La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Fabrizio Dallari, Carlo Noè Coordinatori del Corso di Eccellenza in PM PERCORSO DI ECCELLENZA IN PROJECT MANAGEMENT 3 a edizione, Ottobre 2009 - Gennaio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Fabrizio Dallari, Carlo Noè Coordinatori del Corso di Eccellenza in PM PERCORSO DI ECCELLENZA IN PROJECT MANAGEMENT 3 a edizione, Ottobre 2009 - Gennaio."— Transcript della presentazione:

1 Fabrizio Dallari, Carlo Noè Coordinatori del Corso di Eccellenza in PM PERCORSO DI ECCELLENZA IN PROJECT MANAGEMENT 3 a edizione, Ottobre Gennaio 2010 In collaborazione con:

2 SOMMARIO Perché ? Il progetto e gli obiettivi formativi del PdE in PM Chi ? I destinatari Cosa ? Il percorso formativo e le aree tematiche Come ? Le metodologie didattiche Dove ? Luniversità Carlo Cattaneo

3 LA LAUREA SPECIALISTICA ALLA LIUC Lobiettivo è la qualificazione del curriculum studiorum su tematiche rilevanti per lingegnere gestionale attraverso: I percorsi di eccellenza Lo studio di fattibilità La tesi di laurea Le caratteristiche peculiari dei Percorsi di Eccellenza sono: 20 crediti formativi Docenti prevalentemente di estrazione industriale Didattica interattiva (stile master post-laurea) Piccole classi Valutazione basata su progetti Lezioni anche in lingua inglese

4 GLI OBIETTIVI FORMATIVI I mutamenti in atto nel contesto nazionale e internazionale stanno aumentando sempre più la tensione competitiva tra sistemi per la quale è richiesta una rapida evoluzione delle competenze necessarie per sostenere il nuovo livello di competitività. Il PdE in PM, fortemente innovativo e di alto profilo formativo, consente di acquisire una solida cultura tecnico-manageriale per affrontare con competenza i cambiamenti sempre più rapidi che spesso s'impongono nella gestione di progetti sia nelle imprese industriali sia in quelle di servizi (banche, assicurazione ecc.), che negli enti locali e nella pubblica amministrazione. Lobiettivo del PdE in PM è di quello di arricchire il bagaglio formativo degli allievi attorno alle problematiche del Project Management e, nellambito del corso di laurea in Ingegneria Gestionale, formare figure professionali capaci di progettare e gestire sistemi in contesti estremamente complessi ed eterogenei

5 I DESTINATARI Il PdE in PM è rivolto a: studenti del 5° anno in Ingegneria Gestionale che possono scegliere tra 4 indirizzi alternativi: Project Management, SOME, Finanza e International Business uditori esterni (prerequisito: laurea di primo livello) ca. 25 partecipanti A seguito del Corso, gli allievi che avranno conseguito una votazione superiore a 24/30 potranno accedere alla certificazione IPMA (International Project Management Association) level E

6 ARCHITETTURA DEL CORSO DI ECCELLENZA IN PM

7 IL PERCORSO FORMATIVO Il programma formativo del Percorso di Eccellenza in PM si è sviluppato in due parti : fase daula 9 settimane ottobrenovembre 156 ore project work 5 settimane dicembre Totale 184 ore daula 28 ore

8 LE METODOLOGIE DIDATTICHE Lapprendimento è valutato con diverse modalità: 40% prova scritta di valutazione individuale 40% master project work da svilupparsi in gruppi di 4-5 allievi 20% presentazione e discussione del project work davanti alla commissione d'esame unitamente ai contribution points maturati durante i momenti di lezione in aula Frequenza: per la forte interattività delle lezioni nonché la rigida sequenza degli argomenti era richiesta una continuità di presenza da parte dei partecipanti di almeno 80% della fase daula. La presenza media è stata del 93%

9 LE METODOLOGIE DIDATTICHE I moduli didattici sono ripartiti in : 40% Lezioni ex-cathedra 30% Lavori di gruppo su casi applicativi 30% Esercitazioni e simulazioni interattive Materiale didattico: Dispense fornite da ciascun docente Libri di testo: 1.Jack Meredith e Samuel J. Mantel (2007), Project management : a managerial approach, New York, Wiley 2.Michele Titolo (2005), La competizione internazionale nel mondo dell'impiantistica : l'acquisizione dei grandi progetti dal contraente generale, i suoi partner e i fornitori principali, Franco Angeli 3.Cagno E., Caron F., (2000), "Analisi dei rischi di progetto", CUSL, Milano Rivista International Journal of Project Management (biblioteca LIUC)

10 LA FACULTY Corso 3 - Project Risk Management: Prof. Enrico Cagno Professore Associato di Impianti Meccanici e Progettazione e Gestione dei Sistemi di Produzione presso la Facoltà di Ing. Industriale del Politecnico di Milano. Docente in numerosi Master nazionali sui temi dellAnalisi di Rischio e dellEfficienza nelle Operations. E autore di più di centottanta pubblicazioni, nazionali ed internazionali tra libri, contributi in libri, articoli su riviste e atti di convegni. Corso 2 - Proposal Management & Competitive Bidding : ing. Michele Titolo Ha lavorato per oltre quarantanni con società d'ingegneria e contracting in vari ruoli e in diversi paesi. È stato progettista, tecnologo, capo progetto e consulente. Direttore Commerciale estero nel gruppo Techint a Milano, Direttore del Marketing Strategico e Presidente della Belleli Ricerche, assistente alla Presidenza Tecnimont. Da oltre ventanni è docente nei Corsi di Formazione per Proposal e per Project Manager dellANIMP. È autore di due libri e di numerose pubblicazioni.. Laurea in Ingegneria Meccanica, attualmente è Director Special Projects in Tenova. Dopo iniziali attività in ambito universitario e CNR, ha sviluppato la sua carriera professionale in Techint prima come project engineer, successivamente come project manager e project director di importanti progetti industriali in Italia e all'estero. E' stato membro del comitato organizzatore dell'IPMA World Congress E' Presidente di "Italian Project Management Academy" e vice-Presidente di IPMA (International Project Management Association). Corso 1 - Project Management : ing. Roberto Mori

11 WHAT NEXT. Da Job 24 (12 novembre 2008)

12 WHAT NEXT. Certificazione IPMA (Level E) LIPMA (Italian Project Management Academy) ha deciso di offrire a tutti gli allievi LIUC che abbiano frequentato e superato positivamente il percorso di eccellenza in Project Management (20 CFU) la possibilità di accedere, a proprie spese (100), al primo livello di certificazione professionale per Project Manager (Level E) riconosciuto in tutto il mondo senza dover effettuare alcun ulteriore esame.

13 LA SEDE: LUNIVERSITÀ CARLO CATTANEO La sede del corso: Università Carlo Cattaneo - LIUC c/o Aule Ossola o Lab. Informatico Orario delle lezioni: 9: :30 alternativamente nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì (2 giorni interi a settimana)

14 CONTATTI Docenti: Enrico Cagno Roberto Mori ) Michele Titolo Coordinatori: Fabrizio Dallari - int. 268 Carlo Noè - int. 283 Tutor: Valentina Poletti - int Minimaster PM Orari, aule, slide:


Scaricare ppt "Fabrizio Dallari, Carlo Noè Coordinatori del Corso di Eccellenza in PM PERCORSO DI ECCELLENZA IN PROJECT MANAGEMENT 3 a edizione, Ottobre 2009 - Gennaio."

Presentazioni simili


Annunci Google