La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Metodi e didattiche delle attività sportive a.a. 2011/2012 Giorgio Merola

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Metodi e didattiche delle attività sportive a.a. 2011/2012 Giorgio Merola"— Transcript della presentazione:

1 Metodi e didattiche delle attività sportive a.a. 2011/2012 Giorgio Merola

2 Obiettivi Riflettere sugli aspetti psicologici e comunicativi implicati nellattività motoria e sportiva (utilizzando un metodo sperimentale e cooperativo) Proporre un modello teorico e applicativo per promuovere la trasversalità e il trasferimento dellapprendimento partendo dalla psicomotricità Rispondere ad esigenze pratiche dei corsisti (fornendo esempi pratici di realizzazione) Verso la realizzazione di un obiettivo comune

3 Le vostre aspettative… - Ho scelto di frequentare questo corso perché … - Da questo corso mi aspetto di … -Rimarrei deluso se il corso … -Si potrebbe lavorare bene se … -Una regola che vorrei proprio ci fosse è…

4 Programma Le abilità mentali nello sport La promozione delle competenze trasversali: metodi di osservazione e restituzione (attività pratica); le intelligenze multiple (intelligenza cinestesica) Intelligenze multiple e metacognizione: la metacognizione come ponte tra lapprendimento motorio e quello cognitivo; esercitazione pratica sullapprendimento cooperativo nello sport Area della comunicazione: competenze comunicative dellallenatore/insegnante e degli alunni; costruzione e condivisione di griglie di osservazione; attività esperienziali e sperimentali per promuovere la consapevolezza sul proprio modo di comunicare

5 Programma (2) Area del diagnosticare e dellauto-valutazione: imparare a conoscere se stessi e leggere i contesti attraverso lo sport; riconoscere il proprio stile cognitivo; promuovere lauto-efficacia, lautodeterminazione e la percezione di controllo Le emozioni nello sport: dalla teoria dellintelligenza emotiva al modello IZOF; influenza dello stato di attivazione in compiti motori; Mental training e tecniche di rilassamento Area dellaffrontare: imparare la resilienza in palestra; il goal setting dallo sport alla scuola; La psicologia positiva per promuovere il benessere nella pratica sportiva La psicomotricità: lapproccio di Le Boulch; esempi pratici per insegnare la matematica, la scrittura, la lettura, ecc attraverso il movimento

6 Alcune date importanti 02 aprile 23 aprile 30 aprile 07 maggio 14 maggio

7 Testi desame Lesame orale riguarderà lapprofondimento dei temi affrontati in aula. È richiesto lo studio di due testi a scelta tra i seguenti: Benedetti, Landi, Merola. Lo psicologo dello sport nella scuola calcio. Edizioni Luigi Pozzi Le Boulch: Leducazione del corpo nella scuola del domani. Edizioni Scientifiche Magi Benvenuti e Grimaldi. La matematica con il corpo. Edizioni Erickson Castelli e Bonaccorso. Allenatori e Insegnanti. Edizioni Correre Mogni: Un mondo di giochi. Edizioni Correre Polito: Atleti della mente. Editori Riuniti, Roma Trabucchi: Resisto dunque sono. Edizioni Corbaccio Agassi: Open. Einaudi Editore Dispense sullAchievement Goal Theory nello sport o capitolo a scelta dellHandbook of Sport Psychology (chiedere il pdf)

8 related related Cosè per te lo sport?

9 Alcuni esempi Attività piacevole Scaricare le tensioni Disciplina rispetto delle autorità Sacrificio Concentrazione Aggregazione Consapevolezza corpo/limiti Imparare a perdere Conoscere nuove persone Divertimento

10 Lo sport come strumento di apprendimento Lattività sportiva e motoria si presta allapplicazione dei modelli di apprendimento esperienziale (Kolb & Fry, 1975) in base ai quali: Il possesso di nuove acquisizioni, il cambiamento o la crescita, da parte di un soggetto, avvengono attraverso un processo integrato e circolare che inizia con lesperienza concreta, si arricchisce con losservazione riflessiva, giunge alla concettualizzazione astratta per poi dar luogo alla sperimentazione attiva. (Becciu, 2004)

11 Abilità mentali importanti nello sport CONTROLLO dei PENSIERI CONTROLLO dellATTENZIONE GESTIONE dello STRESS CONTROLLO delle IMMAGINI CONTROLLO dello STATO di ATTIVAZIONE FORMULAZIONE degli OBIETTIVI ABILITA MENTALI Martens, 1987


Scaricare ppt "Metodi e didattiche delle attività sportive a.a. 2011/2012 Giorgio Merola"

Presentazioni simili


Annunci Google