La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

OBIETTIVO TRASVERSALE

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "OBIETTIVO TRASVERSALE"— Transcript della presentazione:

1 OBIETTIVO TRASVERSALE
“Orientia…moci” OBIETTIVO TRASVERSALE Prendere coscienza di se stessi, delle proprie attitudini acquisendo la consapevolezza delle proprie capacità da poter spendere nella società ARTE ESTETICA “Io estetista” ARTE CULINARIA “Io cuoco” Cuoco per un giorno Maquillage

2 Il progetto nasce dalla constatazione che in molte classi, diversi alunni manifestano una certa “intolleranza” per i percorsi didattici codificati in quanto presentano dei deficit nel loro bagaglio culturale, che per diversificate motivazioni non hanno mai colmato. Ciò provoca un continuo accumulo di deficit che determina nei soggetti una “frustrazione”, un “disagio”, un “disinteresse” continuo per tutte le attività proposte con conseguente distrazione e ricerca di modalità per porsi al centro dell’attenzione, interrompere le lezioni in una parola tradurre la loro convinzione del “ non sono capace di…” in una serie di atteggiamenti poco consoni ad una istituzione scolastica. Questi ragazzi, di contro, se sul piano cognitivo stentano, manifestano un’intelligenza prettamente operativa che andrebbe coltivata, sarebbe opportuno, quindi, attivare percorsi rispondenti ai loro interessi, ai loro bisogni, operando così, anche una ricaduta sul piano didattico-cognitivo. Questa constatazione ha condotto il D.S. ed il suo staff ad attuare per questi ragazzi una modalità diversa di “fare scuola”.

3 Obiettivi formativi Obiettivi specifici Compito in situazione
Tabella A ARTE CULINARIA ARTE ESTETICA Obiettivi formativi Individuare e analizzare i comportamenti al fine di confrontarsi con gli altri e rafforzare l’autostima Interpretazione della realtà sociale e professionale Sviluppare una visione completa del sé, delle proprie attitudini e delle proprie capacità Discutere e argomentare le proprie esperienze formative formulando ipotesi,progettando e sperimentando nuove tecniche Obiettivi specifici Conoscere se stessi scoprendo nuovi interessi Rapportare ciò che si apprende all’esperienza personale Sviluppare la propria fantasia Cogliere le differenze e le affinità tra la cultura italiana e le altre culture Conoscere gli alimenti e la loro provenienza Cooperare ed interagire per l’elaborazione creativa dei contenuti Apprendere una gestione corretta del cibo, interpretando lo stato di benessere e/o di malessere che può derivare dalle alterazioni e da comportamenti a rischio Igiene, utensileria, ambienti e arredi della cucina, alimenti base,alimenti importati, ricette tipiche locali, nazionali, europee ed extra-europee Conoscere alcune usanze e tradizioni dei paesi stranieri in una prospettiva interculturale Cooperare ed interagire per l’elaborazione creativa dei contenuti Conoscere struttura e funzioni di organi e apparati del corpo umano Rappresentare nature morte e la figura umana Apprendere una gestione corretta del proprio corpo, interpretando lo stato di benessere e/o di malessere che può derivare dalle alterazioni e da comportamenti a rischio Riconoscere il ruolo della ricerca scientifica e della tecnologia nella vita quotidiana Maquillage e prodotti specifici Compito in situazione Realizzare un menu Realizzare un maquillage.

4 Tabella B Obiettivi trasversali Ambito Indicatori Descrittori
Socio - affettivo Atteggiamenti verso la comunità Rispetto delle regole dell’organizzazione scolastica Disponibilità a partecipare alle varie iniziative Disponibilità ad offrire il proprio contributo alle varie attività Conativo attenzione Concentrazione Interesse Impegno Applicazione Tolleranza alla fatica Autonomia ed organizzazione Predisposizione degli strumenti di lavoro Capacità di prendere iniziative Metodo di lavoro Impostazione del lavoro nei modi e nei tempi stabiliti Adattabilità Capacità di controllare situazioni nuove Capacità di ricercare soluzioni per problemi nuovi o imprevisti Curiosità ed interesse per il nuovo Responsabilità Capacità di mantenere gli impegni assunti Capacità di attribuire le cause del successo o dell’insuccesso del compito svolto Affettivo relazionale Auto ed eteropercezione Capacità di giudicare realisticamente se stessi Capacità di valutare oggettivamente gli altri Capacità di regolare il proprio comportamento a seconda delle situazioni Controllo Capacità di gestire i propri stati emozionali Capacità di gestire le proprie azioni Integrazione Disponibilità a collaborare con compagni e docenti Disponibilità agli scambi interpersonali Accettazione delle idee altrui Rispetto di sé e degli altri

5 A R E A L I N G U I S T I C O – S T O R I C O - G E O G R A F I C A
Scoprire attraverso brani antologici usi e costumi diversi dai propri Avviare un’attività di lettura e ricerca per apprezzare e scoprire la provenienza e l’origine degli alimenti. Scrivere un diario di bordo su cui appuntare esperienze e curiosità Localizzare su una carta geografica il luogo di provenienza degli alimenti e studiarne la morfologia e l’economia Prima e dopo la scoperta dell’America. ATTIVITA’ ARTE CULINARIA A R E A L I N G U I S T I C O – S T O R I C O - G E O G R A F I C A Scoprire, attraverso letture e ricerche, quali fenomeni hanno determinato le attuali “differenze” culturali nel campo estetico Avviare un’attività di lettura e ricerca per apprezzare usi, costumi diversi dai propri Scrivere un diario di bordo su cui appuntare esperienze e curiosità Localizzare da un punto di vista storico - geografico i primi prodotti usati per il maquillage ATTIVITA’ ARTE ESTETICA

6 A R E A L I N G U I S T I C O – S T O R I C O - G E O G R A F I C A
L’alimentazione dei romani Le civiltà precolombiane Le origini della patata Le origini del pepe Il viaggio del pomodoro Breve storia dello zucchero I vari tipi di zucchero Il sale L’alimentazione nel Medioevo L’alimentazione nella società contadina CONTENUTI ARTE CULINARIA A R E A L I N G U I S T I C O – S T O R I C O - G E O G R A F I C A L’estetica: ricostruzione storica, dalle civiltà fluviali ai tempi moderni Il massaggio: filo conduttore dalle donne patrizie alle beauty-farm Linfodrenaggio Depilazione L’importanza del manicure nell’estetica femminile Culture a confronto CONTENUTI ARTE ESTETICA

7 A R E A L I N G U I S T I C A ATTIVITA’ ARTE CULINARIA ATTIVITA’
Ricerca e studio delle usanze e tradizioni dei paesi stranieri in una prospettiva interculturale Produrre, attraverso indagini e documentazioni appunti che contengano i nomi degli alimenti nelle diverse lingue straniere Scrivere una semplice ricetta in lingua straniera ATTIVITA’ ARTE CULINARIA A R E A L I N G U I S T I C A Ricerca e studio delle usanze e tradizioni dei paesi stranieri in una prospettiva interculturale Produrre, attraverso indagini e documentazioni, appunti che contengano i nomi dei prodotti e delle tecniche usate nel maquillage in lingua straniera ATTIVITA’ ARTE ESTETICA

8 A R E A L I N G U I S T I C A CONTENUTI ARTE CULINARIA CONTENUTI
Denominazione degli alimenti Piramide Alimentare Luoghi di ristorazione Piatti tipici Alimenti a confronto CONTENUTI ARTE CULINARIA A R E A L I N G U I S T I C A CONTENUTI ARTE ESTETICA Denominazione dei cosmetici L’importanza del trucco nelle corti europee

9 A R E A ARTISTICO –TECNOLOGICO - SCIENTIFICA
Riproduzione di disegni aventi come soggetto “nature morte” Ricerca e studio della dieta mediterranea Raccolta e interpretazione di dati e tabelle per predisporre un menù equilibrato Cibo e proporzioni ATTIVITA’ ARTE CULINARIA A R E A ARTISTICO –TECNOLOGICO - SCIENTIFICA Riproduzione di disegni aventi come soggetto “la figura umana” Ricerca e studio dell’apparato tegumentario Ricerca e studio delle componenti chimiche presenti nei prodotti estetici Creazione di tabelle per elencare i danni arrecati da un uso improprio dei prodotti Prodotti, linee e misure ATTIVITA’ ARTE ESTETICA

10 A R E A ARTISTICO –TECNOLOGICO - SCIENTIFICA
La configurazione degli alimenti L’importanza di una corretta alimentazione I principi nutritivi La dieta mediterranea Le proporzioni La piramide alimentare CONTENUTI ARTE CULINARIA A R E A ARTISTICO –TECNOLOGICO - SCIENTIFICA La figura umana La cellula e la riproduzione cellulare Il tessuto epiteliale La pelle Il sistema linfatico La composizione chimica dei prodotti Prodotti, linee e misure CONTENUTI ARTE ESTETICA

11 A R E A E S P R E S S I V O - M O T O R I A
Attività motorie ed agonistiche tendenti a sottolineare l’importanza di una sana alimentazione nello sport Cibo ed energia La musicalità degli utensili ATTIVITA’ ARTE CULINARIA A R E A E S P R E S S I V O - M O T O R I A ATTIVITA’ ARTE ESTETICA Estetica e sport Maquillage in concerto

12 A R E A E S P R E S S I V O - M O T O R I A
CONTENUTI ARTE CULINARIA L’energia muscolare Carboidrati e proteine La storia della musica A R E A E S P R E S S I V O - M O T O R I A CONTENUTI ARTE ESTETICA Igiene e cura del corpo Il trucco delle orchestrali

13 Strategie metodologiche
Cooperative - learning Metodo induttivo - deduttivo Mappe concettuali Lezione frontale Braim-storming Metacognizione Dispense informative Laboratori

14 Criteri per la valutazione delle discipline
indici Conoscenza completa dei concetti, capacità di rielaborarli in modo appropriato e personale, di operare collegamenti di saper effettuare analisi e sintesi dei contenuti. Utilizzo appropriato e consapevole dei linguaggi specifici 9-10 Conoscenza completa dei concetti, capacità di rielaborarli in modo appropriato, di operare collegamenti e applicare modelli e procedure in situazioni nuove. Utilizzo appropriato dei linguaggi specifici 8 Conoscenza dei concetti nelle linee essenziali, capacità di rielaborarli in maniera adeguata e di operare semplici collegamenti. Utilizzo corretto dei linguaggi specifici 7 Conoscenza dei concetti nelle linee essenziali, capacità di rielaborazione semplice e corretta. Utilizzo adeguato degli strumenti logici ed operativi in situazioni semplici. Utilizzo accettabile dei linguaggi specifici 6 Conoscenza parziale e superficiale dei concetti, capacità di rielaborazione semplice e poco corretta. Difficoltoso l’utilizzo degli strumenti logici ed operativi anche in situazioni semplici. Utilizzo parziale ed improprio dei linguaggi specifici 5 Conoscenza lacunosa e frammentaria dei concetti. Molto difficoltoso l’utilizzo degli strumenti logici ed operativi anche in situazioni semplici. Utilizzo stentato dei linguaggi specifici 4

15 Disciplina Competenza Italiano Storia-Geografia Lingue comunitarie
Utilizzare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l’interazione comunicativa verbale in vari contesti Storia-Geografia Orientarsi nella complessità del presente, comprendere il cambiamento e la diversità dei tempi storici collocandoli secondo le coordinate spazio-temporali Lingue comunitarie Utilizzare una lingua straniera per i principali scopi comunicativi ed operativi Matematica Utilizzare gli strumenti matematici nelle situazioni reali Scienze Esplicitare, affrontare e risolvere situazioni problematiche sia in ambito scolastico che nell’esperienza quotidiana Tecnologia Predisporre processi e procedure atte a progettare oggetti fisici e grafici con corretta ed opportuna metodologia Arte e immagine Realizzare un elaborato personale e creativo, applicando le regole del linguaggio visivo utilizzando tecniche e materiali differenti Musica Analizzare gli aspetti formali e strutturali insiti negli eventi e nei materiali musicali Scienze motorie Concretizzare le abilità conseguite anche nei contesti di vita quotidiana in riferimento all’ educazione alla salute, all’instaurare corretti rapporti interpersonali, ad adottare comportamenti equilibrati dal punto di vista fisico –emotivo – cognitivo.

16 Indici (quantitativi)
Risultati generali attesi al termine del percorso multidisciplinare Tabella C Indicatori Descrittori Indici (quantitativi) Controllo Capacità di gestire i propri stati emozionali. 75% Capacità di gestire le proprie azioni. Comportamento Rispetto delle regole 80% Rispetto degli altri 85% Rispetto dell’ambiente 90% Autostima Fiducia nelle proprie capacità 60%

17 Risultati attesi in termini di:
Conoscenze Consapevolezza del campo d’azione del suo io, il quale risulta per lui ridimensionato dalla crescita della complessità della sua crescita Abilità Essere in grado di selezionare dati appresi ed organizzarli in un primo assessement , rinominare le realtà conosciute, sistemarle per la propria crescita Competenze Sviluppare la consapevolezza delle proprie attitudini e delle proprie capacità: “Io so fare”

18 Questionario di autovalutazione finale
Verrà somministrato un questionario finale per valutare il grado di soddisfazione degli allievi sul percorso formativo seguito. I dati ricavati ci aiuteranno a capire in quale misura il percorso attuato ha soddisfatto le esigenze degli allievi e quali miglioramenti si potranno apportare per il futuro.

19 Monitoraggio del percorso
“Orientia…moci”

20 1) Penso che il corso sia stato:

21 2) Frequentare il corso:

22 3) Penso che il "clima d'aula" (rapporti interpersonali, scambi di opinioni e materiale, ecc.) sia stato:

23 4) Durante le lezioni mi sono sentito:

24 5) L’insegnante esperto:

25 6) Le lezioni

26 7) Le attività sono state:

27 8) Durante le conversazioni:

28 9) Quando ho lavorato:

29 10) Il docente ha stimolato e motivato l’interesse in maniera

30 11) Le prove di verifica che ho svolto per me sono state:

31 12) Le lezioni sono state strutturate in modo:

32 13) Il tuo grado di soddisfazione complessiva del corso è


Scaricare ppt "OBIETTIVO TRASVERSALE"

Presentazioni simili


Annunci Google