La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di Abilità Informatiche Avanzate Prof. Marengo Agostino Studente: Ungaro Isabella Progettazione di un Data Base.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di Abilità Informatiche Avanzate Prof. Marengo Agostino Studente: Ungaro Isabella Progettazione di un Data Base."— Transcript della presentazione:

1 Corso di Abilità Informatiche Avanzate Prof. Marengo Agostino Studente: Ungaro Isabella Progettazione di un Data Base

2 1. ANALISI DEI REQUISITI: Si vuole progettare un DB per la gestione dei prestiti di una biblioteca personale. La progettazione deve tener conto di quanto è emerso dallanalisi: Il proprietario presta libri ai suoi amici, che indica con il nome o soprannome (per evitare omonimie) e fa riferimento ai libri attraverso i titoli (non possiede libri con lo stesso titolo); Quando presta un libro prende nota della data prevista di restituzione.

3 SCHEMA ENTITA- RELAZIONI: LIBRIAMICI PRESTITI N : N 1 N 1 N : :

4 PROGETTAZIONE CONCETTUALE: Sono state individuate 2 entità: Libri Amici LIBRI Per lentità LIBRI sono stati individuati i seguenti attributi: ID Libro Titolo Genere Scaffale (continua)

5 (segue) AMICI Per lentità AMICI sono stati individuati i seguenti attributi: ID Amico Nome (in alternativa soprannome) Telefono Indirizzo

6 PROGETTAZIONE LOGICA: DEFINIZIONE DELLE RELAZIONI LIBRIAMICI PRESTITI 1 : N N : 1 N : N (continua)

7 (segue) Dalla relazione N : N deriva unulteriore entità (PRESTITI), i cui attributi saranno: ID Prestito: codice univoco Campo Link alla Tabella LIBRI: definisce il libro che è stato prestato Campo Link alla Tabella AMICI: definisce a chi è stato prestato Data Prestito Data Restituzione

8 PROGETTAZIONE LOGICA: DEFINIZIONE DELLE CARATTERISTICHE DEGLI ATTRIBUTI Tabella LIBRI NOME CAMPO TIPO CAMPO DIMENSIONEVINCOLINOTE ID LIBRONumericoIntero LungoPrimary Key TITOLOTesto40Unique GENERETesto40Not Null SCAFFALETesto15Not Null

9 Tabella AMICI NOME CAMPO TIPO CAMPO DIMENSIONEVINCOLINOTE ID AMICONumericoIntero LungoPrimary Key NOME AMICOTesto20Not Null TELEFONO AMICO Testo15Not Null INDIRIZZO AMICO Testo40Not Null

10 Tabella PRESTITI NOME CAMPO TIPO CAMPO DIMENSIONEVINCOLINOTE ID PRESTITONumericoIntero LungoPrimary Key FK LIBRO - PRESTITO NumericoIntero LungoForeign KeyLink alla Tabella LIBRI FK AMICO - PRESTITO NumericoIntero LungoForeign KeyLink alla Tabella AMICI DATA PRESTITO Testo15Not Null DATA RESTITUZIONE Testo15Not Null

11 SCHEMA LOGICO: RELAZIONI PRESTITI ID PRESTITO FK LIBRO - PRESTITO FK AMICO - PRESTITO DATA PRESTITO DATA RESTITUZIONE AMICI ID AMICO NOME AMICO TELEFONO AMICO INDIRIZZO AMICO LIBRI ID LIBRO TITOLO GENERE SCAFFALE 1 1

12 2. BASE DI DATI OSPEDALE Individuare le chiavi ed i vincoli referenziali che sussistono nella Base di Dati in figura e che è ragionevole assumere siano soddisfatti da tutte le Basi di Dati sullo stesso schema. Individuare anche gli attributi sui quali possa essere sensato ammettere valori nulli. Le chiavi sono: Cod per la relazione PAZIENTI Paziente e Inizio per la relazione RICOVERI Matr per la relazione MEDICI Cod per la relazione REPARTI

13 I vincoli di integrità che esistono nel DataBase sono: Tra lattributo Paziente in RICOVERI e Cod in PAZIENTI Tra Reparto nella relazione RICOVERI e Cod nella relazione REPARTI Tra Primario in REPARTI e Matr nella relazione MEDICI Tra Reparto in MEDICI e Cod in REPARTI I valori nulli possono essere ammessi: Negli attributi Cognome e Nome nella relazione PAZIENTI Nellattributo Fine nella relazione RICOVERI Negli attributi Cognome e Nome nella relazione MEDICI Nellattributo Nome nella relazione REPARTI. Tutti questi attributi non sono chiavi e non hanno nessun vincolo di integrità referenziale.


Scaricare ppt "Corso di Abilità Informatiche Avanzate Prof. Marengo Agostino Studente: Ungaro Isabella Progettazione di un Data Base."

Presentazioni simili


Annunci Google