La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Financial Istruments IAS 32 IAS 39 IFRS 7 IFRS 9

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Financial Istruments IAS 32 IAS 39 IFRS 7 IFRS 9"— Transcript della presentazione:

1 Financial Istruments IAS 32 IAS 39 IFRS 7 IFRS 9
Date Financial Istruments IAS 32 IAS 39 IFRS 7 IFRS 9

2 Date Financial Instrument Gli IFRS sono principi di rappresentazione della realtà economica di un certa azienda o reporting entity Nell’ambito della realtà economica aziendale gli strumenti finanziari sono un’area molto importante con una presenza diffusa e un impatto rilevante sui risultati finanziari aziendali

3 IAS 32 Financial instruments: Presentation
Date IAS 32 Financial instruments: Presentation Definizione degli strumenti finanziari Azioni Proprie Compensazione di attività e passività finanziarie Classificazione Passività/Equity Strumenti cd. “ibridi” Esempio: Prestito obbligazionario

4 Date Strumenti Finanziari Uno strumento finanziario è qualsiasi contratto che dia origine a un’attività finanziaria per un’entità e ad una passività finanziaria o ad uno strumento rappresentativo di capitale per un’altra entità.

5 IAS 32 Financial instruments disclosure and presentation
Date IAS 32 Financial instruments disclosure and presentation ATTIVITA’ FINANZIARIA PASSIVITA’ FINANZIARIA STRUMENTO RAPPRESENTATIVO DI PN disponibilità liquide; diritto contrattuale a ricevere disp. liq. o un’altra att. fin; diritto cont. a scambiare strum. fin. a condizioni pot. favorevoli; strum. rapp. di patr. netto di un’altra impresa. Qualsiasi obbligazione contrattuale a: consegnare disponibilità liquide o un’altra attività finanziaria; scambiare strumenti finanziari con un’altra impresa a condizioni potenzialmente sfavorevoli. Qualsiasi contratto che rappresenti una partecipazione residua nell’attivo di un’impresa al netto di tutte le sue passività. STRUMENTO FINANZIARIO qualsiasi contratto che dia origine a:

6 Date Strumenti Finanziari Strumenti base o non-derivati: Strumenti di Debito Strumenti di Equity Strumenti Composti Strumenti derivati

7 Strumenti Finanziari Base
Date Strumenti Finanziari Base Strumenti di Debito Finanziamenti attivi e passivi (Loans) Obbligazioni Cambiali Corporate bonds Crediti e debiti commerciali (Receivables & payables)

8 Strumenti Finanziari Base
Date Strumenti Finanziari Base Strumenti di Equity Azioni Quote di capitale

9 IAS 32 Financial instruments: Presentation
Date IAS 32 Financial instruments: Presentation Azioni Proprie Classificate a riduzione del patrimonio netto e non tra le Attività Finanziarie. Nessuna rilevazione di utili o perdite a conto economico sia in fase di acquisto, di vendita e di emissione/annullamento poiché tali operazioni rappresentano trasferimenti tra azionisti uscenti e azionisti che continuano a detenere gli strumenti di patrimonio.

10 Strumenti Finanziari Base
Date Strumenti Finanziari Base Strumenti Composti Azioni privilegiate Obbligazioni convertibili Azioni di risparmio

11 Metodo del tasso di rendimento effettivo
Date Metodo del tasso di rendimento effettivo Il tasso di rendimento effettivo è il tasso che attualizza i pagamenti o incassi futuri stimati lungo la vita attesa dello strumento finanziario esattamente al valore netto contabile dell’attività o passività finanziaria.

12 Richiede l’utilizzo del metodo del tasso effettivo di interesse
Date Costo ammortizzato Costo Ammort. Valore di iscrizione iniziale Rimborsi di capitale Ammortamento complessivo delle differenze tra valore iniziale e a termine Svalutazioni durevoli o insolvenze - - = +/- Richiede l’utilizzo del metodo del tasso effettivo di interesse Nessuna opzione all’utilizzo del metodo a quote costanti

13 IAS 32 Financial instruments disclosure and presentation
Date IAS 32 Financial instruments disclosure and presentation Passività vs. Equity: classificazione Passività: Obbligazione a consegnare disponibilità liquide o altra attività finanziaria o a scambiare strumenti finanziari a condizioni potenzialmente sfavorevoli Equity: Interesse residuale nell’attivo di un’entità al netto di tutte le sue passività Strumenti composti (“ibridi”): Contengono entrambe le componenti

14 IAS 32 Financial instruments disclosure and presentation
Date IAS 32 Financial instruments disclosure and presentation Passività vs. Equity: classificazione (cont/d) La classificazione dipende alla sostanza e non dalla forma legale dello strumento Nel contesto dello IAS 32 il concetto di “sostanza” risponde alle seguenti domande: - esiste un obbligo legale o contrattuale al pagamento ? - il management ha la possibilità di evitare il pagamento ? - con quali modalità ed a seguito di quali eventi è dovuto il pagamento ?

15 IAS 32 Financial instruments: Presentation
Date IAS 32 Financial instruments: Presentation Classificazione Passività / Equity Passività: Obbligazione a consegnare disponibilità liquide o altra attivaità finanziaria o a scambiare strumenti finanziari a condizioni potenzialmente sfavorevoli Equity: Interesse residuale nell’attivo di un’entità al netto di tutte le sue passività Strumenti composti (cd. “ibridi”): Contengono entrambe le componenti

16 IAS 32 Financial instruments: Presentation
Date IAS 32 Financial instruments: Presentation Strumenti cd. “ibridi” Strumenti in cui è presente una componente di passività finanziaria ed una componente di patrimonio; lo IAS 32 prevede un solo metodo di separazione delle due componenti: - Passività: Valore passività similare che non contiene la componente di patrimonio - Equity: Valore residuale dopo aver sottratto la componente passività Es. prestito obbligazionario convertibile in azioni dell’emittente: Passività Patrimonio Capitale + Interessi Call option

17 IAS 32 Financial instruments disclosure and presentation
Date IAS 32 Financial instruments disclosure and presentation Prestito Obbligazionario convertibile: ESEMPIO Il 1° gennaio 2008 la società ha emesso n obbligazioni convertibili al tasso del 3,5% per un valore nominale totale di € 2milioni, scadente dopo 3 anni dalla data di emissione (salvo conversione) convertibile in azioni ordinarie della società in rapporto di 25 azioni da € 1,00 ogni € 100,00 di obbligazioni. L’interesse è pagabile annualmente al 31 dicembre. All’emissione, il tasso di interesse di mercato per un prestito simile ma senza l’opzione di conversione è pari al 4,5%.

18 IAS 32 Financial instruments disclosure and presentation
Date IAS 32 Financial instruments disclosure and presentation SOLUZIONE (1) Registrazione iniziale al 1° gennaio 2008 Valore attuale (al 4,5%) del titolo (€ 2milioni) pagabile alla fine dei tre anni Valore attuale (al 4,5%) degli interessi (€ ) pagabili annualmente nei tre anni Componente di debito Componente di patrimonio netto Totale

19 IAS 32 Financial instruments disclosure and presentation
Date IAS 32 Financial instruments disclosure and presentation In contabilità: Cassa a  Debiti Patrimonio netto Il valore dell’opzione di conversione pari € è determinata all’emissione del prestito e non viene successivamente rimisurato. L’ammontare è classificato come parte del patrimonio netto, ma non è incluso nel capitale sociale.

20 IAS 32 Financial instruments disclosure and presentation
Date IAS 32 Financial instruments disclosure and presentation (2) Al 31 dicembre 2008 Interessi a  Cassa Debiti Gli interessi sono calcolati al 4,5% su un debito di € La componente di debito al 31 dicembre è così determinata: Valutazione del titolo all’emissione Interessi Debito al 31 dicembre

21 IAS 32 Financial instruments disclosure and presentation
Date IAS 32 Financial instruments disclosure and presentation (3) Al 31 dicembre 2009 Interessi a  Cassa Debiti Gli interessi sono calcolati al 4,5% su un debito di € La componente di debito al 31 dicembre è così determinata: Debito al 31 dicembre Interessi Debito al 31 dicembre

22 IAS 32 Financial instruments disclosure and presentation
Date IAS 32 Financial instruments disclosure and presentation (4) Al 31 dicembre 2010 (prima della conversione/scadenza) Interessi a  Cassa Debiti Gli interessi sono calcolati al 4,5% su un debito di € La componente di debito al 31 dicembre è così determinata: Debito al 31 dicembre Interessi Debito al 31 dicembre

23 IAS 32 Financial instruments disclosure and presentation
Date IAS 32 Financial instruments disclosure and presentation (5) Conversione del titolo in azioni al 1° gennaio 2011 Ogni € 100 di obbligazioni sono convertiti in 25 azioni da € 1. Il numero totale di obbligazioni è Sono state quindi emesse azioni da € 1 per un totale di PN di €  a  Debiti Patrimonio netto Capitale sociale Sovrapprezzo azioni Con l’emissione viene estinta la quota di debito e l’opzione di conversione; nessun impatto a conto economico.

24 IAS 32 Financial instruments disclosure and presentation
Date IAS 32 Financial instruments disclosure and presentation (6) Prestito rimborsato al 1° gennaio 2011 (senza conversione)  a  Debiti Patrimonio netto Cassa (utili riportati a nuovo) Sebbene non specificato dallo IAS 32, si desume che l’ammontare inizialmente registrato come opzione di conversione (€ ) debba essere riclassificato come utili riportati nel patrimonio netto e non accreditato al conto economico.

25 IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement
Date IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement Ambito di applicazione Attività finanziarie – Classificazione e Valutazione Passività finanziarie – Classificazione e Valutazione Financial Derivatives Hedge Accounting: - Cash Flow Hedge - Fair Value Hedge - Hedge of a Net Investment Derecognition

26 IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement
Date IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement Ambito di applicazione Altri IAS Esclusioni Strumenti di debito di terzi Strumenti di capitale Crediti Debiti Alcuni derivati su azioni proprie Derivati: IRS Currency forward / Swap Opzioni acquistate/sottoscritte Derivati su variabili climatiche Future Società controllate Società collegate Joint ventures Benefici ai dipendenti Leasing Contratti assicurativi Pagamenti basati su azioni Considerazioni eventuali in merito a business combination Alcuni strumenti di capitale proprio Alcuni impegni creditizi Garanzie finanziarie classiche Contratti su merci ad “uso proprio”

27 IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement
Date IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement Rilevazione iniziale Le attività e le passività finanziarie sono iscritte in bilancio “quando, e solo quando, l’impresa diviene parte del contratto che identifica lo strumento finanziario”. Quando un’attività o passività finanziaria è rilevata contabilmente per la prima volta, essa deve: essere valutata al costo, ossia al fair value del corrispettivo pagato o ricevuto; includere i costi di transazione, ossia i costi direttamente attribuibili al processo di acquisizione.

28 IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement
Date IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement Il costo rappresenta il prezzo di mercato o, qualora non disponibile, il valore dei flussi di cassa attesi attualizzati al tasso di mercato prevalente per strumenti similari. I costi di transazione comprendono tutti i costi direttamente attribuibili all’attività/passività acquisita, con esclusione dei premi o sconti, dei costi di finanziamento e dei costi interni o di gestione indiretti. In particolare, includono: diritti e commissioni pagate ad agenti, consulenti o altri intermediari, contributi dovuti a organi regolamentari e alle borse valori, imposte e tasse.

29 IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement
Date IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement Classificazione Valutazione Not Attività FV through P/L Trading Fair value Variazioni di FV a CE Es. Derivati, crediti di trading FVO Loans and receivables Costo Ammortizzato Tasso di interesse effettivo Incluso crediti acquistati ma non di negoziazione Held-to-maturity Tainting rules Available-for-sale Fair value Variazioni di FV a PN Categoria residuale Passività Es. Derivati e short securities positions In sede di rilevazione iniziale e irrevocabile Altre passività finaziarie Tutte le passività non di trading e designate

30 IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement
Date IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement Classificazione FAIR VALUE OPTION (FVO) ammessa ai sensi dell’Amendments to IAS 39, Giugno 2005: “The Fair Value Option”. Limita la possibilità di classificare qualsiasi financial asset o liability al fair value con contropartita Conto Economico: Ciò è consentito solo nel caso in cui: elimina o riduce significativamente una inconsistenza da valutazione e/o classificazione (accounting mismatch); un gruppo di financial assets/liabilities è gestito e/o le sue performance sono valutate esclusivamente in base al FV (es. Venture Capital Market); contiene uno o più embedded derivatives da scorporare.

31 IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement
Date IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement Gerarchia del Fair Value Valutazione Successiva – FAIR VALUE MODEL Quotazioni di mercato (su mercati attivi) Valutazioni Tecniche (*) (in assenza di mkt) Costo al netto dell’impairment (solo per Equity instruments in assenza di mkt)

32 IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement
Date IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement Valutazione Successiva – AMORTISED COST MODEL L’obiettivo dell’applicazione del metodo del costo ammortizzato è giungere alla determinazione di un interesse che rappresenti il rendimento economico effettivo dell’investimento. L’amortised cost è calcolato attraverso la determinazione del tasso effettivo (IRR) che è il tasso che sconta esattamente, all’origine, i futuri flussi di cassa contrattuali del finanziamento al netto di tutti i costi di transazione direttamente attribuibili. Di seguito si riporta l’esemplificazione contenuta nello IAS 39 IG B.26

33 IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement
Date IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement Valutazione Successiva – AMORTISED COST MODEL La società A acquista a uno strumento obbligazionario con le seguenti caratteristiche: Scadenza a 5 anni Valore nominale: Tasso di interesse nominale: 4,7% (1.250 x 4,7% = 59)

34 IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement
Date IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement Valutazione Successiva – AMORTISED COST MODEL 1° anno 2° anno 3° anno 4° anno 5° anno 59 59 59 59 1309 - 1 - 2 - 3 - 4 - 5 1000 = 59*(1+i)+59*(1+i)+59*(1+i)+59*(1+i)+1309*(1+i) IRR=10%

35 IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement
Date IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement Valutazione Successiva – AMORTISED COST MODEL Costo tasso contrattuale 4,7% - scarto di emissione 250 (a) Costo amm. Inizio es (b) = (a) x 10% Interesse attivo (c) Cash flow (d )= (a) + (b) – (c) Fine es. X0 1.000 100 59 1.041 X1 104 1.086 X2 109 1.136 X3 113 1.190 X4 119 -

36 IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement
Date IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI Strumenti finanziari Valore basato su un sottostante Investimento iniziale nullo o limitato Regolamento differito definizione DERIVATI DI TRADING DERIVATI DI HEDGING DERIVATI INCORPORATI cd. “Embedded Derivatives”

37 IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement
Date IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI Tutti i derivati non sono più considerati “fuori bilancio” ma iscritti sopra la linea Tutti i derivati sono valutati al “Fair Value” Gli strumenti derivati sono sempre classificati come HFT ad eccezione di quelli designati come efficaci strumenti di copertura

38 Strumenti Finanziari Derivati - Esempi
Date Strumenti Finanziari Derivati - Esempi STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI Contratti a termine Interest Rate Swap (IRS) Future Option DERIVATI

39 IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement
Date IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement COSA SONO? CLAUSOLE (es. termini contrattuali) incorporate in uno strumento che produce effetti uguali a quelli di un derivato autonomo. DERIVATI INCORPORATI QUALI SONO GLI ASPETTI RILEVANTI? Può esserne richiesta la separazione dal contratto che “ospita” il derivato; Il derivato separato viene valutato sempre al FAIR VALUE

40 IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement
Date IAS 39 Financial instruments - recognition and measurement DERIVATI INCORPORATI - QUANDO SEPARARLI? E’ strumento di negoziazione o disponibile per la vendita le cui variazioni di FV sono già contabilizzate a C/E? SI Nessuna separazione NO Il derivato incorporato rientra nella definizione di derivato prevista dallo IAS 39? NO Nessuna separazione SI Le caratteristiche e i rischi del derivato incorporato sono correlate con quelle dello strumento principale? SI Nessuna separazione NO E’ possibile determinare in modo autonomo il fair value del derivato incorporato? NO L’intero contratto è classificato held for trading e valutato al fair value con imputazione a conto economico SI Si procede alla separazione contabile: il derivato incorporato segue le regole dello IAS 39 lo strumento principale segue lo IAS 39 o gli altri IAS applicabili

41 Derecognition di attività finanziarie IAS 39
Date Derecognition di attività finanziarie IAS 39

42 IAS 39 Derecognition La derecognition è determinata dal trasferimento del controllo sui diritti contrattuali dal venditore all’acquirente dell’attività. Il controllo è il diritto di ottenere i benefici da un’attività e di impedire che tali diritti siano ottenuti da altri. Nel verificare il trasferimento del controllo si deve considerare la sostanza più che la forma e tenere conto delle posizioni sia del venditore, sia dell’acquirente. I diritti o i rischi mantenuti dall’acquirente devono essere così significativi da far ritenere che il controllo non è stato trasferito e che non è appropriato eliminare l’attività dallo stato patrimoniale del venditore. aprile 2010

43 IAS 39 Derecognition Esempi di queste circostanze sono:
il venditore ha il diritto di riacquistare l’attività a prezzo diverso dal fair value; il venditore ha il diritto e l’obbligo di riacquistare le attività a condizioni tali che il compratore ottiene effettivamente un rendimento sull’ammontare prestato; il venditore ha mantenuto sostanzialmente tutti i rischi ed i benefici della proprietà in base ad un contratto swap di restituzione globale; il venditore ha mantenuto sostanzialmente tutti i rischi della proprietà a causa di un’opzione put senza condizioni detenuta dall’acquirente. Il controllo è passato all’acquirente se quest’ultimo è libero di vendere o dare in pegno approssimativamente il fair value dell’attività trasferita o ha la capacità di ottenere sostanzialmente tutti i benefici dell’attività trasferita aprile 2010

44 Derecognition di attività finanziarie
Date Derecognition di attività finanziarie Part or entire asset? Rights to cash flows expired? Derecognition Rights to cash flows transferred? Pass through arrangement? No derecognition Substantially all risks and rewards transferred? Substantially all risks and rewards retained? Control retained? Continuing involvement Consolidation NO YES

45 Derecognition di attività finanziarie
Date Derecognition di attività finanziarie Step 1 Consolidare tutte le subsidiaries (compresi i veicoli – Sic 12) Step 2 Determinare se la cessione riguarda una porzione di asset o la sua interezza Step 3 Identificare se i diritti sui cash flow sono scaduti Step 4 Identificare se i diritti sui cash flow sono stati trattenuti o se è stata assunta l’obbligazione a trasferirli al cessionario Step 5 Identificare se il cedente abbia effettivamente: trasferito sostanzialmente tutti i rischi e benefici trattenuto sostanzialmente tutti i rischi e benefici trattenuto il “controllo” sugli assets

46 Date IFRS 7 Disclosures

47 Cenni su IFRS Disclosure
Date Cenni su IFRS Disclosure Lo standard prevede che i soggetti interessati presentino un livello di informativa che permetta agli utenti di valutare: la significatività degli strumenti finanziari in relazione alla situazione finanziaria ed ai rischi economici di una entità (IFRS 7.7 – 30) la natura e l’estensione dei rischi che derivano dagli strumenti finanziari ai quali il soggetto è stato esposto durante il periodo e alla data di reporting e come il soggetto gestisce tali rischi (IFRS 7.31 – 42)

48 Cenni su IFRS Disclosure
Date Cenni su IFRS Disclosure Risks arising from financial instruments Qualitative Disclosure Credit risk Liquidity risk Market risk Quantitative Disclosure Credit quality Collateral Loan performance Maturity analysis for financial liabilities Sensitivity analysis for each type of market risk Interest rate risk Currency risk Other price risk Equity price risk Commodity price risk Risk of early repayment

49 Il progetto di modifica dello IAS 39
Date Il progetto di modifica dello IAS 39

50 Date La revisione dello IAS 39 - Il progetto di rivisitazione dello IAS 39 in tre fasi Exposure draft Finalizzazione Fase del Progetto IFRS 9 pubblicato il 12 novembre 2009 (scope: attività finanziarie ) Nel 2010: passività finanziarie Classification and 14 Luglio 2009 measurement Pubblicato il 5 novembre 2009 Commenti attesi per il 30 giugno 2010 Impairment Integrale sostituzione Dello IAS 39 fino 2010 Integrale sostituzione Hedge accounting Target: primo trimestre 2010 Dello IAS 39 fino 2010 Lo IASB a marzo 2009 ha pubblicato un exposure draft sulla derecognition, il progetto sarà completato a metà del 2010.

51 IAS 39 Financial istruments – future modifiche
La revisione dello IAS 39 – Chi coinvolge? Sono coinvolte le società che detengono financial assets o che hanno emesso financial liabilities. Lo “scope” del “nuovo” IAS 39 rimane invariato; Le regole recentemente emanate per le SME non sono modificate dal nuovo IAS 39. Le società che operano nel settore dei Financial Services sono particolarmente coinvolte, in quanto la maggioranza delle loro attività e passività sono rappresentate da financial instruments. Un nuovo standard IFRS 9: Financial Instruments sarà pubblicato, sostituirà lo IAS 39 interamente. aprile 2010

52 IFRS 9 Financial istruments
Due categorie di misurazione. Fair value Rilevante per consentire agli utilizzatori di comprendere gli effetti degli eventi economici correnti sulla società Amortized cost Fornisce informazioni utili quando lo strumento produce ritorni prevedibili basati su termini contrattuali e viene gestito sulla base dei cash flows generati contrattualmente , piuttosto che sui risultati della negoziazione

53 IFRS 9 Financial instruments
Transizione e data di efficacia Applicazione retrospettica con alcune esenzioni in transizione La “data di prima applicazione” è: Qualunque data di adozione dell’IFRS 9 tra l’emissione del principio e il 31 dicembre 2010 Dopo il 1 gennaio 2011, la data di inizio del “reporting period” in cui la società inizia ad applicare l’IFRS 9 Informazioni comparative obbligatorie solo per l’adozione dopo il 1 gennaio 2012 Adozione obbligatoria – 1 gennaio 2013 La data di adozione potrebbe subire modifiche in considerazione del completamento delle altre fasi di revisione dello IAS 39 e della fase 2 dell’IFRS 4

54 Add closing statement here
© 2010 PricewaterhouseCoopers. All rights reserved. “PricewaterhouseCoopers” refers to the network of member firms of PricewaterhouseCoopers International Limited, each of which is a separate and independent legal entity.


Scaricare ppt "Financial Istruments IAS 32 IAS 39 IFRS 7 IFRS 9"

Presentazioni simili


Annunci Google