La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

COMPETENZE SAPER FARE ( capacità, abilità, esperienza ) SAPER ESSERE (comportamenti, atteggiamenti, abilità sociali) SAPERE (conoscenze)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "COMPETENZE SAPER FARE ( capacità, abilità, esperienza ) SAPER ESSERE (comportamenti, atteggiamenti, abilità sociali) SAPERE (conoscenze)"— Transcript della presentazione:

1 COMPETENZE SAPER FARE ( capacità, abilità, esperienza ) SAPER ESSERE (comportamenti, atteggiamenti, abilità sociali) SAPERE (conoscenze)

2 LA NOZIONE DI COMPETENZAPER LA VITA LA NOZIONE DI COMPETENZA PER LA VITA Ha più facce, comporta: conoscenze conoscenze abilità abilità attitudini attitudini motivazione motivazione valori valori emozioni (emisfero destro intuitivo/ emozionale, emisfero sinistro logico/razionale) emozioni (emisfero destro intuitivo/ emozionale, emisfero sinistro logico/razionale)

3 LA SVOLTA DI PISA PISA (Programme for International Student Assessment) è lindagine internazionale dellOCSE sulle competenze funzionali (literacy) degli studenti di 15 anni, che si svolge ogni 3 anni (iniziata nel 2000) Verte su 3 aree: 1 ) la lettura 2) la matematica 3) le scienze L'attenzione non si focalizza sui contenuti curricolari, ma su come gli studenti sanno utilizzare conoscenze e capacità apprese a scuola per affrontare e risolvere problemi e compiti della vita quotidiana. L'attenzione non si focalizza sui contenuti curricolari, ma su come gli studenti sanno utilizzare conoscenze e capacità apprese a scuola per affrontare e risolvere problemi e compiti della vita quotidiana.

4 SANTAM-PISA SCUOLA DELLINFANZIA lavori coordinati da Simonetta Baritello e Cinzia Allais Prove su alcuni campi di esperienza: - IL CORPO E IL MOVIMENTO -I DISCORSI E LE PAROLE -LA CONOSCENZA DEL MONDO Bambini di 5 anni SCUOLA PRIMARIA lavori coordinati da Irene Alaimo Prove di LETTURA, MATEMATICA, SCIENZE Classi IV e V SCUOLA SECONDARIA lavori coordinati da Elisa Franchino e Sandra Martino Prove di LETTURA, MATEMATICA, SCIENZE Classi II e III TEMPI DI SOMMINISTRAZIONE: Aprile-Maggio 2009 CONFRONTO TRA COLLEGHI: inizio Giugno 2009

5 LA VALUTAZIONE IN SANTAM-PISA Si parte dalla definizione di cosa si intende per competenza Si parte dalla definizione di cosa si intende per competenza Sono definiti i livelli di competenza (basso, medio, alto), a cui corrispondono determinati punteggi nelle risposte ai test Sono definiti i livelli di competenza (basso, medio, alto), a cui corrispondono determinati punteggi nelle risposte ai test Nella costruzione di un test cè sempre unintroduzione che descrive una situazione reale Nella costruzione di un test cè sempre unintroduzione che descrive una situazione reale

6 PROVE SANTAM – PISA SCUOLA DELLINFANZIA

7 Scheda 4 RICONOSCIMENTO DI NUMERI I NUMERI Cerchia i numeri PENSI DI AVER SVOLTO LATTIVITA CORRETTAMENTE?

8 Scheda 6 VERBALIZZAZIONE DI UNA STORIA

9 Scheda 6 VERBALIZZAZIONE DI UNA STORIA 2 RACCONTA COME RISOLVERESTI IL BISTICCIO? PERCHE HAI RISOLTO IN QUESTO MODO?

10 PROVE SANTAM – PISA SCUOLA PRIMARIA

11

12

13

14 PROVE SANTAM – PISA SCUOLA SECONDARIA

15 DADI Domanda 1: DADI In questa fotografia vi sono sei dadi da gioco, denominati con le lettere da (a) a (f). Per tutti i dadi vale la seguente regola: il numero totale di punti su due facce opposte è sempre sette. Scrivi, in ogni casella, il numero di punti della faccia opposta di ciascun dado mostrato in fotografia. a d c e f babcdef

16 GRAFFITI Sono furibonda: è la quarta volta che il muro della scuola viene pulito e ridipinto per cancellare i graffiti. La creatività è da ammirare, ma bisognerebbe trovare canali di espressione che non causino ulteriori costi alla società. Perché rovinare la reputazione dei giovani dipingendo graffiti dove è proibito? Gli artisti di professione non appendono i loro dipinti lungo le strade! Al contrario, cercano fondi e diventano famosi allestendo mostre legalmente autorizzate. Secondo me gli edifici, le recinzioni e le panchine nei parchi sono opere darte in sé. È davvero assurdo rovinare larchitettura con i graffiti e, peggio ancora, il metodo con cui vengono realizzati distrugge lo strato di ozono. Davvero non riesco a capire perché questi artisti criminali si diano tanto da fare, visto che le loro opere darte vengono cancellate sistematicamente. Olga Sui gusti non si discute. La società è invasa dalla comunicazione dei messaggi pubblicitari. Simboli di società, nomi di negozi. Grandi poster invadono i lati delle strade. Sono tollerabili? Sì, per la maggior parte. E i graffiti, sono tollerabili? Alcuni dicono di sì, altri no. Chi paga il prezzo dei graffiti? In fin dei conti, chi paga il prezzo degli annunci pubblicitari? Giusto. Il consumatore. Chi ha affisso i tabelloni, ha forse chiesto il vostro permesso? No. Allora perché chi dipinge graffiti dovrebbe farlo? Il proprio nome, i nomi delle bande e delle grandi opere pubbliche: non è solo una questione di comunicazione? Pensiamo ai vestiti a strisce e quadri apparsi nei negozi qualche anno fa. E allabbigliamento da sci. I motivi e i colori sono stati presi in prestito direttamente dai variopinti muri di cemento. È piuttosto curioso che questi motivi e colori vengano accettati ed ammirati, mentre i graffiti dello stesso stile sono considerati orrendi. Tempi duri per larte. Sofia

17 DOMANDA 1 Perché Sofia fa riferimento alla pubblicità? DOMANDA 2 Lo scopo di ciascuna di queste lettere è di A spiegare che cosa sono i graffiti. B esprimere unopinione sui graffiti. C dimostrare la popolarità dei graffiti. D far sapere quanto costa cancellare i graffiti. DOMANDA 3 In una lettera possiamo riconoscere il contenuto (le cose che dice) e lo stile (il modo in cui è scritta). Indipendentemente da quella con cui sei daccordo, secondo te quale lettera è migliore? Giustifica la tua risposta facendo riferimento al modo in cui è scritta una delle due lettere, o entrambe. DOMANDA 4 Con quale delle due autrici delle lettere sei daccordo? Spiega la risposta con parole tue, facendo riferimento a quanto affermato in una o in entrambe le lettere.

18 Ci domandiamo:Chi sono io per essere brillante, magnifico, pieno di talento, favoloso? In realtà, chi sei tu per non esserlo? … Quando ci liberiamo delle nostre paure, la nostra presenza automaticamente libera gli altri. Nelson Mandela GRAZIE E….BUONA PASQUA!!!


Scaricare ppt "COMPETENZE SAPER FARE ( capacità, abilità, esperienza ) SAPER ESSERE (comportamenti, atteggiamenti, abilità sociali) SAPERE (conoscenze)"

Presentazioni simili


Annunci Google