La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

GLI EFFETTI DI UNA BOLLA SPECULATIVA MONDIALE La crisi del 1929.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "GLI EFFETTI DI UNA BOLLA SPECULATIVA MONDIALE La crisi del 1929."— Transcript della presentazione:

1 GLI EFFETTI DI UNA BOLLA SPECULATIVA MONDIALE La crisi del 1929

2 La crescita del mercato americano negli anni Venti Le industrie americane producono e vendono grandi quantità di beni di consumo durevole, come automobili, lavatrici, frigoriferi, radio, aspirapolvere La domanda cresce e con essa la produzione e i profitti. Alcuni acquirenti ricorrono al credito e se ne avvantaggiano le banche Nasce lillusione della crescita continua

3 La bolla speculativa Il mercato si satura e le vendita cominciano a calare Ma la Borsa non se ne accorge e continua a crescere. Piccoli e grandi investitori continuano a scommet- tere sulla crescita continua Il prezzo delle azioni sale, trascinato dalla sola speculazio- ne e non da una reale crescita industriale BOLLA SPECULATIVA

4 Il crollo di Wall Street La bolla speculativa scoppia nellottobre 1929: gli investitori cominciano a vendere Tra il 21 e il 29 ottobre (martedì nero) crolla il valore dei titoli azionari alla Borsa di Wall Street Entrano in crisi non solo i piccoli investitori, ma anche le stesse banche che hanno investito in azioni

5 La crisi Le banche in crisi non riescono a riscuotere i crediti (concessi a medio- lungo termine), e perciò hanno difficoltà a pagare gli interessi sui depositi I risparmiatori allora richiedono indietro le somme depositate, ma le banche non hanno liquidità sufficiente e alcune dichiarano fallimento Le banche più solide restituiscono i fondi depositati, ma non hanno più riserve da prestare alle industrie Le industrie chiudono o almeno riducono il personale e/o gli stipendi e/o i prezzi al consumo (nella speranza di vendere di più)

6 Gli effetti della crisi Disoccu- pazione e stipendi bassi Povertà diffusa Crollo della domanda Fallimento di imprese e di banche in tutti gli Stati Uniti

7 Il Piano Dawes del 1924 Gli U.S.A finanziano la Germania La Germania può pagare ai vincitori Francesi, Inglesi e Italiani le indennità di guerra Francia, Inghilterra, Italia, ecc. pagano gli interessi agli U.S.A.

8 Come la crisi coinvolge la Germania Gli USA non finanziano più lindustria tedesca, anzi chiedono indietro i soldi prestati Le banche tedesche non sono più in grado di rendere i soldi Le banche tedesche non finanziano pèiù lindustria di quel Paese Le industrie tedesche chiudono, licenziano o riducono gli stipendi Crollo della domanda, crollo dei prezzi, disoccupazione

9 Come la crisi coinvolge lEuropa Francia, Inghilterra, Italia, ecc. non ricevono più finanziamenti dagli USA né indennità dalla Germania La banche smettono di finanziare lindustria Le industrie falliscono o almeno licenziano e/o riducono gli stipendi Disoccupazione e povertà diffusa Crollo della domanda e dei prezzi

10 Primi tentativi di soluzione Svalutazione della moneta per stimolare le esportazioni Ma i Paesi innalzano i dazi per proteggere lindustria nazionale CROLLA IL COMMERCIO INTERNAZIONALE LA CRISI NON È RISOLTA

11 Le iniziative del presidente americano Hoover Il presidente H.C. Hoover (Partito Repubblicano) Concede prestiti alle banche e alle aziende Per mantenere il bilancio federale in pareggio riduce le spese (servizi pubblici) e aumenta le tasse LA CRISI NON È RISOLTA Hoover perde le elezioni del 1932 e viene eletto FRANKLIN DELANO ROOSEVELT (Partito Democratico)

12 Il new deal del presidente F.D. Roosevelt Maggiori poteri alla Banca Federale (Federal Reserve) Controllo sulla Borsa di Wall Street Assistenza statale a poveri e disoccupati Concessione di crediti agli agricoltori o a chi si trova in difficoltà con le banche Vasto programma di lavori pubblici per assumere disoccupati e realizzare nuove infrastrutture (dighe, ponti, strade, scuole, campi sportivi, centrali elettriche, ecc.) Si ammette un po di disavanzo pubblico Gli Stati Uniti sono in netta ripresa economica Roosevelt verrà eletto per ben quattro mandati, sino alla sua morte

13 Nel Regno Unito 1. Aumento delle tasse e riduzione della spesa pubblica: non si risolve la crisi 2. Svalutazione della sterlina 3. Creazione del Commonwealth e intensificazione dei rapporti commerciali interni ad esso 4. Riduzione delle imposte e relativa ripresa

14 In Francia 1. Continue crisi di governo: nessuno sa cosa fare : vittoria del Fronte Popolare alle elezioni (Léon Blum) maggiori diritti e maggiori stipendi agli operai aumento dei prezzi al consumo 3. Crollo del governo di sinistra nel 1938

15 In Germania Crescente successo elettorale del Partito Nazional- Socialista 18,3 % nel ,3 % nel 1932 IL PRESIDENTE PAUL VON HINDERBURG CHIAMA ADOLF HITLER A FORMARE IL GOVERNO IL 30 GENNAIO DEL 1933 NASCE IL TERZO REICH

16 In Italia 1. Piano di lavori pubblici (bonifica integrale, costruzioni di città e di edifici) 2. Sostegno alle banche (IMI, 1931) mediante la concessione di finanziamenti statali e alle industrie (IRI, 1933) mediante lacquisto di partecipazioni azionarie 3. Legge bancaria del 1936 (in vigore sino al 1993): 1. La Banca dItalia diventa di diritto pubblico (prima era una S.p.A.) e controlla le altre banche 2. Le banche ordinarie non possono erogare crediti a medio-lungo termine, riservati a istituti di credito speciali da esse finanziati 3. Le banche ordinarie non possono possedere quote significative di partecipazione industriale 4. Autarchia I risultati sono migliori che altrove: disoccupazione solo al 4 %, ma stipendi meno elevati per operai e contadini N.B. In Italia limpatto della crisi è meno forte perché il nostro Paese era meno esposto sui mercati finanziari e sul sistema internazionale di crediti


Scaricare ppt "GLI EFFETTI DI UNA BOLLA SPECULATIVA MONDIALE La crisi del 1929."

Presentazioni simili


Annunci Google