La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IT Enterprise Architecture - Fondamenti teorici e aspetti pratici Analisi della sua applicazione nella BNL - Gruppo BNP Paribas Facoltà di Scienze Matematiche.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IT Enterprise Architecture - Fondamenti teorici e aspetti pratici Analisi della sua applicazione nella BNL - Gruppo BNP Paribas Facoltà di Scienze Matematiche."— Transcript della presentazione:

1 IT Enterprise Architecture - Fondamenti teorici e aspetti pratici Analisi della sua applicazione nella BNL - Gruppo BNP Paribas Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di laurea in Informatica Specialistica Candidato: Simone Cortellesi Matricola: Relatore:Correlatore: Romano BoniMauro Bufano A/A 2009/2010

2 Piano della tesi LEnterprise Architecture Scenario e trend del mercato ICT bancario Lapproccio di urbanizzazione Lurbanizzazione del sistema IT della BNL Applicazione dei modelli in BNL

3 LEnterprise Architecture LEnterprise Architecture è lorganizzazione fondamentale di un sistema, incarnata nelle sue componenti, nelle loro relazioni reciproche e con lambiente, e nei principi che ne regolano la progettazione e levoluzione American National Standards Institute / Institute of Electrical and Electronics Engineers (ANSI/IEEE) Obiettivi dellEnterprise Architecture: ambiente IT unificato con sistemi standardizzati principi di governance per assecondare le strategie del business allineamento, normalizzazione, riutilizzo delle risorse IT metodi comuni per la gestione dei progetti IT visione dinsieme del sistema informativo LEnterprise Architecture, o architettura dimpresa, rappresenta un modello per destinare le risorse dellambiente IT di unimpresa in modo ottimale e conforme agli obiettivi a sostegno delle funzioni di business.

4 Scenario e trend di mercato Evidenze Survey 2009 Abi Lab Aree prioritarie dintervento: miglioramento dei sistemi IT: consolidamento, riduzione dei costi rinnovamento dei canali di contatto con la clientela integrazione di realtà aziendali in seguito a fusioni/riorganizzazioni compliance Principali trend evolutivi di mercato: Modernizzazione dei sistemi legacy Integrazione del ciclo di vita delle applicazioni Riuso dei servizi di business Abilitazione della multicanalità Orientamento verso una visione per processi: Mappatura dei processi Modello architetturale comune LInformation and Communication Technology rappresenta per unimpresa bancaria una componente essenziale del funzionamento e delloperatività aziendale, ma anche una fondamentale leva su cui agire per conseguire obiettivi strategici e di business definiti.

5 Framework di urbanizzazione Livello di Business strutturazione delle attività di business processi di business struttura gerarchica dei processi Livello Funzionale strutturazione in blocchi funzionali comunicanti legame con il business Livello Applicativo strutturazione in blocchi software comunicanti descrizione delle applicazioni organizzazione dei dati Livello Tecnologico strutturazione delle infrastrutture tecniche hardware, software, reti di comunicazione Il sistema IT può essere definito come l'insieme dei mezzi utilizzati per generare, memorizzare, elaborare e riprodurre le informazioni necessarie per il corretto funzionamento di unimpresa. Per descrivere il sistema IT viene utilizzato un framework di riferimento composto da quattro livelli:

6 Lapproccio urbanistico - Parte I MetamodelloVisione strategica insieme degli strumenti formali e dei concetti utilizzabili per definire il modello di rappresentazione del sistema strutturazione gerarchica per blocchi logging e tracciabilità rappresentazione della missione e degli obiettivi dellimpresa articolazione della visione attraverso obiettivi strategici e sotto-obiettivi definizione del perimetro dintervento supporto degli obiettivi strategici implementazione dei processi di business

7 Lapproccio urbanistico - Parte II StrategiaDiagramma aziendaleOrganigramma formalizzazione e specifica delle scelte aziendali verso il team di urbanizzazione ed il management IT consapevolezza degli interessi strategici dellimpresa visione dello sviluppo dei sistemi informatici commitment del management dipartimenti della banca management e comitati divisione di supporto al business divisione di promozione del business sintesi organizzativa visione dinsieme legami esterni È una visione dellimpresa che mostra le entità che la compongono, le attività e i flussi informativi scambiati.

8 Lapproccio urbanistico - Parte III Modello dei processiModello funzionaleModello applicativo visione complessiva dei processi classificazione dei processi in processi operativi e processi di supporto definizione delle priorità per la riconfigurazione matrice processi/obiettivi Tassonomia dei Processi Bancari ABI continuità tra visione per processi e strutturazione applicativa delloperatività definizione della parte di processo da automatizzare, finalizzata alla definizione di funzioni riutilizzabili legame tra Modello funzionale e Tassonomia dei Processi corrispondenza tra funzionalità e applicazioni modelli ABI di architetture applicative e best practice Front Office/Accesso Middle Office/Supporto Back Office/Operations Common/Servizi comuni indicazioni infrastrutturali

9 Il processo di urbanizzazione in BNL Approccio metodologico utilizzato nel progetto di cartografia applicativa in BNL:

10 Il Metamodello BNP Paribas Insieme Funzionale Architettura Funzionale Dominio Funzionale Gruppo di funzioni Funzione Tema DInformazione Informazione si compone Sistema Informatico Blocco applic. Dominio applicativo Componente applicativo Schema di dati Strutture di dati Dati si compone Architettura ApplicativaArchitettura di Business Processo generico Attività utilizza Messaggio Funzionale riceve trasmette Servizio utilizzasi compone Sistema Informativo globale si compone Gruppo applicativo si compone è messa in opera si compone Evento Procedura scatena / produce è responsabile Concetto si componeveicola riceve Architettura Tecnica Componente tecnico métier Componente tecnico di base è implementata Macro-funzione si compone Operazione AttoreRisorsa si compone concatenasi compone scatena / produce organizza utilizzarealizza corrisponde Processo Specializzato Macro Processo mette in opera 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 0,n 1,n 0,n 1,n 0,n0,1 0,n 1,n 0,n 0,1 0,n 1,n 1,1 1,n 0,n 1,n 1,1 0,n 1,n 1,1 0,n 1,n 0,n 1,n 1,1 0,n 1,n 0,n organizza 1,1 0,n trasmette 0,n 1,1 Canale di scambio applicativo trasmette 0,n 1,1 0,n 1,1 riceve Messaggio applicativo veicola 0,n 1,n Sito Informatico accoglie 1,1 1,n Server è installata 1,n Istanza di base di dati / file utilizza 1,n 0,n 1,1 1,n utilizza 1,1 1,n Scambio applicativo trasmette riceve 0,n 1,n 1,1 Applicazione utilizza 1,n è installata è messa in opera Sistema Informativo si compone 1,n Scambio funzionale riceve trasmette 1,n1,1 0,n

11 Insieme Funzionale Architettura Funzionale Dominio Funzionale Gruppo di funzioni Funzione Tema DInformazione Informazione si compone Sistema Informatico Blocco applic. Dominio applicativo Componente applicativo Schema di dati Strutture di dati Dati si compone Architettura ApplicativaArchitettura di Business Processo generico Attività utilizza Messaggio Funzionale riceve trasmette Servizio utilizzasi compone Sistema Informativo globale si compone Gruppo applicativo si compone è messa in opera si compone Evento Procedura scatena / produce è responsabile Concetto si componeveicola riceve Architettura Tecnica Componente tecnico métier Componente tecnico di base è implementata Macro-funzione si compone Sistema Informativo si compone Operazione AttoreRisorsa si compone concatenasi compone scatena / produce organizza utilizzarealizza corrisponde Processo Specializzato Macro Processo mette in opera 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 1,1 1,n 0,n 1,n 0,n 1,n 0,n0,1 0,n 1,n 0,n 0,1 0,n 1,n 1,1 1,n 0,n 1,n 1,1 0,n 1,n 1,1 0,n 1,n 0,n 1,n 1,1 0,n 1,n 0,n organizza 1,1 0,n trasmette 0,n 1,1 Canale di scambio applicativo trasmette 0,n 1,1 0,n 1,1 riceve Messaggio applicativo veicola 0,n 1,n Sito Informatico accoglie 1,1 1,n Server è installata 1,n Istanza di base di dati / file utilizza 1,n 0,n 1,1 1,n utilizza 1,1 1,n Scambio applicativo trasmette riceve 0,n 1,n 1,1 Scambio funzionale riceve trasmette 1,n1,1 0,n Applicazione utilizza 1,n è installata è messa in opera Il Metamodello - Perimetro BNL

12 Patrimoni Applicazioni si compone Mercati tratta Prodotti/Servizi Famiglia Classe si compone tratta Sponsor Canali espone Prodotti gestiti dal componente e relativa gerarchia Applicazioni cui sono associati i componenti Patrimoni associati alle applicazioni e ai componenti Sponsor che usufruisce del componente applicativo Canale su cui il componente opera Mercato coperto dal componente fa riferimento richiede

13 Il Modello Funzionale BNL

14 Posizioni & Indicatori Controparti Eventi Unità Organizzative Prodotti & Servizi Accordi Il Modello Informativo BNL Il Modello delle Informazioni è basato sui Concetti standard definiti nel modello di gruppo BNP Paribas Il modello BNL comprende: 6 Concetti base 190 Temi di Informazione ripartiti sui Concetti base Standard di Nomenclatura Un tema informativo può essere di proprietà di un solo componente applicativo, anche se non di suo utilizzo esclusivo es. informazioni anagrafiche, patrimoniali, scoring (concetto Controparte)

15 Vista Cliente Referenziali Governance Canali Interoperabilità e Disaccoppiamento Core Banking Infrastrutture comuni Il Modello Applicativo BNL (logico)

16 Il Modello Applicativo BNL

17 Agenzie a presidio del territorio Sistema centralizzato di operatività telefonica ATM, POS, Internet Banking Attività commerciali sulla rete diretta Front-end di accesso a reti di distribuzione diversificate Esempi di blocchi Applicativi BNL gestisce operativamente i canali di contatto con la clientela è responsabile delle funzioni di identificazione, autenticazione, profilazione dei messaggi, tracciatura delle attività svolte, gestione degli alert, reporting a supporto delle attività di marketing/commerciali 3. Canali9.7 Disaccoppiamento Operativo Caratteristiche: disponibilità delle informazioni uniformità delle interfacce trattamento e recupero dati Componenti: Back-End dei componenti operazionali Back-End dei canali telematici Garantisce la consistenza, la quadratura e lunivocità delle informazioni

18 Applicazione dei modelli in BNL - 1 Rappresentazione di progetto al Comitato Architetture: Campagna promozionale ATM Ambito progettuale: Promozione di campagne commerciali del marketing strategico su un nuovo canale (ATM), in maniera non indifferenziata Obiettivi: Aumento dei livelli di contatto commerciale con la clientela Conduzione di campagne senza il ricorso a strumenti di posta Sviluppo dei contatti con il cliente in maniera integrata tra i diversi canali di contatto Interventi architetturali: Modifiche al sistema Advertising del Web-ATM per gestire campagne istituzionali e politiche di indirizzamento Creazione del concetto di campagna e dellassociazione cliente/campagna su Web-ATM Apertura del nuovo canale ATM sul sistema di Campaign Management T-CRM

19 Applicazione dei modelli in BNL - 2

20 Conclusioni Vantaggi: project management efficiente definizione di un linguaggio unificato a livello aziendale possibilità di compiere valutazioni in maniera coerente e di presentare in forma standard al management il valore delle soluzioni che vengono proposte valutazione più efficace, condivisa e meno costosa delle soluzioni garanzia del carattere permanente degli investimenti miglioramento dellaccessibilità, interoperabilità, integrità e coerenza dei sistemi Punti dattenzione: livello di dettaglio del controllo degli aspetti architetturali dei progetti IT sviluppare una visione globale dei processi e definizione del ruolo del process owner integrare la visione funzionale/applicativa con quella prettamente tecnologica corretto dimensionamento organizzativo per la gestione delle architetture Lesperienza della Banca Nazionale del Lavoro rappresenta uno dei casi di successo in Italia.

21 Conclusioni disegno e monitoraggio di processi organizzativi definiti e applicati per la gestione dei progetti IT definizione dei livelli di controllo degli elementi che compongono larchitettura capacità di intercettare e tracciare il cambiamento dei sistemi modello di banca orientato al dialogo e alla partecipazione ruolo della tecnologia a supporto commitment del management aziendale Per implementare efficacemente lEnterprise Architecture occorre quindi raggiungere un corretto equilibrio tra:


Scaricare ppt "IT Enterprise Architecture - Fondamenti teorici e aspetti pratici Analisi della sua applicazione nella BNL - Gruppo BNP Paribas Facoltà di Scienze Matematiche."

Presentazioni simili


Annunci Google