La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Leggere un film. fotografa la realtà in movimento fotografa la realtà in movimento esprime sentimenti ed emozioni esprime sentimenti ed emozioni Il cinema.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Leggere un film. fotografa la realtà in movimento fotografa la realtà in movimento esprime sentimenti ed emozioni esprime sentimenti ed emozioni Il cinema."— Transcript della presentazione:

1 Leggere un film

2 fotografa la realtà in movimento fotografa la realtà in movimento esprime sentimenti ed emozioni esprime sentimenti ed emozioni Il cinema

3 SoggettistaSoggettistaSceneggiatoreSceneggiatore ProduttoreProduttore Aiuto regista RegistaRegista Segretaria di produzione Segretaria Realizzazione di un film

4 RegistaRegista CostumistaCostumista Direttore della fotografia fotografiaScenografoScenografoFonicoFonico Attrezzista Pittore di scena ArredatoreAttrezzista Arredatore TruccatoriParrucchieriSarteTruccatoriParrucchieriSarte MicrofonistaMicrofonista OperatoreOperatore Ciacchista, Capo Macchinista, Aiuto Operatore, Fotografo di scena Capo elettricista, Elettricisti, Gruppisti AttoriAttori ProtagonistiProtagonistiCaratteristiCaratteristiGenericiGenericiComparseComparse

5 La luce L'inquadraturaL'inquadratura Sorgente fisica nel cinema l'unità minima nel discorso filmico Elementi fondamentali

6 La luce Per illuminare una scena si usano contemporaneamente: Luce principale (chief light) Luce principale (chief light) Luce diffusa (fill light) Luce diffusa (fill light) Controluce (back light) Controluce Per illuminare il soggetto si utilizza: Di taglio FrontaleFrontaleControluceControluce Dall'AltoDall'Alto Dal basso

7 L'inquadraturaL'inquadratura Unità minima del discorso cinematografico Definisce lo spazio colto dall'obiettivo In modo particolare definisce il rapporto tra: 1) Ambiente 2) Oggetti 3) Persone Inoltre ci rivela l'atteggiamento dell'autore nei confronti della realtà messa in scena. distanza della macchina da presa (MdP) da ciò che si vuole filmare distanza della macchina da presa (MdP) da ciò che si vuole filmare

8 Campo lunghissimo (C.L.L.) Le figure umane appaiono lontanissime, quasi all'orizzonte

9 Campo lungo (C.L.) Le figure sono più vicine, ma sempre a distanza superiore ai 30 metri

10 Campo medio (C.M.) Le figure non distano più di 30 metri

11 Figura intera (F.I.) I personaggi sono inquadrati nella loro interezza

12 Piano americano (P.A.) La figura umana viene inquadrata fino all'altezza delle ginocchia

13 Mezza figura (M.F.) I personaggi sono inquadrati per metà

14 Primo piano (P.P.) Riprende solo il volto (figura umana)

15 Primissimo piano (P.P.P.) Riprende in modo ancor più ravvicinato il personaggio (figura umana)

16 Dettaglio (D.) Evidenzia un oggetto o una sua parte in modo molto ravvicinato

17 Campo totale (C.T.) Distanza che inquadra tutti i personaggi in azione

18 Movimenti della Macchina da Presa (MdP) 1) Panoramica OrizzontaleOrizzontaleVerticaleVerticaleObliquaObliqua 2) Carrellata In avanti IndietroIndietroCircolareCircolareVerticaleVerticale

19 Da questo procedimento si originano gli stacchi e i raccordi. Il loro succedersi, permette al film: d di respirare generando un ritmo d di inventare una spazio e un tempo cinematografici i creare una realtà originale facendola vivere agli occhi dello spettatore. La sintassi del montaggio Cos'è il montaggio ? È la fase in cui si lavora la pellicola sviluppata, per mezzo di tagli e giunte.

20 Dissolvenza in chiusura Dissolvenza incrociata Punteggiatura (la dissolvenza) Dissolvenza in apertura (esempio tratto da Notorius di Alfred Hitchcock)

21 Controcampo Controcampo Struttura sintattica originale del cinema Una delle principali convenzioni cinematografiche, caratterizzata dagli stacchi precisi e inesorabili dove si mostra la contrapposizione tra due personaggi, mostrando frontalmente ora l'uno, ora l'altro, ma vietando lo scavalcamento di campo. Ogni personaggio deve rimanere sullo stesso lato dell'inquadratura (sia ripreso di fronte che di spalle).

22 Attraverso il montaggio, un'inquadratura non rimane soltanto una inquadratura, ma assume un significato in rapporto a ciò che la precede e che la segue. Effetto Kuleshov significato del montaggio Ritmo del montaggio – H.G. Clouzot i diabolici Mutazione temporale – Francois Truffaut baci rubati Ritmo in accelerando – Alfred Hitchcock Psyco Montaggio

23 Due azioni distinte vengono compiute nello stesso momento, ma in luoghi differenti. Le sequenze interagiscono in un continuo alternarsi e intrecciarsi per mezzo del montaggio. Esso obbliga il pubblico ad essere presente contemporaneamente in due luoghi distinti e cogliere le analogie o il legame che unisce le due azioni. Alfred Hitchcock - Delitto perfetto Ricky Tognazzi - Canone inverso Montaggio parallelo

24 Sequenza Una serie di inquadrature disposte in un rapporto spazio-temporale compiuto. M il mostro di Dusseldorf (1931) – Fritz Lang il Settimo sigillo - Ingmar Bergman l'uomo che sapeva troppo - Alfred Hitchcock

25 Sequenza composta da un'unica inquadratura Piano sequenza Dr. Jekyll e Mr. Hayde (1931) – Rouben Mamoulian L'infernale Quinlan- Orson Welles Frenzy - Alfred Hitchcock Enrico V (1990) - Kenneth Branagh Nodo alla gola - Alfred Hitchcock


Scaricare ppt "Leggere un film. fotografa la realtà in movimento fotografa la realtà in movimento esprime sentimenti ed emozioni esprime sentimenti ed emozioni Il cinema."

Presentazioni simili


Annunci Google