La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Mario Bolognani 201224 Elementi principali del piano Scomposizione del lavoro in attività (cosa bisogna fare) Identificazione delle responsabilità, dei.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Mario Bolognani 201224 Elementi principali del piano Scomposizione del lavoro in attività (cosa bisogna fare) Identificazione delle responsabilità, dei."— Transcript della presentazione:

1 Mario Bolognani Elementi principali del piano Scomposizione del lavoro in attività (cosa bisogna fare) Identificazione delle responsabilità, dei tempi e dellimpegno delle risorse (chi fa che cosa e per quanto tempo) Stima dei costi Concatenazione e coordinamento delle attività Identificazione dei rischi

2 Mario Bolognani Articolazione delle attività Work/Project Breakdown Structure (W/PBS): un albero di attività orientate a un obiettivo, che organizza, definisce e visualizza… il lavoro che deve essere fatto per raggiungere gli scopi finali di un progetto. Ogni sottolivello rappresenta una definizione a dettaglio crescente degli obiettivi. È un sistema per suddividere il progetto in Work Pakages (WP) gestibili… Project Management Institute (1996)

3 Mario Bolognani Esempio di WBS con codifica Codifica a 4 cifre: liv. 1 - progetto; liv 2 - sottoprog.; liv. 3 - attività; liv 4 - sottoattività Fonte: Tonchia, cit

4 Mario Bolognani Esempio di WP

5 Mario Bolognani Wbs del progetto DPV-10 della Gastight Per funzionalità Per fasi Per parti Per rilasci Per obiettivi Per fasi Fonte: Bartezzaghi et al., cit

6 Mario Bolognani Logiche di disaggregazione Fonte: Bartezzaghi et al., cit

7 Mario Bolognani WBS di un nuovo sportello di servizi

8 Mario Bolognani La gestione del tempo nei progetti Diagramma di Gantt di origine militare (1917) che non indica le precedenze, il più usato oggi Tecniche reticolari: il progetto è un grafo connesso e senza circuiti con nodi (attività) e archi o frecce (vincoli di precedenza) Diagrammi deterministici (durate fisse) come Cpm (Critical Path Method) (DuPont Corporation, 1957) Diagrammi probabilistici Pert (Program Evaluation & Review Technique) a durate probabili (Lockeed, progetto Polaris 1958), Gert (anche i percorsi sono probabili) (Nasa, progetto Apollo, 1969) e altri

9 Mario Bolognani Evoluzione nel tempo degli strumenti di pianificazione

10 Mario Bolognani Principali caratteristiche

11 Mario Bolognani Un esempio di diagramma Gantt

12 Mario Bolognani Input ai diagrammi reticolari Nomi o codici delle attività (da WBS) Loro durata fissa o probabile Nel Pert: d = (d pess +4d pp +d ott )/6 (la durata così diventa deterministica) Vincoli di precedenza tra le attività

13 Mario Bolognani Esempio di Cpm Fonte: Tonchia, cit

14 Mario Bolognani Limpegno delle risorse umane Fonte: Tonchia, cit.

15 Mario Bolognani Programmazione e controllo dei costi Tre curve di costo: Curva CP dei costi programmati Curva CC dei costi consuntivi Curva CPLS dei costi preventivati dei lavori svolti

16 Mario Bolognani Curva e parametri del budget tempificato Fonte: Tonchia, p. 103, cit

17 Mario Bolognani Lancio di un nuovo prodotto Fonte: Tonchia, cit

18 Mario Bolognani Un caso reale (HP) Fonte: Tonchia, cit

19 Mario Bolognani Gestione multi-progetto Fonte: Tonchia, cit

20 Mario Bolognani Riferimenti G. Costa, R. Nacamulli (a cura), Manuale di organizzazione aziendale, Vol. 5, Utet Libreria 1997 S. Tonchia, Il Project Management, Il Sole 24 Ore, Milano, 2001 E: Bartezzaghi, G. Spina, R. Verganti, Organizzare le Pmi per la crescita, Il Sole 24 Ore, 1999 A. Binato, A. Fuggetta, L. Sfardini, Ingegneria del software, Pearson / Addison Wesley, 2006


Scaricare ppt "Mario Bolognani 201224 Elementi principali del piano Scomposizione del lavoro in attività (cosa bisogna fare) Identificazione delle responsabilità, dei."

Presentazioni simili


Annunci Google