La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IMPEDING deliberatamente ostacolare, bloccare, caricare o spingere un altro atleta con qualsiasi parte del corpo. Interferire con un altro pattinatore.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IMPEDING deliberatamente ostacolare, bloccare, caricare o spingere un altro atleta con qualsiasi parte del corpo. Interferire con un altro pattinatore."— Transcript della presentazione:

1 IMPEDING deliberatamente ostacolare, bloccare, caricare o spingere un altro atleta con qualsiasi parte del corpo. Interferire con un altro pattinatore attraversando la sua traccia causando deliberatamente contatto

2 OFF TRACK abbreviare la distanza da percorrere con uno o entrambi i pattini sul lato sinistro della curva contrassegnato dai blocchi (tagliare i picchetti)

3 ASSISTANCE Ogni pattinatore dovrà competere come individuo. Qualsiasi forma di assistenza da altri pattinatori sarà causa di sanzioni per tutti i pattinatori coinvolti. Ciò non è applicabile alla spinta ricevuta dal compagno durante le gare di staffetta

4 KICKING OUT deliberatamente calciare sollevando il pattino in qualsiasi parte della gara causando pericolo per gli altri atleti, compreso sulla linea di arrivo; gettarsi in avanti con il corpo attraverso il traguardo

5 RELAYING NON TOUCH - il cambio ha avuto luogo senza che ci sia stato tocco o questo non è stato ovvio e ben visibile dal referee e dai suoi assistenti

6 RELAYING DURING LAST TWO LAPS L'ultimo cambio non è avvenuto prima degli ultimi due giri. In caso di caduta dell'atleta in gara questi potrà dare il cambio senza essere sanzionato

7 EQUIPMENT - Latleta che rimuoverà la propria attrezzatura prima della fine della gara riceverà una penalità. La perdita di equipaggiamento fuori dal controllo dell'atleta, ad esempio durante una caduta, non verrà penalizzata.

8 RADIO EQUIPMENT Durante la gara non sarà permesso ai pattinatori indossare qualsiasi forma di equipaggiamento che permetta loro di contattare o ricevere informazioni da altre persone o fonti. In caso di violazione, l'atleta riceverà una penalità

9 TRASPONDERS Solo con l'approvazione dell'ISU, potrà essere utilizzato ad eventi ISU un sistema di trasmissione di un segnale o equipaggiamento similare, indossato dagli atleti per registrare informazioni per il pubblico, i media e gli ufficiali di gara. L'equipaggiamento dovrà essere indossato secondo le istruzioni impartite. La mancata osservazione risulterà nell'applicazione di una penalità. (regola che verrà inserita anche nella normativa nazionale)

10 NO CONTEST Se per il Referee e i suoi Assistenti gli atleti non stanno gareggiando, essi potranno fermare la gara, dichiarare nessuna competizione' e potranno dare una penalità al/agli atleta/atleti

11 FALSE STARTS è l'unica sanzione NON comminata dal Referee ma dallo Starter – forse la più grande novità scaturita dallultimo congresso. Viene introdotto il WARNING (ammonizione rivolta ad un individuo) e FALSE START applicabile a tutti gli atleti della batteria.

12 QUALCHE ESEMPIO

13 A

14 A

15 A

16 START PROCEDURE

17 B

18 B

19 Dopo la seconda FALSA PARTENZA lo starter annuncerà che la BATTERIA ha 2 false partenze. THIS RACE HAS 2 FALSE STARTS Chiunque dovesse farne una successiva o dovesse ricevere un WARNING prenderà PENALTY.

20 B

21 ANNUNCIO SUCCESSIVO LANE POSITION NUMBER 3 FALSE START PENALTY

22 B

23 C

24 C

25 C

26 ALTRI ESEMPI

27 D

28 D

29 D

30 D

31 E

32 E

33 23 5 F

34 23 5 F

35 QUALI PENALIZZAZIONI, GRAVITA E CONSEGUENZE PENALTY, YELLOW CARD, RED CARD ANCHE PER ALLENATORI, TEAM- LEADER, PERSONALE DI SUPPORTO ALLA SQUADRA

36 PENALTY In caso di infrazione alle regole di gara verrà inflitta una penalità (Penalty). Il pattinatore/squadra di staffetta verrà squalificato dalla gara nella quale è occorsa l'infrazione e verrà escluso dall'avanzamento al turno successivo della distanza in questione. SOLO PER ATLETI

37 YELLOW CARD se il Referee dovesse ritenere un'infrazione al regolamento di particolare gravità in quanto pericolosa, dannosa o rischiosa, potrà comminare un cartellino giallo al pattinatore responsabile. ANCHE PER COACH - sospensione dal terreno di gara per la giornata

38 RED CARD –Nel caso di un'infrazione considerata dal Referee intenzionalmente pericolosa o fortemente negligente, verrà comminato al pattinatore un cartellino rosso –Nel caso in cui un pattinatore dovesse ricevere due cartellini gialli nella stessa competizione, il pattinatore riceverà un cartellino rosso. –Per qualsiasi azione, sul ghiaccio o fuori ritenuta insubordinata, potrà essere comminato un cartellino rosso al pattinatore –ANCHE PER COACH: sospensione dall'Evento/Competizione e ritiro dell'accredito.

39 Il pattinatore che riceve un cartellino rosso verrà immediatamente escluso dalla competizione e non verrà inserito nella classifica finale. Nel caso in cui durante una gara di staffetta venga mostrato un cartellino rosso ad un pattinatore, la squadra verrà immediatamente esclusa dalla competizione e non verrà inserita nella classifica finale della Staffetta. Verranno applicate sanzioni individuali al/ai pattinatore/pattinatori responsabili.

40 SICUREZZA Casco omologato per lo Short Track secondo gli standard ASTM (American Society for Testing and Materials). Il casco dovrà avere una forma regolare e non presentare sporgenze. Guanti. Parastinchi Indumenti con maniche lunghe e a gamba intera Ginocchiere imbottite o ginocchiere con rivestimento rigido Tutti i pattini dovranno avere i tubi chiusi e le lame con le estremità arrotondate con un raggio minimo di 10 mm. Le lame devono essere fissate alle scarpe almeno in due punti e non potranno avere parti mobili. Collare di protezione A questo si aggiungono gli indumenti antitaglio secondo una comunicazione apposita; questi indumenti sono OBBLIGATORI agli eventi ISU ma sono fortemente consigliati a tutti i livelli.

41 PROTEZIONI PISTA ISU COMMUNICATION 1726 DEFINIZIONE DEI REQUISITI MINIMI DELLE PROTEZIONI ALLE BALAUSTRE. GARE INTERNAZIONALI PER SENIOR/JUNA/JUNB – RACCOMANDAZIONE DI USARE PROTEZIONI COME AGLI EVENTI ISU. LA DECISIONE FINALE SPETTA AL REFEREE GARE INTERNAZIONALI PER CATEGORIE GIOVANILI – REQUISITI MENO STRINGENTI

42 DISTANZE GARA Lunga – corta – media – super finale (se prevista) Jun C: 500 – 1000 – 1500SF3000 relay Starclass 1500 – Jun D: 500 – 777 – 1000SF2000 relay Starclass 1000 – 500 – 777 (Novices) Jun E: 333 – 500 – 777SF13gg relay Jun F: 333 – 444 – 555SF13gg relay

43 TIPOLOGIE DI GARA KNOCK-OUT o eliminazione con Finali A e B se previste Es: Valtellina Trophy – World Cups

44 KNOCK-OUT con finaline – viene utilizzato nelle Coppe Italia (gruppo 1) in quanto non c'è il tempo di fare una gara all- final completa. Tutti gli atleti fanno le finali secondo il loro gruppo di appartenenza. Un atleta che ha ricevuto una penalty NON fa la finale ma rimane nel gruppo.

45 ALL-FINAL – utilizzato in Coppa Italia Gruppo 2 e in Starclass e molte altre gare internazionali per dare l'opportunità agli atleti di pattinare e di misurarsi con atleti del proprio livello. Tutti gli atleti procedono fino alle finali facendo tutti i turni. Attualmente l'atleta che prende una penalty viene 'declassato' di gruppo ed il migliore del gruppo inferiore viene 'promosso'. Sistema menzionato nel regolamento ISU ma non regolamentato allinterno dello stesso.

46 DISCESE IN PISTA AVANZAMENTI - CLASSIFICHE La prima discesa in pista della prima distanza di ogni gara viene composta utilizzando una ranking che può essere determinata sulla base di tempi su una distanza oppure sulla base di performances in un circuito. Il numero delle batterie dipende dal numero degli atleti. Le batterie vengono riempite con gli atleti partendo dal primo e formando un serpentone. Atleti dello stesso Club vengono separati se possibile invertendoli con altri sulla stessa linea solo fino ai Quarti di Finale.

47 La posizione sulla linea di partenza della prima batteria di ogni distanza viene sorteggiata. La posizione dei turni successivi verrà definita in base al tempo ottenuto nel turno precedente. La composizione degli avanzamenti per tutti i turni successivi verrà fatta sulla base della classifica generale intermedia in quel momento (in conformità alla Regola 295 paragrafo 8), basata sui risultati di tutte le distanze disputate, compresa quella in corso.

48 DISTANCE CLASSIFICATION gruppo: finalisti, semifinalisti, quarti-finalisti ecc. per posizione (ordine di arrivo) nel rispettivo gruppo per posizione (ordine di arrivo) nei turni di qualificazione precedenti per miglior tempo in qualsiasi gara della distanza in oggetto.

49 OVERALL CLASSIFICATION numero totale di punti di Finale posizione (ordine di arrivo) nella superfinale classifica combinata su tutte le distanze miglior posizione in una delle distanze e successivamente nelle altre distanze tempo migliore nella distanza più lunga in programma.

50 ALTRE NOVITA Specifica delle caratteristiche di un palazzo del ghiaccio: COPERTO, CHIUSO e RISCALDATO! Definizione del FIELD OF PLAY (terreno di gara solitamente ad accesso regolamentato) Punti di finale ad atleti pari merito: stessi punti

51 e ancora…. Atleti dello stessa nazione/club vengono separati solo fino ai quarti di finale. Nelle semifinali si compongono le batterie secondo la classifica in quel momento SENZA effettuare spostamenti Nuova tipologia di gara verrà sperimentata alla seconda World Cup – viene definita MADISON POINT RACE

52 Posizioni sulla riga di partenza


Scaricare ppt "IMPEDING deliberatamente ostacolare, bloccare, caricare o spingere un altro atleta con qualsiasi parte del corpo. Interferire con un altro pattinatore."

Presentazioni simili


Annunci Google