La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SAPIO = Società Anonima Produzione Idrogeno e Ossigeno 14/03/12 USCITA DIDATTICA DELLA CLASSE 2°A SAPIO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SAPIO = Società Anonima Produzione Idrogeno e Ossigeno 14/03/12 USCITA DIDATTICA DELLA CLASSE 2°A SAPIO."— Transcript della presentazione:

1 SAPIO = Società Anonima Produzione Idrogeno e Ossigeno 14/03/12 USCITA DIDATTICA DELLA CLASSE 2°A SAPIO

2 È sparsa in tutta Italia e lo stabilimento di Caponago è il più grande. Nel 2012 Sapio compie 90 anni. Negli anni, gli impianti sono stati incrementati e aggiornati, per adeguarli alle richieste sempre crescenti in termini di quantità e di qualità dei prodotti; oggi lo stabilimento di Caponago rappresenta quanto di più tecnologicamente evoluto e completo dal punto di vista produttivo esiste nel settore dei gas tecnici. ossigeno azoto argon Sin dall'atto dell'inaugurazione avvenuta nel 1970 lo stabilimento era dotato di un impianto di frazionamento dell'aria per la produzione d'ossigeno liquido e gassoso, d'azoto liquido e gassoso e d'argon liquido e di impianti per il riempimento e per il collaudo delle bombole.

3 PARTE PRIMA: lezione sulla composizione dellaria e sull attività dell azienda

4 L'azoto è l'elemento chimico di numero atomico 7. L'azoto è costituente fondamentale delle molecole organiche più importanti dal punto di vista biochimico oltre che di composti inorganici estremamente diffusi e importanti come l'ammoniaca e l'acido nitrico. L'azoto molecolare è un gas incolore, inodore, insapore e inerte che costituisce il 78% dell'atmosfera terrestre e non è respirabile per gli esseri viventi. Esso svolge la funzione di ridurre gli effetti dellossigeno, che è un potente comburente. L'ossigeno si trova in forma di gas, la cui molecola è costituita da due atomi O 2. Questa molecola è un importante componente dell'aria prodotto dalle piante durante la fotosintesi clorofilliana ed è necessaria per la respirazione degli esseri viventi. Si combina facilmente con altre sostanze mediante la reazione chimica di ossidazione e in particolare è indispensabile per mantenere la combustione L'argon è un elemento chimico estremamente stabile, inodore e insapore sia nella sua forma liquida che in quella gassosa. È due volte e mezzo più solubile in acqua dell'azoto, che ha circa la stessa solubilità dell'ossigeno. Non sono noti dei veri composti chimici contenenti argon, per cui è stato spesso considerato un gas inerte. Laria ne contiene lo 0,94%.

5 La liquefazione Passaggio dallo stato gassoso a quello liquido lossigeno liquefa a -183°C Largon liquefa a -186°C Lazoto liquefa a -196°C La liquefazione dell'aria è un processo industriale di distillazione frazionata che consiste nella condensazione dell'aria atmosferica, seguita da un suo eventuale frazionamento per ottenere azoto, ossigeno e gas nobili puri per scopi solitamente industriali. La liquefazione avviene per labbassamento della temperatura della sostanza aeriforme.

6 FRAZIONAMENTO DELLARIA

7 1.Aspirazione dellaria: Laria aspirata viene prima di tutto prefiltrata 2.Purificazione: Laria viene preraffreddata nel refrigeratore con acqua e vengono eliminate le impurità come anidride carbonica e idrocarburi 3.Compressione: Laria viene compressa 4.Raffreddamento: Laria passa allo stato liquido tramite la liquefazione 5.Separazione: Laria viene separata in 3 colonne rispettando i 3 elementi: azoto, ossigeno e argon 6.Prelievo di gas puri: I gas vengono prelevati dalle colonne di frazionamento e messi in altri serbatoi per essere ulteriormente utilizzati 7.Gasdotto: Il gasdotto è una conduttura per trasportare i gas dai giacimenti e dai pozzi di produzione ai luoghi di consumo 8.Riempimento dei serbatoi: I serbatoi vengono riempiti separatamente con il proprio gas 9.Riempimento delle cisterne: I gas vengono inseriti nelle cisterne per il trasporto 10.Riempimento bombole: Vengono riempite separatamente le bombole coi diversi gas Il frazionamento dellaria avviene in più colonne, perché ogni gas deve essere liquefatto alla propria temperatura.

8 OSSIGENO: Lossigeno si usa per: degenza ospedaliera; acciaierie(colate); per respirare in alta quota; per respirare durante le immersioni subacquee; terapie; per creare atmosfere modificate *; rianimazione; taglio laser; AZOTO: L azoto si usa per: conservazione delle cellule staminali; estinguere incendi; Sverniciare; atmosfera modificata; surgelare; inertizzare; ARGON: L argon si usa per: Saldare; estinguere incendi; chirurgia laser; atmosfera modificata; tagliare; insegne luminose. * Atmosfera modificata è una metodologia igienica e fresca di presentazione dei prodotti, fa sì che prodotti alimentari freschi confezionati e minimamente lavorati mantengano le caratteristiche organolettiche e nutrizionali originali oltre che risultare attraenti allaspetto mediante Ossigeno, Azoto, Argon. Ossigeno per non far marcire i prodotti come la carne, Argon per conservare prodotti come lolio, Azoto per mantenere freschi i cibi come l insalata.

9 NORME DI SICUREZZA Le norme di sicurezza sono importanti per i lavoratori che operano in CAMPO. le norme di sicurezza che adottano sono: 1- gli operai usano caschetti che servono a proteggere il capo ai lavoratori 2- gli operai usano scarpe antinfortunistiche fatte di gomma rigida per evitare incidenti gravi 3- gli operai indossano i guanti termostatici che servono a isolare la mano ( la parte del corpo) dallazoto per non essere USTIONATI Le norme di sicurezza sono importanti per i lavoratori che operano in CAMPO. le norme di sicurezza che adottano sono: 1- gli operai usano caschetti che servono a proteggere il capo ai lavoratori 2- gli operai usano scarpe antinfortunistiche fatte di gomma rigida per evitare incidenti gravi 3- gli operai indossano i guanti termostatici che servono a isolare la mano ( la parte del corpo) dallazoto per non essere USTIONATI PARTE SECONDA: visita agli impianti esterni

10 Negli impianti esterni ci sono varie bombole, alcune grandi, alcune piccole. Dentro di esse si trovano : argon, ossigeno, azoto liquefatti, che poi vengono caricati sui camion della Sapio o altre ditte.

11 Materiale: -Due palloncini -Una bombola di Elio -Una bombola di Elio più Argon Procedimento: -Gonfiare un palloncino con Elio -Gonfiare un palloncino con Elio più Argon Conclusioni: -Notiamo che il palloncino gonfiato di elio,vola più velocemente perché è lelio è più rarefatto -Il palloncino di argon invece sale in cielo meno velocemente perché ha le molecole più pesanti (densità maggiore) PARTE TERZA: realizzazione di esperimenti sulle proprietà dei gas

12 ESPERIMENTO OCCORRENTE: banana, azoto, martello, guanti appositi. Il tecnico ha indossato dei guanti appositi per il lavoro, ha preso la banana e lha immersa dentro un thermos contenente azoto liquido. Successivamente lha tirata fuori e ci ha fatto notare che era dura e infine con un martello lha frantumata; ci ha fatto notare anche che se lavessimo toccata ci saremmo ustionati. In conclusione ci hanno detto che lazoto congela più rapidamente del freezer.

13 MATERIALI: SIGARETTA OSSIGENO LIQUIDO ACCENDINO PROCEDIMENTO: IMMERGERE UNA SIGARETTA NELLOSSIGENO LIQUIDO. ASPETTARE QUALCHE SECONDO. TIRATA FUORI ACCENDERE LA SIGARETTA CON UN ACCENDINO. NOTIAMO CHE : LA REAZIONE DELLA SIGARETTA sarà UN CONTINUO SCINTILLARE

14 MATERIALI: Foglio di carta Azoto liquido Pennarello indelebile PROCEDIMENTO: Con il pennarello indelebile fare un segno sul foglio di carta, dopo di che immergerlo nellazoto liquido. CONCLUDIAMO DICENDO CHE: Tirato fuori, il foglio non è bagnato e la scritta non si è cancellata perché lazoto puro, non contenendo vapore acqueo, non inumidisce il foglio.

15 Aspetti positivi : Possibilità di osservare fenomeni riguardanti alcuni gas Comprensione delle norme di sicurezza da tenere in ambienti di lavoro pericolosi Acquisizione di maggiori conoscenze sul processo di frazionamento dellaria Comprensione dellutilizzo di azoto,ossigeno e argon in molte situazioni della vita quotidiana Aspetti negativi : Inquinamento acustico Pericolosità


Scaricare ppt "SAPIO = Società Anonima Produzione Idrogeno e Ossigeno 14/03/12 USCITA DIDATTICA DELLA CLASSE 2°A SAPIO."

Presentazioni simili


Annunci Google