La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Scuola dellInfanzia Petritoli Anno scolastico 2012 / 13.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Scuola dellInfanzia Petritoli Anno scolastico 2012 / 13."— Transcript della presentazione:

1 Scuola dellInfanzia Petritoli Anno scolastico 2012 / 13

2 LA TORRE CIVICA, TESTIMONE DEL PASSATO E DEL PRESENTE Finalità: Favorire lapertura della scuola verso lesterno Promuovere la scoperta, la conoscenza e il rispetto dellambiente sociale, artistico e culturale del territorio Favorire lorientamento nelle prime generalizzazioni del presente, passato e futuro Contribuire al recupero e alla conservazione della memoria collettiva Traguardi di competenza Il bambino : -conosce le tradizioni della famiglia, della comunità e le mette a confronto con le altre -sviluppa il senso di appartenenza alla propria comunità locale -rafforza il senso dellidentità personale -riconosce i più importanti segni della sua cultura e del territorio -raggiunge una prima consapevolezza dei propri diritti e doveri, delle regole del vivere insieme -si orienta nelle prime generalizzazioni di passato, presente e futuro -controlla lesecuzione del gesto, valuta il rischio, interagisce con gli altri nei giochi di movimento, nella musica, nella danza, nella comunicazione espressiva -sperimenta rime, filastrocche, drammatizzazioni; inventa nuove parole, cerca somiglianze e analogie tra i suoni e i significati -si avvicina alla lingua scritta, esplora e sperimenta prime forme di comunicazione attraverso la scrittura -raggruppa e ordina oggetti e materiali secondo criteri diversi, ne identifica alcune proprietà, confronta e valuta quantità, utilizza simboli per registrarle; esegue misurazioni

3 Obiettivi di apprendimento -conoscere la torre civica e il territorio circostante, la sua funzione e i processi di trasformazione nel tempo; -riprodurre la torre con diversi materiali didattici e con varie tecniche grafico – pittorico – plastiche -ascoltare e comprendere narrazioni allungando i propri tempi di attenzione -partecipare alle conversazioni ponendo domande pertinenti -rispondere a domande precise poste dallinsegnante dopo le narrazioni -raccontare narrazioni, esperienze e vissuti personali collocandoli nel tempo favorire: -la percezione, la scoperta e la conoscenza del corpo - levoluzione delle capacità senso – motorie e lorganizzazione spazio temporali - laffinamento delle sensazioni e delle percezioni tattili, visive e uditive - lattività grafica, finalizzata ad utilizzare il segno grafico come mezzo di comunicazione acquisire la capacità di: - individuare e discriminare le caratteristiche acustiche del suono (intensità, altezza tonale, durata e timbro) -eseguire canti collegati alla gestualità e al ritmo -giocare con le rime, la segmentazione sillabica e fonemica -esprimersi creativamente attraverso i vari linguaggi : verbale, musicale, teatrale, grafico - pittorico - plastico, multimediale ecc. Campi di esperienza: Il sé e laltro; Il corpo e il movimento; Immagini, suoni, colori; I discorsi e le parole; La conoscenza del mondo: oggetti, fenomeni viventi; numero e spazio

4 Metodologia Conversazioni cliniche, circle - time, brainstorming, visite guidate, osservazioni, verbalizzazioni e rielaborazioni grafico – pittorico - plastiche, ricerca-azione, il gioco in tutte le sue dimensioni, cooperative learning, laboratori, attività comuni di intersezione e tra gli anni ponte, attività individualizzate e di gruppo, trasversalità dei campi di esperienza ATTIVITA Esplorazioni ambientali; visite guidate; conversazioni; manipolazione; osservazione; ascolto di storie; racconti; drammatizzazioni; memorizzazione di poesie, filastrocche e canzoni; attività motoria; registrazioni e misurazioni; rielaborazione grafico – pittorico - plastiche delle esperienze vissute; laboratori teatrali,cartelloni; pregrafismi; giochi liberi, guidati,competitivi,di finzione,da tavolo,etc. Software didattici

5 Visita guidata alla torre

6

7 I bambini costruiscono la torre con diversi materiali

8 I bambini riproducono la torre con diverse tecniche grafico – pittoriche

9 … plastiche

10 Visita alla biblioteca

11 Disegnano le fasi delle ristrutturazioni che la torre ha subito nel tempo

12

13 VISITA GUIDATA ALLA TORRE DI ORTEZZANO

14 Confrontano le due torri e le campane

15 Ordinano le campane per grandezza

16 Scoprono la linea di simmetria

17 Esperienze di logico - matematica

18

19 In circle – time troviamo parole che iniziano con TO come torre

20 Giochiamo con le sillabe … e con i fonemi

21 Fior di margherita la scuola mi prepara per la vita … la scuola mi prepara per la vita Fior di giaggiolo in classe mia nessuno resta solo … in classe mia nessuno resta solo Fior di ginestra a scuola gioca pure la maestra...a scuola gioca pure la maestra. Fior di limone le mie bidelle son simpaticone … le mie bidelle son simpaticone Fiori di rose a scuola noi impariamo tante cose … a scuola noi impariamo tante cose Fior di mimosa giocare insieme è tutta unaltra cosa … giocare insieme è tutta unaltra cosa Fior di lampone son belli i giochi fatti nel salone … son belli i giochi fatti nel salone Fior di giunchiglia la scuola dura un battito di ciglia … la scuola dura un battito di ciglia

22 Le diverse forme della torre quadrato ottagono cerchio campana

23 POSIZIONI SPAZIALI dentro fuori davanti - dietro vicino - lontano intorno

24 in alto – in basso al centro la torre: alla mia dx ealla mia sx

25

26 NATALE IERI E OGGI Ieri Lorologio torna indietro nel tempo il presepe

27 Oggi Lalbero di Natale

28 Cera una volta ed ancora cè, una Signora di nome Torre e di cognome Civica. Era alta, bella e vanitosa. Sapeva e vedeva di tutti e di tutto. Controllava il tempo, le ore e addirittura aveva come amiche le 4 stagioni. Il tempo passava, ma i ricordi restano. Si sente un bisbiglio … la signora Torre cerca di risvegliare la sua amica Piazza Rocca. Ehi, dico a te Signora Piazza Rocca… Dici a me! Ascolta Signora Piazza Rocca … io fermo il tempo … e tu cerca di immaginare comera qui la vita un tempo … i rumori e i suoni che allietavano le nostre giornate... ora chiudo gli occhi … vai, sono pronta Ricordi il rumore che faceva il ciabattino… Le comari che mentre lavoravano alluncinetto non stavano mai zitte. Uggè il fornaio e le massaie con il pane lievitato. Le donne che con la brocca in testa venivano a prendere lacqua alla fontana E i bimbi che giocavano a campana, al girotondo, a palla Ed anche le coppiette di innamorati che venivano fin quassù a dichiararsi il loro amore! Poi alla domenica quel delizioso profumino che usciva dai cartocci dei lupì e della fava ngreccia ci faceva venire lacquolina in bocca E non parliamo di quel suono allegro dellorganetto che solo a sentirlo le mie campane volevano suonare da sole … Come vorrei che tutto questo potesse accadere non sarei più un san pietrino … ma lo sai Torre ho sognato … e mi è sembrato tutto vero … non sentivo neppure il rumore fastidioso delle macchine che ora mi passano sopra, avanti e indietro e le persone che vanno di corsa Torre: hai detto bene! Oggi si corre, si corre a testa in giù senza più alzare gli occhi fin quassù … nel blù dipinto di blù!!

29 La torre amica delle 4 stagioni Sezioni: Orsetti e Coniglietti

30 La torre ricorda insieme a piazza Rocca i bei tempi passati … Il rumore del ciabattino Lodore del pane lievitato Le donne con la brocca alla fontana … Le comari chiacchierone Gli innamorati

31 I bambini con i loro giochi: campana, girotondo, palla, moscacieca … … e il suono allegro dellorganettoNel blù dipinto di blù

32 I pesciolini cantano gli stornelli al teatro dellIride alla festa di fine anno …

33 Ed ora salutano la scuola dellInfanzia felici del traguardo raggiunto!


Scaricare ppt "Scuola dellInfanzia Petritoli Anno scolastico 2012 / 13."

Presentazioni simili


Annunci Google