La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Per scoprire le caratteristiche dello spazio è opportuno stimolare il bambino a modi spontanei o guidati di esplorare il proprio ambiente, viverlo,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Per scoprire le caratteristiche dello spazio è opportuno stimolare il bambino a modi spontanei o guidati di esplorare il proprio ambiente, viverlo,"— Transcript della presentazione:

1

2

3

4 Per scoprire le caratteristiche dello spazio è opportuno stimolare il bambino a modi spontanei o guidati di esplorare il proprio ambiente, viverlo, percorrerlo, occuparlo, osservarlo, rappresentarlo. Il TERRITORIO costituisce infatti per il bambino un vero e proprio libro aperto, tutto da leggere: attraverso lesplorazione diventa un oggetto di SCOPERTA, lo scenario in cui si possono proiettare aspirazioni, desideri e bisogni. Da tale principio pedagogico nasce lidea di pensare al nostro territorio quale sfondo integratore per accompagnare il bambino in un processo di crescita.

5 LA METODOLOGIA Fermo restando che lo sviluppo cognitivo parte da una base percettiva, motoria e manipolativa rimane fondamentale limportanza del GIOCO in tutte le sue forme ed espressioni: il GIOCO SIMBOLICO (di finzione, di immaginazione, di identificazione…). Il GIOCO SIMBOLICO, quello classico Facciamo finta di… è il gioco di finzione nel quale-secondo Piaget- il bambino manifesta, si esprime ed entra in relazione con gli altri, gli oggetti e con lo SPAZIO. Tale pensiero, si rivela ad esempio, quando il bambino trasformauna sedia capovolta o uno scatolone in una automobile. Nel gioco simbolico il bambino rappresenta la realtà così come gli piace e non come la vede oggettivamente e nel rapporto con gli oggetti assume un ruolo creativo-attivo-interpretativo(Questo oggetto sembra...)

6 LE ATTIVITA Canzoni, narrazioni, giochi simbolici e senso-motori, rappresentazioni grafico-pittoriche, costituiscono le attività attraverso le quali i bambini costruiscono mappe e rappresentazioni con le quali ordinano in maniera articolata cose, eventi, relazioni, qualità, regole. Leducazione alla sicurezza- in strada, a casa o a scuola- offre molte opportunità educative per formare una coscienza matura e responsabile verso sé stessi e gli altri. In collaborazione con il territorio saranno organizzati percorsi programmati tesi ad accrescere lAUTONOMIA e il SENSO CIVICO nei bambini con il coinvolgimento della locale Polizia Municipale e della Biblioteca Comunale. Sono previste attività di carattere laboratoriale differenziate per fasce detà e momenti di intersezione e grande gruppo.

7 OBIETTIVI Sviluppare il senso di appartenenza alla famiglia e alla comunità sociale. Esplorare gli spazi del proprio contesto di vita. Confrontare diversi spazi del paese e le loro funzioni. Riconoscere le figure istituzionali che tutelano lo svolgersi ordinato delle nostre attività nel nostro paese e nelle città. Conoscere le principali regole del codice stradale. Sviluppare comportamenti responsabili verso regole e spazi comuni. Scoprire aspetti che riguardano qualità e sicurezza della vita in casa e nel nostro paese. condivisiPercepire che i modi di fare corretti sono condivisi da tutti, bambini e adulti, famiglie e istituzioni.

8 Primi tempi di scuola: il signor Aquilone Durante i primissimi giorni di scuola e per tutto il mese di Settembre il racconto intitolato:Il signor Aquilonepresentato ai bambini nuovi durante lopen day di Maggio, ha accompagnato tutti i bambini alla scoperta della scuola con i suoi spazi, i suoi ambienti e con tutte le persone che ogni giorno ci accolgono: le insegnanti, le suore, i bambini, la cuoca,le inservienti

9 Cera una volta Tempi. Ottobre La festa dei nonni offre loccasione per fare riflettere i bambini sul ruolo che i nonni hanno nella loro vita e per valorizzare il legame speciale che li unisce. Essi sono senza dubbio figure di riferimento, in genere disponibili al GIOCO e allASCOLTO. Persone coinvolte: Tutti i bambini, le insegnanti, Le suore, i nonni. Attività Canto: I supernonni Filastrocca: I miei nonni Realizzazione del dono da offrire ai nonni

10 … Sorpresa per… la festa di Ognissanti Per la festa di Halloween, due simpatici pagliacci dal Circo Orfei ci hanno divertito con uno spettacolo divertente di giocoleria e clowneria…

11 PROGETTO ACCOGLIENZA: Pronti…si parte Tempi: Settembre/Ottobre

12 Obiettivo formativo Vivere la scuola serenamente Lambiente è stato animato dal Pulmino Gino che ha fatto conoscere ai bambini: Spazi Persone Regole di comportamento nei diversi ambienti Tempi della scuola e della sua vita

13 …aIcune idee operative Racconto:Il pulmino Gino Giochi cantati di conoscenza e socializzazione Girotondo dellamicizia Canto:le buone maniere Festa dellaccoglienza

14 Destinatari Bambini di 5 anni. Tempi Un incontro settimanale Spazi Sala da gioco e aula laboratorio Materiali motori Materiali strutturati e non

15 … ALCUNE IDEE OPERATIVE Canti Bambini sulla buona strada Per la strada Il marciapiede Il semaforo Il vigile Filastrocche I segnali stradali Il vigile urbano … Creazione e realizzazione di un quaderno documentante le varie attività del percorso, da utilizzare come bagaglio di passaggio alla Scuola Primaria.

16 DESTINATARI Bambini di 4 anni TEMPI 10 incontri allanno da Gennaio 2012 TEMI DA SVILUPPARE La casa La strada Suoni e rumori della strada I veicoli I segnali stradali( dalla forma al significato) Il semaforo Il vigile

17 … ALCUNE IDEE OPERATIVE Canti Per la strada Il marciapiede Il semaforo Il vigile Filastrocca Il semaforo Giochi a livello motorio in salone per sviluppare lorientamento spaziale, la direzionalità,i concetti topologici di base Le attività e le esperienze proposte saranno rielaborate nella realizzazione di cartelloni e documentate con fotografie nel diario di bordo

18 DESTINATARI Bambini di 3 anni TEMPI 10 incontri allanno da Gennaio 2012 TEMI DA SVILUPPARE Da casa a scuola Cammino per la strada:regole del pedone Il semaforo Il vigile: la parola dellesperto I segnali stradali. Forme/colori Costruzione di percorsi motori secondo le regole stradali … ALCUNE IDEE OPERATIVE Il cartellone delle regole Coloriamo il semaforo! Costruiamo la paletta del vigile e il vigile mobile! … Realizzazione di piccolo fascicoletto che racchiude lesperienza e consegna del Patentino del buon PEDONE!

19 Educazione ai valori secondo larte educativa di Gesù

20 ALLA SCOPERTA DELLA VITA DEI SANTI Traguardi dello sviluppo delle competenze Percepire il dono come segno di AFFETTO e RICONOSCENZA. Accogliere gli aspetti più significativi della cultura di appartenenza. Gli Angeli Custodi (02 Ottobre) La storia di San Francesco (04 Ottobre) La storia di San Martino (11Novembre) La storia di Santa Lucia (13 Dicembre) la vita/la festa/il DONO. La storia di Santa Lucia (13 Dicembre) la vita/la festa/il DONO. Filastrocca:Santa LuciaFilastrocca:Santa Lucia Realizzazione della letterina da scrivere a casa con i genitori e da imbucare nella cassettina in sezione. Realizzazione della letterina da scrivere a casa con i genitori e da imbucare nella cassettina in sezione. …Aspettando Santa Lucia a scuola. …Aspettando Santa Lucia a scuola.

21 Durante le quattro settimane sarà proposta ai bambini alcune filastrocche di Natale da memorizzare, drammatizzare e rappresentare graficamente come augurio natalizio per le famiglie …prolungamento delle esperienze… Coinvolgimento delle famiglie durante lAvvento per la preparazione delladdobbo che andrà ad abbellire lalbero di natale della sezione Scambio di auguri con alcuni nonni presso lassociazione pensionati e anziani di Bornato. (Bambini anni 5) Preparazione della festa di Natale da presentare ai genitori. Tempi: Novembre/Dicembre 2° PERIODO: AVVENTO E NATALE Traguardi dello sviluppo delle competenze Scoprire la persona di Gesù di Nazareth come viene presentata dai Vangeli e come viene celebrata nelle feste cristiane

22 3° PERIODO: QUARESIMA-PASQUA È Risorto Traguardi dello sviluppo delle competenze Scoprire la persona di Gesù di Nazareth come viene presentata dai Vangeli e come viene celebrata nelle feste cristiane. Scoprire il significato cristiano della Quaresima come attesa della salvezza che viene da Dio. Durante le settimane di Quaresima saranno proposte ai bambini alcune letture evangeliche Tempi: Aprile

23 4° PERIODO: MESE MARIANO Maria, Regina del cielo, madre di Gesù e di tutti noi! Traguardi dello sviluppo delle competenze Scoprire la figura materna di Maria come viene presentata dai Vangeli. Tempi: Maggio Preparazione pellegrinaggio per la chiusura dellanno scolastico nella giornata dedicata alla famiglia

24 LABORATORI ANNUALI LABORATORIO ED. MOTORIA per bambini grandi, medi e piccoli (1 incontro settimanale con inizio nel mese di Novembre) Insegnante: Elisa Vizzardi LABORATORIO DI INGLESE per i bambini grandi. (1 incontro settimanale con inizio nel mese di Gennaio) PROGETTO BIBLIOTECA Per bambini grandi e medi - Da Gennaio a Maggio (in collaborazione con il Comune e lAssessorato alla Pubblica Istruzione). PROGETTO CONTINUITA CON LA SCUOLA PRIMARIA per i bambini grandi. Da Dicembre a Maggio incontri periodici con la Scuola Primaria

25 ANNO SCOLASTICO 2011/2012 CORSO DI SENSIBILIZZAZIONE ALLA LINGUA INGLESE

26 Abituarsi allascolto di suoni e parole diverse dalla propria lingua. Comprendere e ripetere parole, istruzioni, semplici espressioni in unaltra lingua. Memorizzare canzoni, filastrocche, rime. Identificare numeri, colori, forme. Eseguire consegne e movimenti in modo corretto. CONTENUTI:Saluti, numeri, alimenti, feste e ricorrenze. ORGANIZZAZIONE: Il laboratorio coinvolge i bambini di 5 anni, fino ad un massimo di venti bambini. METODOLOGIA: I bambini apprendono parole ed espressioni della lingua inglese collegati alle esperienze che vivono, potenziandone la memorizzazione con filastrocche e canzoni. TEMPI: Una mattina a settimana, per un totale di 10 incontri. (Da Gennaio) OBIETTIVI:

27 LA GIORNATA DI LABORATORIO TEMPO 1 ORA ACCOGLIENZA -canzoncina -filastrocca -conversazione ATTIVITA -esperienza diretta -rielaborazione -verifica SALUTO FINALE -conversazione -filastrocca -canzoncina

28 USCITE DIDATTICHE: ( DATE DA DEFINIRE ) Gita in treno a Iseo (B/i 5 anni). Visita guidata allAntica Pieve di Bornato Visita ad un santuario dedicato a Maria Rappresentazione teatrale a scuola del racconto Lunga strada a Pierpulcino Visita di unintera giornata presso lagriturismo didattico La Vecchia Fattoria Bonavicina (VR) FESTA DI FINE ANNO Giornata della Famiglia (Pellegrinaggio al Santuario della Madonna della Zucchella, Tombolata e merenda insieme)

29 BIBLIOGRAFIA PER I GENITORI Flora Bresciani Nicassio ME LA RACCONTI UNA STORIA? Ed.Elledici Guy Gilbert VUOI CAPIRE I TUOI FIGLI?CHIEDIMI COME Ed. San Paolo Germaine Duclos Martin Duclos AUTONOMIA E RESPONSABILITANEI BAMBINI E NEI RAGAZZI DA 0 A 12 ANNI Ed. San Paolo G.Grandi PERSONA, FELICITA EDUCAZIONE.LEGAMI CHE FANNO CRESCERE Ed. La Scuola Jesper Juul LA FAMIGLIA CHE VOGLIAMO Ed. Urra/Apogeo Michael Wintehoof FIGLI O TIRANNI? Ed.Tea

30 C.Albaut FILASTROCCHE A MOTORE, Ed.Motta Junior Nicoletta Costa LA MAESTRA MARGHERITA Ed. Einaudi Leo Lionni PEZZETTINO E ALTRE STORIE, Ed.Einaudi Roberto Piumini CERA UNA VOLTA, ASCOLTA Ed.Einaudi Gianni Rodari PRIME FIABE E FILASTROCCHE, Ed.Einaudi Vivian Lamarque Mettete subito in disordine!Storielle Al contrario, Ed.Einaudi Mario Lodi e i suoi ragazzi CIPI, Ed. Einaudi Nicoletta Costa LE STORIE DI GIULIO CONIGLIO, Ed.Franco Cosimo Panini

31


Scaricare ppt "Per scoprire le caratteristiche dello spazio è opportuno stimolare il bambino a modi spontanei o guidati di esplorare il proprio ambiente, viverlo,"

Presentazioni simili


Annunci Google