La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prof. Avv. Enrico Al Mureden Associato di Diritto di famiglia Università di Bologna Crisi coniugale e ricomposizioone di nuovi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prof. Avv. Enrico Al Mureden Associato di Diritto di famiglia Università di Bologna Crisi coniugale e ricomposizioone di nuovi."— Transcript della presentazione:

1 Prof. Avv. Enrico Al Mureden Associato di Diritto di famiglia Università di Bologna Crisi coniugale e ricomposizioone di nuovi nuclei familiari Ravenna 23 gennaio 2014

2 Crisi familiare ( separazioni ; 297/1000 matrimoni) ( divorzi; 181/1000 matrimoni) Istat 2011 (dati 2009) Matrimoni durati meno di 4 anni 18-24% casi Matrimoni durati oltre 15 anni 34-42% casi In circa la metà delle separazioni (52, 8%) e in più di un terzo dei divorzi (36,5 %) sono presenti figli minorenni che convivono con uno dei genitori … Potenziale aumento delle famiglie che si sovrappongono nel tempo Scenario di cui il legislatore non ha adeguatamente considerato diffusione, complessità; implicazioni e capacità di far perdere coerenza al disegno che presupponeva una famiglia unita Pluralità di modelli di crisi Equilibrata divisione delle risorse tra famiglie successive Figli adulti ISTAT AUMNENTO SECONDE NOZZE (… e seconde esperienze familiari)

3 Coniuge che EROGA lassegno Coniuge che PERCEPISCE Lassegno Assegno FIGLI Riduzione assegno Cass /2000 Diritto del figlio a mantenere un t.v. corrispondente a quello goduto in costanza di matrimonio La nuova famiglia del genitore è una scelta e non una necessità perciò lascia inalterata la consistenza degli obblighi nei confronti dei figli del primo matrimonio Cass /2006; Cass /2006; Cass n Temperamento dei diritti della prima famiglia Evitare un trattamento deteriore della seconda NUOVO CONVIVENTE Tutela seconda famiglia otterrebbe risolversi in pregiudizio per ex coniuge e figli prima famiglia destrutturata ; tutela convivenza accentuerebbe il problema … NUOVO CONIUGE FIGLI Max tutela Prima fam

4 Coniuge che versa lassegno Coniuge che percepisce lassegno Assegno Nuovo Convivente Riduzione assegno Spagna (ART. 97? C.C.) UK – (CLEAN BREAK) NUOVA CONVIVENZA TERMINE ASEGNO Cass /2011; Cass, 25845/13 Contra Cass. 3923/2012 Convivenza stabile Progetto vita comune Effettivo approrto Quiescenza De iure condendo necessità di simmetria

5 Matrimonio Mantenimento Art. 156 c.c. Matrimonio Separazione Matrimonio di lunga durata Età media o avanzata Incapacità di procurarsi mezzi idonei per ragioni oggettive Lincapacità oggettiva di procurarsi mezzi adeguati viene valutata con criteri che opportunamente tutelano i coniugi di mezza età e reduci da matrimoni di lunga durata Cass. 593/08 45 anni Matrimonio lungo Dedizione alla famiglia Cass. 3276/10 Matrimonio lungo Dedizione alla famiglia. Cass. 432/02 Matrimonio lungo Dedizione alla famiglia età Divorzio Cass. 2747/10 TV marito elevatissimo 72 anni Assegno 5000 euro Cass. 2747/11 TV marito elevatissimo Lui neurochirurgo Lei benestante Matrimonio Assegno 3000 euro

6 Matrimonio Mantenimento Art. 156 c.c. Matrimonio Separazione Matrimonio CON FIGLI DURATA MEDIO-BREVE ETA MEDIA Lincapacità oggettiva di procurarsi mezzi adeguati viene valutata con parametri che tendenzialmente tutelano i coniugi giovani e reduci da matrimoni di breve o media durata Cass /07 Genitore prevalente Limitata cap lavorativa Divorzio

7 Matrimonio Lincapacità oggettiva di procurarsi mezzi adeguati viene valutata con un parametro tendenzialmente identico per i coniugi giovani e reduci da matrimoni brevi Matrimonio … divorzio ASSEGNO EX ART. 156 C.C. Cass /04 Cass /09 Giovane Assegno div. Cass. 2721/09 Giovane Matr. 1 settimana Assegno div. Separazione Presunzione di autosufficienza Matrimonio breve Giovane età

8 IL MANTENIMENTO DEL CONIUGE DI BREVE DURATA POSSIBILI PARADOSSI Matrimonio DI LUNGA DURATA MANTENIMENTO FIGLIO MAGGIORENNE MANTRENIMENTO CONIUGE DEBOLE Matrimonio DI BREVISSIMA DURATA INCAPACITÀ DI PROCURARSI REDDITI PROPRI LIMITI LAVORO PRECARIO LIMITI ETÀ Cass /08 Cass /10 TENDENZIALMENTE A TEMPO INDETERMINATO Cass /09 MANTRENIMENTO CONIUGE DEBOLE TENDENZIALMENTE A TEMPO INDETERMINATO Cass.3276/10; Cass. 432/02

9

10 Disp. Solo usufr. Patrimonio dei coniugi destinato ai figli legittimi Massima limitazione delle dispersioni Comunione Fratelli unilaterali (legittimi) Fratelli naturali (1/2) Coniuge solo divisione comunione

11 Tendenziale equiparazione figli legittimi e naturali Successione del coniuge posizione di preminenza TUTELA INCONDIZIONATA (ULTIMO) CONIUGE Divieto patti successori Comunicazione tra patrimoni dei coniugi….. Regime di comunione Ulteriori vantaggi del coniuge Diritto di abitazione art. 540, c II c.c.

12 Il secondo matrimonio dei vedovi Incidenza su totale matrimoni 2 % (ISTAT) Lesigenza di tutela del coniuge può condurre ad ingiustificati sacrifici dei figli del primo matrimonio in caso di secondo matrimonio dei vedovi Impossibilità di limitare gli effetti della successione necessaria (divieto patti successori) COLLAZIONE sulle donazioni effettuate a favore dei ai figli …. anche riferite a beni provenienti dal genitore premorto

13 Il secondo matrimonio del divorziato con figli del secondo matrimonio Eredi necessari (548 c.c.) (fino a pass in giudic sent div.) Rinuncia alleredità eventuale in separazione consensuale Vantaggio del secondo coniuge Collazione proporzionale durata matrimonio USA Progetto Notariato 5 anni 548 Ingiustificato sacrificio del primo coniuge prelievo una tantum sul patrimonio limita le iniquità UK/USA Trasferimenti immobiliari compensativi prima famiglia Ingiustificato sacrificio del primo figlio Vantaggio del secondo figlio 85 % separazioni consensuali ISTAT AUMNENTO DIVORZI OVER 60

14 Il trasferimento immobiliare a favore di figli maggiorenni o del coniuge che si intende compensare Valore immobile Limitata prospettiva di mantenimento squilibrio Collazione Azione di riduzione CAUSA FAMILIARE esclusione collazione e azione di riduzione … incertezze in caso di evidente sproposzione e intento compensativo-liberale Trasferimento accordo di separazione Lesione diritti seconda famiglia COMPENSAZIONE prima famiglia

15 Il secondo matrimonio del divorziato con figli del secondo matrimonio Secondo coniuge vs. primo figlio Collazione Secondo coniuge vs. primo coniuge Azione di riduzione Secondo figlio vs. primo figlio Secondo figlio vs. primo coniuge Azione di riduzione Collazione Azione di riduzione Azione di riduzione

16 Il secondo matrimonio dei divorziati senza figli del secondo matrimonio fughe di risorse dalla famiglia originaria …alla seconda famiglia … e oltre la seconda famiglia … e oltre la seconda famiglia … Usufrutto Patti prematrimoniali (CON CONTROLLO GIUDIZIALE USA /AUSTRALIA) Patti successori Patto Rinunciativo 548 In accordo di separazione Eliminazione 548

17 Disp. SUCCESSIONE NECESSARIA E FAMIGLIA RICOMPOSTA aleatorietà e inopportunità degli spostamenti patrimoniali Morte in pendenza di separazione. Fuga del patrimonio del genitore premorto verso nucleo estraneo Morte del secondo coniuge del genitore. Indiretto arricchimento ingiustificato del figlio del primo matrimonio a scapito di figli secondo o di figli di relazione precedente Morte del genitore passato a seconde nozze. Erosione delle aspettativa successoria (riserva secondo coniuge) Indiretto arricchimento del figlio del secondo matrimonio o altri figli del secondo coniuge 548 USUFRUTTO

18 SECONDO MATIR. VEDOVI SUCCESSIONE IN CORSO DI SEPARAZIONE 297/1000 SUCCESSIONE DOPO IL DIVORZIO 181/100 SUCCESSIONE E NUCLEI FAMILIARI RICOMPOSTI Inadeguatezza delle norme sulla successione necessaria applicate a modelli familiari diversi da quello della famiglia unita assunto come paradigma dal legislatore. Individuazione dei principi e regole coerenti con i nuovi modelli di famiglia

19

20 La parità tra coniugi evocata nelle qlc poste in passato e dal alcuni Progetti di riforma non costituisce più il punto di riferimento centrale Assumono rilevo …. Il diritto del figlio alla bigenitorialità Il diritto del figlio a mantenere rapporti significativi con i parenti di entrambi i genitori (art. 315 bis, comma II c.c.; art. 155 comma I c.c.) Il diritto del figlio allidentità personale (C. cost. 23 luglio 1996, n. 297; art. 95, c. III, dpr 396/200) Perplessità sul cognome unico Anche se scelto dai genitori Maggiore idoneità del doppio cognome Valutazione della disciplina del cognome Principi riforma

21 Doppio cognome e unità della famiglia originaria Parentela Legame sovra-rappresentato o sotto-rappresentato (fam legittima) Prima inesistente - ora rilevante (famiglia di fatto)

22

23 Principi e regole coerenti con i nuovi modelli di famiglia l.n. 54/ BIGENITORIALITÀ Casa familiare Cass /07 Cass.18863/11 Cass., 10265/2011 ADOZIONE FIGLIO NATUALE DEL CONIUGE Mantenimento Cass. n.1595/ 2008 Responsabilità ex art c.c. Responsabilità del genitore sociale ? Es. parental resp. agreement Scissione delle Responsabilità genitoriali ? genitoriali ? Decisioni di maggiore interesse Scuola Cure mediche Religione

24 Attribuzione della potestà o di parte di essa al genitore sociale Francia Art. 377 c.c. delega volontaria o giudiziale Svizzera Coniuge assiste e assume veste di rappresentante Inghilterra Agreement o order delega volontaria o giudiziale STATI UNITI PRINCIPLES ALI Inserimento figlio riconosciuto in famiglia genitore (art. 252) C 1, e) n. 1 INSERIMENTO GIUDIZIALE DEL FIGLIO NELLA FAMIGLIA


Scaricare ppt "Prof. Avv. Enrico Al Mureden Associato di Diritto di famiglia Università di Bologna Crisi coniugale e ricomposizioone di nuovi."

Presentazioni simili


Annunci Google