La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Liceo classico G.Pantaleo Progetto di scambio culturale Italia, Sicilia - Spagna, Catalogna Realizzato da: Claudia Lo Curto e Manuel Morici.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Liceo classico G.Pantaleo Progetto di scambio culturale Italia, Sicilia - Spagna, Catalogna Realizzato da: Claudia Lo Curto e Manuel Morici."— Transcript della presentazione:

1 Liceo classico G.Pantaleo Progetto di scambio culturale Italia, Sicilia - Spagna, Catalogna Realizzato da: Claudia Lo Curto e Manuel Morici

2 Sicilia, centro del Mediterraneo La Sicilia, isola di sole, mare e infiniti sapori, è da sempre stata terra di conflitti, sottoposta a svariate dominazioni che ne hanno arricchito il patrimonio culturale. Ancora oggi possiamo ammirare le diverse opere darte, di ogni stile e periodo, che arricchiscono i nostri paesaggi. Possiamo gustare le prelibatezze tipiche ed infine ammirare le tradizioni che ancora persistono. Tradizioni che, vengono custodite e che molto spesso sono un misto di Fantastico e Reale. La cultura siciliana risente moltissimo delle antiche tradizioni pagane che si mischiano ai riti religiosi ed infine allutile, tutto ciò rende la cultura siciliana unica e affascinante.

3 I Pupi Sono le caratteristiche marionette armate, del teatro epico cavalleresco discendente dalla francese Chanson de geste e dallo spagnolo Don Chisciotte. Attraverso la messa in scena delle grandi gesta dei coraggiosi paladini si affrontava la questione dellessere cristiani o pagani. I pupi aiutano a capire il Gran Teatro del Mondo secondo il quale siamo tutti pupi animati dallonnipotente. Questa è una delle tradizioni più importanti e diffuse della nostra Sicilia che mette in stretto contatto il fantastico dellepica cavalleresca, il religioso del destino, e il problema reale e vero della diversità di cultura.

4 La festa dei morti La festività dei morti è molto sentita, è tradizione che i genitori regalino ai bambini dolci, facendogli credere che sono stati portati dalle anime dei parenti defunti.Ogni parte della Sicilia ha i suoi dolci tipici, i pupi di zucchero, bambole di zucchero, ossa di mortu, fatti di zucchero, rappresentano le ossa dei defunti. Entrambi sono collegati ai riti pagani per i quali mangiare dolci di forma umana significa assicurare la propria anima al parente defunto. Un altro dolce è la frutta martorana, tipica del cristianesimo in quanto, i frutti che vengono rappresentati hanno il significato di rinascita a nuova vita e di prosperità e speranza.

5 sponsalizio La più grande paura per una fanciulla siciliana è quella di rimanere zitella. Il matrimonio ha grande valore e vi sono attribuiti svariati riti anchessi frutto di mescolanza tra religioso e fantastico. È nefasto maritarsi nei mesi estivi e nei giorni di martedì e venerdì, i giorni di dolore del signore. Il matrimonio è un dono del cielo, per questo è bene scegliere un santo protettore tra S.Giorgio, S.Vito…per invocare la volontà divina. Inoltre la zita è portata ad osservare diverse cerimonie per chiedere la benevolenza del signore ma soprattutto per mostrare le sue doti di buona massaia degna del marito.

6 Lo scongiuro si considera a volte come una forma primitiva di preghiera. Tra scongiuro e preghiera ci sarebbe un legame, così come tra religione e magia. In realtà, lo scongiuro è una forma dincantesimo, la preghiera una semplice invocazione. Dalla fusione dei due elementi nasce la preghierascongiouro, che presenta un rituale particolare che deve essere rispettato rigorosamente affinchè sia efficace. Tra queste una pratica diffusa in Sicilia è il malocchio, attraverso lo sguardo, sede dellanima, si possono infliggere maledizioni nate solo dalla semplice invidia. Inoltre vi sono una serie di rituali che abbracciano ogni momento della vita, dalla nascita alla morte, legati ad entrambe le sfere, gli stessi riti sono corredati da preghiere, danze e canti specifici che invocano i santi e il signore ma che hanno una forma quasi magica.

7 I tempi vanno spazzando via tradizioni e costumi tramandatici lungo il corso dei secoli; ma nelle campagne, nei piccoli centri, specialmente allinterno dellIsola, il popolo si attiene con tenacia ai suoi vecchi usi e scrupolosamente li osserva e li rispetta: il passato non è ancora morto, ma vive in mille suggestive manifestazioni, ogni giorno, nel linguaggio, nei canti, nei proverbi, nelle cerimonie nuziali, accanto alla culla, intorno alla bara, nelle feste, nei giochi, in casa, nelle fatiche dei campi, ovunque cè la presenza di una saggezza antica, che si tramanda integra di generazione in generazione…


Scaricare ppt "Liceo classico G.Pantaleo Progetto di scambio culturale Italia, Sicilia - Spagna, Catalogna Realizzato da: Claudia Lo Curto e Manuel Morici."

Presentazioni simili


Annunci Google