La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

VIA CRUCIS… CON LE MANI. Mani che condividono Lettura del Vangelo: IL RACCONTO DELLULTIMA CENA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "VIA CRUCIS… CON LE MANI. Mani che condividono Lettura del Vangelo: IL RACCONTO DELLULTIMA CENA."— Transcript della presentazione:

1 VIA CRUCIS… CON LE MANI

2 Mani che condividono

3 Lettura del Vangelo: IL RACCONTO DELLULTIMA CENA

4 Rembrandt, IL RITORNO DEL FIGLIOL PRODIGO

5

6 Lamore atteso, la presenza sospirata, sei tu, Signore! Cuore di Dio, cuore di uomo, il tuo cuore, o Dio, è tenerezza che abbraccia e respiro di gioia piena. Chi riceve il tuo amore, diventa tuo Figlio e conosce il Padre. Chi non ha questamore, non ti conosce, perché Tu sei amore. Grazie di averci donato il tuo Spirito: questa è la prova che Tu sei in noi se noi restiamo uniti a Te.

7 Mani, prendi queste mie mani, fanne vita, fanne amore, Braccia aperte per ricevere chi è solo; Cuore, prendi questo mio cuore, Fa che si spalanchi al mondo, Germogliando per quegli occhi che non sanno pianger più. Canto: MANI

8 Mani che pregano

9 Lettura del Vangelo: LA PREGHIERA NELLORTO DEGLI ULIVI

10 Padre, mi metto nelle tue mani. Fa di me quello che vuoi. Per tutto ciò che farai di me, ti ringrazio. Sono disposto a tutto, accetto ogni cosa, sì che la tua volontà si faccia in me e in tutte le tue creature. Non desidero nessunaltra cosa, Dio mio.

11 Metto la mia anima nelle tue mani, te la consegno, mio Dio, con tutto lardore del mio cuore perché ti amo, ed è per me un bisogno damore il darmi, il consegnarmi nelle tue mani, senza misura, con infinita fiducia, perché tu sei mio Padre. Amen

12 Voglio ringraziarti mio Signore, Perché sei oggi ancor con me Cè tanta sete nel mio cuore, dammi lacqua del tuo amore. Sei Tu la mia certezza Sei Tu che fai sperare che Canto: PREGHIERA

13 Ancora il seme germoglierà Una nuova terra rivivrà Un lavoro nuovo nascerà Tanta gente finalmente sorriderà Un bambino forte ti pregherà … Ti ringrazierà O mio Signore.

14 Mani che soffrono

15 Lettura del Vangelo: GESU CONSEGNAT O A PILATO

16 CHIESI A DIO… Chiesi a Dio di essere forte per eseguire progetti grandiosi: Egli mi rese debole per conservarmi nell'umiltà. Domandai a Dio che mi desse la salute per realizzare grandi imprese: egli mi ha dato il dolore per comprenderla meglio. Gli domandai la ricchezza per possedere tutto: mi ha fatto povero per non essere egoista.

17 Gli domandai il potere perché gli uomini avessero bisogno di me: egli mi ha dato l'umiliazione perché io avessi bisogno di loro. Domandai a Dio tutto per godere la vita: mi ha lasciato la vita perché potessi apprezzare tutto. Signore, non ho ricevuto niente di quello che chiedevo, ma mi hai dato tutto quello di cui avevo bisogno e quasi contro la mia volontà.

18 Le preghiere che non feci furono esaudite. Sii lodato, o mio Signore, fra tutti gli uomini nessuno possiede quello che ho io! Kirk Kilgour

19 Tu sei la mia vita, altro io non ho, Tu sei la mia strada, la mia verità, Nella tua parola io camminerò, finchè avrò respiro fino a quando tu vorrai, non avrò paura sai, se tu sei con me Io ti prego resta con me. Canto: TU SEI LA MIA VITA

20 Tu sei la mia forza, altro io non ho, Tu sei la mia pace, la mia libertà, Niente nella vita ci separerà, So che la tua mano forte non mi lascerà, so che da ogni male tu mi libererai e nel tuo perdono vivrò.

21 Mani che aiutano

22 Lettura del Vangelo: IL CIRENEO PORTA LA CROCE DI GESU

23 CRISTO IN NOI Cristo non ha altro corpo sulla terra che il nostro, altre mani che le nostre, altri piedi che i nostri. Tuoi sono gli occhi attraverso i quali guarda con compassione il mondo. Tuoi i piedi con cui egli va in giro facendo il bene. E tue sono le mani con cui egli deve benedirci. S. Teresa dAvila

24 Offri la vita tua, come Maria ai piedi della croce, e sarai servo di ogni uomo, servo per amore, sacerdote dellumanità Canto: SERVO PER AMORE

25 Mani che perdonano

26 Lettura del Vangelo: GESU CROCIFISSO TRA DUE MALFATTORI

27 DAVANTI ALLA CROCE Signore, guardami, sono qui davanti a te: il peccatore da salvare sono io, il ladrone accanto a te sulla croce da salvare sono io, il centurione che ti pianta i chiodi nelle mani e nei piedi sono io, il "Giuda" che ti tradisce sono io, il governatore Ponzio Pilato che se ne lava le mani sono io, i sommi sacerdoti Anna e Caifa che complottano contro di te sono io,

28 il tuo discepolo fidato Pietro, che ti rinnega e ti lascia solo, sono io. Signore, sono qui, davanti alla tua croce. Concedimi, ti prego, il dono delle lacrime, perché io possa cambiare la mia vita, perché io possa ritrovare la libertà e la pace del mio cuore. Ma soprattutto, Signore, concedimi il perdono di tutto il male che ho fatto. Amen.

29 Pace sia, pace a voi, la tua pace sarà sulla terra come nei cieli. Pace sia, pace a voi, Gioia nei nostri occhi e nei cuori. Pace sia, pace a voi, la tua pace sarà luce limpida nei pensieri, Pace sia, pace a voi, la tua pace sarà una casa per tutti Canto: PACE SIA, PACE A VOI

30 Mani che si donano

31 Lettura del Vangelo: DONNA, ECCO TUO FIGLIO

32 AFFERRA QUESTA MANO Afferra, Signore, con la tua mano delicata, la mia piena di dubbio e stringila forte. Afferra questa mia mano, per trasmetterle il sapore del cielo. Afferra questa mia mano tremante e impaurita, per comunicarle il calore delle stelle.

33 Afferra questa mia mano appesantita dalle cose che racchiude, per liberarla da ogni egoismo e renderla disponibile al dono di sé. Afferra questa mia mano, per strapparla dalla morte e condurla con te sul sentiero della vita. Afferra questa mia mano, perché da essa si allontani lodore della violenza e cominci a possedere il tuo delicato profumo che odora della pelle di Dio.

34

35 Signore, fa di me uno strumento della Tua Pace: dove cè odio, fa ch'io porti l'Amore, dove cè offesa, ch'io porti il Perdono, dove cè discordia, ch'io porti l'Unione, dove cè dubbio, ch'io porti la Fede, dove cè errore, ch'io porti la Verità, dove cè disperazione, ch'io porti la Speranza, dove cè tristezza, ch'io porti la Gioia, dove sono le tenebre, ch'io porti la Luce.

36 Maestro, fa che io non cerchi tanto ad esser consolato, quanto a consolare; ad essere compreso, quanto a comprendere; ad essere amato, quanto ad amare poiché, così è: è dando, che si riceve; è perdonando, che si è perdonati; è morendo, che si risuscita a Vita Eterna.

37


Scaricare ppt "VIA CRUCIS… CON LE MANI. Mani che condividono Lettura del Vangelo: IL RACCONTO DELLULTIMA CENA."

Presentazioni simili


Annunci Google