La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le Tecniche di produzione L'olio contenuto nelle olive può essere estratto mediante un procedimento che comprende diverse fasi di lavorazione: 1.rottura.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le Tecniche di produzione L'olio contenuto nelle olive può essere estratto mediante un procedimento che comprende diverse fasi di lavorazione: 1.rottura."— Transcript della presentazione:

1 Le Tecniche di produzione L'olio contenuto nelle olive può essere estratto mediante un procedimento che comprende diverse fasi di lavorazione: 1.rottura dei frutti e rimescolamento della pasta 2.estrazione dell'olio mediante prelievo o pressione 3.separazione dell'olio dall'acqua di vegetazione e dalle particelle di polpa contenute nel frutto. L'olio così ottenuto deve essere poi accuratamente conservato per mantenerne le caratteristiche chimico- organolettiche.

2 Frangitura e gramolatura L'olio è contenuto nell'oliva all'interno di cellule presenti principalmente nella polpa e nel nocciolo. La prima fase della lavorazione deve quindi permettere la rottura del frutto e del nocciolo per liberare le minute gocce di olio. Durante questa fase si creano delle emulsioni tra l'acqua contenuta nelle olive (50%) e l'olio. Il rimescolamento prolungato della pasta, mantenuta a temperatura costante, rompe queste emulsioni e consente l'unione delle minute gocce di olio in aggregati più grandi che saranno più facilmente separati nelle fasi successive. Questa operazione prende il nome di gramolatura

3 SISTEMI DI FRANGITURA 1.Il sistema tradizionale a molazze è ancora utilizzato in alcuni frantoi. 2.Oggi i frangitori meccanici hanno soppiantato il precedente. All'interno di appositi contenitori, per lo più cilindrici, le olive sono rotte da martelli in acciaio che si muovono ad una velocità che può superare i giri al minuto. Speciali cuscinetti ad acqua che rivestono i cilindri contribuiscono a mantenere ottimale la temperatura della pasta: infatti un eventuale surriscaldamento potrebbe danneggiare la qualità dell'olio estratto.

4

5 Alcuni modernissimi frantoi riescono a conciliare le esigenze della moderna lavorazione con i vantaggi dei procedimenti più antichi: in essi le olive vengono schiacciate fra due rulli ricavati da una roccia di particolare grana, il granito di Norvegia, la cui superficie è percorsa da scanalature accuratamente disposte. In tal modo la frangitura può avvenire senza minimamente alterare le caratteristiche dell'olio. La gramolatura, viene effettuata all'interno di vasche d'acciaio in cui la pasta viene a lungo rimescolata da apposite lamelle inserite su una vite senza fine.

6 Estrazione La pasta di olive contiene olio in percentuale variabile dal 18 al 27% la cui estrazione si può effettuare con differenti sistemi. La resa, cioè, la quantità in peso di olio che si può ricavare da 100 Kg. di olive, dipende dalla varietà delle olive, dalla quantità di acqua ricevuta dalla pianta, dalle concimazioni, dal sistema di raccolta e soprattutto dalla tecnica di estrazione.

7 Le tecniche più attuali hanno modificato radicalmente i principi e sistemi di estrazione dell'olio. Nei frantoi moderni l'estrazione dell'olio dalla pasta si basa sui principi della centrifugazione e della percolazione. 1.Centrifugazione: sfrutta il differente peso specifico dell'acqua e dell'olio. In una centrifuga orizzontale (decanter) la pasta viene fatta girare ad altissima velocità in modo da separare i tre componenti: l'olio, l'acqua di vegetazione e i residui di noccioli e polpa (sansa). 2.Percolazione: si basa sulla diversa tensione superficiale dei liquidi. In base a questo principio su una lama di acciaio immersa nella pasta di olive aderisce di preferenza l'olio piuttosto che la parte solida o l'acqua di vegetazione (è possibile verificarlo con un semplice coltello ed un bicchiere di acqua e olio in emulsione).

8 Sono state perfezionate macchine percolatrici in cui numerose lamelle di acciaio, entrano ed escono ritmicamente dalla pasta, ricoprendosi di olio che in seguito sgocciola per effetto della gravità. Questa tecnologia permette di estrarre circa il 50/70% dell'olio, ottenendo un prodotto ottimo in quanto preservato da ogni inquinamento esterno. L'olio restante viene poi estratto mediante centrifugazione

9 Chiarificazione L'olio estratto dalla pasta contiene ancora acqua in emulsione e particelle del frutto e mucillagini in sospensione. La chiarificazione consente di allontanare dall'olio queste sostanze che nel tempo ne compromettono la qualità favorendo fenomeni di ossidazione, di idrolisi e di fermentazione. Anche l'olio ottenuto con i moderni sistemi di estrazione, indipendentemente dal sistema impiegato, è un olio ancora grezzo (mosto), torbido ed opalescente per le impurità. Viene quindi in genere lasciato riposare finché tutte le sostanze estranee si depositano sul fondo e poi travasato in contenitori puliti. Gli operatori più scrupolosi preferiscono tuttavia filtrare l'olio appena estratto con particolari filtri in cellulosa in grado di trattenere ogni impurità ed anche le più piccole gocce d'acqua.

10

11

12 Conservazione La perfetta conservazione dell'olio deve preservarlo dai suoi più acerrimi nemici: la luce, il calore e l'ossigeno dell'aria che possono danneggiare irrimediabilmente le caratteristiche chimiche ed organolettiche anche del più favoloso extravergine. Le cisterne rivestite di acciaio inossidabile o i silos costituiscono il moderno sistema di immagazzinamento di grandi quantitativi d'olio e sono caratterizzate da grande facilità di lavaggio e opacità in modo da offrire le migliori garanzie di conservazione.

13 Altrettanto importante risulta tuttavia la conservazione "domestica" dell'olio d'oliva che deve rispondere ai medesimi criteri di salvaguardia e protezione delle caratteristiche del prodotto. Se correttamente conservato l'olio può essere consumato anche dopo due anni dalla produzione poiché contiene al suo interno componenti antiossidanti che lo proteggono dall'irrancidimento. I recipienti devono essere in vetro scuro o in banda stagnata per proteggere dalla luce e vanno conservati in luoghi scuri e freschi.

14


Scaricare ppt "Le Tecniche di produzione L'olio contenuto nelle olive può essere estratto mediante un procedimento che comprende diverse fasi di lavorazione: 1.rottura."

Presentazioni simili


Annunci Google