La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

25 marzo 1957 - 25 marzo 2007 50° Anniversario della firma dei Trattati di Roma.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "25 marzo 1957 - 25 marzo 2007 50° Anniversario della firma dei Trattati di Roma."— Transcript della presentazione:

1

2 25 marzo marzo ° Anniversario della firma dei Trattati di Roma

3 Situazione europea post-bellica Contesto politico-economico Distruzione delle singole economie Posizione di debolezza nel contesto internazionale nei riguardi delle due superpotenze: USA e URSS

4 Riproposizione del progetto federalista Luigi Einaudi Alcide DeGasperi Altiero Spinelli 1943 Movimento federalista Winston Churchill Henry Adenauer

5 Manifesto di Ventotene Europa federata basata sul consenso e sul più completo appoggio dei popoli che la compongono Mezzo per contrastare le tendenze espansionistiche dei singoli Stati nazionali Costituita in forma di organismo federale sovranazionale, lEuropa si verrebbe a sostituire ad essi in materie quali la moneta, la politica estera ed economica e la difesa

6 Robert Schuman Parigi, 9 maggio 1950, Sala dell'Orologio del Quai d'Orsay La pace mondiale non potrà essere salvaguardata se non con sforzi creativi, proporzionali ai pericoli che la minacciano Il contributo che un'Europa organizzata e vitale può apportare alla civiltà è indispensabile per il mantenimento di relazioni pacifiche Unità europea da realizzarsi attraverso unintegrazione economica e politica tra i vari Stati europei

7 Dichiarazione Schuman è considerata l'inizio della creazione di quella che è oggi l'Unione Europea e per tale motivo, in occasione del summit di Milano del 1985, la Comunità Economica Europea ha adottato il 9 maggio come "Giorno dell'Europa".

8 CECA Comunità europea del carbone e dellacciaio Trattato istitutivo firmato a Parigi il 18 aprile 1951 da Francia, Germania, Italia, Belgio, Olanda Lussemburgo La CECA fu un tale successo che nel giugno 1955, alla conferenza di Messina, i sei Stati membri decisero di estendere lintegrazione al settore dellenergia atomica e allinsieme delle attività economiche, al fine di instaurare un mercato comune basato sulla libera circolazione delle persone, delle merci, dei servizi e dei capitali

9 EURATOM e CEE Trattati istitutivi della Comunità europea dell'energia atomica e della Comunità economica europea firmati a Roma il 25 marzo 1957 Principi cardini Abolizione dei dazi doganali e delle restrizioni quantitative allentrata ed uscita delle merci, politica commerciale comune, politica comune in materia di agricoltura e pesca, un regime inteso a garantire che la concorrenza non fosse falsata nel mercato interno Si puntava altresì al rafforzamento della coesione economica e sociale, alla promozione della ricerca e dello sviluppo tecnologico e alla protezione della salute

10 Trattato CEE (struttura) Comprende 240 articoli ed è strutturato in sei parti, precedute da un preambolo 1.Principi ispiratori della CEE (mercato comune,unione doganale e politiche comuni 2.Fondamenti della Comunità (la libera circolazione delle merci, l'agricoltura, la libera circolazione delle persone, dei servizi e dei capitali, e i trasporti) 3.Politiche della Comunità (economica, sociale e monetaria) 4.Associazione dei Paesi e territori d'oltremare 5.Istituzioni della Comunità L'ultima parte del trattato concerne le disposizioni generali e finali

11 Trattato CEE (struttura) Quattro Allegati Dodici Protocolli Nove Dichiarazioni

12 Trattato Euratom (struttura) Comprende 225 articoli suddivisi in sei titoli preceduti da un preambolo Il titolo I determina le missioni che il trattato assegna alla Comunità Il titolo II definisce le disposizioni intese a favorire il progresso nel campo dell'energia nucleare Il titolo III riguarda le disposizioni istituzionali Il titolo IV tratta delle disposizioni finanziarie Il titolo V è dedicato alle disposizioni generali Il titolo VI tratta delle disposizioni relative al periodo iniziale CINQUE ALLEGATI DUE PROTOCOLLI

13 La firma dei Trattati di Roma, entrati in vigore nel gennaio del 1958, aprì la strada allo sviluppo delle Istituzioni europee. Nello stesso anno si insediò la prima Commissione della CEE, presieduta dal tedesco Walter Hallstein. L8 aprile 1965 fu firmato il Trattato sulla fusione degli esecutivi che istituì un Consiglio e una Commissione unici per le tre Comunità europee. L'Assemblea parlamentare e la Corte di giustizia erano invece comuni a tutte e tre le Comunità fin dagli inizi. Il 1° luglio 1968 caddero le ultime barriere doganali, con 18 mesi di anticipo rispetto a quanto stabilito nei trattati di Roma, e venne istituita una tariffa doganale comune nei confronti dei paesi terzi.

14 Gli allargamenti della CEE 1951: Italia, Francia, Belgio, Olanda, Repubblica federale di Germania, Lussemburgo 1973: Regno Unito, Irlanda e Danimarca 1981: Grecia 1986: Spagna e Portogallo ATTO UNICO EUROPEO (1986)

15 Gli anni 90 Caduta del muro di Berlino (1989) Riunificazione tedesca PROGRAMMA PHARE

16 Trattato di Maastricht (1992) Unione monetaria Unione politica Unione sociale Procedura di co-decisione Tre pilastri (CE, CECA, EURATOM) Politica estera e di sicurezza comune (PESC) Cooperazione nella giustizia e negli affari interni

17 1995 Finlandia, Austria, Svezia 2004 Cipro, Estonia, Lettonia,Lituania, Malta, Polonia, Slovacchia, Slovenia, Repubblica Ceca, Ungheria 2007 Bulgaria, Romania

18 Candidati alladesione Turchia Croazia Ex repubblica jugoslava di Macedonia Possibili allargamenti nei Balcani occidentali Bosnia-Erzegovina Serbia Montenegro Albania Paesi sorti dalla dissoluzione della Jugoslavia

19 Criteri per ladesione 1.Istituzioni stabili che garantiscano la democrazia, lo stato di diritto, i diritti umani, e il rispetto delle minoranze 2.Esistenza di un'economia di mercato funzionante e la capacità di fronteggiare la competizione e le forze del mercato all'interno dell'Unione 3.Capacità di sostenere gli obblighi derivanti dall'adesione Nel dicembre 1995, il Consiglio Europeo di Madrid ha riformulato i criteri d'accesso richiedendo che i nuovi membri adattino la propria struttura amministrativa e giuridica per fare in modo che la legislazione europea possa essere efficacemente adottata dalla legislazione nazionale

20 La Costituzione europea Laeken: 2001 Costituzione della Convezione Europea per predisporre un piano di riforma delle Istituzioni dellUnione Europea 2003 Presentazione di un progetto di Trattato che istituisce la Costituzione dEuropa

21 La Costituzione europea 29 ottobre 2004 I Capi di Stato e di governo dei 25 Stati membri firmano a Roma il Trattato che adotta una Costituzione per l'Europa 2005 Referendum negativo di Francia e Paesi Bassi

22 Problemi Democratizzazione Deficit di fiducia Vantaggi Cinquantanni senza guerre Integrazione e condivisione di valori: democrazia e libertà Aumento della prosperità e della salvaguardia del modello sociale europeo Mercato unico e moneta unica che facilita il commercio Norme comuni per la protezione ambientale e la sicurezza dei prodotti

23 Il richiamo alla storia e allidea dell Europa, ai suoi caratteri costitutivi e al suo profilo unitario, resta, infatti, essenziale per rafforzare lautocoscienza europea, per dare consapevolezza del fondamento ideale su cui ha poggiato nel nostro tempo limpresa della graduale unificazione dellEuropa


Scaricare ppt "25 marzo 1957 - 25 marzo 2007 50° Anniversario della firma dei Trattati di Roma."

Presentazioni simili


Annunci Google