La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ufficio Scolastico Provinciale di Siena

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ufficio Scolastico Provinciale di Siena"— Transcript della presentazione:

1 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
Monitoraggio e Valorizzazione delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena Hanno lavorato a questo progetto: Dott. Luigi Sebastiani, Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Siena. Dott. Massimo Pomi, Referente dell’Ufficio Interventi Educatici, USP di Siena. Prof. Federico Cividini, Progettista e Ricercatore. Sig. Stefano Fagioli, Operatore Informatico. Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

2 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
Le fasi del progetto Progettazione del monitoraggio con il Dirigente dell’USP di Siena ed il referente dell’Ufficio Interventi Educativi Riunione iniziale con i referenti per l’integrazione delle scuole superiori della provincia di Siena e verifica del modello di monitoraggio Attivazione della casella telematica e dello sportello telefonico presso il Centro I.D.E.A. di Siena Incontri nelle scuole con i referenti per l’integrazione per acquisire ulteriori informazioni e documenti Analisi comparata della documentazione originale prodotta dalle scuole ed elaborazione dei risultati Riunione finale con i referenti per l’integrazione e i Dirigenti Scolastici per la presentazione dei risultati del monitoraggio Pubblicazione di un volume contenente contributi di esperti e il cd-rom del monitoraggio Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

3 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
Risultato Finale Analisi Comparata delle Scuole Area 1 - Stage, alternanza scuola-lavoro, inserimenti lavorativi Area 2 - Coinvolgimento dei docenti curricolari Area 3 - Integrazione nei progetti d’Istituto Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

4 AREA 1 - Stage, alternanza scuola-lavoro, inserimenti lavorativi
Ufficio Scolastico Provinciale di Siena AREA 1 - Stage, alternanza scuola-lavoro, inserimenti lavorativi COLLE VAL D’ELSA IIS S. G. BOSCO - CENNINI SIENA IIS SARROCCHI ITCG BANDINI ISTITUTO D’ARTE IIS CASELLI - MARCONI - M. AGNESE MONTEPULCIANO IIS REDI - CASELLI CHIANCIANO CHIANCIANO IPSSAR ARTUSI IPSSAR ARTUSI ABBADIA S. S. ABBADIA S. S. IIS AVOGADRO AREE Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

5 AREA 1 - Stage, alternanza scuola-lavoro, inserimenti lavorativi
Ufficio Scolastico Provinciale di Siena AREA 1 - Stage, alternanza scuola-lavoro, inserimenti lavorativi ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “S. G. BOSCO - CENNINI” di COLLE VAL D’ELSA Descrizione: attualmente l’Istituto ha realizzato due tipi di percorsi, alternativi allo stage comune a tutti gli studenti: 1) Percorso di alternanza scuola-lavoro (una mattina a settimana) presso la “Casa Fattoria” di Casole Val d’Elsa per due alunni con speciali necessità e gravi problematiche, e presso un’azienda del settore elettrotecnico per un altro studente con necessità speciali. 2) Stage estivo come animatrice per i bambini della scuola materna per un’alunna con necessità speciali. AREE MAPPA AREA 1 Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

6 AREA 1 - Stage, alternanza scuola-lavoro, inserimenti lavorativi
Ufficio Scolastico Provinciale di Siena AREA 1 - Stage, alternanza scuola-lavoro, inserimenti lavorativi ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “SARROCCHI” di SIENA Descrizione: L’Istituto prevede di attivare per l’a.s. 2009/2010 un percorso di alternanza scuola-lavoro presso la cooperativa sociale “Sogno Telematico” per uno studente che frequenterà la classe III della specializzazione informatica, avvalendosi, come tutors scolastici, sia dei docenti di sostegno che di un docente di laboratorio di informatica. AREE MAPPA AREA 1 Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

7 AREA 1 - Stage, alternanza scuola-lavoro, inserimenti lavorativi
Ufficio Scolastico Provinciale di Siena AREA 1 - Stage, alternanza scuola-lavoro, inserimenti lavorativi ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “CASELLI – MARCONI – M. AGNESE” di SIENA Descrizione: L’Istituto investe notevoli risorse umane e finanziarie in due tipi di percorsi: 1) alternanza scuola-lavoro per tre anni scolastici (III, IV e V) per tutti gli alunni con programmazione differenziata a partire dalla classe terza, e talvolta dalla prima. I percorsi sono progettati in base al P.E.P. e alla tipologia di disabilità. 2) stage estivi nel passaggio dalla classe quarta alla quinta per gli alunni che seguono la programmazione della classe. I percorsi sono progettati in base al criterio della massima valorizzazione delle potenzialità degli alunni. AREE MAPPA AREA 1 RISULTATI Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

8 AREA 1 - Stage, alternanza scuola-lavoro, inserimenti lavorativi
ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “CASELLI – MARCONI – M. AGNESE” di SIENA Dal 2000 al 2009 le aziende ospitanti sono state di tre tipi: 1) sia per il “Caselli” che per il “Marconi”, enti pubblici o nonprofit come l’Università, l’Azienda regionale per il D.S.U., l’APT e la Misericordia di Siena, le Cooperative “Solidarietà Sociale”, “Riuscita Sociale” e “Impegno Sociale” di Siena, e i sindacati CGIL, CISL e UIL di Siena; 2) per il “Caselli”, aziende nel settore della ristorazione come la Trattoria “Fori Porta”, il Ristorante “Terzo Girone”, il Bar “Le Muse” e il “Mac Donald” di Siena; 3) per il “Marconi”, aziende nel settore della meccanica e dell’elettronica, come la “Whilrpool”, i concessionari Renault e Piaggio e la carrozzeria dell’azienda “TRA.IN” di Siena. CONTINUA AREE MAPPA AREA 1

9 AREA 1 - Stage, alternanza scuola-lavoro, inserimenti lavorativi
ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “CASELLI – MARCONI – M. AGNESE” di SIENA Risultati: Questa varietà di esperienze lavorative, che colgono le diverse opportunità offerte dal territorio del capoluogo senese, ha favorito un’ottima ricaduta in termini di risultati di inserimento lavorativo di lungo periodo. Infatti, il monitoraggio delle esperienze lavorative dopo il ciclo scolastico ha evidenziato come la maggioranza degli alunni del “Caselli” sia riuscito ad ottenere un lavoro regolare nell’arco di due anni dalla fine del percorso scolastico. In particolare, a indicare l’efficacia dei percorsi di stage ed alternanza scuola lavoro organizzate dall’Istituto “Caselli”, le aziende che hanno assunto i suoi alunni con necessità speciali con contratti di lavoro subordinato a tempo determinato sono, in maggioranza, del settore privato: due aziende agricole e una vitivinicola, uno studio commerciale, un centro benessere, un distributore di benzina e la COOP di Siena. CONTINUA AREE MAPPA AREA 1

10 AREA 1 - Stage, alternanza scuola-lavoro, inserimenti lavorativi
ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “CASELLI – MARCONI – M. AGNESE” di SIENA Risultati: Una menzione speciale merita il percorso svolto da un alunno iscritto presso l’IPSIA “Marconi”, che ha conseguito nell’a.s. 2002/2003 il diploma di qualifica professionale di “Operatore Elettronico” e che, nell’arco di 9 anni, ha svolto una notevole varietà e mole di esperienze formative e di tirocinio durante e dopo il percorso scolastico. Grazie a questo impegno davvero encomiabile da parte sua, della scuola e, dopo la fine del percorso scolastico, della famiglia, l’alunno è stato assunto a tempo indeterminato da ottobre 2008 presso l’Ufficio Tecnico dell’Amministrazione Provinciale di Siena (vedi documenti originali). AREE MAPPA AREA 1

11 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
AREA 1 - Stage, alternanza scuola-lavoro, inserimenti lavorativi ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “REDI - CASELLI” di MONTEPULCIANO Descrizione: L’istituto da molti anni ha un progetto inserito nel P.O.F. per favorire la “professionalizzazione” degli alunni con necessità speciali e programmazione differenziata attraverso percorsi di alternanza scuola-lavoro della durata di due anni scolastici (classi IV e V). In particolare, gli alunni con programmazione differenziata, in alternativa alle lezioni di terza area professionalizzante, da novembre a maggio degli ultimi due anni scolastici svolgono in media 8 ore settimanali e 200 ore annuali di stage presso aziende pubbliche, nonprofit o private, seguiti dai rispettivi tutor aziendali e da due docenti di sostegno che svolgono sia la ricerca delle aziende che il tutoraggio scolastico. AREE MAPPA AREA 1 RISULTATI Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

12 AREA 1 - Stage, alternanza scuola-lavoro, inserimenti lavorativi
Ufficio Scolastico Provinciale di Siena AREA 1 - Stage, alternanza scuola-lavoro, inserimenti lavorativi ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “REDI - CASELLI” di MONTEPULCIANO Risultati: negli ultimi quattro anni 16 alunni hanno svolto gli stage biennali. Il monitoraggio delle loro esperienze successive al percorso scolastico, ha evidenziato un percorso interessante in termini di risultati di lungo periodo: un alunno con programmazione differenziata ha svolto due percorsi di alternanza scuola-lavoro presso il Museo Civico di Montepulciano (in quarta) e l’APT di Chianciano Terme (in quinta). Dopo pochi mesi dal termine degli studi, l’alunno è stato inserito con un progetto ergoterapico a tempo indeterminato con mansioni di collaboratore scolastico part-time (20 ore settimanali) presso le scuole elementari di Montepulciano (vedi documenti originali: il progetto ergoterapico non è un contratto di lavoro subordinato, ma prevede comunque una retribuzione prestabilita in misura fissa, anche se inferiore al CCNL corrispondente). AREE MAPPA AREA 1 Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

13 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
AREA 1 - Stage, alternanza scuola-lavoro, inserimenti lavorativi ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE E PER GEOMETRI “BANDINI” di SIENA Descrizione: attualmente, L’Istituto ha in corso tre percorsi di alternanza scuola-lavoro per alunni che seguono la programmazione differenziata, presso due enti pubblici: l’Università di Siena e il Comune di Rapolano. I percorsi impegnano gli alunni per una mattina a settimana. Il percorso di alternanza scuola-lavoro di un’alunna presso l’Università di Siena è giunto alla terza annualità. Per il futuro, L’Istituto ha ottenuto dall’Ufficio Scolastico Provinciale il finanziamento di un progetto che coinvolgerà tre alunni, seguiti da tre docenti di sostegno in un “progetto di vita” che preveda la realizzazione di “tirocini orientativi/formativi che favoriscano un graduale processo di inserimento sociale nel mondo del lavoro” (vedi scheda del progetto). AREE MAPPA AREA 1 Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

14 AREA 1 - Stage, alternanza scuola-lavoro, inserimenti lavorativi
Ufficio Scolastico Provinciale di Siena AREA 1 - Stage, alternanza scuola-lavoro, inserimenti lavorativi ISTITUTO D’ARTE “BUONINSEGNA” di SIENA Risultati: L’Istituto ha monitorato l’inserimento nel mondo del lavoro degli alunni che hanno avuto il sostegno (vedi il capitolo 2, “la realtà orientativa del post diploma” del “Monitoraggio dell’attività del settore sostegno”). Dal monitoraggio interno, emergono due situazioni molto differenti: 1) per gli studenti che hanno conseguito regolarmente il diploma, i percorsi di stage post-diploma hanno creato le premesse per un inserimento stabile nel mondo del lavoro, al pari dei coetanei, per lo più nel settore del commercio (attività di commesso/a in negozi privati), ma anche, in un caso, nel settore dell’arte: un alunno, dopo aver svolto uno stage post-diploma in uno studio di architettura, è stato assunto a tempo indeterminato. 2) per gli studenti con programmazione differenziata, secondo i docenti di sostegno dell’Istituto, “mancano nel territorio le strutture idonee e le poche cooperative sociali non coprono i bisogni”. In effetti, ad oggi, su una media, negli ultimi 6 anni, di 13 studenti iscritti all’Istituto con programmazione differenziata, solo quattro ex studenti sono inseriti nelle cooperative sociali “Riuscita Sociale” e “Le Bollicine”. AREE MAPPA AREA 1 Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

15 AREA 1 - Stage, alternanza scuola-lavoro, inserimenti lavorativi
Ufficio Scolastico Provinciale di Siena AREA 1 - Stage, alternanza scuola-lavoro, inserimenti lavorativi IPSSAR “ARTUSI” di CHIANCIANO Descrizione: L’istituto ha attivato, per gli alunni con necessità speciali e programmazione differenziata delle classi IV, percorsi di alternanza scuola-lavoro. In particolare, gli alunni svolgono il percorso in azienda nei giorni in cui nelle classi di riferimento vengono tenute le lezioni del corso di formazione professionale di terza area, dal mese di febbraio a giugno. Attualmente, dati i risultati positivi riscontrati finora, sono in corso i colloqui per prolungare i percorsi anche al periodo estivo. In particolare, tre studenti sui quattro che hanno svolto il percorso nell’anno 2008/2009 potrebbero lavorare, durante l’estate, in un ristorante a Buonconvento, in una pizzeria nell’Amiata e in un bar di Tavernelle dell’Umbria. Per il futuro si prevede di estendere la prassi in due direzioni: alle classi quinte e agli studenti con necessità speciali del biennio iniziale e delle classi terze in gravi difficoltà. AREE MAPPA AREA 1 Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

16 AREA 1 - Stage, alternanza scuola-lavoro, inserimenti lavorativi
Ufficio Scolastico Provinciale di Siena AREA 1 - Stage, alternanza scuola-lavoro, inserimenti lavorativi ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “AVOGADRO” di ABBADIA S. S. Descrizione: l’Istituto progetta percorsi di alternanza scuola-lavoro per alcuni studenti con programmazione differenziata, durante il triennio di specializzazione, per uno o due giorni a settimana. Attualmente un alunno iscritto alla classe IV meccanica sta svolgendo un percorso di due giorni a settimana presso una autofficina di Abbadia San Salvatore, mentre un alunno iscritto alla classe III meccanica sta svolgendo un percorso di un giorno a settimana presso la Scuola Media di Abbadia San Salvatore con mansioni di collaboratore scolastico. AREE MAPPA AREA 1 RISULTATI Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

17 AREA 1 - Stage, alternanza scuola-lavoro, inserimenti lavorativi
Ufficio Scolastico Provinciale di Siena AREA 1 - Stage, alternanza scuola-lavoro, inserimenti lavorativi ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “AVOGADRO” di ABBADIA S. S. Risultati: per quanto riguarda il monitoraggio della situazione post-scolastica degli ultimi 7 anni, tutti gli alunni che non avevano usufruito di percorsi di alternanza scuola-lavoro sono attualmente disoccupati. Per quanto riguarda invece gli alunni inseriti negli anni 2003, 2004 e 2005 in percorsi di alternanza scuola-lavoro, si rilevano i seguenti risultati: - un’alunna, dopo un percorso di un giorno a settimana presso una azienda di installazione di parabole satellitari, è stata assunta a tempo indeterminato presso un azienda di pelletteria di Abbadia San Salvatore; - un alunno, dopo un percorso di un giorno a settimana presso la COOP di Piancastagnaio, è stato inserito dalla COOP stessa in un progetto ergoterapico per 3 giorni a settimana; - un’alunna, dopo un percorso di un giorno a settimana presso un’azienda florovivaistica e dopo aver prestato il servizio civile volontario presso la Misericordia di Piancastagnaio, è attualmente disoccupata. AREE MAPPA AREA 1 Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

18 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
AREA 2 - Coinvolgimento dei docenti curriculari e raggiungimento degli obiettivi COLLE VAL D’ELSA IIS S. G. BOSCO - CENNINI SIENA ITCG BANDINI ISTITUTO D’ARTE IIS SARROCCHI MONTEPULCIANO IIS REDI-CASELLI ABBADIA S. S. IIS AVOGADRO AREE Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

19 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
AREA 2 - Coinvolgimento dei docenti curriculari e raggiungimento degli obiettivi ISTITUTO D’ARTE “BUONINSEGNA” di SIENA Risultati: Descrizione: l’Istituto ha sviluppato da anni una buona prassi di collaborazione fra docenti di sostegno e docenti curricolari, diffondendo in particolare nelle attività di laboratorio la conoscenza e pratica attiva delle metodologie didattiche volte all’integrazione scolastica. Inoltre, dall’anno scolastico 2006/2007 l’Istituto ha introdotto la proposta formativa del portfolio, rivolta agli studenti con speciali necessità o stranieri che secondo gli operatori scolastici necessitano di tempi più lunghi per raggiungere il diploma di qualifica triennale di maestro d’arte. Infine, per il futuro, viene proposto un progetto di formazione reciproca dei docenti curricolari e dei docenti di sostegno, basato su due segmenti di lavoro: 1) tecniche, metodi ed obiettivi personalizzati trasmesse dai docenti curricolari delle sezioni d’arte ai colleghi di sostegno; 2) metodologie didattiche specializzate trasmesse dai docenti di sostegno ai colleghi curricolari. AREE MAPPA AREA 2 Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

20 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
AREA 2 - Coinvolgimento dei docenti curriculari e raggiungimento degli obiettivi ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “SARROCCHI” di SIENA Descrizione: L’Istituto da anni ha sviluppato una particolare attenzione al coinvolgimento dei docenti curricolari in tutte le fasi dell’integrazione scolastica. In particolare, nel corso degli ultimi cinque anni, l’Istituto ha sviluppato una serie di sei prassi specifiche che, approvate nello Statuto delle Attività di Sostegno e finanziate dal Fondo d’Istituto, sono diventate patrimonio culturale dell’Istituto stesso. CONTINUA AREE MAPPA AREA 2 Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

21 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
AREA 2 - Coinvolgimento dei docenti curriculari e raggiungimento degli obiettivi ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “SARROCCHI” di SIENA 1) I Gruppi di Lavoro per l’Integrazione di Classe – GLIC - sono coordinati da un referente per l’integrazione nominato dal Dirigente Scolastico e coinvolgono tutti i docenti della classe. Tutti i partecipanti sono retribuiti (12 ore per il referente, 3 ore per i docenti del consiglio di classe). 2) All’interno dell’ordine del giorno dei consigli di classe è sempre prevista la relazione e discussione della situazione degli alunni con speciali necessità, cui vengono dedicati almeno 10 minuti. 3) All’inizio dell’anno scolastico, nei primi giorni di settembre, il Dirigente Scolastico convoca i referenti per l’integrazione e tutti i docenti delle classi con alunni con speciali necessità per un incontro introduttivo finalizzato alla conoscenza di problematiche, risorse e metodologie attivabili, percorsi e valutazioni ipotizzabili per ogni alunno/a con necessità speciali. 4) I docenti curricolari delle classi con alunni con speciali necessità oppure con disturbi specifici di apprendimento, oppure stranieri, sono tenuti a compilare la parte del piano di lavoro individuale relativa alla individuazione degli obiettivi minimi delle singole discipline. Ciò comporta una migliore individuazione, da parte dei docenti di sostegno, delle strategie più adatte per il raggiungimento degli obiettivi stessi da parte degli alunni con speciali necessità. CONTINUA AREE MAPPA AREA 2 Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

22 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
AREA 2 - Coinvolgimento dei docenti curriculari e raggiungimento degli obiettivi ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “SARROCCHI” di SIENA 5) I rapporti fra i docenti curricolari e i docenti di sostegno sono valorizzati dalla incentivazione dell’interscambio dei ruoli: I docenti curricolari progettano attività svolte dai docenti di sostegno e rivolte a tutta o parte della classe, viceversa, i docenti di sostegno progettano attività svolte dai docenti curricolari e rivolte agli alunni con speciali necessità. Per quanto riguarda il biennio, quest’anno i docenti di sostegno di una classe seconda hanno progettato un percorso di alfabetizzazione informatica che è stato svolto da un docente di laboratorio di informatica a favore di un alunno con necessità speciali in previsione della sua iscrizione al triennio di specializzazione informatica. Oltre alle ricadute positive sul curricolo dell’alunno con necessità speciali, questo intervento ha creato un percorso di orientamento e continuità per tutti gli studenti della classe seconda che si iscriveranno alla specializzazione di informatica. Per quanto riguarda il triennio, l’ampliamento dell’orario di sostegno prevede non solo l’incentivazione di ore aggiuntive da parte dei docenti di sostegno, ma anche la realizzazione di percorsi e attività specifiche di sostegno svolte dai docenti delle materie tecniche durante tutto l’anno scolastico. Quest’anno sono state incentivate 2 ore settimanali di sostegno specifico svolto dal docente di elettrotecnica a favore di un alunno con necessità speciali e del resto della classe V specializzazione elettrotecnica. CONTINUA AREE MAPPA AREA 2 Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

23 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
AREA 2 - Coinvolgimento dei docenti curriculari e raggiungimento degli obiettivi ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “SARROCCHI” di SIENA 6) L’Istituto ha progettato un corso di formazione biennale rivolto a tutti i docenti degli istituti tecnici, con particolare riguardo ai docenti curricolari, che ha lo scopo di diffondere le prassi di rete integrata fra i due tipi di docenti: di sostegno e curricolari. In particolare, il 21 maggio 2009 si è svolto il primo incontro di formazione sulla normativa e le problematiche relative all’Esame di Stato per gli alunni con speciali necessità, cui hanno partecipato numerosi docenti curricolari oltre che di sostegno. I responsabili del progetto hanno costruito una piattaforma di e-learning, da cui sono tratti alcuni documenti qui allegati che costituiscono un primo ottimo risultato in termini di diffusione di buone prassi. AREE MAPPA AREA 2 Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

24 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
AREA 2 - Coinvolgimento dei docenti curriculari e raggiungimento degli obiettivi IPSIA “CENNINI” di COLLE VAL D’ELSA Descrizione: l’Istituto ha introdotto da anni la buona prassi dell’Esame di Qualifica a tappe, che consente agli alunni con necessità speciali di raggiungere gli obiettivi minimi curricolari di parte delle discipline di anno in anno, in modo da poter sostenere l’Esame di Qualifica in due o tre tappe. In particolare, all’inizio del III anno di frequenza vengono individuate alcune discipline che saranno oggetto di esame, privilegiando l’area culturale oppure l’area di indirizzo. Alla fine del III anno l’alunno/a sostiene l’Esame di Qualifica relativamente alle sole discipline individuate. L’anno successivo l’alunno/a frequenta le lezioni relative alle altre discipline nella nuova classe III, pur continuando ad essere inserito nella sua classe originaria (la classe IV), e sostiene l’Esame di Qualifica relativamente ad esse, conseguendo il Diploma di Qualifica. In caso non superi l’Esame, l’alunno/a può frequentare un ulteriore anno per completare l’Esame a tappe e conseguire il Diploma alla fine dell’anno. Per supportare il percorso a tappe, le ore di sostegno vengono potenziate di anno in anno nelle materie d’esame. Queste ultime possono essere anche rinforzate con ore straordinarie, anche pomeridiane, svolte anche dai docenti curricolari e finanziate dal Fondo d’Istituto. AREE MAPPA AREA 2 RISULTATI Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

25 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
AREA 2 - Coinvolgimento dei docenti curriculari e raggiungimento degli obiettivi IPSIA “CENNINI” di COLLE VAL D’ELSA Risultati: su 6 alunni che hanno intrapreso il percorso dell’Esame di Qualifica a tappe: - 3 alunni hanno conseguito il Diploma, - 2 alunni lo stanno per conseguire, - 1 alunno non ha concluso il percorso. AREE MAPPA AREA 2 Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

26 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
AREA 2 - Coinvolgimento dei docenti curriculari e raggiungimento degli obiettivi ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “AVOGADRO” di ABBADIA San Salvatore Descrizione: L’istituto, per coinvolgere i docenti curricolari nelle prassi attive di integrazione scolastica ha sviluppato la rete integrata di sostegno. Si tratta di percorsi di una, due o più ore settimanali di sostegno svolto dai docenti curricolari a favore di alunni delle proprie o di altre classi, in aggiunta al, e compatibilmente con, il proprio orario di servizio. I percorsi sono finanziati dal Fondo d’Istituto e vengono progettati dal referente per l’integrazione scolastica sulla base della disponibilità offerta dai docenti curricolari e delle necessità speciali degli alunni. In particolare, si possono distinguere due tipi di percorsi: 1) percorsi di sostegno individualizzato nelle materie di specializzazione tesi a far raggiungere o mantenere gli obiettivi curricolari agli studenti che non seguono un programma differenziato, e svolti in orario compatibile con la frequenza di tutte le materie della classe; 2) percorsi di sostegno individualizzato nelle materie tecnico-pratiche e di laboratorio tesi a far apprendere capacità operative utili sia per il superamento delle difficoltà connesse alla eccessiva astrazione delle discipline teoriche, sia per un futuro inserimento lavorativo. AREE MAPPA AREA 2 RISULTATI Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

27 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
AREA 2 - Coinvolgimento dei docenti curriculari e raggiungimento degli obiettivi ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “AVOGADRO” di ABBADIA San Salvatore Risultati: nell’a.s. 2008/ docenti curricolari (il 33% del totale) hanno realizzato altrettanti percorsi di sostegno individualizzato per 7 studenti con necessità speciali (il 70% del totale), nelle discipline di: laboratorio di meccanica, CAD e controllo numerico per la specializzazione di meccanica; laboratorio di chimica, di analisi chimica e di tecnologie chimiche per il biennio e la specializzazione di chimica; matematica e inglese per il biennio; filosofia e italiano per il liceo tecnologico; topografia e costruzioni per il corso geometri. Per quanto riguarda i percorsi del primo tipo (mantenimento obiettivi curricolari), i docenti di topografia e di costruzioni hanno contribuito a che un’alunna recuperasse le lacune iniziali di metodo e di contenuti in due materie fondamentali per la classe III geometri. Inoltre, un’alunna della classe III Chimica, che ha usufruito di tre percorsi curricolari individualizzati, ha raggiunto, per la prima volta, gli obiettivi della classe in tutte le discipline di laboratorio. Per quanto riguarda i percorsi del secondo tipo (insegnamento e rafforzamento di capacità operative), l’introduzione di sei ore settimanali di laboratorio individualizzato di lavorazioni al tornio e disegno CAD hanno permesso ad un alunno di quarta meccanica di acquisire una motivazione al lavoro e delle competenze utili per il suo inserimento nel percorso di alternanza scuola lavoro presso un’autofficina di Abbadia San Salvatore (vedi progetto del docente di disegno meccanico allegato). AREE MAPPA AREA 2 Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

28 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
AREA 2 - Coinvolgimento dei docenti curriculari e raggiungimento degli obiettivi ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE E PER GEOMETRI “BANDINI” di SIENA Descrizione: Nell’ambito del progetto “I CARE”, l’Istituto è la scuola capofila che ha organizzato il corso di formazione sulla classificazione ICF, al quale hanno partecipato, oltre a 4 docenti di sostegno, una media di 6 docenti curricolari per ogni incontro svolto. Il progetto mira alla creazione di una rete di scuole (attualmente sono coinvolte l’Istituto d’Arte e l’Istituto Agrario) per diffondere sperimentazioni didattiche e buone prassi di integrazione. Per quanto riguarda il coinvolgimento attivo dei docenti curricolari, il progetto finanzia e incentiva, oltre che la partecipazione al corso di formazione, anche le attività di integrazione svolte dai docenti curricolari senza la compresenza del docente di sostegno. Il progetto attualmente finanzia 6 ore di sostegno aggiuntive nei due consigli di classe coinvolti. AREE MAPPA AREA 2 RISULTATI Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

29 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
AREA 2 - Coinvolgimento dei docenti curriculari e raggiungimento degli obiettivi ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “REDI - CASELLI” di MONTEPULCIANO Descrizione: l’Istituto ha codificato una serie buone prassi che i docenti curricolari sono tenuti a rispettare relativamente a: - l’individuazione degli obiettivi minimi, - la programmazione concordata con i docenti di sostegno, - le modalità di effettuazione delle attività di sostegno, - le verifiche e le valutazioni degli alunni con necessità speciali. AREE MAPPA AREA 2 Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

30 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
AREA 3 - Integrazione nei progetti d’Istituto e potenziamento del sostegno POGGIBONSI ITI RONCALLI - SARROCCHI LICEO VOLTA COLLE VAL D’ELSA SIENA ISTITUTO AGRARIO ITCG BANDINI ISTITUTO D’ARTE IIS SARROCCHI MONTEPULCIANO IIS REDI-CASELLI LICEO BELLARMINO ABBADIA S. S. CHIANCIANO IIS AVOGADRO IPSSAR ARTUSI AREE Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

31 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
AREA 3 - Integrazione nei progetti d’Istituto e potenziamento del sostegno ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “SARROCCHI” di SIENA Descrizione: a) l’Istituto ha attivato protocolli di accoglienza che puntano a favorire il processo di integrazione degli alunni con speciali necessità o stranieri nelle classi prime, con il ricorso, se necessario, anche ad esperti esterni. b) Notevole ampliamento dell’orario di sostegno con risorse tratte dal Fondo d’Istituto AREE MAPPA AREA 3 Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

32 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
AREA 3 - Integrazione nei progetti d’Istituto e potenziamento del sostegno ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “AVOGADRO” di ABBADIA San Salvatore Descrizione: Piano dell’Offerta Formativa specifico per l’integrazione degli alunni con necessità speciale (POFIDA): tutte le azioni da parte di docenti curricolari, docenti di sostegno e risorse umane esterne sono integrate in un documento che punta a stimolare le sinergie fra le diverse azioni e i diversi attori. Il Piano viene programmato, realizzato, monitorato e valutato in termini di efficienza di spesa delle risorse ed efficacia dei risultati. Il Piano è diviso in quattro aree di intervento, che corrispondono agli obiettivi di: 1) coinvolgimento dei docenti curricolari nella didattica di sostegno, 2) coinvolgimento degli alunni con speciali necessità in percorsi di stage e alternanza scuola-lavoro. 3) il raggiungimento degli obiettivi della classe da parte degli alunni con speciali necessità. 4) l’integrazione nelle attività e nei progetti dell’Istituto. AREE MAPPA AREA 3 Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

33 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
AREA 3 - Integrazione nei progetti d’Istituto e potenziamento del sostegno LICEO “A. VOLTA” di COLLE VAL D’ELSA Descrizione: a) Integrazione di alunni con necessità speciali nei progetti “Bagno Linguistico” e “Giornalino d’Istituto”. In particolare l’alunno coinvolto nei progetti ha scritto un articolo in inglese sul soggiorno di studio a Londra per il giornalino d’Istituto. b) Intervento di sostegno dei docenti curricolari in caso di carenze disciplinari o di orario dei docenti di sostegno c) Lezioni di filosofia (sull’Apologia di Socrate e sul Simposio di Platone) e matematica (sulle coniche) progettate da uno studente con disabilità sensoriale e proposte da lui stesso alle classi III. AREE MAPPA AREA 3 Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

34 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
AREA 3 - Integrazione nei progetti d’Istituto e potenziamento del sostegno LICEO “BELLARMINO” di MONTEPULCIANO Descrizione: a) Progetto “Imparando l’inglese romanzando” svolto dai docenti curricolare e di sostegno b) Sportello pomeridiano per il mantenimento degli obiettivi curricolari da parte di un’alunna non vedente, svolto da un docente di matematica. c) L’istituto cura nei dettagli l’integrazione di alunni con speciali necessità nei progetti e nelle attività d’Istituto: stage di volontariato, teatro, ECDL, gite (settimana bianca). d) Rete integrata fra Istituto, Enti Locali e Associazioni, costruita e coordinata dalla docente curricolare funzione strumentale per l’integrazione. Grazie alla rete sono state ottenute e utilizzate risorse umane e materiali esterne a favore di un’alunna non vedente: - un assistente alla comunicazione per 6 ore settimanali (200 ore annuali), - la traduzione in formato digitale dei libri di testo, - la consulenza per la programmazione e la partecipazione dell’Associazione ai GLIC. AREE MAPPA AREA 3 Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

35 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
AREA 3 - Integrazione nei progetti d’Istituto e potenziamento del sostegno IPSSAR “ARTUSI” di CHIANCIANO Descrizione: a) Progetto “Ciak si gira”: realizzazione di un cortometraggio con il coinvolgimento di un alunno con necessità speciali. b) Progetto “Star bene con sé e con gli altri”: colloqui di orientamento e corso di formazione per alunni del biennio da parte dell’agenzia “La Sfinge” e dei docenti. c) Progetto “Accoglienza” per una migliore integrazione degli alunni con necessità speciali e con DSA. AREE MAPPA AREA 3 Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

36 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
AREA 3 - Integrazione nei progetti d’Istituto e potenziamento del sostegno ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE “RONCALLI - SARROCCHI” di POGGIBONSI Descrizione: Progettazione per l’a.s. 2009/2010 di ore aggiuntive di sostegno, anche domiciliare, con risorse tratte dal Fondo d’Istituto. AREE MAPPA AREA 3 Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

37 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
AREA 3 - Integrazione nei progetti d’Istituto e potenziamento del sostegno ISTITUTO AGRARIO “RICASOLI” di SIENA Descrizione: Il recupero relativo alle ore di 50 minuti viene utilizzato da tutti i docenti di sostegno (per 3 ore settimanali aggiuntive) e da 5 docenti curricolari (per 1 ora settimanale aggiuntiva) in attività di sostegno. AREE MAPPA AREA 3 Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

38 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
AREA 3 - Integrazione nei progetti d’Istituto e potenziamento del sostegno ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE E PER GEOMETRI “BANDINI” di SIENA Descrizione: a) Progetto “I Care”: corso di formazione sulla classificazione ICF e creazione di una rete di “scuole amiche” per la diffusione di esperienze e buone prassi di integrazione. b) ECDL: l’Istituto è test center AICA per la versione manuale dell’esame riservata ai corsisti disabili. AREE MAPPA AREA 3 Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

39 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
AREA 3 - Integrazione nei progetti d’Istituto e potenziamento del sostegno ISTITUTO D’ARTE “BUONINSEGNA” di SIENA Descrizione: Progetto “I Care”: elaborazione e realizzazione di strategie di apprendimento cooperativo nell’ambito delle attività di laboratorio di foggiatura (sez. ceramica). AREE MAPPA AREA 3 Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

40 Ufficio Scolastico Provinciale di Siena
AREA 3 - Integrazione nei progetti d’Istituto e potenziamento del sostegno ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “REDI - CASELLI” di MONTEPULCIANO Descrizione: a) Progetto “Orientamento – Continuità alunni disabili” destinato agli alunni della terza media con necessità speciali che si iscrivono alla classe prima: serie di azioni e norme di garanzia volte a migliorare, in collaborazione con la ASL, l’accoglienza e l’integrazione degli alunni in ingresso. b) L’Istituto cura nei dettagli l’organizzazione delle gite per favorire l’integrazione degli alunni con necessità speciali. c) L’Istituto ha creato, nel tempo, una biblioteca dedicata alla didattica speciale, che comprende: - testi e materiali audio-video relativi a specifiche problematiche, - testi disciplinari creati sulla base di una didattica semplificata, - testi che si occupano di integrazione sociale, materiali didattici autoprodotti. AREE MAPPA AREA 3 Monitoraggio delle Buone Prassi di Integrazione Scolastica nelle Scuole Superiori della Provincia di Siena

41 DOCUMENTI ORIGINALI IPSSAR “ARTUSI” – Chianciano integrazione progetti d'istituto.doc –Tabalternanza[1].doc - mail del 22 maggio.doc IIS “AVOGADRO” - Abbadia S. S. POFIDA 2008.doc – RELAZIONEPOFIDA2008.doc ITCG “BANDINI” – Siena I care.doc - mail del 22 marzo.doc - progetto_bandini_06_02.doc LICEO “BELLARMINO” - Montepulciano integrazione_h.doc - monitoraggio_h_pelosi.doc monitoraggio integrazione pelosi.doc - monitoraggio integrazione pelosi 2.doc IIS “CASELLI – MARCONI” – Siena* (Caselli) stage e alternanza scuola-lavoro.doc (Marconi) percorso_scolastico.doc - PROSPETTO_DEGLI_STAGES.doc IPSIA “CENNINI” - Colle Val d'Elsa Progetto_recupero_ore.doc - Progetto_tappe[1].doc - Risposta_a_Cividini[1].doc ISTITUTO D'ARTE “BUONINSEGNA” – Siena I care.doc - orientativa_post-scolastica.doc - Raggiungimento_titoli_di_studio_per_obiettivi_minimi.doc Monitoraggio attività sostegno ist_arte.doc - Grafico monitoraggio istituto d'arte.doc IIS “REDI – CASELLI” – Montepulciano* progetto1[1].doc ITI “RONCALLI – SARROCCHI” – Poggibonsi progetto.doc IIS “SARROCCHI” – Siena* coinvolgimento_docenti_curricolari_(1).doc - Collaborazioni_con_enti_esterni_(6).doc - Corso_21mag2009.ppt Integrazione_nei_progetti_d'istituto_(4).doc - integrazione_POF_(5).doc - stage_inserimenti_lavorativi_(2).doc valorizzazione_obiettivi_minimi_(3).doc - Modulo_Attestato.rtf- mail_29_giugno_2009.doc-progetto_disabilità_visiva, lezione_12Nov2009 materiali lezione 12 Nov. 2009; Normativa DSA LICEO “VOLTA” - Colle Val d'Elsa TABELLA_1_progetto.doc * Si segnala la particolare efficacia della documentazione presentata AREA 1 AREA 2 AREA 3


Scaricare ppt "Ufficio Scolastico Provinciale di Siena"

Presentazioni simili


Annunci Google