La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Dott.ssa Paola Anderi Dott. Davide Baldi Dott. Davide Bortolas.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Dott.ssa Paola Anderi Dott. Davide Baldi Dott. Davide Bortolas."— Transcript della presentazione:

1 AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Dott.ssa Paola Anderi Dott. Davide Baldi Dott. Davide Bortolas

2 Cosa sono i licheni AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Un lichene è il risultato di una simbiosi tra un fungo e unalga. Il fungo (micobionte) riceve carboidrati dallalga (fotobionte) e, in cambio, fornisce acqua e sali minerali, Il fungo inoltre protegge lalga da eccessivo disseccamento e dalle forti radiazioni luminose.

3 AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Forme di crescita dei licheni CROSTOSO FOGLIOSOFRUTICOSO

4 AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Struttura interna di un lichene La maggior parte dei licheni si ancora al substrato per mezzo di filamenti, detti rizine. Le rizine NON sono radici. Il lichene trae tutte le sostanze necessarie alla vita dallatmosfera.

5 AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Tecniche di biomonitoraggio Il biomonitoraggio permette di identificare lo stato di alcuni parametri ambientali sulla base degli effetti da essi indotti su organismi reattivi. Sono possibili due tecniche: BIOACCUMULO: viene misurata la concentrazione di sostanze in organismi in grado di assorbirle dallambiente e accumularle; BIOINDICAZIONE: vengono stimate le variazioni ambientali sulla base delle modificazioni morfologiche, fisiologiche o genetiche indotte su organismi, popolazioni o comunità. I licheni possono essere utilizzati sia come bioaccumulatori, sia come bioindicatori

6 AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Licheni come bioindicatori Nel caso dellAgenda 21 Laghi i licheni vengono usati come bioindicatori. La biondicazione tramite licheni si basa sul fatto che linquinamento atmosferico causa modificazioni sui licheni epifiti. In particolare una riduzione del numero totale di specie. Ciò è possibile perché i licheni hanno le seguenti caratteristiche: - sensibilità agli inquinanti atmosferici; - ampia diffusione nellarea di studio; - scarsa mobilità; - lungo ciclo vitale; - uniformità genetica;

7 AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Perché bioindicazione? La bioindicazione non misura direttamente lemissione di sostanze inquinanti, stima gli effetti dellinquinamento sugli organismi. VANTAGGI - È poco costosa - Rileva gli effetti di tutti gli inquinanti, su ampie superfici e su tempi prolungati - Rileva gli effetti combinati di più inquinanti LIMITI - Non dà informazioni sui singoli inquinanti - Non dà risultati puntuali nel tempo

8 A partire dallinizio degli anni 70 (Hawksworth & Rose, 1970) ad oggi sono stati proposti numerosi metodi per la bioidicazione tramite licheni: in Gran Bretagna, Francia, Svizzera Olanda, Germania e Italia. Alla fine degli anni '80, un gruppo di lichenologi svizzeri (Ammann et al. 1987) testarono la predittività delle formule dei diversi indici di qualità dellaria mediante licheni epifiti elaborati fino ad allora. Lordine tedesco degli ingegneri (VDI, 1995) ha elaborato delle linee- guida per la Germania. In Olanda Van Herk (1999) è stato di recente elaborato un metodo basato su un approccio fitosociologico. Standardizzazione europea del metodo BL: un gruppo di lavoro costituito dai principali esperti europei sta attualmente elaborando un metodo di bioindicazione unificato e standardizzato a livello europeo. AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Le esperienze in Europa

9 AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti In Italia: il metodo IBL ANPA In Italia il metodo elaborato da Nimis et al. (1989) è stato ampiamente utilizzato (290 studi negli anni 80, oltre 600 negli anni 90). Nel 2001 lAgenzia Nazionale per la Protezione dellAmbiente ha stabilito uno standard per il metodo IBL in Italia.

10 AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Il metodo IBL ANPA: suddivisione del territorio Rete Nazionale ANPA: Stazioni di rilevamento di 1 km 2 distribuite sul territorio secondo un criterio statistico ed individuate da una griglia 18x18 km. Per studi di maggiore dettaglio si può utilizzare una griglia a maglie più strette che si possano integrare con la Rete Nazionale ANPA.

11 AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Il metodo IBL ANPA: la scelta delle stazioni Sul territorio vanno individuati 3 alberi con caratteri adatti: -Stessa specie (o specie simile, in particolare per la corteccia) -Inclinazione tronco < 10° -Circonf. minima tronco 60 cm -Assenza di disturbi (verniciature, malattie, eccesso di muschi…) -Piante isolate o al margine di bosco

12 AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Il metodo IBL ANPA: il reticolo di campionamento Su ogni albero da campionare viene posizionato, a circa 1 m dal suolo, un reticolo formato da un fila verticale di 5 quadrati da 10x10 cm. Vengono identificate le specie licheniche presenti e ne viene contato il numero allinterno di ogni quadrato. La rilevazione viene ripetuta per i quattro punti cardinali: Nord, Est, Sud e Ovest.

13 AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Il metodo IBL ANPA: il calcolo dellIBL

14 AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Il metodo IBL ANPA: elaborazioni cartografiche Per facilitare la lettura dei dati i valori di BL delle singole stazioni vengono fatti rientrare in classi di qualità. Ad ogni fascia di valori corrisponde un diverso grado di naturalità/alterazione e un colore che verrà riportato su una carta tematica.

15 AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Il metodo IBL ANPA: risultati cartografici 1)La griglia di riferimento viene riportata sulla carta. Al quadrato corrispondente a ogni stazione viene dato il colore relativo al valore di BL della stazione 2)Si utilizza un programma di mappatura automatica che effettua interpolazioni tra valori contigui La cartografia può essere realizzata secondo due diverse procedure:

16 AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Biomonitoraggio AGENDA 21 LAGHI - scelte -Viene utilizzato il metodo IBL ANPA - Griglia di riferimento da 1x1 km, con celle da 1 km 2 (COPERTURA TOTALE DEL TERRITORIO); -Specie arborea utilizzata: Quercus sp. (o Tilia sp.).

17 AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Biomonitoraggio AGENDA 21 LAGHI - territorio interessato Larea di studio comprende 9 comuni: Angera, Biandronno, Bregano, Monvalle, Sesto Calende, Taino, Travedona Monate, Varano Borghi e Vergiate. La superficie complessiva è pari a circa 98 km 2

18 AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Biomonitoraggio AGENDA 21 LAGHI – inquadramento climatico Clima insubrico, influenzato dallazione mitigatrice dei laghi prealpini, con precipitazioni abbondanti (oltre i 1000 mm annui) e ben distribuite nellarco dellanno, escursione termica annua limitata e inverni miti.

19 109 quadrati chilometici 5 non campionabili 104 stazioni rilevate 3 alberi /stazione 315 rilievi (1 stazione con rilievo doppio) 280 querce e 35 tigli. AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Biomonitoraggio AGENDA 21 LAGHI - risultati

20 AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Biomonitoraggio AGENDA 21 LAGHI – schede descrittive Per ciascuna stazione è stata realizzata una SCHEDA DESCRITTIVA che riporta i dati fondamentali e i rilievi.

21 AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Biomonitoraggio AGENDA 21 LAGHI – Flora lichenica Sono stati rilevati 24 taxa lichenici.

22 AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Biomonitoraggio AGENDA 21 LAGHI – indici ecologici Per ogni stazione sono stati calcolati gli indici ecologici di Wirth. pHN

23 AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Biomonitoraggio AGENDA 21 LAGHI – Indice di Biodiversità Lichenica Il valore medio di BL è pari a 4,47 (alta alterazione)

24 AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Biomonitoraggio AGENDA 21 LAGHI - cartografia Legenda


Scaricare ppt "AGENDA 21 LAGHI Bioindicazione della qualità dellaria mediante licheni epifiti Dott.ssa Paola Anderi Dott. Davide Baldi Dott. Davide Bortolas."

Presentazioni simili


Annunci Google