La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Iniziativa Azione ProvincEgiovani Finanziato progetto Risorsa Giovani Calabria 503.000 euro Costo totale 337.000 EURO sovvenzione UPI 95.400 EURO Costo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Iniziativa Azione ProvincEgiovani Finanziato progetto Risorsa Giovani Calabria 503.000 euro Costo totale 337.000 EURO sovvenzione UPI 95.400 EURO Costo."— Transcript della presentazione:

1 Iniziativa Azione ProvincEgiovani Finanziato progetto Risorsa Giovani Calabria euro Costo totale EURO sovvenzione UPI EURO Costo totale Crotone ,00 sovvenzione UPI Crotone

2 cofinanziamento ,00 ;

3 Azioni per Crotone da Protocollo dintesa Erogare euro allInformagiovani di Crotone per intervenire nella fase 2 – Apertura allesterno, in particolare: attività di informazione, front office e organizzazione per sensibilizzazione e concorso: 6.200,00 Spese di cancelleria 200,00

4 sensibilizzazione e informazione coinvolgendo le Scuole Medie Superiori su educazione stradale ed abuso di alcool;

5 selezionare tra lutenza scolastica 2 giovani da coinvolgere in qualità di attori protagonisti nella realizzazione del Cortometraggio;

6 promuovere, coordinare, e gestire il concorso a premi Giovani Artisti per la Strada individuare n. 1 Esperto che assieme il Comitato tecnico provvederà alla selezione degli elaborati;

7 promuovere, organizzare e realizzare il Festival Finale così come previsto dalla scheda progettuale;

8 –realizzare, a beneficio e per conto di tutto il gruppo di progetto, le seguenti attività/forniture: ideazione veste grafica del progetto e coordinamento grafico della comunicazione; elaborazione dei contenuti dei prodotti editoriali; fornitura di minimo depliant informativi del progetto; realizzazione, manutenzione, elaborazione dei contenuti e coordinamento della comunicazione del Portale You Safety.

9 Fase 1. Incipit 4 azioni

10 Azione 1 – Start up. durata di un mese attività di lancio ed avvio del progetto, dettaglio delle azioni progettuali, del ruolo di ciascun partner, e sigla protocollo dintesa. Si propone di attivare: un comitato di pilotaggio del progetto, composto da un referente per ciascun partner ed associato, con la funzione di supervisione generale dellavanzamento progettuale, i coordinamenti/gruppi di lavoro provinciali, con il compito di attuare le attività di loro competenza.

11 Obiettivi FASE 1 Coordinamento gruppo di lavoro; Definizione dellAccordo Partenariale; Condivisione tra i Partners e gli Associati degli strumenti di lavoro e del piano operativo; Avvio Attività di Monitoraggio e di Rendicontazione; Avvio della Comunicazione Istituzionale ( elaborazione della veste grafica del progetto);

12 Preparazione di un CD/DVD materiale informativo su: Progetto tematiche afferenti leducazione stradale normative e procedure per lacquisizione della patente di guida ( ciclomotori e autovetture) il recupero dei punti e le possibili conseguenze causate dalla negligenza e dallirresponsabilità del conducente. Sarà distribuito in occasione degli interventi di animazione. Il prototipo sarà prodotto dal Partner Associazione provinciale degli artigiani di Catanzaro.

13 Azione 2 – Coinvolgimento scuole. Coinvolgimento delle scuole superiori della regione per la partecipazione al laboratorio interattivo; Individuazione di un campione rappresentativo di istituti superiori per la partecipazione agli incontri sulleducazione alluso di sostanze alcoliche Individuazione di alcuni istituti i cui allievi parteciperanno alla realizzazione del cortometraggio.

14 Obiettivo dellazione aggregare e coinvolgere attivamente le scuole nel progetto attraverso degli incontri preliminari coinvolgere le Consulte provinciali studentesche operanti nella Regione di cui il Comitato di Pilotaggio si avvarrà, al fine di comprendere meglio le esigenze dei giovani e di rispondere loro con azioni concrete.

15 Azione 3– Creations tools creazione degli strumenti necessari per la successiva realizzazione degli incontri con i ragazzi degli istituti superiori (prototipi del materiale editoriale necessario).

16 Azione 4 – Realizzazione cortometraggio Lattività è diretta alla realizzazione del cortometraggio sulleducazione alluso di sostanze alcoliche con il coinvolgimento di ragazzi delle scuole superiori. I protagonisti saranno ragazzi provenienti dalle cinque Province opportunamente selezionati. Sarà realizzato dalla Rai che provvederà alla realizzazione pratica e messa in onda del prodotto Ci sarà la partecipazione di almeno n.10 ragazzi in qualità di attori protagonisti, selezionati, due per ciascun contesto provinciale, dalle amministrazioni provinciali in collaborazione con la RAI. Potrebbe essere selezionato un ulteriore numero imprecisato di ragazzi in qualità di attori non protagonisti.

17 durata di 4 mesi prodotti: Verbali di incontro Atti amministrativi Protocollo di intesa Progetto Operativo e Timing Plan Aspetti grafici della Comunicazione Comunicati e Conferenze stampa Iniziative di animazione; Cortometraggio; Materiale informativo da distribuire presso le scuole (depliant); Mailing list; Video e animazioni digitali; Testi informativi

18 Fase 2. Apertura allesterno Avvio delle attività progettuali sul territorio attraverso tre azioni promo- informative e la realizzazione del laboratorio interattivo.

19 Azione 1 – Presentazione ai mass- media. presentazione dei trailer e della mission del cortometraggio ai mass-media.

20 Azione 2 – Iniziative di animazione. Incontri con le scuole per sensibilizzare lutenza giovanile sulleducazione stradale attraverso il Kate dromos: lancio di messaggi forti sull'uso del casco, delle cinture di sicurezza, sugli effetti di alcool e droghe. Kate dromos si propone di "guidare" il giovane a comprendere l'importanza di seguire una regola precisa di comportamento, dall'uso del casco alla guida sicura. Tale occasione sarà utile per la presentazione del cortometraggio e per favorire il confronto-dibattito con i referenti del partenariato

21 percorso a doppio senso di marcia informazione e sensibilizzazione di ritorno (o auto sensibilizzazione) dei giovani. Lintento è quello di far riflettere i giovani sul tema della sicurezza stradale e in particolare sullabuso di alcool, ritenuto una delle cause principali di sinistri stradali.

22 Obiettivi dellazione Diffondere la cultura della legalità e della sicurezza stradale; Responsabilizzare i giovani informandoli e rendendoli consapevoli dei rischi della strada; Educare i giovani al bere sano.

23 Azione 3 – Giovani Artisti per la Strada. concorso a premi per studenti delle scuole medie superiori sul tema della sicurezza stradale e sullabuso di alcool per mezzo di una delle forme di arte giovanile di seguito elencate: Arte Digitale (fumetti e animazioni, fotografia digitale, musica elettronica,ecc.); Cabaret; Murales.

24 obiettivo Dare voce ai giovani ed arrivare agli stessi con un linguaggio e un messaggio da loro concepito e in parte veicolato. Gli elaborati pervenuti costituiranno il materiale alla base della fase successiva Evento di socializzazione nel quale i prodotti saranno poi visibili. Il Comitato di Pilotaggio delibererà il bando di concorso con le relative procedure di partecipazione e di valutazione degli elaborati pervenuti. La pubblicizzazione del concorso avverrà con le seguenti modalità: attività di sensibilizzazione presso le scuole; Portale YOU Safety di cui si specificherà in seguito; materiale promo-pubblicitario quali manifesti e locandine da affiggere presso i Centri per lImpiego, centri di aggregazione giovanile, scuole, autoscuole; Siti Web istituzionali dei Partners e degli Associati coinvolti.

25 Valenza del concorso Rappresenta lincipit di un flusso di comunicazione che si instaurerà con i giovani. Durante la fase di produzione degli elaborati i ragazzi saranno invitati a dialogare con i centri Safety i quali erogheranno loro servizi di assistenza anche per la partecipazione al concorso.

26 Funzioni di ciascuna Amministrazione Provinciale distribuiranno il kit per la partecipazione al concorso; accoglieranno le richieste di materiale pervenute dai partecipanti e provvederanno alla loro evasione nei limiti fissati dal regolamento emanato dal comitato di pilotaggio; assegneranno gli spazi da adibire ai murales in base alle richieste pervenute dai partecipanti; saranno incaricati della ricezione degli elaborati che parteciperanno al concorso.

27 Durata: 5 mesi Obiettivi Rendere i giovani attori protagonisti della campagna di sensibilizzazione sulleducazione stradale e abuso di alcool; Realizzare prodotti creativi veicolati dal linguaggio giovanile al fine di raggiungere più efficacemente il target considerato; Innescare meccanismi di autosensibilizzazione sul tema in questione.

28 prodotti di fase Kit materiale per la partecipazione al concorso; Murales; Prodotti di Arte Digitale; Sceneggiature e video di Cabaret; Dépliants; Gadgets; Premi; Manifesti e Locandine

29 Azione 4 – Indagine conoscitiva su sicurezza stradale e abuso di alcol. Esecutore:Midia Nella fase conclusiva dellindagine sarà redatto un report finale che sarà parte integrante della pubblicazione che sarà inviata alle 100 Province per la disseminazione delle buone prassi.

30 Fase 3. Evento di socializzazione e chiusura Decisione di organizzare n.5 eventi, uno a Provincia; Il dialogo instaurato con i destinatari durante le diverse fasi del progetto sfocerà in un evento finale in cui i giovani, le scuole e le istituzioni sincontreranno per socializzare quanto appreso servizio di Hostess gadgets e materiale pubblicitario

31 FINALITA disseminazione dei risultati ottenuti, promozione del dialogo tra i giovani del territorio fruizione e condivisione dei beni prodotti.

32 Modalità di attuazione Saranno coinvolti circa 500 studenti degli Istituti Superiori della Calabria e insieme a loro associazioni e Istituzioni che si occupano della prevenzione stradale. Ciascuna Provincia provvederà allorganizzazione del Festival, occupandosi anche del reperimento di ulteriori risorse

33 Si alterneranno momenti ludici (momenti di gioco e di intrattenimento musicale) e altri impegnativi. Il pubblico sarà suddiviso in gruppi, coinvolti in differenti percorsi di sensibilizzazione, ognuno dei quali prevedrà la visione di filmati, elaborati delliniziativa Giovani Artisti per la Strada e testimonianze a tema

34 ciascun gruppo rappresenterà scuole differenti. Nella fase conclusiva dei lavori ci sarà la premiazione finale del concorso Giovani Artisti per la Strada e la proiezione del Cortometraggio.

35 programma: visione del cortometraggio e dibattito; confronto-dibattito con i referenti del partenariato (referenti polizia stradale, associazione barman per la conoscenza delle sostanze, referenti Sanità per i rischi e le patologie e così via); allestimento stand per la visione dei prodotti realizzati durante il concorso selezione vincitori concorso; premiazione dei prodotti del laboratorio interattivo che sono risultati vincitori. La premiazione sarà di tipo tematico per ciascun festival abbinando i 5 temi del laboratorio interattivo alle 5 province in modo da animare ulteriormente le giornate; spettacolo musicale con il coinvolgimento di gruppi musicali giovanili emergenti

36 seconda azione durata di 4 mesi chiusura delle attività avvio del mainstreaming orizzontale e verticale per la replicabilità e continuità dellintervento.

37 macro-obiettivi: Promozione del dialogo tra i giovani del territorio Fruizione e condivisione dei beni prodotti; Disseminazione dei risultati ottenuti.

38 prodotti di fase Tour musicale; Gadgets (T-shirt e Bags); Pieghevole con programma; Manifesti e locandine; Comunicati e Conferenza Stampa, Percorsi di sensibilizzazione; Allestimento Scenografico; Video.

39 Fase 4 – Disseminazione e Comunicazione. Costruzione del portale you-safety; Invio di una pubblicazione alle 100 Province dItalia.

40 Portale Il portale nascerà per far partecipare, telematicamente, al tema delleducazione stradale e della prevenzione alcolismo,

41 servizi –inserimento, da parte degli utenti registrati, di filmati in modalità upload –corsi di educazione stradale e-learning –forum, a disposizione degli utenti; –newsletter a tema; –sistema di weblog basati su strumenti di pubblicazione automatica dei contenuti, consentendo al pubblico del sito di inserire facilmente commenti sulle news e sui comunicati stampa –invio e ricezione di sms agli utenti –risposte in modalità automatica –sondaggi su sicurezza stradale e prevenzione alcolismo; –chat on-line mediante la quale gli utenti del sito possono rivolgere domande ad un operatore del portale su sicurezza stradale e prevenzione alcolismo e ricevere risposta in tempo reale.

42 fase di preparazione di competenza della Provincia di Crotone costituzione di gruppo di lavoro individuazione referenti per provincia stesura atti amministrativi mandato a ditta del settore per la realizzazione del portale mandato a ditta del settore per la fornitura dei tre tabelloni a Provincia stesura atti amministrativi consequenziali e richiesta di autorizzazioni varie, ove necessitano individuazione punti di installazione dei tabelloni, concertati con i referenti delle altre Province, ognuna per il proprio territorio sopralluogo posizionamento ed installazione dei tabelloni costituzione del gruppo di lavoro per linserimento dei contenuti dei portale e dei tabelloni collaudo e start up del portale e dei tabelloni iniziative pubblicitarie varie di lancio dellazione.

43 prodotti finali manifesti ed opuscoli di lancio attivazione del portale fruizione dei servizi offerti attivazione dei tabelloni fruizione dei servizi offerti

44 fase di gestione e coordinamento Reperimento costante ed invio di informazioni (testo/video) aggiornate per il portale Inserimento dei contenuti Stesura degli atti amministrativi di gestione Manutenzione del portale Gestione del portale con gruppo di lavoro per elaborazione delle news, animazione del forum e della chat, elaborazione e pubblicazione dei sondaggi

45 prodotti finali opuscoli divulgativi Realizzazione cartellonistica 6mx3 Realizzazione e stampa dépliant progetto concorso a premi finale per il corso e- learning

46 Pubblicazione da inviare alle 100 Province diItalia La pubblicazione metterà in luce aspetti organizzativi e gestionali, i risultati e le attività, anche attraverso illustrazioni fotografiche e testimonianze dei giovani coinvolti. Sarà anche disponibile sul Portale You Safety.

47 Pubblicazione da inviare alle 100 Province diItalia. metterà in luce aspetti organizzativi e gestionali, i risultati ottenuti, racconterà come sono state realizzate le attività attraverso anche illustrazioni fotografiche e non mancheranno certamente le testimonianze dei giovani coinvolti. Sarà anche disponibile sul Portale You Safety.

48 Fase 5 Gestione, Coordinamento e Rendicontazione fase trasversale parziale eliminazione dei costi afferenti alle spese generali che attualmente si sostanziano in una voce di imprevisti; Workexperience: Province di Catanzaro e Reggio Calabria

49 Management: gestione strategica, coordinamento operativo, e rendicontazione amministrativa del progetto prevede la realizzazione di un Comitato di Pilotaggio allavvio delle attività (con compiti strategici e con lo scopo di raccogliere i rappresentanti dei singoli partner) e di un coordinamento territoriale (per provincia) per la gestione e la sinergia dei lavori previsti nel Progetto; lattività amministrativa e di rendicontazione del Progetto, realizzata attraverso la condivisione e standardizzazione degli strumenti di controllo dei costi e la coerenza con i requisiti stabiliti dallEnte appaltante. Il Processo di rendicontazione si sviluppa durante lintero periodo di svolgimento dellintervento e consiste nella corretta raccolta e tenuta dei documenti che attestano la spesa e specificatamente che attestano che la spesa si sia originata, che la descrivono, che provino la realizzazione della stessa, e che dimostrino lavvenuto pagamento. Il processo di rendicontazione sarà coordinato dal soggetto capofila ma richiederà il lavoro sinergico di tutti i Partners. Ciascun Partners dovrà fornire, infatti, la documentazione relativa alle spese da egli stesso sostenute.

50 Fase 6 Monitoraggio Amministrazione Provinciale di Vibo Valentia

51 Novità apportate in fase di rimodulazione(taglio fondi) Incipit dvd strumento informativo e di sensibilizzazione gli studenti saranno invitati ad assistere allo spettacolo Katedromos sul tema della sicurezza stradale

52 Azione 4 – Indagine conoscitiva sulle problematiche relative alla sicurezza stradale e allabuso di alcol. sarà rivolta ad un campione diversificato della fascia giovanile interessata, al quale saranno somministrati dei questionari sia attraverso le nuove tecnologie dellinformazione e comunicazione (Portale, mailing list alle associazioni giovanili, ecc) sia attraverso lazione diretta di personale esperto. Nella fase conclusiva dellindagine sarà redatto un report finale che, come parte integrante della pubblicazione, sarà inviato alle 100 Province per la disseminazione delle buone prassi.

53 Evento di socializzazione e chiusura Tour musicale con gruppi musicali locali o comunque di minor rilievo cosicché possano quantomeno assolvere la funzione dintrattenimento ludico prevista


Scaricare ppt "Iniziativa Azione ProvincEgiovani Finanziato progetto Risorsa Giovani Calabria 503.000 euro Costo totale 337.000 EURO sovvenzione UPI 95.400 EURO Costo."

Presentazioni simili


Annunci Google