La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Vincenza russo supervisore fim1 Il Tirocinio nella SSIS campana VINCENZA RUSSO - SUPERVISORE DELLA SCUOLA INTERUNIVERSITARIA CAMPANA DI SPECIALIZZAZIONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Vincenza russo supervisore fim1 Il Tirocinio nella SSIS campana VINCENZA RUSSO - SUPERVISORE DELLA SCUOLA INTERUNIVERSITARIA CAMPANA DI SPECIALIZZAZIONE."— Transcript della presentazione:

1 vincenza russo supervisore fim1 Il Tirocinio nella SSIS campana VINCENZA RUSSO - SUPERVISORE DELLA SCUOLA INTERUNIVERSITARIA CAMPANA DI SPECIALIZZAZIONE ALLINSEGNAMENTO (SICSI) UNIVERSITA FEDERICO II DI NAPOLI-INDIRIZZO FIM. Lo scopo di questa comunicazione è evidenziare limportanza del Tirocinio nella formazione del futuro docente e, pertanto, la sua validità in qualunque contesto (lauree specialistiche o altro …) A tal fine chiarirò gli obiettivi essenziali del Tirocinio nella SICSI dellUniversità FEDERICO II di Napoli (indirizzo FIM) e ne illustrerò l organizzazione secondo il seguente out line.

2 vincenza russo supervisore fim2 Outline IMPORTANZA DEL TIROCINIO IMPORTANZA DEL TIROCINIO IL TIROCINIO NELLA SICSI IL TIROCINIO NELLA SICSI ORGANIZZAZIONE DEL TIROCINIO ORGANIZZAZIONE DEL TIROCINIO OBIETTIVI DEL TIROCINIO OBIETTIVI DEL TIROCINIO RICADUTA DEL TIR. NELLE SCUOLE RICADUTA DEL TIR. NELLE SCUOLE LINEE DI TENDENZA FIM LINEE DI TENDENZA FIM

3 vincenza russo supervisore fim3 Il Tirocinio è il momento in cui teoria e pratica si fondono. Il Tirocinio nella SICSI, infatti, non si riduce ad una mera osservazione, da parte del tirocinante, dellattività svolta in classe dal docente (tutor), ma è strutturato da un Progetto Formativo che, nella sua essenza, prevede lelaborazione di un percorso didattico che il tirocinante deve sperimentare in classe. Il Tirocinio nella SICSI, infatti, non si riduce ad una mera osservazione, da parte del tirocinante, dellattività svolta in classe dal docente (tutor), ma è strutturato da un Progetto Formativo che, nella sua essenza, prevede lelaborazione di un percorso didattico che il tirocinante deve sperimentare in classe.

4 vincenza russo supervisore fim4 Il tirocinante non è un semplice spettatore, ma è attore dellesperienza di tirocinio.

5 vincenza russo supervisore fim5 * L APPRENDIMENTO HA LUOGO A PARTIRE DALLA RELAZIONE, COLLOCATA IN UNO SPECIFICO CONTESTO FORMATIVO,TRA INSEGNANTE E ALLIEVO. * LA RELAZIONE E IL PRESUPPOSTO FONDAMENTALE SU CUI SI COSTRUISCE IL RAPPORTO APPRENDIMENTO- INSEGNAMENTO. SE CREDIAMO IN QUESTO ALLORA COMPRENDIAMO, ANCORA MEGLIO, LA VALIDITA DEL TIROCINIO IN QUANTO E LUNICA OCCASIONE IN CUI IL FUTURO DOCENTE PUO SPERIMENTARE LE SUE CAPACITA RELAZIONALI CON LA CLASSE.

6 vincenza russo supervisore fim6 RICORDIAMO CHE LA SCUOLA INTERUNIVERSITARIA CAMPANA DI SPECIALIZZAZIONE ALLINSEGNAMENTO ( SICSI) E STRUTTURATA IN 4 AREE: 1 - DIDATTICO-DISCIPLINARE 2 - LABORATORIALE 3 - PSICO-PEDAGOGICA 4 - AREA DEL TIROCINIO LE PRIME TRE CONVERGONO NEL TIROCINIO (VEDI SLIDE SUCCESSIVA)

7 vincenza russo supervisore fim7 TIROCINIO AREA LABORATORIALE AREA PSICO- PEDAGOGICA (o COMUNE) AREA DIDATTICO- DISCIPLINARE

8 vincenza russo supervisore fim8 Il Tirocinio è, essenzialmente, il momento di sperimentazione da parte del futuro docente delle competenze acquisite nellambito della SSIS Il Tirocinio è, essenzialmente, il momento di sperimentazione da parte del futuro docente delle competenze acquisite nellambito della SSIS

9 vincenza russo supervisore fim9 TIROCINIO DIRETTO (NELLE SCUOLE) INDIRETTO (CON I SUPERVISORI) IL TIROCINIO OCCUPA IL 25% DELLE ORE PREVISTE PER LE ATTIVITA FORMATIVE PARI A 250 ORE. ATTUALMENTE HA INIZIO DAL SECONDO ANNO. Come è strutturato il tirocinio

10 vincenza russo supervisore fim10 LORGANIZZAZIONE DEL TIROCINIO DIRETTO VIENE SCANDITA DAL PROGETTO DI TIROCINIO ELABORATO DAI SUPERVISORI DEI SINGOLI ATENEI. IL TIROCINIO INDIRETTO SI REALIZZA IN INCONTRI TRA TIROCINANTI E SUPERVISORI

11 vincenza russo supervisore fim11 ASPETTI FONDAMENTALI DEL PROGETTO DI TIROCINIO IL TIROCINIO COSTITUISCE UNATTIVIA CONTINUA, ESTESA A TUTTO IL CURRICULUM DI FORMAZIONE DELLO SPECIALIZZANDO E STRETTAMENTE CONNESSA ALLATTIVITA DI LABORATORIO DI DIDATTICA. SI SVILUPPA SIA IN RAPPORTO CON IL SUPERVISORE CHE CON LINSEGNANTE TUTOR DELLA SCUOLA DI ACCOGLIENZA. LA FASI IN CUI IL TIROCINIO DIRETTO SI ARTICOLA SONO DUE: - OSSERVATIVO-RIFLESSIVA - COLLABORATIVO-OPERATIVA

12 vincenza russo supervisore fim12 PRIMA FASE ORIENTATIVO-OSSERVATIVA ORIENTATIVO-OSSERVATIVA Il tirocinante osserva il modello didattico Il tirocinante osserva il modello didattico offerto dal proprio tutor, la classe, la tipologia della scuola. Tutto ciò diventa oggetto di offerto dal proprio tutor, la classe, la tipologia della scuola. Tutto ciò diventa oggetto di analisi, discussione, approfondimento con il tutor daula ed il supervisore e quindi costituisce il materiale su cui fondare la progettazione della propria esperienza didattica. analisi, discussione, approfondimento con il tutor daula ed il supervisore e quindi costituisce il materiale su cui fondare la progettazione della propria esperienza didattica.

13 vincenza russo supervisore fim13 SECONDA FASE PROGETTUALE PROGETTUALE A)ELABORATIVA:progettazione di un A)ELABORATIVA:progettazione di un percorso didattico. percorso didattico. B)ATTUATIVA:sperimentazione in B)ATTUATIVA:sperimentazione in classe. classe.

14 vincenza russo supervisore fim14 A conclusione di tutta l attività di Tirocinio, lo specializzando dovrà dimostrare di aver raggiunto almeno i seguenti obiettivi: A conclusione di tutta l attività di Tirocinio, lo specializzando dovrà dimostrare di aver raggiunto almeno i seguenti obiettivi: - possesso di conoscenze disciplinari profonde - possesso di conoscenze disciplinari profonde - capacità di destrutturare i percorsi tradizionali - capacità di destrutturare i percorsi tradizionali laddove risultano inefficaci laddove risultano inefficaci - capacità di costruire percorsi innovativi tarati sul - capacità di costruire percorsi innovativi tarati sul tipo di scuola in cui si opera e, in particolare tipo di scuola in cui si opera e, in particolare sui bisogni degli alunni cui ci si rivolge sui bisogni degli alunni cui ci si rivolge - uso intelligente delle tecnologie - uso intelligente delle tecnologie - capacità di relazionarsi in maniera positiva con gli - capacità di relazionarsi in maniera positiva con gli alunni alunni - capacità di monitoraggio e valutazione - capacità di monitoraggio e valutazione

15 vincenza russo supervisore fim15 LA REALIZZAZIONE DELLATTIVITA DI TIROCINIO SI CONCRETIZZA NELLA RELAZIONE FINALE LA REALIZZAZIONE DELLATTIVITA DI TIROCINIO SI CONCRETIZZA NELLA RELAZIONE FINALE LIMPORTANZA DELLATTIVITA DI TIROCINIO E SANCITA DAL FATTO CHE ESSA DA LA POSSIBILITA ALLO SPECIALIZZANDO DI AVERE FINO A 40 PUNTI NELLA VALUTAZIONE FINALE. LIMPORTANZA DELLATTIVITA DI TIROCINIO E SANCITA DAL FATTO CHE ESSA DA LA POSSIBILITA ALLO SPECIALIZZANDO DI AVERE FINO A 40 PUNTI NELLA VALUTAZIONE FINALE.

16 vincenza russo supervisore fim16 GLI ESAMI FINALI CONSISTONO IN: A)UNO SCRITTO NEL QUALE VIENE ELABORATO UN PERCORSO DIDATTICO SU UN ARGOMENTO ESTRATTO A SORTE. B)UNA PROVA ORALE CHE SI DIVIDE IN: B)UNA PROVA ORALE CHE SI DIVIDE IN: -DISCUSSIONE DELLO SCRITTO. -DISCUSSIONE DELLO SCRITTO. (FINO A 20 PUNTI). (FINO A 20 PUNTI). -DISCUSSIONE DELLA RELAZIONE DI -DISCUSSIONE DELLA RELAZIONE DI TIROCINIO.(FINO A 20 PUNTI). TIROCINIO.(FINO A 20 PUNTI).

17 vincenza russo supervisore fim17 Dall esperienza di questi anni posso dire che emergono da parte degli specializzandi esigenze di questo tipo: Dall esperienza di questi anni posso dire che emergono da parte degli specializzandi esigenze di questo tipo: Ulteriori approfondimenti tematici-contenutistici in chiave critica. Ulteriori approfondimenti tematici-contenutistici in chiave critica. Utilizzo concreto dei termini della programmazione(costruzione di percorsi diattici,mappe cognitive,programmare per obiettivi…) Utilizzo concreto dei termini della programmazione(costruzione di percorsi diattici,mappe cognitive,programmare per obiettivi…) Utilizzo concreto in situazione di strumenti Utilizzo concreto in situazione di strumenti psico-pedagogici (che modello cognitivo adottare,come attivare in classe dinamiche relazionali positive.) psico-pedagogici (che modello cognitivo adottare,come attivare in classe dinamiche relazionali positive.)

18 vincenza russo supervisore fim18 COSA RENDE PARTICOLARMENTE EFFICACI GLI INCONTRI DI TIROCINIO INDIRETTO TRA SPECIALIZZANDI E SUPERVISORI? COSA RENDE PARTICOLARMENTE EFFICACI GLI INCONTRI DI TIROCINIO INDIRETTO TRA SPECIALIZZANDI E SUPERVISORI? IL CLIMA COLLABORATIVO. IL CLIMA COLLABORATIVO. LAPPRENDIMENTO SULCAMPO, CIOE DURANTE IL TIROCINIO NELLA SCUOLA. LAPPRENDIMENTO SULCAMPO, CIOE DURANTE IL TIROCINIO NELLA SCUOLA.

19 vincenza russo supervisore fim19 COSA REALIZZA IL TIROCINIO ALLINTERNO DELLE SCUOLE POTENZIA LE ATTIVITA DIDATTICHE E DI RELAZIONE ALLINTERNO DELLE CLASSI COINVOLTE; POTENZIA LE ATTIVITA DIDATTICHE E DI RELAZIONE ALLINTERNO DELLE CLASSI COINVOLTE; FAVORISCE NEI DOCENTI-TUTOR LAUTO- AGGIORNAMENTO; FAVORISCE NEI DOCENTI-TUTOR LAUTO- AGGIORNAMENTO; REALIZZA UN COSTANTE COORDINAMENTO CON LUNIVERSITA ATTRAVERSO LA COLLABORAZIONE TRA I DOCENTI-TUTOR E I DOCENTI SUPERVISORI DELLA SICSI; REALIZZA UN COSTANTE COORDINAMENTO CON LUNIVERSITA ATTRAVERSO LA COLLABORAZIONE TRA I DOCENTI-TUTOR E I DOCENTI SUPERVISORI DELLA SICSI; FAVORISCE LAGGIORNAMENTO DEGLI INSEGNANTI DELLA SCUOLA NELLAMBITO PEDAGOGICO - DIDATTICO MANTENENDO UN ATTIVO CONTATTO CON LA SICSI (RACCOLTA DI MATERIALI, PUBBLICAZIONI, INFORMAZIONI, ECC.). FAVORISCE LAGGIORNAMENTO DEGLI INSEGNANTI DELLA SCUOLA NELLAMBITO PEDAGOGICO - DIDATTICO MANTENENDO UN ATTIVO CONTATTO CON LA SICSI (RACCOLTA DI MATERIALI, PUBBLICAZIONI, INFORMAZIONI, ECC.).

20 vincenza russo supervisore fim20 IL TIROCINANTE E UNA RISORSA PER LA SCUOLA CHE LO ACCOGLIE

21 vincenza russo supervisore fim21 Le SSIS hanno evidenziato una necessità: Per diventare docenti oggi non basta più un concorso, cioè un ulteriore esame rispetto alla formazione universitaria. Per diventare docenti oggi non basta più un concorso, cioè un ulteriore esame rispetto alla formazione universitaria. È invece necessario un periodo di formazione, nel quale si affrontano non solo approfondimenti su aspetti contenutistici, ma anche metodologici, relazionali. È invece necessario un periodo di formazione, nel quale si affrontano non solo approfondimenti su aspetti contenutistici, ma anche metodologici, relazionali.

22 vincenza russo supervisore fim22 Linee di tendenza emerse nella SSIS campana della Federico II di Napoli Linee di tendenza emerse nella SSIS campana della Federico II di Napoli Indirizzo FIM Indirizzo FIM Maggiore interazione tra corsi, laboratori e tirocinio. In particolare integrazione tra corsi e laboratori corrispondenti al fine di diminuire il numero di esami. Maggiore interazione tra corsi, laboratori e tirocinio. In particolare integrazione tra corsi e laboratori corrispondenti al fine di diminuire il numero di esami.

23 vincenza russo supervisore fim23 Vari laboratori e corsi si ispirano a metodologie che fanno capo al Costruttivismo Vari laboratori e corsi si ispirano a metodologie che fanno capo al Costruttivismo E,pertanto, emerge che: E,pertanto, emerge che: -la conoscenza è il prodotto di una costruzione attiva del soggetto -la conoscenza è il prodotto di una costruzione attiva del soggetto -la conoscenza ha carattere situato, ancorato nel contesto concreto -la conoscenza ha carattere situato, ancorato nel contesto concreto -la conoscenza si svolge attraverso forme di collaborazione e negoziazione sociale -la conoscenza si svolge attraverso forme di collaborazione e negoziazione sociale

24 vincenza russo supervisore fim24 Pertanto compito del futuro docente è Pertanto compito del futuro docente è soprattutto la realizzazione di percorsi didattici in cui siano presenti attività soprattutto la realizzazione di percorsi didattici in cui siano presenti attività costruttive e motivanti per gli allievi e costruttive e motivanti per gli allievi e lallestimento di ambienti di apprendimento nei quali ciascuno possa raggiungere gli obiettivi fissati secondo la propria modalità di apprendimento. lallestimento di ambienti di apprendimento nei quali ciascuno possa raggiungere gli obiettivi fissati secondo la propria modalità di apprendimento.


Scaricare ppt "Vincenza russo supervisore fim1 Il Tirocinio nella SSIS campana VINCENZA RUSSO - SUPERVISORE DELLA SCUOLA INTERUNIVERSITARIA CAMPANA DI SPECIALIZZAZIONE."

Presentazioni simili


Annunci Google