La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PERCHE???? COME???? PER CHI???? 1Roberto Pettenello - settembre 2013 - AICA Salerno.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PERCHE???? COME???? PER CHI???? 1Roberto Pettenello - settembre 2013 - AICA Salerno."— Transcript della presentazione:

1 PERCHE???? COME???? PER CHI???? 1Roberto Pettenello - settembre AICA Salerno

2 PERCHE? Favorire mobilità delle persone (e delle/dei lavoratrici/ori) Valorizzare le imprese più qualificate e più europee Esaltare valori e saperi acquisiti dall esperienza Ricomporre culture del sapere e del saper fare Orientare i curricula dei sistemi formativi formali, non formali e informali Introdurre un nuovo approccio negli inquadramenti contrattuali Roberto Pettenello - settembre AICA Salerno2

3 Ruolo dellU.E.: da un curriculum europeo comune ai risultati dellapprendimento Conoscenza : risultato dellassimilazione di informazioni acquisite attraverso lapprendimento Abilità: capacità di utilizzare e applicare conoscenze per portare a termine dei compiti e risolvere dei problemi Competenza: comprovata capacità di utilizzare conoscenze, abilità e capacità personali risultanti dallapprendimento in situazioni di lavoro o di studio e nello sviluppo professionale e personale GLI 8 LIVELLI DELLEQF Roberto Pettenello - settembre AICA Salerno3

4 Un esempio: il 4° livello EQF (es. diplomato istruzione tecnica; responsabile filiale di banca) Conoscenze: conoscenza pratica e teorica in ampi contesti in un ambito di lavoro o di studio Abilità: una gamma di abilità cognitive e pratiche necessarie a risolvere problemi specifici in un contesto di lavoro o di studio, di solito prevedibili Competenze: sapersi gestire autonomamente, nel quadro di istruzioni in un contesto di lavoro o di studio, di solito prevedibili, ma soggetti a cambiamenti; sorvegliare il lavoro di routine di altri, assumendo una certa responsabilità per la valutazione e il miglioramento di attività lavorative o di studio Roberto Pettenello - settembre AICA Salerno4

5 Il percorso italiano degli ultimi 10 anni Il TAVOLO TECNICO La prova (chimici, tessili, meccanici, alimentaristi, turismo) La svolta del Ministro Sacconi La (lieve) diffusione di esperienze (libretto formativo, Regione Veneto, FBA nel credito) La svolta del Ministro Fornero (L.92/2012) Roberto Pettenello - settembre AICA Salerno5

6 Linee della Legge 92/2012 (1) DECRETO ENTRO DICEMBRE 2012 SU: Standard competenze referenziabili con lU.E. (EQF) Modalità di individuazione e validazione degli apprendimenti non formali e informali Possibilità di riconoscere tali apprendimenti per acquisire titoli di istruzione e formazione Certificazione di tali apprendimenti, attraverso un certificato rilasciato da un ente pubblico o da un soggetto accreditato o autorizzato Roberto Pettenello - settembre AICA Salerno6

7 Linee della Legge 92/2012 (2) SOGGETTI DEL DECRETO: Governo, su proposta MdL e MIUR, sentito Min.Sviluppo e parti sociali SENZA NUOVI O MAGGIORI ONERI PER LA FINANZA PUBBLICA Roberto Pettenello - settembre AICA Salerno7

8 Linee del Decreto (D.L.16/1/13) Lapprendimento permanente è un diritto della persona Il sistema delle competenze deve riguardare gli apprendimenti formali, non formali e informali, compresi quelli acquisiti in esperienze di lavoro Devono essere definiti repertori codificati a livello nazionale o regionale, omogenei in tutto il paese e referenziabili con i livelli EQF Gli attestati rilasciati alla fine del processo costituiscono atti pubblici Roberto Pettenello - settembre AICA Salerno8

9 Linee del Decreto (2) Lente pubblico (o lente privato accreditato dal pubblico) deve assicurare standard di servizio nelle fasi di identificazione (messa in trasparenza delle competenze), valutazione (accertamento del possesso delle competenze), attestazione (rilascio di attestati o certificati), informazione e orientamento personalizzati Un Comitato Tecnico Nazionale, costituito da MdL, MIUR, Min.Sviluppo, Regioni e P.A. elaborerà delle Linee Guida, anche attraverso periodici incontri con le parti sociali Roberto Pettenello - settembre AICA Salerno9

10 Linee del Decreto (3) Viene istituito fin dora il repertorio nazionale dei titoli di istruzione e formazione e delle qualificazioni professionali (ECDL rilasciato da AICA è presente nel Repertorio 2012) Il processo sarà progressivamente monitorato e valutato, avvalendosi della collaborazione tecnica di organismi competenti (ISFOL, INVALSI, INDIRE, ANVUR, Camere di commercio) Roberto Pettenello - settembre AICA Salerno10

11 Applicazione del Decreto: stato dellarte In via di costituzione il Comitato Tecnico Nazionale per le Linee Guida Costituito un gruppo di lavoro MdL, MIUR, Regioni, Parti Sociali sulle competenze degli apprendisti In corso varie iniziative di singole Regioni, associazioni ecc. Roberto Pettenello - settembre AICA Salerno11

12 Il Progetto FBA sulle competenze(1) Analisi delle conoscenze, abilità e competenze delle figure professionali del credito, coinvolgendo 8 istituti (Banca del Piemonte, BNL, Banca Popolare dellEmilia Romagna, Banco Popolare, Credito Emiliano, Intesa Sanpaolo, Monte dei Paschi di Siena, UniCredit) Armonizzazione di tutte le job description presenti nelle 8 banche (da 240 a 75) Mappatura delle conoscenze che devono essere possedute per ricoprire efficacemente ogni posizione, attribuendovi un punteggio da 1 a 5 Roberto Pettenello - settembre AICA Salerno12

13 Il Progetto FBA sulle competenze(2) Mappatura delle abilità sul piano intellettuale, relazionale, gestionale, innovativo, attribuendovi un punteggio da 1 a 5 Tarature dei ruoli allEQF e sperimentazione del modello 75 i ruoli standardizzati Sono state individuate oltre 500 competenze Questi dati hanno permesso di utilizzare un metodo di assegnazione dei livelli EQF per ciascun ruolo professionale Roberto Pettenello - settembre AICA Salerno13

14 Il Progetto FBA sulle competenze(3) METODO DI LAVORO PER IL FUTURO. Coinvolgimento pieno delle OO.SS e delle imprese: Individuazione di una sede tecnica per definire e aggiornare periodicamente il lavoro Individuazione possibile di FBA, una volta accreditato in base alla L.92/2012, come certificatore dei livelli EQF Esplicitazione che questo lavoro non deve avere immediatamente riflessi contrattuali, ma può essere utilizzato per impostare il sistema degli inquadramenti previsti nei futuri CC.NN.LL. Roberto Pettenello - settembre AICA Salerno14

15 CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE E ICT Come inserire le competenze e le certificazioni ICT in questo processo? Roberto Pettenello - settembre AICA Salerno15

16 Certificazione delle competenze e ICT Approfondire e diffondere lutilizzo del Quadro di riferimento delle competenze ICT sviluppato dal CEN workshop on ICT Skills, che collega le competenze digitali allEQF Diffondere la NUOVA ECDL e strutturarla ulteriormente per competenze Sostenere che questi quadri di riferimento devono costituire la base per il lavoro tecnico di Ministeri, Regioni e Parti Sociali Sostenere che le competenze digitali devono essere presenti nei curricula di ogni professione Roberto Pettenello - settembre AICA Salerno16


Scaricare ppt "PERCHE???? COME???? PER CHI???? 1Roberto Pettenello - settembre 2013 - AICA Salerno."

Presentazioni simili


Annunci Google