La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Collegio Ragionieri Commercialisti di Prato Agenzia delle Entrate - Direzione Regionale della Toscana LA TRASMISSIONE TELEMATICA DELLE DICHIARAZIONI: LE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Collegio Ragionieri Commercialisti di Prato Agenzia delle Entrate - Direzione Regionale della Toscana LA TRASMISSIONE TELEMATICA DELLE DICHIARAZIONI: LE."— Transcript della presentazione:

1 Collegio Ragionieri Commercialisti di Prato Agenzia delle Entrate - Direzione Regionale della Toscana LA TRASMISSIONE TELEMATICA DELLE DICHIARAZIONI: LE ATTIVITÀ, LOBBLIGO DI RISERVATEZZA E LA RESPONSABILITÀ DELLINTERMEDIARIO Prato, 9 giugno 2004

2 Agenzia delle Entrate - D.R. Toscana - Ufficio Audit Esterno2 Gli Intermediari Entratel Gli obblighi e le responsabilità del professionista Gli obblighi e le responsabilità del professionista La Vigilanza dellAgenzia delle Entrate La Vigilanza dellAgenzia delle Entrate Le conseguenze per lintermediario dellinadempimento Le conseguenze per lintermediario dellinadempimento

3 Agenzia delle Entrate - D.R. Toscana - Ufficio Audit Esterno3 Dal cartaceo al telematico Un nuovo modello di comunicazione tra Fisco e Contribuente Un nuovo modello di comunicazione tra Fisco e Contribuente Un nuovo modo di adempiere allobbligo di presentare la dichiarazione Un nuovo modo di adempiere allobbligo di presentare la dichiarazione Nuova definizione della sottoscrizione, dei termini e della prova di presentazione della dichiarazione e degli atti Nuova definizione della sottoscrizione, dei termini e della prova di presentazione della dichiarazione e degli atti Introduzione della figura dell INTERMEDIARIO Introduzione della figura dell INTERMEDIARIO

4 Agenzia delle Entrate - D.R. Toscana - Ufficio Audit Esterno4 LIntermediario LIntermediario Abilitato dallAgenzia delle Entrate a trasmettere le dichiarazioni e gli atti Abilitato dallAgenzia delle Entrate a trasmettere le dichiarazioni e gli atti Il rapporto con il cliente è un contratto di mandato o contratto dopera Il rapporto con il cliente è un contratto di mandato o contratto dopera Il rapporto con lAgenzia è dincaricato di servizio di pubblica necessità Il rapporto con lAgenzia è dincaricato di servizio di pubblica necessità

5 Agenzia delle Entrate - D.R. Toscana - Ufficio Audit Esterno5 I professionisti incaricati Ragionieri e Dottori Commercialisti, Revisori dei conti, Consulenti del Lavoro, Avvocati, Agronomi e Periti agrari, Consulenti fiscali abituali Ragionieri e Dottori Commercialisti, Revisori dei conti, Consulenti del Lavoro, Avvocati, Agronomi e Periti agrari, Consulenti fiscali abituali Iscritti al 30/09/1993 nei ruoli degli esperti tributari della Camera di Commercio Iscritti al 30/09/1993 nei ruoli degli esperti tributari della Camera di Commercio Le società commerciali di servizi contabili e le associazioni professionali Le società commerciali di servizi contabili e le associazioni professionali

6 Agenzia delle Entrate - D.R. Toscana - Ufficio Audit Esterno6 La procedura di abilitazione Lintermediario è abilitato dallUfficio dellAgenzia delle Entrate Lintermediario è abilitato dallUfficio dellAgenzia delle Entrate La richiesta è presentata su modello scaricabile dal sito web dellAgenzia delle Entrate La richiesta è presentata su modello scaricabile dal sito web dellAgenzia delle Entrate Sono autocertificati i requisiti soggettivi e di onorabilità Sono autocertificati i requisiti soggettivi e di onorabilità Sono indicate le sede secondarie Sono indicate le sede secondarie

7 Agenzia delle Entrate - D.R. Toscana - Ufficio Audit Esterno7 Le attività dellIntermediario Trasmissione delle dichiarazioni fiscali e degli atti Trasmissione delle dichiarazioni fiscali e degli atti Pagamenti con Mod.F24 cumulativo Pagamenti con Mod.F24 cumulativo Istanza di ammissione al credito dimposta art.8 Legge 388/2000 Istanza di ammissione al credito dimposta art.8 Legge 388/2000 Registrazione telematica contratti di locazione art. 5 D.P.R. 404/2001 Registrazione telematica contratti di locazione art. 5 D.P.R. 404/2001 Invio elementi rilevanti per studi di settore Provvedimento Agenzia del 9/06/2003 Invio elementi rilevanti per studi di settore Provvedimento Agenzia del 9/06/2003

8 Agenzia delle Entrate - D.R. Toscana - Ufficio Audit Esterno8 Il compenso E riconosciuto dallart 3, comma 3 ter D.P.R. 322/1998 per ciascuna dichiarazione elaborata E riconosciuto dallart 3, comma 3 ter D.P.R. 322/1998 per ciascuna dichiarazione elaborata e trasmessa dopo il 1° gennaio 2004 e trasmessa dopo il 1° gennaio 2004 E fissato in 0,50 per il 2004 ed adeguato annualmente E fissato in 0,50 per il 2004 ed adeguato annualmente Non costituisce corrispettivo imponibile I. V. A. Non costituisce corrispettivo imponibile I. V. A. E corrisposto con modalità da stabilire con decreto Ministero dell economia e finanze E corrisposto con modalità da stabilire con decreto Ministero dell economia e finanze

9 Agenzia delle Entrate - D.R. Toscana - Ufficio Audit Esterno9 Gli obblighi Rilasciare limpegno alla trasmissione telematica della dichiarazione Rilasciare limpegno alla trasmissione telematica della dichiarazione Consegnare copia della dichiarazione trasmessa Consegnare copia della dichiarazione trasmessa Consegnare copia della comunicazione di ricezione da parte della A.F. entro 30 gg.dalla scadenza del termine di presentazione della dichiarazione Consegnare copia della comunicazione di ricezione da parte della A.F. entro 30 gg.dalla scadenza del termine di presentazione della dichiarazione Conservare copia e documentazione della dichiarazione trasmessa fino al del quarto anno successivo alla presentazione Conservare copia e documentazione della dichiarazione trasmessa fino al del quarto anno successivo alla presentazione

10 Agenzia delle Entrate - D.R. Toscana - Ufficio Audit Esterno10 Lintermediario è responsabile Della trasmissione entro la scadenza delle dichiarazioni Della trasmissione entro la scadenza delle dichiarazioni Della trasmissione entro un mese dal rilascio dellimpegno se successivo alla data di scadenza Della trasmissione entro un mese dal rilascio dellimpegno se successivo alla data di scadenza Della trasmissione dei dati della dichiarazione conformi a quelli contenuti nella copia firmata dal cliente Della trasmissione dei dati della dichiarazione conformi a quelli contenuti nella copia firmata dal cliente Lomessa e tardiva trasmissione è punita con la sanzione amministrativa dellart. 7 bis D. lgs Lomessa e tardiva trasmissione è punita con la sanzione amministrativa dellart. 7 bis D. lgs n. 241/1997 n. 241/1997

11 Agenzia delle Entrate - D.R. Toscana - Ufficio Audit Esterno11 Il contribuente è responsabile Dellavvenuta presentazione della dichiarazione Dellavvenuta presentazione della dichiarazione La prova della presentazione è data dalla ricevuta di ricezione da parte dell Agenzia delle Entrate La prova della presentazione è data dalla ricevuta di ricezione da parte dell Agenzia delle Entrate E considerata valida la dichiarazione trasmessa nei 90 gg. successivi alla scadenza E considerata valida la dichiarazione trasmessa nei 90 gg. successivi alla scadenza Lomessa presentazione è punita con la sanzione tributaria prevista dagli art. 1 e 2 D. lgs Lomessa presentazione è punita con la sanzione tributaria prevista dagli art. 1 e 2 D. lgs n. 471/97 n. 471/97

12 Agenzia delle Entrate - D.R. Toscana - Ufficio Audit Esterno12 Dopo la trasmissione La dichiarazione si considera presentata quando è stata completamente ricevuta da parte dellAgenzia La dichiarazione si considera presentata quando è stata completamente ricevuta da parte dellAgenzia Lintermediario può correggere entro 5 gg. dalla segnalazione di scarto gli errori che rendono non ricevibile od inattendibile il file Lintermediario può correggere entro 5 gg. dalla segnalazione di scarto gli errori che rendono non ricevibile od inattendibile il file La dichiarazione trasmessa nei termini, scartata e trasmessa corretta nei 5 giorni, è tempestiva La dichiarazione trasmessa nei termini, scartata e trasmessa corretta nei 5 giorni, è tempestiva

13 Agenzia delle Entrate - D.R. Toscana - Ufficio Audit Esterno13 La vigilanza LAgenzia delle Entrate vigila sullintermediario nella fase di: LAgenzia delle Entrate vigila sullintermediario nella fase di: - Autorizzazione allo svolgimento dellattività - art. 3, comma 4, D.P.R. 22/07/1998 n art. 3, comma 4, D.P.R. 22/07/1998 n Verifica della regolarità della trasmissione - art. 3, comma 8, D.P.R. 22/07/1998 n art. 3, comma 8, D.P.R. 22/07/1998 n Verifica del rispetto della privacy - art. 8, comma 1 lett. h) ed art. 11, comma 3, D. D. 31/07/ art. 8, comma 1 lett. h) ed art. 11, comma 3, D. D. 31/07/1999

14 Agenzia delle Entrate - D.R. Toscana - Ufficio Audit Esterno14 LAuditing Ha il compito di accertare che gli intermediari siano: Ha il compito di accertare che gli intermediari siano: Efficienti nella loro attività Efficienti nella loro attività Affidabili nei rapporti con lAgenzia ed i Contribuenti Affidabili nei rapporti con lAgenzia ed i Contribuenti Preparati professionalmente Preparati professionalmente

15 Agenzia delle Entrate - D.R. Toscana - Ufficio Audit Esterno15 Il controllo -1 E di esclusiva competenza della Direzione Regionale E di esclusiva competenza della Direzione Regionale Si articola nelle fasi di : Si articola nelle fasi di : - selezione dei soggetti da controllare - attività istruttoria - accesso e verbalizzazione delle operazioni compiute

16 Agenzia delle Entrate - D.R. Toscana - Ufficio Audit Esterno16 Il controllo - 2 La fase preparatoria al controllo è diretta alla: La fase preparatoria al controllo è diretta alla: - Raccolta delle informazioni sullabilitazione concessa, sullattività svolta nel periodo considerato concessa, sullattività svolta nel periodo considerato - Valutazione elementi raccolti in fase di selezione - Verifica attuale sussistenza requisiti per labilitazione

17 Agenzia delle Entrate - D.R. Toscana - Ufficio Audit Esterno17 Laccesso La data e lora dellaccesso è preventivamente concordata con lintermediario La data e lora dellaccesso è preventivamente concordata con lintermediario Le operazioni di controllo saranno svolte in modo di arrecare il minimo disagio Le operazioni di controllo saranno svolte in modo di arrecare il minimo disagio Il controllo è mirato al riscontro dei dati emersi dallattività preparatoria e che non possono essere altrimenti accertati Il controllo è mirato al riscontro dei dati emersi dallattività preparatoria e che non possono essere altrimenti accertati

18 Agenzia delle Entrate - D.R. Toscana - Ufficio Audit Esterno18 I controlli presso lo studio I controlli presso lo studio Rilevazione in collaborazione con lintermediario degli aspetti organizzativi delle attività, dei punti di forza e delle criticità Rilevazione in collaborazione con lintermediario degli aspetti organizzativi delle attività, dei punti di forza e delle criticità Valutazione dei rischi di disfunzioni e di non conformità alle norme Valutazione dei rischi di disfunzioni e di non conformità alle norme Proposizione in condivisione con lintermediario di azioni di controllo dei rischi Proposizione in condivisione con lintermediario di azioni di controllo dei rischi

19 Agenzia delle Entrate - D.R. Toscana - Ufficio Audit Esterno19 I controlli sulle dichiarazioni Tempestività e correttezza degli obblighi dellintermediario di trasmissione delle dichiarazioni predisposte Tempestività e correttezza degli obblighi dellintermediario di trasmissione delle dichiarazioni predisposte Conformità dei dati della dichiarazione trasmessa a quella consegnata dal contribuente allintermediario Conformità dei dati della dichiarazione trasmessa a quella consegnata dal contribuente allintermediario

20 Agenzia delle Entrate - D.R. Toscana - Ufficio Audit Esterno20 Verifica sulla privacy e sicurezza Rispetto degli obblighi di riservatezza e sicurezza dei dati personali contenuti nella dichiarazione Rispetto degli obblighi di riservatezza e sicurezza dei dati personali contenuti nella dichiarazione Modalità di custodia della chiave privata Modalità di custodia della chiave privata - Allegato tecnico al D. D. 31/07/ Allegato tecnico al D. D. 31/07/1999

21 Agenzia delle Entrate - D.R. Toscana - Ufficio Audit Esterno21 Il p.v. delle operazioni eseguite Descrive le operazioni effettivamente compiute, i documenti esaminati, gli esiti del controllo Descrive le operazioni effettivamente compiute, i documenti esaminati, gli esiti del controllo Formula le raccomandazioni per il miglioramento dellattività ed il contenimento dei rischi Formula le raccomandazioni per il miglioramento dellattività ed il contenimento dei rischi Contiene laccertamento delle irregolarità e la contestazione delle violazioni Contiene laccertamento delle irregolarità e la contestazione delle violazioni Recepisce le osservazioni dellintermediario Recepisce le osservazioni dellintermediario

22 Agenzia delle Entrate - D.R. Toscana - Ufficio Audit Esterno22 Le conseguenze degli inadempimenti: la sanzione Lintermediario incorre nella sanzione amministrativa in caso di omessa o tardiva trasmissione da 516,00 a 5.164,00 Lintermediario incorre nella sanzione amministrativa in caso di omessa o tardiva trasmissione da 516,00 a 5.164,00 (art. 7 bis D.lgs n 241/1997) (art. 7 bis D.lgs n 241/1997) Per lapplicazione della sanzione si tiene conto dei principi generali stabiliti dalla Legge 24/11/1981 n 689 Per lapplicazione della sanzione si tiene conto dei principi generali stabiliti dalla Legge 24/11/1981 n 689 Avverso latto di irrogazione delle sanzioni può esser presentato ricorso alla Commissione Provinciale Tributaria (circ. 21/03/2002 n. 25) Avverso latto di irrogazione delle sanzioni può esser presentato ricorso alla Commissione Provinciale Tributaria (circ. 21/03/2002 n. 25)

23 Agenzia delle Entrate - D.R. Toscana - Ufficio Audit Esterno23 La sanzione ridotta E ridotta al 10% del minimo edittale E ridotta al 10% del minimo edittale ( 52,00) In caso di tardiva trasmissione delle dichiarazioni ricevute entro il 31/12/2002 In caso di tardiva trasmissione delle dichiarazioni ricevute entro il 31/12/2002 A condizione che il versamento della sanzione ridotta sia effettuato entro dieci giorni dalla contestazione A condizione che il versamento della sanzione ridotta sia effettuato entro dieci giorni dalla contestazione

24 Agenzia delle Entrate - D.R. Toscana - Ufficio Audit Esterno24 La revoca dellabilitazione Labilitazione è revocata in caso di: Labilitazione è revocata in caso di: - Cessazione attività - Decesso della persona fisica - Procedure concorsuali - Sospensione non inferiore ad un anno e radiazione dallordine professionale

25 Agenzia delle Entrate - D.R. Toscana - Ufficio Audit Esterno25 La revoca quale conseguenza degli inadempimenti In caso di gravi e ripetute inadempienze agli obblighi dellintermediario In caso di gravi e ripetute inadempienze agli obblighi dellintermediario (art. 8 D. D. 31/07/1999) Mancato invio o difformità qualificata tra dati delle dichiarazioni ricevute e quelle trasmesse al superamento delle soglie previste Mancato invio o difformità qualificata tra dati delle dichiarazioni ricevute e quelle trasmesse al superamento delle soglie previste Mancato rispetto della privacy Mancato rispetto della privacy

26 Agenzia delle Entrate - D.R. Toscana - Ufficio Audit Esterno26 In conclusione Lintermediario svolge un ruolo di crescente interesse nellassistenza professionale al contribuente Lintermediario svolge un ruolo di crescente interesse nellassistenza professionale al contribuente Lefficienza e la correttezza del soggetto esterno influenza il risultato e limmagine dellAgenzia Lefficienza e la correttezza del soggetto esterno influenza il risultato e limmagine dellAgenzia LAgenzia delle Entrate svolge controlli mirati ad analizzare i rischi di disfunzioni ed a suggerire soluzioni per evitarle LAgenzia delle Entrate svolge controlli mirati ad analizzare i rischi di disfunzioni ed a suggerire soluzioni per evitarle


Scaricare ppt "Collegio Ragionieri Commercialisti di Prato Agenzia delle Entrate - Direzione Regionale della Toscana LA TRASMISSIONE TELEMATICA DELLE DICHIARAZIONI: LE."

Presentazioni simili


Annunci Google