La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prof. Cerbasi: 2 e 3 ottobre 2007 Nozioni di semiotica: tipi di codici, proprietà della facoltà di linguaggio, proprietà delle lingue verbali. 8, 9 e 10.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prof. Cerbasi: 2 e 3 ottobre 2007 Nozioni di semiotica: tipi di codici, proprietà della facoltà di linguaggio, proprietà delle lingue verbali. 8, 9 e 10."— Transcript della presentazione:

1 Prof. Cerbasi: 2 e 3 ottobre 2007 Nozioni di semiotica: tipi di codici, proprietà della facoltà di linguaggio, proprietà delle lingue verbali. 8, 9 e 10 ottobre 2007 I suoni delle lingue: fonetica e fonologia. 15 e 17 ottobre 2007 Elementi di morfologia. 22, 23 e 24 ottobre 2007 Sintassi e tipi di enunciato. 29, 30 e 31 ottobre 2007 Struttura informativa dellenunciato. Coesione e coerenza del testo. 5 e 6 novembre 2007 Elementi di semantica. Programma 2007

2 Prof.ssa Maria Catricalà 2° modulo : Lingue, comunicazione e comunità 12novembre: Statuto e breve excursus storico della disciplina 13 novembre: Le unità di analisi: dalla comunità alla rete 14 novembre:PROVA FINALE 1° MODULO 19 novembre: Assiomi; Continuum e variabili: metodologie a cfr 20 novembre:Lingua standard/varietà substandard e fenomeni di contatto (diglossia/bilinguismo/dilalia) 21 novembre: Bernstein e Labov 26 novembre: Sociolinguistica e variazione 27 novembre: Il caso isola Marthas Vineyard 28 novembre: Il caso Irlanda 3 dicembre: Sociolinguistica e contesto 4 dicembre: Lalternanza di codice 5 dicembre: Sociolinguistica e parlanti 10 dicembre:La politica linguistica 11 dicembre:Globalizzazione 12 dicembre: Mappa delle lingue 17 dicembre: Luso politico delle lingue/il razzismo/il political correct Programma 2007

3 LIBRI DI TESTO 1° modulo Simone R., Fondamenti di linguistica, Bari, Laterza, 2006 o succ. : capp. 1-7; 12 e 13 Lombardo Vallauri E., La struttura informativa dellenunciato, La Nuova Italia, Firenze ° modulo Sito: Giannini S.- Scaglione S.( a cura di-), Introduzione alla sociolinguistica, Carocci, Roma 2003

4 Il termine linguistiche al plurale DIZIONARI DI LINGUISTICA Linguistica antropologica, applicata, areale, cibernetica, cognitiva, comparata, computazionale, contrastiva, distribuzionale, formale, generativa, idealistica, pragmatica, quantitativa, sociologica, spaziale, statistica, storica, strutturale, tassonomica, testuale, tipologica Linguistica e comunicazione

5 Tre definizioni di linguistica: Lo studio scientifico del linguaggio umano in tutte le sue manifestazioni, studio attuato per mezzo di osservazioni controllate e verificabili empiricamente con riferimento ad una qualche teoria generale della struttura linguistica. (Simone e Lyons) Ripercorre in modo analitico e documentato la massa infinita di usi ling. a manifestazioni concrete di un numero limitato di lingue {e di fenomeni e di dinamiche} (De Mauro) Il ramo delle scienze umane che si occupa di che cosa sono e di come funzionano le lingue. Loggetto primario sono le lingue storico-naturali (Berruto) Tre definizioni di linguistica: Lo studio scientifico del linguaggio umano in tutte le sue manifestazioni, studio attuato per mezzo di osservazioni controllate e verificabili empiricamente con riferimento ad una qualche teoria generale della struttura linguistica. (Simone e Lyons) Ripercorre in modo analitico e documentato la massa infinita di usi ling. a manifestazioni concrete di un numero limitato di lingue {e di fenomeni e di dinamiche} (De Mauro) Il ramo delle scienze umane che si occupa di che cosa sono e di come funzionano le lingue. Loggetto primario sono le lingue storico-naturali (Berruto) Linguistica e comunicazione

6 Quindi la lingua è vista come SISTEMA di SEGNI e di REGOLE con cui si costruiscono i MESSAGGI, e quindi come CODICE Indici: motivati naturalmente /non intenzionali (starnuto; impronta) Segnali: motivati naturalmente /usati intenzionalmente (fuoco; ling. animale) Icone: motivati analogicamente / intenzionali (fotografie,mappe,onomatopee) Simboli: motivati culturalmente /intenzionali (bandiere;colori) Segni: non motivati / intenzionali (parole; LIS)

7 NENCIONI 1983: Che cosè la linguistica? Direi piuttosto che cosa sono le linguistiche, tante sono le specializzazione che vanta questa disciplina. Aggiungerei, poi, che una disciplina non è, ma si fa, si fa incessantemente e incessantemente si plasma... E così la lingua alla luce del sensismo del Condillac, dellidealismo di Humboldt e del genealogismo positivistico di Schleicher e dei neogrammatici. La lingua non è èrgon ma enèrgeia, non è prodotto, ma creazione continua. Linguistica generale : what

8 SIMONE: La linguistica non ha un compito unico, facilmente formulabile in una sola proposizione... Alla natura della disciplina ci si avvicina meglio definendone gli obiettivi riconosciuti e accettati da tutti: a.Specificare la natura del linguaggio b.Identificarne i meccanismi e le regole c.Descriverne e spiegarne i cambiamenti. La linguistica ha una sua autonomia in quanto persegue la ricerca del rapporto tra natura e storia, nel quale la varietà dei fenomeni si lascia organizzare da una relativamente ristretta serie di invarianti. Linguistica generale : what

9 Sistema Linguistico 1 Sistema Linguistico 2 Psicolinguistica Neurolinguistica glottologia Linguistica e comunicazione: what Linguistica generale

10 Sistema Sociale (come sistema di varianti indipendenti) Sistema Linguistico ( come sistema di varianti dipendenti) Sociolinguistica: what SSocSL

11 Sociolinguistica e altre discipline LinguisticaSociologia sociolinguistica creolistica dialettologia Varietatenlingui- stik analisi della conversazione linguistica pragmatica etnografia della comunica- zione etnolinguistica psicologia sociale del linguaggio etnolinguistica Antropologia Psicologia sociologia del linguaggio Sociolinguistica:what

12 Ferdinand DE SAUSSURE ( ): Cours de Linguistique générale, 1918 LA LINGUA COME fait social I° dualismo: Langue e parole Ferdinand DE SAUSSURE ( ): Cours de Linguistique générale, 1918 LA LINGUA COME fait social I° dualismo: Langue e parole Langue/parole (vs Langage e mot) Ingl: Language/speaking (speech=anche il più generico Langage) Ted.: Sprache/Rede 1.Forma vs sostanza 2.Astratto vs concreto 3.Codice vs atto concreto 4.Sociale vs individuale SAUSSURE: LA LINGUA COME fait social II° dualismo: SAUSSURE: LA LINGUA COME fait social II° dualismo: Nascita sociolinguistica: who e when diacronia vs sincronia

13 SAUSSURE: La Lingua come fait social III dualismo Sintagmatico/ Paradigmatico SAUSSURE: La Lingua come fait social III dualismo Sintagmatico/ Paradigmatico Piano Sintagmatico > in praesentia Io mangio la mela Tu,… Noi ecc. Sbucce rò, lavavo, ecc. Il, i, ecc. Pera, uva ecc. Piano Associativo >in absentia

14 Sociolinguistica: who/when Elementi di storia della linguistica del 900:SAUSSURE Sociolinguistica: who/when Elementi di storia della linguistica del 900:SAUSSURE Metafore saussuriane Lingua = Gioco Scacchi > sistema (sia per la morfologia, sia per la combinazione che si verifica in ogni singola partita come nella parole, sia perla funzione) Diacronia/sincronia= tronco dellalbero

15 / socio-linguistics - Nida 1949 in Morphology (Oxford Dictionary) - Haver Currie 1949 > 1952 Southern speech Journal -Eva Currie 1950 sociological and linguistics situation of Texas (Handbook of sociolinguistics di Florian Coulmas) -Heinar Haugen 1951 Language -Schatzmann e Strauss 1955 interviste dopo sciagure sociolinguistique -Martinet 1953 Word 1956 Pour un sociologie du langage sociolinguistica Rassegna Italiana di Sociologia Prime attestazioni del termine sociolinguistica: when

16 Differenti definizioni di sociolinguistica -Fishman: studio dellorganizzazione sociale del comportamento linguistico; -Hudson : studio della lingua in rapporto con la società"; -Cardona e Crystal : ramo della linguistica che studia i rapporti fra società e attività linguistica ; -Area Inter/pluridisciplinare (Mioni, Giglioli); -Linguistica tout court (Hymes, Labov, Trudgill: variazionisti americani)***. Berruto tenta di sintetizzare cogliendo un tratto da ciascuno: LA SL E UN SETTORE DELLE SCIENZE DEL LINGUAGGIO CHE STUDIA LE DIMENSIONI SOCIALI DELLA LINGUA E DEL COMPORTAMENTO LINGUISTICO, VALE A DIRE FATTI E MICRO E MACROFENOMENI LINGUISTICI CHE ABBIANO SIGNIFICATO E RILEVANZA SOCIALE. Sociolinguistica: what


Scaricare ppt "Prof. Cerbasi: 2 e 3 ottobre 2007 Nozioni di semiotica: tipi di codici, proprietà della facoltà di linguaggio, proprietà delle lingue verbali. 8, 9 e 10."

Presentazioni simili


Annunci Google