La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Linee guida del passaggio alla TARIFFA rifiuti urbani Comune di Rimini - Settore Tributi 1 Dal 1° gennaio 2003 entra in vigore la TARIFFA rifiuti urbani.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Linee guida del passaggio alla TARIFFA rifiuti urbani Comune di Rimini - Settore Tributi 1 Dal 1° gennaio 2003 entra in vigore la TARIFFA rifiuti urbani."— Transcript della presentazione:

1 Linee guida del passaggio alla TARIFFA rifiuti urbani Comune di Rimini - Settore Tributi 1 Dal 1° gennaio 2003 entra in vigore la TARIFFA rifiuti urbani che sostituisce la tassa La TARIFFA rifiuti urbani deve coprire lintero costo del servizio erogato La determinazione della TARIFFA rifiuti urbani è di competenza del Comune di Rimini, mentre la riscossione è effettuata da HERA, lazienda a cui è affidata la gestione dei rifiuti urbani

2 Premessa Comune di Rimini - Settore Tributi 2 La TARIFFA è riferita i servizi di gestione dei rifiuti urbani (raccolta, trasporto, recupero smaltimento, pulizia stradale) ed è calcolata in base a quanto previsto dal D.Lgs. 22/97 e dal D.P.R. 158/99. La prima applicazione della TARIFFA rifiuti urbani, che dal 1° gennaio 2003 sostituisce la tassa, ha come punto qualificante: La base economica dellanno 2002 (utenze anno 2002) non viene incrementata =

3 Perché la Tassa diventa TARIFFA Comune di Rimini - Settore Tributi 3 A partire dal 1° gennaio 2003, cambiano le regole per la determinazione del corrispettivo del servizio di gestione dei rifiuti urbani con il passaggio da tassa a TARIFFA. Il passaggio da tassa a TARIFFA esprime il diverso spirito che anima la normativa, i cui principi tendono a rapportare il prezzo pagato dallutente alla quantità di rifiuti prodotti. La TARIFFA non sarà calcolata esclusivamente in base alle superfici, ma terrà conto anche del numero di occupanti dellimmobile (per le utenze domestiche) e del tipo di attività svolta e della relativa produzione dei rifiuti (per le utenze non domestiche). UTENZE DOMESTICHEUTENZE NON DOMESTICHE Persone Tipo attività + Kg

4 Quota fissa e quota variabile della TARIFFA Comune di Rimini - Settore Tributi 4 Limporto della Tariffa sarà composto da una quota fissa, calcolata in relazione ai servizi erogati in modo generale alla collettività, e da una quota variabile calcolata in relazione alla quantità di rifiuti prodotti. QUOTA FISSA QUOTA VARIABILE La QUOTA FISSA della Tariffa si riferisce ai costi sostenuti per listituzione/attivazione e gestione del servizio comprendente la pulizia delle aree e vie pubbliche, la raccolta, il trasporto e trattamento dei rifiuti (recupero, smaltimento, inertizzazione). E calcolata: - per le utenze domestiche in base alla superficie occupata; - per le utenze non domestiche in base alla superficie occupata; La QUOTA VARIABILE della tariffa è commisurata: - per le utenze domestiche residenti in base al numero dei componenti il nucleo familiare; - per i non residenti e le abitazioni tenute a disposizione in base al numero di componenti calcolato nella tabella allegata; - per le utenze non domestiche in base alla classe di attività prevista dal Regolamento del Metodo Normalizzato.

5 Tariffa per utenze domestiche residenti anno 2003 Comune di Rimini - Settore Tributi 5 Nucleo Familiare Quota Fissa Totale Euro/mq Quota variabile nucleo familiare Euro/anno 1 componente1,25118,76 2 componenti1,27931,90 3 componenti1, componenti1,31948,79 5 componenti1,33754,42 6 componenti1,35163,80

6 Esempi di Tariffa per utenze domestiche per N° componenti Comune di Rimini - Settore Tributi 6 Ipotesi con superficie pari a mq Tassa anno 2002 Tariffa 1 comp. anno 2003 Tariffa 2 comp. anno 2003 Tariffa 3 comp. anno 2003 Tariffa 4 comp. anno 2003 Tariffa 5 comp. anno 2003 Tariffa 6 comp. anno ( -1)89 ( 14)98 ( 22)108 (32)115 (39)125 (49) ( -5)102 ( 10)111 (18)121 (29)128 (35)138 (45) (-10)115 ( 5)124 (14)135 (25)141 (32)152 (42) (-18)141 (- 3)150 ( 7)161 (18)168 (25)179 (35) (-27)166 (-11)176 ( -1)187 (10)195 (18)206 (29) (-47)192 (-19)202 ( -9)214 ( 3)222 (11)233 (22) (-36)224 (-29)235 (-18)247 ( -6)255 ( 2)266 (14) (-55)249 (-37)261 (-26)273 (-14)282 ( -5)293 ( 7) (-64)275 (-45)287 (-34)299 (-21)308 (-12)320 ( 0) (-73)300 (-54)313 (-41)326 (-28)335 (-19)347 (-7) Valori in Euro Euro

7 Esempi di Tariffa per utenze domestiche per N° componenti Comune di Rimini - Settore Tributi 7 Ipotesi con superficie pari a mq Tassa anno 2002 Tariffa 1 comp. anno 2003 Tariffa 2 comp. anno 2003 Tariffa 3 comp. anno 2003 Tariffa 4 comp. anno 2003 Tariffa 5 comp. anno 2003 Tariffa 6 comp. anno ,691,671,992,182,402,552,77 551,691,591,862,022,212,332,51 651,691,541,771,912,072,172,33 851,691,471,651,761,891,982, ,691,431,581,681,781,861, ,691,401,531,621,711,771, ,691,381,491,561,641,701, ,691,361,471,531,611,661, ,691,351,451,511,581,621, ,691,341,431,491,551,601,65 Valori in Euro/mq Euro/mq

8 Esempi di Tariffa per utenze domestiche per N° componenti Comune di Rimini - Settore Tributi 8 Ipotesi con superficie pari a mq Tassa anno 2002 Tariffa 1 comp. anno 2003 Tariffa 2 comp. anno 2003 Tariffa 3 comp. anno 2003 Tariffa 4 comp. anno 2003 Tariffa 5 comp. anno 2003 Tariffa 6 comp. anno , , , , , , , , , , Valori in Euro/comp. Euro/comp.

9 Tariffa per utenze domestiche non residenti e case a disposizione anno 2003 (tabella per il calcolo dei componenti) Comune di Rimini - Settore Tributi 9 SUPERFICIENUMERO OCCUPANTI Fino a mq Fino a mq Fino a mq Fino a mq Fino a mq Fino a mq Oltre mq

10 Informazioni sulla Tariffa Comune di Rimini - Settore Tributi 10 La Tariffa 2003 viene fatturata in 4 rate trimestrali di pari importo FATTURAZIONEPAGAMENTI La fattura può essere pagata: - presso gli sportelli di HERA - presso la propria banca - presso gli uffici postali DICHIARAZIONE VARIAZIONI Per segnalare variazioni è opportuno utilizzare il tagliando dichiarazione variazione dati contenuto nella fattura, da spedire nella busta prestampata allegata alla prima fattura VARIAZIONI Le variazioni che dovessero intervenire nel corso dellanno riguardanti, ad esempio, le superfici dei locali o la destinazione duso, dovranno essere comunicate al gestore del servizio nei successivi 60 giorni

11 Con il passaggio a Tariffa per le utenze non domestiche lIVA del 10% diventa deducibile Comune di Rimini - Settore Tributi 11 La scelta intrapresa dal comune di Rimini consente alle utenze non domestiche di rendere deducibile lIVA del 10% (nei limiti di quanto previsto dalla normativa sullIVA). Questo vantaggio si somma alle riduzioni attivate per le raccolte differenziate ad alta intensità e qualità certificata. Si completa così un percorso virtuoso che si caratterizza in particolare per due scelte strategiche: a)sviluppo della gestione differenziata e integrata dei rifiuti finalizzata al recupero di materia e/o energia, con conseguente innalzamento della qualità ambientale e urbana; b)passaggio a TARIFFA … chi più produce rifiuti più contribuisce economicamente ai costi del servizio.

12 Le riduzioni attivate per le raccolte differenziate vengono mantenute nel passaggio a Tariffa Comune di Rimini - Settore Tributi 12 Utenze domestiche Per ogni Kg. di rifiuto differenziato conferito presso i Centri Ambiente verranno assegnati i seguenti incentivi: a) Carta O, b)Accumulatori al piombo 0, Vetro Ingombranti metallici Frigoriferi Pile Farmaci Ingombranti lignei c)Plastica e stracci 0, d)Scarti di giardinaggio e ineri 0, e)Alluminio 0, Utenze non domestiche Rimangono in vigore le riduzioni legate alle aree in cui si sono attivati servizi intensi di raccolta differenziata (le utenze non domestiche si impegnano nel conferimento differenziato certificato di qualità). Riduzione del 6% per le superfici fino a mq e del 15% per le superfici sopra i mq Materiale Valore Euro/Kg £/Kg

13 Nuove raccolte differenziate alle utenze economiche turistiche Comune di Rimini - Settore Tributi 13 LIFE 02 ENV/IT/0012 Un nuovo progetto pilota sulle raccolte differenziate finanziato dallUnione Europea che prevede, a partire da giugno 2003, il potenziamento delle raccolte differenziate presso le utenze della spiaggia di Rimini. Nuova possibilità di accedere alle riduzioni della TARIFFA previste per le utenze non domestiche. Un progetto che qualifica limmagine di Rimini, coinvolgendo gli operatori economici e i turisti.

14 Nuovo Centro Ambiente di Viserba Comune di Rimini - Settore Tributi 14 Chi ricicla… risparmia Nuove possibilità di conferimento differenziato di qualità, per una TARIFFA più leggera e un ambiente migliore. Un centro più vicino alle utenze della zona di Rimini nord che consente di potenziare le raccolte differenziate e il risparmio sulla TARIFFA. Un sistema che coinvolgerà le scuole della provincia, consentendo il miglioramento del conferimento differenziato, il contenimento della produzione dei rifiuti e quindi la riduzione dei costi di gestione.

15 Centro Ambiente di via Nataloni Comune di Rimini - Settore Tributi 15 Chi ricicla… risparmia E il primo centro dal quale è nato il progetto CENTRO AMBIENTE. Entro primavera verrà ristrutturato e abbellito dotandolo anche di una AULA VERDE per le scuole in visita. Un luogo più vicino alle utenze della zona di Rimini centro che viene riqualificato, potenziando il conferimento differenziato di qualità. Rimane attivo per tutto il 2003 il progetto LA TUA CARTA PER UN FIORE. Per le utenze domestiche si somma alle riduzioni previste per la TARIFFA.

16


Scaricare ppt "Linee guida del passaggio alla TARIFFA rifiuti urbani Comune di Rimini - Settore Tributi 1 Dal 1° gennaio 2003 entra in vigore la TARIFFA rifiuti urbani."

Presentazioni simili


Annunci Google