La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA TARSU Avv. Maurizio Lovisetti Brescia, via Savoldo 12 24/09/2008Pagina 1 SANTA TERESA DI RIVA (ME)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA TARSU Avv. Maurizio Lovisetti Brescia, via Savoldo 12 24/09/2008Pagina 1 SANTA TERESA DI RIVA (ME)"— Transcript della presentazione:

1 LA TARSU Avv. Maurizio Lovisetti Brescia, via Savoldo 12 24/09/2008Pagina 1 SANTA TERESA DI RIVA (ME)

2 19/04/2014Luogo della PresentazionePagina 2 FONTI DISCIPLINA LEGISLATIVA Art. 23 Cost. elementi base dellobbligazione tributaria fondamento e limite dei poteri dellente locale Leggi di riferimento d.lgs. 507/1993 d.lgs. 152/2006 (T.U.A) DISCIPLINA LOCALE potestà regolamentare locale potestà tariffaria

3 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 3 T A S S A tributo collegato ad un servizio Non è corrispettivo presupposto coattivo e non sinallagma esclusione da IVA inapplicabilità codice civile Potestà normative Regolamento del servizio Regolamento dellentrata Delibere tariffarie Potestà impositive Denuncia Accertamento Riscossione/rimborsi Sanzioni e interessi Giurisdizione TAR: annullamento atti generali Comm. Tributarie: annull. atti individuali : disapplicaz. atti generali

4 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 4 RIFIUTI Definizione: art. 183 T.U.A. Ogni sostanza od oggetto di cui il detentore: si disfi abbia lobbligo di disfarsi abbia deciso di disfarsi Disfarsi: destinare la sostanza allo smaltimento al recupero

5 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 5 CLASSIFICAZIONE DEI RIFIUTI (art. 184 T.U.A.) URBANI Domestici Speciali assimilati ai domestici Spazzamento strade Giacenti su aree pubbliche Vegetali da aree verdi Cimiteriali SPECIALI Da locali o luoghi diversi dalle abitazioni da attività agricole e agro-industriali da demolizione, costruzione e scavo da lavorazioni industriali o artigianali da attività commerciali o di servizio da attività sanitarie

6 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 6 NON RIFIUTI (art TUA) Acque di scarico Rifiuti radioattivi Rifiuti minerari e di cava Carogne, materie fecali e altre sostanze naturali utilizzate in agricoltura Esplosivi in disuso Vegetali non contaminati da alvei di scolo e irrigui Materiale litoide estratto dalla manutenzione di corsi dacqua Terre e rocce da scavo destinate alleffettivo utilizzo Sottoprodotti impiegati senza operazioni preliminari Materiali che allorigine, senza trasformazioni preliminari, hanno carattere di materie secondarie

7 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 7 REGOLAMENTO DEL SERVIZIO Competenza Efficacia Consiglio comunale 15°giorno successivo alla pubblicazione Zona di raccolta Obbligatoria: centro abitato, frazioni, nuclei abitati, centri commerciali e produttivi integrati Facoltativa: insediamenti sparsi Forma organizzativa Modalità gestionale Modalità servizio Distanze massime contenitori Capacità minima contenitori Frequenza svuotamento Raccolta differenziata e recupero, Norme per RUP e cimiteriali Norme per imballaggi

8 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 8 DELIBERA DI ASSIMILAZIONE Natura giuridica Atto regolamentare Sostanze assimilabili rifiuti non domestici e non pericolosi Modalità Del. Int assimilazione esplicita limiti qualitativi limiti quantitativi Sostanze non assimilabili Non rifiuti Rifiuti pericolosi Imball. terziari (226 TUA) Imball. secondari se non attivata raccolta differenziata (226 TUA)

9 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 9 RIFIUTI SANITARI ASSIMILABILI (art. 2, lett. g), DPR 254/2003) Rifiuti delle cucine; rifiuti da ristorazione dei reparti di degenza non infettivi; vetro, carta, cartone, plastica, metalli, imballaggi, rifiuti ingombranti spazzatura e altri rifiuti non pericolosi assimilati agli urbani; indumenti e lenzuola monouso; gessi ortopedici e bende, assorbenti igienici, non dei degenti infettivi pannolini pediatrici e i pannoloni, contenitori e sacche delle urine; rifiuti verdi;

10 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 10 REGOLAMENTO DEL TRIBUTO Competenza Consiglio comunale Termine Approvazione bilancio preventivo Motivazione NO Pubblicazione Albo pretorio Efficacia Anno di riferimento Vigilanza M.E.F. SI Diretta impugnazione TAR, 60 gg. da atto applicativo Disapplicazione Commiss. Tributarie

11 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 11 REGOLAMENTO: contenuti Elementi obbligatori Classificazione utenze (rif. art. 68.2) Graduazione tariffe per particolari condizioni duso Individuazione fattispecie agevolative Deduzione per spazzamento Istituzione tassa giornaliera Disciplina derogatoria (facoltativa) Denuncia, accertamento, riscossione Regime sanzionatorio più favorevole

12 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 12 PRESUPPOSTO Rapporto con limmobile Occupazione Conduzione Rapporto titolato: proprietà, diritto reale o personale di godimento Rapporto non titolato Caratteri dellimmobile Locali Parti comuni condominio: escluse Solai, cantine, garage: inclusi Aree scoperte Superfici operative: imponibili Aree pertinenziali o accessorie a locali tassabili: escluse

13 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 13 PRESUPPOSTO (segue) Rapporto con il servizio Ubicazione In zona raccolta: tariffa intera Fuori zona raccolta: tariffa ridotta Raccolta stagionale: riduzione stagionale Attitudine a produrre RU Presenza umana stabile Mancata produzione RU: esclusione Produzione Rif.Spec.: esclusione Produzione Rif.spec: esclusione Istituzione e prestazione servizio Mancata o insuff. prestazione: esclusione Temporanea interruzione: riduzione Esclusione obbligo conferimento: esclusione

14 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 14 SOGGETTI PASSIVI INDIVIDUAZIONE: realizzazione presupposto Solidarietà passiva: familiari, utilizzo comune Valore presuntivo risultanze anagrafiche Non discriminazione per natura soggetto Condominio Soggetti passivi: condomini non condominio Non è obbligato lamministratore Multiproprietà e centri commerciali integrati Rapporto tributario: con singoli Gestore servizi comuni: responsabile. Scuole pubbliche Soggetto passivo: scuola fino al 2007 Dal 2008: a carico Min. Istruzione

15 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 15 TASSAZIONE ATTIVITA Rifiuti speciali Smaltiti o recuperati esclusione o riduzione forfetaria superfici Rifiuti assimilati Smaltiti: tariffa intera Recuperati: eventuale riduzione Sostanze non rifiutoNon imponibilità

16 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 16 TASSAZIONE ATTIVITA Magazzini e depositi Tipologia rifiuti prodotti Esclusione per mancata/irrilevante produzione Superfici scoperte Superfici operative: R.spec.: esclusione/riduzione forfetaria R.assim.: tassazione Aree scoperte accessorie/pertinenziali: esclusione Sale desposizione Tassazione: eventuale sottocategoria a tariffa ridotta Mense, uffici Tassazione piena

17 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 17 STRUTTURE SANITARIE NormativaD.P.R n. 254 Individuazione strutture pubbliche e private svolgono attività medica e veterinaria di prevenzione e diagnosi, cura, riabilitazione e ricerca.

18 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 18 STRUTTURE SANITARIE Aree imponibili uffici cucine mense spogliatoi e bagni degli addetti zone comuni di passaggio reparti di degenza non infettivi Aree non imponibili sale operatorie e di medicazione laboratori reparti infettivi

19 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 19 DELIBERE TARIFFARIE CompetenzaGiunta comunale Termine decadenziale Termine per il bilancio Deroghe: rilievi di legittimità dichiarazione dissesto decisione definitiva TAR rilevanti aumenti nei costi PubblicazioneAlbo pretorio Vigilanza M.E.F. Rilievi di legittimità + impugnazione TAR Parere regolaritàLa mancanza non produce illegittimità Impugnazione TAR entro 60 gg dal termine di pubblicazione DisapplicazioneCommissione Tributaria Blocco aumentiNO (art.77bis d.l. 112/2008)

20 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 20 CRITERI DELIBERE TARIFFARIE Costo totale Componenti positivi Spese inerenti Oneri diretti e indiretti Quote ammortamento Componenti negativi entrate recupero materiali ed energia deduzione facoltativa per spazzamento Tasso di copertura 100% enti in dissesto 70% - 100% enti strutturalmente deficitari 50% - 100% altri enti Transizione alla tariffa: percorso di piena copertura Criteri ripartizione Criteri razionali, legati alla produttività di rifiuti Motivazione o discrezionalità? Possibilità riferimento parametri TIA

21 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 21 VIOLAZIONE LIMITI COPERTURA ECCESSO DI COPERTURA individuazione: dati di conto consuntivo entro 30 giugno; non si computano: addizionali, interessi e sanzioni obbligo di rideliberazione retroattiva tariffe restituzione dufficio eccesso di tributo DIFETTO DI COPERTURA individuazione: dati di conto consuntivo entro 30 giugno; non si computano: addizionali, interessi e sanzioni per enti strutt. deficitari e in dissesto: perdita 1% contributo ordinario per altri enti: non azione di responsabilità contabile (d.l. 543/96)

22 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 22 RIDUZIONI TARIFFARIE Minor livello del servizio superfici fuori zona di raccolta: almeno 40% svolgimento stagionale del servizio servizio gravemente deficitario, non svolto o interrotto: almeno 40% obbligatorie non occorre copertura Limitato uso di superfici abitative 2a casa per uso stagionale o limitato: fino 1/3 2a casa resid. estero più di 6 mesi/anno:fino 1/3 facoltative non occorre copertura da richiedere in denuncia Riduzioni per attività produttive locali uso stag./limitato come da licenza: fino 1/3 interventi che riducono la produzione di rifiuti conferimento di rifiuti ad alto tasso di recupero Condizioni soggettive utente abitazioni con unico occupante (fino 1/3) agricoltori occupanti costruz. rurale: fino 30%

23 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 23 AGEVOLAZIONI Agevolazioni (riduzioni – esenzioni) Abitazioni rurali produttori o lavoratori agricoli anche in pensione in zone agricole ONLUS e associazioni promozione sociale Esercizi comm/artigianali in zone chiuse al traffico per lavori oltre 6 mesi Altre agevolazioni (atipiche): situazioni meritevoli di tutela Istituzione facoltativa onere di richiesta copertura con altre risorse

24 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 24 PERIODO DIMPOSTA Annualità autonomia di ogni periodo dimposta Frazione minima bimestre solare Inizio utenza bimestre solare dopo effettivo inizio Cessazione utenza bimestre solare dopo effettiva cessazione Decorrenza variazioni in proporzione al periodo di occupazione Multiproprietà in proporzione al periodo di occupazione

25 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 25 TRIBUTI COLLEGATI ADDIZIONALE ECA Imponibile: ammontare TARSU Aliquota: 10% Riscossione: contestualmente alla TARSU TRIBUTO PRIVINCIALE (TEFA) Abrogato da T.U. Ambente (dal ) Ripristinato dal (d.lgs. n. 4/2009) Periodo dal al ? Imponibile : superficie imponibile TARSU Aliquota : 1% - 5% tariffe TARSU (blocco aumenti) Riscossione: contestualmente alla TARSU (0,30% a Comune) Agevolazioni tarsu: si estendono, ma TEFA in impegno di spesa Sanzioni: si applicano

26 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 26 TASSA GIORNALIERA PRESUPPOSTO occupazione o detenzione temporanea per meno di 183gg/anno di locali e aree pubbliche o di uso pubblico, o gravate da servitù di pubblico passaggio TARIFFA tariffa: 1/365 tariffa TARSU, aumentata fino alla metà non si applicano ECA e TEFA facoltà di istituire agevolazioni ex art. 67 ATTUAZIONE denuncia: è assolta con il pagamento della TOSAP pagamento: contestualmente al pagamento TOSAP (vers. diretto) accertamento e sanzioni: come TARSU

27 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 27 DENUNCIA OBBLIGATI Persone fisiche: uno dei coobbligati Imprese individuali: titolare o suo rappresentante Enti e società: legale rappresentante Condominio: singoli condomini Multiproprietà: amministratore? Centri comm.integrati: singoli occupanti CONTENUTO Generalità dellobbligato Denominazione e scopo ente/società e legale rappresentante Ubicazione, superficie e destinazione aree e locali Eventuali richieste agevolazioni, riduzioni, esclusioni PRESENTAZIONE Diretta, con rilascio ricevuta Per posta (vale data di spedizione)

28 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 28 TIPOLOGIE DI DENUNCE DENUNCIA ORIGINARIA TempestivaEntro 20 gennaio successivo inizio occupazione Tardiva ritardo sino 90 gg.: sanzione a 1/8 minimo (12,5%) ritardo sino a 1 anno: sanzione a 1/5 minimo (20%) Ultratardivaoltre lanno: sanzione piena (100% - 200%) DENUNCIA DI VARIAZIONE In aumentoObbligo: decorre da bimestre successivo a variazione In diminuzione Onere: decorrenza da bimestre successivo a denuncia Onere: riduzioni tariffarie: da anno successivo a denuncia DENUNCIA DI CESSAZIONE (onere) TempestivaNellanno: decorrenza da bimestre successivo a denuncia Tardiva Oltre lanno: da annualità successiva a denuncia, se è provata cessazione effettiva o pagamento da subentrante

29 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 29 ISTRUTTORIA FASE DOCUMENTALE Acquisizione dufficio di informazioni e documenti in possesso del comune Richiesta di specifiche informazioni e documenti a Enti pubblici Richiesta di informazioni al contribuente FASE DI ACCESSO Autorizzazione del funzionario responsabile, specifica e motivata Preavviso specifico di almeno 5 giorni Soggetti abilitati allaccesso: VV.UU., dipendenti comune, personale esterno Adeguata informativa Facoltà assistenza e verbalizzazione osservazioni Solo destinazione e misura delle superfici Redazione verbale, copia al contribuente Osservazioni entro 60 gg. da rilascio verbale

30 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 30 ISTRUTTORIA PRESUNZIONI Si risale al fatto ignoto (superficie) in via induttiva, partendo da fatti noti (art c.c.) Rilevazioni per analogia: rif. locali sovrastanti o sottostanti Rilevazioni induttive: in base dimensioni esterne

31 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 31 SUPERFICIE CATASTALE Ambito di applicazione: - unità a destinazione ordinaria: gruppi R,P,T (A,B,C) - di proprietà privata - censite nel Catasto edilizio urbano Possibilità esclusione operatività con regolamento Superficie di riferimento = min. 80% sup.catastale Da detrarre: aree non produttive di rifiuti o produttive di speciali Procedure Dichiarazioni iniziali: dal 2005 in base sup. cat. Immobili già dichiarati: modifica dufficio + comunicazione, no interessi e sanzioni.

32 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 32 AVVISO DI ACCERTAMENTO TIPOLOGIA Dufficio per omessa denuncia In rettifica per infedele denuncia Funzione sostitutiva o correttiva della denuncia Dufficio per omesso pagamento In rettifica per incompleto o tardivo pagamento Funzione liquidativa: solo se attivata riscossione spontanea senza ruolo Diniego agevolazioni o esenzioni Revoca agevolazioni o esenzioni

33 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 33 AVVISO DI ACCERTAMENTO CONTENUTO Soggetti e oggetti Soggetto obbligato Identificazione superfici e loro destinazione Indicazione periodi dimposta (anche avviso cumulativo) Indicazione imponibili o maggiori imponibili Indicazione tariffe Somme dovuta per tributo, addizionali, interessi e sanzioni Motivazione Presupposti di fatto e di diritto dellatto Motivazione per relationem Sottoscrizione Responsabile del tributo, anche a stampa Altri elementi Responsabile tributo, anche per informazioni e autotutela Termine pagamento Comm.trib.prov.le competente e termine per ricorrere Riduzione sanzione a ¼ con adesione allaccertamento Eventuale possibilità accertamento con adesione

34 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 34 TERMINI ACCERTAMENTO Vecchia disciplina (fino ) TRIBUTO, ADDIZIONALI E INTERESSI Accertamento dufficio Entro 4° anno successivo a quello in cui la denuncia doveva essere presentata Accertamento in rettifica Entro 3° anno successivo a quello di presentazione della denuncia infedele SANZIONI Collegate al tributo Stessi termini dellaccertamento Non collegate al tributo Entro 5° anno successivo alla violazione

35 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 35 TERMINI ACCERTAMENTO NUOVA DISCIPLINA Termine dilatorio: 60 giorni dal rilascio copia verbale di verifica (art. 12, l. 212/2000) Termine perentorio: notifica avviso entro 31 dicembre 5° anno successivo alla violazione: omessa dichiarazione: 5° anno dal termine previsto per la dichiarazione; dichiarazione Infedele o incompleta: 5° anno dalla presentazione della dichiarazione; omesso pagamento: 5° anno dalla scadenza del pagamento Notifica: formale (U.G., messo) o a mezzo posta Racc.AR

36 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 36 ESTENSIONE NUOVI TERMINI AI RAPPORTI DIMPOSTA PENDENTI ALL necessità deroga espressa allo Statuto del contribuente? rapporto pendente: è ancora aperto il termine per la notifica atto Annitermine accertamento Omessa dichiarazione (4° anno succ. termine dichiar.) – rapp. esaurito – rapporto pendente ? – rapporto pendente Infedele dichiarazione (3° anno succ. termine dichiar.) – rapp. esaurito – rapporto pendente ? – rapporto pendente

37 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 37 SANZIONI Omessa denuncia100% - 200% Denuncia incompleta o infedele 50% - 100% Altre violazioni Omesso o ritardato pagamento riscossione con ruolo: solo interessi riscossione senza ruolo: sanzione 30% + interessi Violazioni meramente formalinon sono punibili

38 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 38 CUMULO SANZIONI (art d.lgs. 472/97) ANNOimposta% sanzioneImporto sanzione % % % %1.800 Totale5.000 Sanzione più grave1.800 Aumento da metà al triplo Cumulo materiale5.000 Sanzione irrogabile

39 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 39 RISCOSSIONE SPONTANEA (art. 32 d.lgs. 46/1999) In base: dichiarazioni reiscrizioni Rate: 4 modificabili dal comune. Decadenza: consegna ruoli entro lanno successivo Convenzione con concessionario: indica procedure formazione e consegna ruoli scadenza rate gestione avvisi bonari termini per notifica cartella Non convenzione con concessionario scadenza rate indicata dal comune facoltà concessionario di formare avvisi bonari termine notifica cartelle?

40 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 40 RISCOSSIONE COATTIVA A MEZZO RUOLO In base: avviso accertamento dufficio avviso accertamento in rettifica Somme iscrivibili: unica rata per tributo, addizionali e interessi sanzioni dopo: consolidazione: 100% come in sentenza di primo grado: max 2/3 irrogato come in sentenza di secondo grado: Decadenza: notifica cartella di pagamento entro il terzo anno successivo a definitività accertamento: consolidazione giudicato

41 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 41 RISCOSSIONE SPONTANEA: OPZIONE REGOLAMENTARE Art. 52 d.lgs. 446/1997; art. 36 l. 388/2000: Passaggio da eteroliquidazione in base a ruolo ad autoliquidazione (Cons. Stato ; Ris. 8/2002), eventualmente anche previo invio di avviso bonario. Mancato pagamento dellavviso bonario: eventuale notifica di messa in mora (data certa intimazione) notifica avviso di accertamento per omesso pagamento entro 31 dicembre 5° anno successivo a scadenza pagamento; addebito interessi e sanzioni 30% (art. 13 d.lgs. 471/1997) Mancato pagamento avviso accertamento: notifica titolo esecutivo cartella esattoriale o ingiunzione fiscale entro 3° anno successivo alla definitività accertamento.

42 24/09/2008 S.Teresa di Riva (ME) Pagina 42 RIMBORSI Dufficio sentenza favorevole al contribuente annullamento o riforma in autotutela Su istanza (non notifica avviso di accertamento) Vecchia normativa (fino ) abbuono per cessazione utenza (art. 75.2): istanza entro 6 mesi da notifica cartella indebito atipico (75.3): istanza entro due anni dal pagamento Nuova normativa (da ) Istanza entro cinque anni dal pagamento.


Scaricare ppt "LA TARSU Avv. Maurizio Lovisetti Brescia, via Savoldo 12 24/09/2008Pagina 1 SANTA TERESA DI RIVA (ME)"

Presentazioni simili


Annunci Google