La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Strumenti tecnici e organizzativi della ricerca e dei servizi tecnici per il riassetto e la sostenibilità dellortofrutticoltura 1 Paolo Ranalli, Elisabetta.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Strumenti tecnici e organizzativi della ricerca e dei servizi tecnici per il riassetto e la sostenibilità dellortofrutticoltura 1 Paolo Ranalli, Elisabetta."— Transcript della presentazione:

1 Strumenti tecnici e organizzativi della ricerca e dei servizi tecnici per il riassetto e la sostenibilità dellortofrutticoltura 1 Paolo Ranalli, Elisabetta Lupotto, Corrado Lamoglie, Stefano Bisoffi, Silviero Sansavini* CRA-Consiglio per la Ricerca e la sperimentazione in Agricoltura, Roma * Dipt. Colture Arboree, Università di Bologna

2 Trasferimento e innovazione 2 Research transforms money into knowledge; extension transforms knowledge into money

3 3 La catena del valore Risultati trasferibili Ricerca Nuova conoscenza Brevetti e privative Spin-off Comunità di pratica CRA Regioni Stakeholders Risorse Catalogo Pubblicazioni scientifiche Trasferimento e innovazione Nuove imprese C essione/concessione Nuova domanda di ricerca MIPAAF MIUR CE... Valutazione e monitoraggio

4 Eterogeneità di azioni fra le Regioni Ciascuna Regione promuove, finanzia e realizza propri e autonomi progetti di ricerca applicata e sperimentazione, utilizzando, quale braccio operativo, Enti diversi: preposti al trasferimento dei risultati ed alla sperimentazione locale (es. Veneto Agricoltura) Agenzia rappresentative delle Associazioni dei produttori e dei Vivaisti (es. CRPV, Cesena): raccoglie la domanda di ricerca, formula proposte, collabora con gli istituti di ricerca impegnati nei vari progetti, trasferisce i risultati alle utenze Centro Trasferimento Tecnologico presso IASMA di S.Michele allAdige: organizza varie forme interattive di trasferimento e assistenza tecnica congiunte

5 Perché una rete inter-regionale per il trasferimento dei risultati Necessità di valorizzare risultati innovativi (nuovi materiali genetici, nuovi processi, nuovi prodotti) su tutto il territorio nazionale. Soprattutto, nel settore dellorto-frutticoltura, la cui sostenibilità/competitività dipende strettamente dalle innovazioni prodotte e dal loro immediato trasferimento al tessuto delle imprese e delle organizzazioni professionali. Strategie per la tutela delle risorse idriche (gestione irrigua ed efficienza impianti) Sistemi a supporto delle decisione (SSD) per il controllo di malattie Nuove varietà e portinnesti Sistemi di potatura innovativi Nuovi metodi di processing dei prodotti Protocolli per la valutazione della qualità di prodotti destinati al consumo

6 Il trasferimento dei risultati è ormai costantemente previsto in tutti i bandi di ricerca, sia nazionali che internazionali. Il progetto è diventato il luogo del partenariato e della concertazione Laccesso a strumenti informatici ed alla rete web rappresentano dei presupposti importanti per disegnare e realizzare un avanzato progetto di trasferimento coordinato delle innovazioni per il Paese

7 Per realizzare la rete inter-regionale Saranno salvaguardate le competenze/eccellenze esistenti Saranno implementate le banche date disponibili con altre banche dati Saranno valorizzati modelli operativi già messi a punto e funzionanti

8 8 Il progetto AGRITRASFER-IN-SUD Il progetto di ricerca AGRITRASFER-IN-SUD è coordinato dal Consiglio per la Ricerca e la sperimentazione in Agricoltura – Direzione Centrale Attività Scientifiche, Servizio Trasferimento e Innovazione. È stato finanziato con decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, D.M. 254/7303/07 del 08/11/2007. Ha come finalità la realizzazione di un sistema di comunicazione permanente tra i centri di ricerca, i servizi di sviluppo regionale e le imprese agricole nelle regioni ex-obiettivo 1 per favorire il trasferimento delle ricerche e delle innovazioni scaturite dai Progetti CIPE e dai Programmi di Sviluppo Rurali regionali CRA – Servizio Trasferimento e Innovazione

9 I Progetti di riferimento Programma Sviluppo del Mezzogiorno-Ricerca e innovazione tecnologica (Delibere CIPE 17 e 83 del 2003) Cerealicolo Olivicolo Frutticolo Agrumicolo Viti-vinicolo Orticolo Foraggero – zootecnico Floricolo Risorse idriche Grandi progetti di filiera + un progetto sulle tematiche irrigue finanziati dal CIPE e affidati dal MIPAAF a strutture di ricerca del CRA operanti nelle regioni meridionali CRA – Servizio Trasferimento e Innovazione

10 Partners di progetto 10 Strutture di ricerca Servizi di sviluppo INEA CRA Regioni Imprese agricole e altri portatori di interesse CRA – Servizio Trasferimento e Innovazione Rete della Ricerca

11 Il Comitato Tecnico Scientifico 11 Comitato tecnico scientifico CRA (2) INEA (2) MiPAAF (2) Regioni ex-obiettivo 1 (2) Rete interregionale per la ricerca agraria (1) Rete dei Servizi di Sviluppo agricolo Attività programmate e monitorate da un Comitato Tecnico Scientifico CRA – Servizio Trasferimento e Innovazione

12 12 Costruire un archivio informatizzato in cui siano raccolti tutti i risultati trasferibili del CRA. Descrivere i risultati secondo criteri condivisi e sovrapponibili con altre banche dati. Definire con le Regioni azioni dimostrative per la messa a punto di modelli di trasferimento dei risultati e delle innovazioni prodotti dalla ricerca. Obiettivi specifici CRA – Servizio Trasferimento e Innovazione

13 Banca dati dei risultati delle ricerche del CRA Banca dati delle invenzioni industriali scaturite dalle ricerche del CRA Banca dati delle varietà vegetali del CRA protette da privativa Banca dati delle varietà vegetali del CRA iscritte ai registri Schede descrittive dei risultati e delle innovazioni in agricoltura Il sistema informativo Agritrasfer

14 1. Individuati i risultati potenzialmente trasferibili 3. Ciascun risultato descritto con una Scheda risultato 5. Risultati diversi aggregati per tematica e descritti con una scheda Pacchetto risultati 6. Condivisione della metodologia adottata da parte di un Comitato tecnico scientifico (MiPAAF, Regioni, Rete della Ricerca, CRA, INEA) 7. Validazione finale dei contenuti delle schede da parte dei Coordinatori dei progetti Per ogni progetto CRA – Servizio Trasferimento e Innovazione Definito il sistema di descrizione dei risultati 4. Verifica risultati con Dipartimenti, Coordinatori e Ricercatori dei progetti CIPE

15 PROM - Progetto di ricerca per potenziare la competitività di orticole in aree meridionali Obiettivi Recuperare la competitività di colture orticole realizzate nelle regioni meridionali Migliorare le strategie di difesa inducendo resistenza a stress biotici ed abiotici Abbassare i costi di produzione e migliorare la qualità dei prodotti con il minimo impatto ambientale determinato dalla coltivazione Trasferire agli operatori del settore, le innovazioni relative al sistema produttivo, alla qualità del prodotto fresco o trasformato Varietà e ibridi di orticole adatti agli ambienti meridionali Valorizzazione varietà locali per lorticoltura meridionale Pacchetti risultati ottenuti Materiale genetico in avanzata fase di selezione per lorticoltura meridionale Contenimento patologie vegetali di orticole in aree meridionali Tecniche colturali a basso impatto ambientale per lorticoltura meridionale CRA – Servizio Trasferimento e Innovazione Esempio di Pacchetti risultato per un progetto CIPE

16 CRA – Servizio Trasferimento e Innovazione 16 Valutazione della trasferibilità dei risultati Il lavoro svolto ha condotto alla definizione di alcune categorie di risultati: Risultati non trasferibili ma funzionali allo sviluppo di nuove ricerche Risultati trasferibili solo se preceduti da ulteriore collaudo/sperimentazione Risultati già trasferibili

17 17 Trasferibilità del risultato/innovazione FilieraN Trasferibilità immediataprevio collaudoprevia sperimentazione CEREALICOLA FRUTTICOLA OLIVICOLA FLORICOLA ORTICOLA VITI-VINICOLA ZOOTECNICA10 00 RISORSE IDRICHE6 510 Totale % 69823

18 Il sistema Agritrasfer: Archivio dei risultati e delle innovazioni Progetti di ricerca Risultati Raccolta, organizzazione e descrizione dei risultati trasferibili e delle innovazioni prodotte secondo: - sistemi di classificazione condivisi - tematica/comparto/filiera - grado di trasferibilità (per es. immediata, previo collaudo) Banca dati CRA Innovazioni Schede Risultati Schede P.I. consultabili sul sito CRA

19 Il sistema Agritrasfer: formazione e trasferimento risultati Sistema di comunicazione con i portatori di interesse (Ricerca – Regioni – Imprese - Altri) Piattaforma e-learning Azioni in affiancamentoRisultati e innovazioni disponibili Comunità di pratiche (Per filiera/comparto) Individuano tematiche/problematiche di interesse comune Individuano/propongono i risultati e le innovazioni necessarie Condividono reciproca conoscenza e documenti Definiscono azioni condivise di trasferimento e adozione risultati Fanno emergere nuova domanda di ricerca Ricercatori Tecnici regionali Operatori di filiera

20 Il sistema Agritrasfer: gli argomenti trattati Pomodoro da industria: colture alternative? Regioni ex Ob.1Strutture ricerca Uso compost in orticoltura Efficienza irrigua comprensoriale Valorizzazione leguminose da granella Pomodoro da mensa fuori suolo a ciclo chiuso CdP - Orticoltura

21 21 5 Comunità di Pratiche riferite alle filiere: Orticola Olivicola Agrumicola Cerealicola Vitivinicola 4 Regioni coinvolte: Basilicata Campania Puglia Sicilia Agritrasfer: programma di lavoro con le Regioni

22 Proposta di un modello di trasferimento permanente inter-regionale Competenze e banche date esistenti Flusso delle informazioni Creazione della rete (soggetti pubblici e privati, diversi livelli territoriali, interdisciplinarità) e di un archivio interattivo su internet delle innovazioni La formazione e laggiornamento dei tecnici, degli agricoltori e degli operatori del mondo rurale La compartecipazione finanziaria

23 23 Progetti CIPE Messa a punto delle metodologie Altri progetti CRA Applicazione delle metodologie a partire dal 2011 CRA – Servizio Trasferimento e Innovazione

24

25 25 Enti che generano conoscenze CRA, UNIVERSITA, CNR, ENEA, Istituti privati, Altri Terminale che colleziona i dati Piattaforma e-learning Gruppi di lavoro interdisciplinari StakeholdersOperatori tecnici Organizzazioni professionali Regioni Archiviazione dati Implementazione banche dati Identificazione pacchetti trasferibili - Fruibilità dei risultati - Esigenze del territorio - Adozione dei risultati da parte degli operatori Coordinamento tecnico-scientifico Gruppo di animazione

26 Compartecipazione finanziaria Modello di trasferimento dei risultati MiPAAF Regioni (Strumenti di programmazione PSR, FESR, ecc.) Progettualità Nazionale e Internazionale

27 Grazie per lattenzione!


Scaricare ppt "Strumenti tecnici e organizzativi della ricerca e dei servizi tecnici per il riassetto e la sostenibilità dellortofrutticoltura 1 Paolo Ranalli, Elisabetta."

Presentazioni simili


Annunci Google