La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTO DI VITA, LAVORO DI RETE, STRUMENTI DELLINTEGRAZIONE SCOLASTICA E CLASSIFICAZIONE ICF (OMS) Ravenna 18 febbraio 2008 - alcune considerazioni introduttive.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTO DI VITA, LAVORO DI RETE, STRUMENTI DELLINTEGRAZIONE SCOLASTICA E CLASSIFICAZIONE ICF (OMS) Ravenna 18 febbraio 2008 - alcune considerazioni introduttive."— Transcript della presentazione:

1 PROGETTO DI VITA, LAVORO DI RETE, STRUMENTI DELLINTEGRAZIONE SCOLASTICA E CLASSIFICAZIONE ICF (OMS) Ravenna 18 febbraio alcune considerazioni introduttive -

2 Interazione tra progetto di vita e rete di servizi Progetto di Vita di Utente/Famiglia Sistema Integrato dei Servizi Sistema scolastico Servizi sociali, Servizi comunali Eventuali altri servizi MONPI e Servizi sanitari specialistici Ravenna 18 febbraio 2008 Progetto di vita, integrazione scolastica e classificazione ICF

3 Sostenere la realizzazione di un progetto di vita significa: Perseguire il rispetto della soggettività dellutente Improntare lintervento ad unottica collaborativa Scegliere un approccio olistico – sistemico Co-progettare interventi di rete sostenibili a sostegno del progetto di vita individuale Attivare interventi di rete personalizzati ed integrati Verificare congiuntamente e periodicamente i risultati Ravenna 18 febbraio 2008 Progetto di vita, integrazione scolastica e classificazione ICF

4 Principali caratteristiche dellintervento di rete: approccio olistico, riconducibile ad un Modello di Funzionamento Individuale condiviso multidimensionalità, multiprofessionalità, flessibilità partecipazione attiva dellutente/famiglia alla progettazione, al monitoraggio e alla verifica permeabilità strutturata tra servizi: documentazione, co- progettazione, promozione delle migliori prassi valutabilità e verificabilità dei processi e dei risultati valorizzazione dei contesti e delle sinergie territoriali Ravenna 18 febbraio 2008 Progetto di vita, integrazione scolastica e classificazione ICF

5 Ravenna 18 febbraio 2008 Progetto di vita, integrazione scolastica e classificazione ICF Le azioni e gli strumenti dell integrazione scolastica azionistrumenti Fase diagnostica (ricorsiva)Diagnosi clinica Diagnosi funzionale Progettazione di medio termine PDF Progettazione annualePEI Interventi educativi integrativi nellambito del PEI Scheda utente

6 Quale modello di funzionamento individuale alla base di questo tipo di interventi di rete? Lapproccio bio-psico-sociale proprio della Classificazione ICF (OMS 2002) Ravenna 18 febbraio 2008 Progetto di vita, integrazione scolastica e classificazione ICF

7 F UNZIONI C ORPOREE S TRUTTURE C ORPOREE C ONDIZIONI DI S ALUTE (disturbo o malattia) F ATTORI C ONTESTUALI A MBIENTALI F ATTORI C ONTESTUALI P ERSONALI A TTIVITÀ P ERSONALI (esecuzione di un compito – azione) P ARTECIPAZIONE S OCIALE (coinvolgimento in una situazione di vita) Ravenna 18 febbraio 2008 Progetto di vita, integrazione scolastica e classificazione ICF

8 3 livelli di innovazione e di applicabilità ICF ICF per lapproccio bio-psico-sociale al progetto di vita della persona con disabilità Multiprofessionalità osservativa (pluralità di contesti) e Multidimensionalità progettuale pluralità di interventi specialistici integrati finalizzati allemancipazione del disabile da tutto quanto ne ostacola lo sviluppo individuale e relazionale ICF per la diagnosi funzionale ICF per la progettualità e le modalità e gli strumenti di erogazione dei servizi Ravenna 18 febbraio 2008 Progetto di vita, integrazione scolastica e classificazione ICF

9 Ravenna 18 febbraio 2008 Progetto di vita, integrazione scolastica e classificazione ICF S TRUTTURE C ORPOREE F UNZIONI C ORPOREE C ONDIZIONI DI S ALUTE (disturbo o malattia) F ATTORI C ONTESTUALI A MBIENTALI F ATTORI C ONTESTUALI P ERSONALI A TTIVITÀ P ERSONALI (esecuzione di un compito – azione) P ARTECIPAZIONE S OCIALE (coinvolgimento in una situazione di vita) S ANITÀ S CUOLA S ERVIZI S OCIALI A TTIVITÀ E DUCATIVE DI S UPPORTO

10 Il ruolo e le principali competenze delleducatore scolastico A questi fini svolge specifiche attività di carattere educativo ed assistenziale finalizzate a: > raccogliere e fornire osservazioni specifiche relativamente ai bisogni dellalunno e ai diversi contesti di riferimento, utili al Consiglio di Classe per la progettualità e verifica dei momenti formativi; > contribuire allindividuazione di strategie e strumenti necessari per rispondere a specifici bisogni dellalunno, relativi alle sfere della relazione, dellaffettività, della costruzione dellidentità e dellautonomia, dellinterazione positiva con il contesto scolastico ed extrascolastico; > contribuire alla realizzazione degli obiettivi educativi, di socializzazione e di sostegno allapprendimento specificati nel PEI; > contribuire alla verifica dei risultati degli interventi previsti dal PEI, con attenzione e competenze specifiche relativamente agli aspetti identitari, relazionali, di socializzazione e di sviluppo delle autonomie. Nota: la definizione della progettualità ed il relativo sistema di verifica e valutazione è di competenza dei docenti. Leducatore ha competenza esclusiva nellambito di collaborazione alla definizione e alla realizzazione del PEI. Ravenna 18 febbraio 2008 Progetto di vita, integrazione scolastica e classificazione ICF LEducatore Scolastico partecipa al processo di integrazione scolastica dellalunno con disabilità quale compartecipe del Progetto di Vita individuale, in relazione al diritto allautonomia, alla relazione, alla socializzazione e allapprendimento individualizzato.


Scaricare ppt "PROGETTO DI VITA, LAVORO DI RETE, STRUMENTI DELLINTEGRAZIONE SCOLASTICA E CLASSIFICAZIONE ICF (OMS) Ravenna 18 febbraio 2008 - alcune considerazioni introduttive."

Presentazioni simili


Annunci Google