La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Nobodys Unpredictable Milano, 23 febbraio 2011 ACU Lombardia Servizi pubblici e partecipazione civica In Lombardia Rapporto conclusivo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Nobodys Unpredictable Milano, 23 febbraio 2011 ACU Lombardia Servizi pubblici e partecipazione civica In Lombardia Rapporto conclusivo."— Transcript della presentazione:

1 Nobodys Unpredictable Milano, 23 febbraio 2011 ACU Lombardia Servizi pubblici e partecipazione civica In Lombardia Rapporto conclusivo

2 2 METODOLOGIA Metodologia: scheda riassuntiva Universo di riferimento: Residenti in Lombardia con anni N = (fonte Istat 2010) Metodologia:Interviste online (CAWI) Campione: 516 soggetti residenti in Lombardia Periodo di rilevazione: gennaio 2011 Margine di errore Il margine di errore statistico (livello di confidenza 95%) con le numerosità proposte è il seguente: +/-0.9% e +/- 4.3%

3 3 METODOLOGIA Nota metodologica NOTA METODOLOGICA: Nella fase di realizzazione dellindagine sono stati effettuati sovracampionamenti. In fase di analisi i dati sono stati ponderati per riportare il campione alle corrette proporzioni delluniverso di riferimento. Tutti i valori percentuali riportati nel presente report si riferiscono al dato ponderato Mentre le numerosità indicate (basi), corrispondono al dato NON ponderato, che rappresenta leffettiva numerosità dei rispondenti.

4 Nobodys Unpredictable LA QUALITA DELLA VITA

5 5 Soddisfazione rispetto la propria qualità della vita (valori percentuali) QDV1) Quanto si ritiene soddisfatto della qualità della vita nella zona in cui abita? (risposta singola) Base = totale intervistati (N=516) Soddisfatti 74% Insoddisfatti 10% Comune Milano: 76% Altri capoluoghi: 72% Altri non capoluogo:73%

6 6 Confronto: la qualità della vita in lombardia rispetto al resto Italia e Nord Italia (valori percentuali) QDV2) Secondo lei, la qualità della vita in Lombardia è migliore, peggiore o allo stesso livello delle altre regioni italiane? (risposta singola) Base = totale intervistati (N=516) Lombardia vs altre regioni italiane Lombardia vs resto Nord Italia Altre regioni italianeResto Nord Italia TOTALE4521 Comune Milano5635 Altri capoluoghi6433 Altri non capoluoghi4118 QDV3) E secondo lei, la qualità della vita in Lombardia è migliore, peggiore o allo stesso livello delle altre regioni del Nord Italia? (risposta singola)

7 7 Giudizio sulla qualità della vita nella propria zona (valori percentuali) QDV4) Dia un voto da 1 a 10 ai seguenti aspetti della qualità della vita nella zona in cui lei abita, e cioè al suo comune ed alla zona circostante. Voto medio Base = totale intervistati (N=516) = % voti 8-10 > 30%

8 EROGAZIONE DI SERVIZI E CARTE DEI SERVIZI

9 9 Soddisfazione della qualità dei servizi pubblici (valori percentuali) D1) Con un voto da 1= del tutto insoddisfatto a 10=completamente soddisfatto, lei quanto si direbbe soddisfatto del livello di qualità dei seguenti servizi pubblici? Voto medio Base = totale intervistati (N=516) = % voti 8-10 > 30% Trasporto extra urbVoto medio Comune Milano5.8 Altri capoluoghi5.5 Altri non capoluoghi5.3 Trasporto cittadinoVoto medio Comune Milano6.3 Altri capoluoghi5.8 Altri non capoluoghi5.3

10 10 Conoscenza della Carta dei Servizi (valori percentuali) D2) Lei sapeva che le aziende che erogano servizi, di qualsiasi natura (sia pubblici che privati) sono tenute per legge a fornire la Carta della qualità dei servizi allatto della stipula di ciascun contratto con lutenza? (risposta singola) Base = totale intervistati (N=516) TOTALEComune di MilanoAltri comuni capoluogoResto Lombardia Base Si lo sapevo No non lo sapevo

11 11 Giudizio rispetto la Carta dei Servizi (valori percentuali) D4) OPINIONE SU… (risposta singola) Base = totale intervistati (N=516)

12 12 Informazione rispetto i propri diritti (valori percentuali) D5) Lei personalmente quanto si sente informato rispetto ai suoi diritti nei confronti di un soggetto che eroga servizi e prestazioni? (risposta singola) Base = totale intervistati (N=516) Informati 42% Non informati 56% TOTALE Conoscono la Carta dei Servizi Non conoscono la Carta dei Servizi Hanno letto almeno 1 Carta Servizi Conoscono la Carta dei Servizi ma non lhanno letta Base Molto informato2315- Abbastanza informato Poco informato Per nulla informato Non sa2-4--

13 13 Livello di tutela (valori percentuali) D7) E quanto si sente tutelato nei confronti di un soggetto che eroga servizi e prestazioni?(risposta singola) Base = totale intervistati (N=516) Tutelati 28% Non tutelati 66% TOTALE Conoscono la Carta dei Servizi Non conoscono la Carta dei Servizi Hanno letto almeno 1 Carta Servizi Base Molto tutelato2212 Abbastanza tutelato Poco tutelato Per nulla tutelato7787 Non sa63112

14 Consumatore Lombardo vs consumatore Europeo (valori percentuali) D9)D10)D11) Secondo la sua personale impressione, nella fruizione di prodotti e servizi, il consumatore Lombardo, rispetto ad un consumatore Europeo è…(risposta singola) Base = totale intervistati (N=516)

15 ECO SOSTENIBILITA Lambiente domestico e il consumo energetico

16 16 Attenzione alleco sostenibilità (valori percentuali) EC1). Pensando al suo comune/città, lei direbbe che lattenzione dei cittadini nei confronti del tema delleco sostenibilità sia.. (risposta singola) Base = totale intervistati (N=516) EC2) E, secondo lei, lattenzione dimostrata dalle Istituzioni del suo territorio (cioè il comune, la provincia, la regione) nei confronti del tema delleco sostenibilità è.. (risposta singola) Cittadini Comune Regione Provincia Δ alta vs bassa

17 17 (valori percentuali) EC3) La Lombardia, rispetto alle altre regioni Italiane riguardo il tema delleco sostenibilità mostra una attenzione ….(risposta singola) Base = totale intervistati (N=516) Attenzione della Lombardia alleco sostenibilità EC4) E la Lombardia, nel suo complesso, rispetto alle nazioni europee, riguardo il tema delleco sostenibilità mostra una attenzione... (risposta singola) TOTALE Comune di Milano Altri comuni capoluogo Resto Lombardia Base Alta Così così Bassa Non sa4514 TOTALE Comune di Milano Altri comuni capoluogo Resto Lombardia Base Alta Così così Bassa Non sa % 33%14% 48% Lombardia vs altre regioni italiane Lombardia vs Europa

18 18 (valori percentuali) EC6) Lei / la sua famiglia, con che frequenza fa la raccolta differenziata di… (risposta singola) Base = totale intervistati (N=516) Attenzione allecosostenibilità: la raccolta differenziata TOTALE Comune di Milano Altri comuni capoluogo Resto Lombardia Base Carta e cartone Plastica Vetro e lattine Batterie e lampadine usate Medicinali scaduti Utensili in metallo o ceramica Abitualmente

19 19 Raccolta differenziata di rifiuti urbani per regione Anni (percentuale sul totale dei rifiuti urbani) Fonte: Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) Regioni Trento56,159,4 Bolzano/Bozen50,253,8 Veneto51,452,9 Piemonte44,848,5 Lombardia44,546,2 Emilia-Romagna37,042,7 Friuli-Venezia Giulia37,742,6 Valle D'Aosta/Vallée D'Aoste36,138,6 Sardegna27,834,7 Toscana31,333,6 Umbria25,028,9 Marche21,026,3 Abruzzo18,621,9 Liguria19,021,8 Campania13,519,0 Lazio12,112,9 Calabria9,112,7 Puglia8,910,6 Basilicata8,19,1 Sicilia6,16,7 Molise4,86,5 Raccolta differenziata di rifiuti urbani per regione Anno 2008 (percentuale sul totale dei rifiuti urbani)

20 20 (valori percentuali) EC7) Nella sua famiglia quali dei seguenti accorgimenti utilizzate per ridurre il consumo di acqua? (risposta multipla) Base = totale intervistati (N=516) Attenzione allecosostenibilità: consumo dellacqua

21 21 (valori percentuali) EC8) E rispetto al risparmio energetico, quali dei seguenti accorgimenti utilizzate per ridurre il consumo di elettricità o gas? (risposta multipla) Base = totale intervistati (N=516) Attenzione allecosostenibilità: risparmio energetico

22 22 (valori percentuali) EC5) Di solito, in inverno, verso le ore 20, potrebbe indicare orientativamente, la temperatura della sua abitazione? (risposta singola) Base = totale intervistati (N=516) Attenzione allecosostenibilità: riscaldamento TOTALE Comune di Milano Altri comuni capoluogo Resto Lombardia Base meno di 18 gradi gradi gradi gradi gradi gradi gradi gradi13-1 Non sa1311

23 ECO SOSTENIBILITA Gli spostamenti e lutilizzo dei mezzi di trasporto

24 24 (valori percentuali) EC9) Nella vita di tutti i giorni, ad esempio riguardo gli spostamenti per lavoro o altre commissioni lei utilizza prevalentemente… (risposta singola) Base = totale intervistati (N=516) Gli spostamenti nei giorni lavorativi e nel week end EC10) Mentre nel fine settimana, per effettuare i suoi spostamenti, quale mezzo utilizza in prevalenza? (risposta singola) Comune Mi: 12% Resto Lombardia: 65% Resto Lombardia: 80% Comune Mi: 33% Comune Mi: 37%

25 25 Conoscenza spontanea del car sharing (valori percentuali) EC11) Lei sa cosè il car sharing? (risposta singola) Base = totale intervistati (N=516) TOTALE Comune di Milano Altri comuni capoluogo Resto Lombardia Base Sì No CONOSCENZA SPONTANEA

26 26 Utilizzo del car sharing (valori percentuali) EC13) Lei lo ha mai provato? (risposta singola) Base = conoscono il car sharing (N=432) TOTALE Comune di Milano Altri comuni capoluogo Resto Lombardia Tra le motivazioni di coloro che utilizzano saltuariamente il car sharing o non ne sono rimasti soddisfatti, emerge il fatto che si preferisce utilizzare la propria macchina perchè i parcheggi sono troppo distanti da casa. 92% Usano: 6%

27 27 Propensione allacquisto di unauto elettrica (valori percentuali) AUTO1) Lei personalmente quanto sarebbe propenso allacquisto di una auto solamente elettrica? (risposta singola) Base = totale intervistati (N=516) Propenso: 55% Non propenso: 33% TOTALE Comune di Milano Altri comuni capoluogo Resto Lombardia Usano lautomobile in settimana Base Molto propenso Abbastanza propenso NON propenso (P+PN) Non so89488 Non guido, non ho l'auto45441

28 Tutta la sezione sul telelavoro è stata posta solo a coloro che svolgono unattività lavorativa ECO SOSTENIBILITA Gli spostamenti e lutilizzo dei mezzi di trasporto: APPROFONDIMENTO SUL TELELAVORO

29 29 INTERESSE AL TELELAVORO (valori percentuali) TL1) Lei sarebbe interessato al telelavoro? (risposta singola) Base = popolazione attiva (N=348) Sì 73% No 18% TL2) Il suo lavoro attuale, a suo avviso, potrebbe consentirle di effettuare il Telelavoro? (risposta singola) Sì 60%

30 30 POSSIBILITA DI TELELAVORO: Labitazione (valori percentuali) TL3) La sua abitazione attuale sarebbe attrezzata per il telelavoro? (risposta singola) Base = potrebbero fare il telelavoro (N=151) TOTALE Comune di Milano Altri comuni capoluogo Resto Lombardia Usano lauto in settimana Base Si, completamente No, dovrei dotarmi di una linea internet veloce No, non ho abbastanza spazio No, non ho il computer1-11- No, servirebbero macchinari particolari-11-- Non so5-957

31 31 PERMESSO DELLA SOCIETA (valori percentuali) TL4) Ha chiesto alla società per la quale lavora la possibilità di fare il Telelavoro? (risposta singola) Sì: 15% Base = potrebbero fare il telelavoro (N=151) TOTALE Comune di Milano Altri comuni capoluogo Resto Lombardia Usano lauto in settimana Base Si ma mi e' stato rifiutato a priori22423 Si ma non abbiamo trovato un accordo economico Si' ma non abbiamo trovato un accordo organizzativo No

32 IL TELELAVORO E LINQUINAMENTO 100% persone che lavorano 73% interessati al telelavoro 24% non interessati 3% Telelavoro 44% lavoro compatibile 34% casa Utilizzabile/ attrezzata 7% non ha ottenuto Il Telelavoro

33 KEY POINTS

34 34 Key points La qualità della vita in Lombardia I lombardi si ritengono in maggioranza soddisfatti per la qualità della vita nella regione In generale si vive meglio che nelle altre regioni italiane e con un livello di vita pressochè analogo alle altre regioni del Nord italia Complessivamente soddisfacenti anche i singoli aspetti di dettaglio, in particolare la qualità dei servizi sanitari o socio sanitari (il cui voto medio è pari a 7,1); particolarmente apprezzati anche la presenza di impianti sportivi, il verde pubblico e lofferta per il tempo libero e le occasioni culturali. Giudizi meno positivi per la possibilità di lavoro, la qualità delle strutture ricettive e il livello di inquinamento. Erogazione di servizi e Carte Servizi In generale gli intervistati si mostrano soddisfatti rispetto al servizio fornito dagli erogatori di servizi pubblici quali acqua, energia elettrica e gas come pure dai servizi erogati dagli uffici pubblici comunali. Più critici viceversa nei confronti del servizio di trasporto, urbano ed in particolare extra urbano Il 60% degli intervistati dichiara di essere a conoscenza del fatto che lerogatore di servizi debba fornire la Carta dei servizi allatto della stipula contrattuale In generale le Carte servizi vengono considerate tendenzialmente utili, in particolare come strumento di informazione sui propri diritti nonché di tutela rispetto allerogatore. Questa convinzione è trasversale sia tra coloro che le conoscono o che le hanno lette, ma interessa anche coloro che viceversa non le conoscono Dovendosi auto-valutare rispetto al proprio livello di informazione sui propri diritti di consumatori, gli intervistati mostrano una certa cautela: tendenzialmente si ritengono non informati per il 56%. Anche rispetto al livello di tutela nei confronti del soggetto erogante gli intervistati non si sentono particolarmente tutelati (66% a livello complessivo 72% ) Nel confronto con lEuropa, il consumatore Lombardo si senta in difetto rispetto ad un suo omologo europeo in fatto di consapevolezza dei propri diritti, informazione ed evoluzione, tutela.

35 35 Key points Attenzione agli aspetti eco sostenibili I cittadini lombardi tendenzialmente si ritengano più attenti che disattenti (rispettivamente 31% vs. 19%). Tra le istituzioni, complessivamente più sensibile a questi temi appare il Comune. Circa il confronto territoriale, la Lombardia in confronto alle altre regioni italiane mostra un livello di attenzione elevato (il 48% dichiara che è attenta), se allarghiamo il contesto allEuropa, la situazione appare rovesciata (cioè un terzo dichiara che la Lombardia mostra unattenzione scarsa: 33% vs 24% che la ritiene alta) La pratica della raccolta differenziata dei rifiuti appare ormai acquisita nella regione. La quasi totalità del campione (95%) dichiara di praticare abitualmente la raccolta di carta e plastica, poco sotto il vetro e lattine (93%); Attenti si dimostrano nellattuazione di accorgimenti atti a ridurre il consumo energetico, sia elettrico che riferito al riscaldamento, o di acqua. Il mezzo principale per gli spostamenti è senza dubbio lautomobile, che viene utilizzata da quasi due intervistati su tre durante la settimana (61%) e da circa 3 su quattro nel week end (77%) è questo lambito su cui è più necessario intervenire. La notorietà totale del car sharing appare elevata: il 72% dichiara infatti di conoscerlo spontaneamente; tuttavia lutilizzo è piuttosto contenuto ed interessa il 6% dei conoscitori, diversi ne appaiono delusi specie per lubicazione dei parcheggi Sullauto elettrica cè forte apertura: il 55% degli intervistati si mostra possibilista mentre uno su tre sembra più scettico (in particolare a Milano città: 41%). Inoltre le auto elettriche vengono ritenute un valido contributo alla riduzione dellinquinamento (84% è daccordo; più scettici i residenti a Milano città). Un contributo utile alla riduzione dellinquinamento generato dal trasporto su ruota potrebbe essere rappresentato dal Telelavoro: il 79% degli attuali lavoratori è di questo parere, e oltre un tero ritiene che sarebbe fattibile. Un 10% dei lavoratori dichiara di avere chiesto il telelavoro, ma meno di uno su tre di coloro che lo chiedono sono riusciti ad ottenero


Scaricare ppt "Nobodys Unpredictable Milano, 23 febbraio 2011 ACU Lombardia Servizi pubblici e partecipazione civica In Lombardia Rapporto conclusivo."

Presentazioni simili


Annunci Google