La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Criticità dei metodi di finanziamento della sanità

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Criticità dei metodi di finanziamento della sanità"— Transcript della presentazione:

1 Criticità dei metodi di finanziamento della sanità

2 Quattro problemi: a)Come determinare lammontare complessivo delle risorse del SSN b)Come ripartire queste risorse tra gli attori del SSN c)Come remunerare le prestazioni prodotte allinterno del SSN d)Come definire il prezzo delle prestazioni acquistate allesterno del SSN

3 Quattro problemi: a)Come determinare lammontare complessivo delle risorse del SSN b)Come ripartire queste risorse tra gli attori del SSN c)Come remunerare le prestazioni prodotte allinterno del SSN d)Come definire il prezzo delle prestazioni acquistate allesterno del SSN

4 a)Come determinare lammontare complessivo delle risorse del SSN

5 Apparentemente lapproccio metodologico è solo la capacità del Ministro della salute di far la voce grossa in consiglio dei ministri e quindi è rilevante la contrattualità politica del Ministro della salute. E per questa ragione che preoccupa a molti il fatto che non esista più il Ministro della salute … però il Sotto segretario è oggi persona molto vicina a chi conta … e quindi ci sono speranze che egli riesca a garantire risorse sufficienti!

6 a)Come determinare lammontare complessivo delle risorse del SSN Se usassimo invece criteri scientifici e razionali ( e non è detto che poi le realtà sarebbe migliore …) dovremmo determinare lammontare in modo da rendere pari le utilità marginali dei vari settori finanziati: Se ad esempio lultimo euro da dare alla sanità fosse meno utile dellultimo euro da dare allistruzione, allora è a questa che deve essere dato.

7 a)Come determinare lammontare complessivo delle risorse del SSN Ma chi determina lutilità marginale? a)Nel breve i politici ed i tecnici del MEF in funzione del riconoscimento dei valori politici da loro condivisi che connotano il concetto stesso dellutilità (è più importante che la gente sia in salute, o che sia istruita, o che sia difesa, o che si diverta …) b)Nel medio periodo è la popolazione stessa che toglie il consenso ai politici se non bilanciano correttamente le utilità dei diversi settori

8 a)Come determinare lammontare complessivo delle risorse del SSN La funzione politica del tecnico della sanità pubblica è quello di comunicare il più possibile alla popolazione il valore dei programmi sanitari in modo che il consenso politico si formi tenendo conto di quanto essi siano attivati e sviluppati. Qual è il livello di coscienza sui problemi della salute che cera alla fine degli anni 70 e che cè invece oggi a 40 anni dalla nascita del SSN? Non si è dato forse per acquisita la protezione della salute e quindi oggi se ne sottostima la necessità? E quindi il finanziamento ?

9 Spesa sanitaria del S.S.N (spesa privata esclusa)

10 a)Come determinare lammontare complessivo delle risorse del SSN Il problema drammatico è che i costi della sanità crescono molto più di quanto cresce il PIL e quindi non è sufficiente mantenere costante la percentuale sul PIL della spesa sanitaria pubblica! Sarà veramente socialmente drammatico se non si riuscirà ad erogare le future tecnologie sanitarie a tutti coloro che ne avranno bisogno ma solo ai soggetti più facoltosi! Sarebbe un vero terremoto politico-sociale che innescherebbe delle pericolose instabilità.

11 Quattro problemi: a)Come determinare lammontare complessivo delle risorse del SSN b)Come ripartire queste risorse tra gli attori del SSN c)Come remunerare le prestazioni prodotte allinterno del SSN d)Come definire il prezzo delle prestazioni acquistate allesterno del SSN

12 b) Come ripartire queste risorse tra gli attori del SSN Quindi innanzitutto come ripartire le risorse economiche tra le regioni e poi al loro interno come ripartirle tra le aziende Con una IMPORTANTE avvertenza: il deficit regionale dovuto alla spesa sanitaria è la differenza tra la stima del fabbisogno e la spesa sostenuta e quindi può dipendere da una sottostima del primo o da un gonfiamento errato della seconda.

13 b) Come ripartire queste risorse tra gli attori del SSN

14 Possibili criteri: - Finanziamento dei fattori produttivi (a pie di lista) -Spesa storica -Prevalenza delle patologie -Prevalenza dei determinanti dei consumi appropriati -Opinione politica della maggioranza -Ripianamento ex-ante

15 b) Come ripartire queste risorse tra gli attori del SSN Possibili criteri: -Finanziamento dei fattori produttivi (a pie di lista) Criterio assolutamente inattuale ed in applicabile perché necessiterebbe di un controllo molto efficacia dellefficienza produttiva e dellappriopriatezza dei consumi In assenza di questi controlli la spesa lieviterebbe esponenzialmente

16 b) Come ripartire queste risorse tra gli attori del SSN Possibili criteri: -Spesa storica Nonostante quanto si dica è quello di fatto prevalente dato che ogni Regione giudica la congruita del finanziamento rispetto a quanto ha ricevuto nel precedente esercizio. Perpetua gli errori iniziali e non è assolutamente flessibile alle dinamiche dei bisogni.

17 b) Come ripartire queste risorse tra gli attori del SSN Possibili criteri: -Prevalenza delle patologie Di difficile misurazione, ed è molto discutibile in quanto di fatto premia le Regioni in cui vi sono più malati e potenzialmente ne disincentiva la riduzione.

18 b) Come ripartire queste risorse tra gli attori del SSN Possibili criteri: -Opinione politica della maggioranza E molto di moda in un periodo in cui la politica ha invaso tutte le sfere tecniche e si ritiene che essa sia la sola possibilità di definire ciò che è giusto ed adeguato. Per evitare critiche di sfrontatezza il criterio viene applicato considerando in definitiva come riferimento le spese storiche.

19 b) Come ripartire queste risorse tra gli attori del SSN Possibili criteri: -Ripianamento ex-ante Si cerca di finanziare maggiormente le Regioni di cui si stima abbiano un disavanzo, e questo proprio per evitarlo. Il criterio comporta una sempre maggior crescita delle inefficienze.

20 b) Come ripartire queste risorse tra gli attori del SSN Possibili criteri: -Prevalenza dei determinanti dei consumi appropriati E lunica possibilità con credibilità scientifica. E stata applicata nei primi anni 2000 e poi successivamente confinata per dare più mani libere ai politici. Necessita di buone informazioni, di ipotesi forti e verificate, di conoscenzwe scientifiche condivise dai decisori.

21

22 b) Come ripartire queste risorse tra gli attori del SSN Finanziare per settori, per aree o per entrambe? Ripartizione spesa per funzione - Anno 2006

23 Valori rilevati da scheda LA - Incidenza % dall'anno 2001 all'anno 2005

24 Incidenza singole funzioni sul totale Anni La voce Ospedaliera Conv. è stata influenzata da procedure di riclassificazioni. Infatti progressivamente per gli IRCCS pubblici (dal 2003) e per i Policlinici pubblici (dal 2005), l'acquisto di prestazioni non và classificata nella suddetta voce ma inclusa nella voce Personale e Beni e servizi

25 Assistenza Distrettuale - distribuzione % - dall'anno 2001 all'anno 2005

26 b) Come ripartire queste risorse tra gli attori del SSN Finanziare per settori, per aree o per entrambe? I determinanti principali: numero abitanti età situazione economica

27 b) Come ripartire queste risorse tra gli attori del SSN Finanziare per settori, per aree o per entrambe? I determinanti principali: numero abitanti età situazione economica

28 Quattro problemi: a)Come determinare lammontare complessivo delle risorse del SSN b)Come ripartire queste risorse tra gli attori del SSN c)Come remunerare le prestazioni prodotte allinterno del SSN d)Come definire il prezzo delle prestazioni acquistate allesterno del SSN

29 c) Come remunerare le prestazioni prodotte allinterno del SSN Possibili criteri: - Costo di produzione -Quota capitaria -Tariffa per percorso assistenziale -Tariffa per prestazione complessa -Tariffa per prestazione semplice -Remunerazioni aggiuntive incentivanti

30 c) Come remunerare le prestazioni prodotte allinterno del SSN Possibili criteri: - Costo di produzione Equivale ad un finanziamento dei fattori produttivi (a pie di lista) ed è utilizzato praticamente per un quarto della spesa sanitaria ed in particolare per la prevenzione e per i servizi distrettuali Soffre della mancanza di valutazione tra produzione e finanziamento.

31 c) Come remunerare le prestazioni prodotte allinterno del SSN Possibili criteri: -Quota capitaria Utilizzato praticamente solo per il MMG ed il PLS. Prescinde dalla attività e dalla domanda ed è quindi funzione solo di un potenziale bisogno. Proprio per questo dovrebbe meglio modularsi su una stima dei rischi individuali.

32 c) Come remunerare le prestazioni prodotte allinterno del SSN Possibili criteri: -Tariffa per percorso assistenziale Rare -Tariffa per prestazione complessa DRG -Tariffa per prestazione semplice Specialistica Sono la vera rivoluzione introdotta da circa un decennio Cosa sono le tariffe? Prezzi e strumenti di finanziamento? Dovrebbero sviluppare maggiormente la loro potenzialità di strumenti di programmazione

33 c) Come remunerare le prestazioni prodotte allinterno del SSN Possibili criteri: -Tariffa per percorso assistenziale Rare -Tariffa per prestazione complessa DRG -Tariffa per prestazione semplice Specialistica Positività: Negatività: Agganciare il finanziamento Dare importanza eccessiva alla produzione specifica. ai costi rispetto allefficacia. Possibilità di valutazione. Rischi di selezione.

34 c) Come remunerare le prestazioni prodotte allinterno del SSN Possibili criteri: -Remunerazioni aggiuntive incentivanti Quasi totalmente assenti ed invece dovrebbero svilupparsi tanto sul versante dellefficacia, tanto sul versante dellefficienza che su quello della soddisfazione dellutenza. Dovrebbero sostituire il ruolo che ha nel mercato la concorrenza.

35 Quattro problemi: a)Come determinare lammontare complessivo delle risorse del SSN b)Come ripartire queste risorse tra gli attori del SSN c)Come remunerare le prestazioni prodotte allinterno del SSN d)Come definire il prezzo delle prestazioni acquistate allesterno del SSN

36

37 Sono i soli prezzi di mercato, ma prezzi particolari perché definiti in regime di Monopsonio (cioè molti produttori privati per un solo acquirente pubblico, il SSN) In regime di Monopsonio non funzionano gli automatismi economici del mercato e vi è altro rischio di inquinamento nella determinazione dei prezzi che sono sempre ovviamente definiti dal solo monopsonista. Le difficoltà a definire il giusto prezzo.

38 CONCLUSIONI Quota capitaria, finanziamento, fabbisogno, spesa, tariffa, ecc. ecc. … … non sono meccanismi propri del mercato bensì metodi di programmazione e di regolazione di utilizzo delle risorse nellambito del SSN. Prendere coscienza di questo significa utilizzarli propriamente per quello che sono dando ad essi il valore che devono avere senza cadere in un infantile economicismo totalmente fuori luogo. Ed usarli invece per valutare lefficacia e lefficienza delluso di risorse sempre più scarse!

39 Spero anchio di aver utilizzato bene la risorsa dei 15 minuti di vostra attenzione e questo …

40 Spero anchio di aver utilizzato bene la risorsa dei 15 minuti di vostra attenzione e questo … anche se il mio intervento non ha una corrispondente tariffa ne alcun meccanismo di finanziamento!

41 Spero anchio di aver utilizzato bene la risorsa dei 15 minuti di vostra attenzione e questo … anche se il mio intervento non ha una corrispondente tariffa ne alcun meccanismo di finanziamento! Perché oltre a quella economica in senso stretto ci sono molte altre leve che muovono la volonta delle persone …

42 ad esempio la voglia del bene e del giusto ed il bisogno di una buona politica nonché il desiderio dellutopia … grazie!


Scaricare ppt "Criticità dei metodi di finanziamento della sanità"

Presentazioni simili


Annunci Google