La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La riduzione delle barriere fitosanitarie come presupposto per la valorizzazione del sistema agricolo nazionale Bruno Caio Faraglia Ministero per le politiche.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La riduzione delle barriere fitosanitarie come presupposto per la valorizzazione del sistema agricolo nazionale Bruno Caio Faraglia Ministero per le politiche."— Transcript della presentazione:

1 La riduzione delle barriere fitosanitarie come presupposto per la valorizzazione del sistema agricolo nazionale Bruno Caio Faraglia Ministero per le politiche agricole alimentari e forestali Assemblea Annuale Italia Ortofrutta Il mercato e le regole internazionali, tra presente e futuro Roma 12 giugno 2013

2 Le barriere fitosanitarie limitazioni al commercio internazionale per tutelare il proprio territorio e la propria agricoltura presupposto per valorizzare il sistema agricolo nazionale unattività negoziale spesso lunga e complessa con le Autorità competenti dei Paesi terzi

3 LAccordo SPS/WTO minimizzare ostacoli al libero commercio internazionale chiara giustificazione scientifica (Pest Risk Analisys - PRA) riferimento a norme, direttrici o raccomandazioni internazionali

4 B C F Obblighi normativi di un Paese Membro nel contesto del commercio internazionale Paese Membro EU EPPO IPPC – WTO/SPS

5 Cosa fare ridurre i rischi fitosanitari rispettando le caratteristiche del sistema produttivo italiano le norme vigenti a livello nazionale ed internazionale lelaborazione di un dossier tecnico per Pest Risk Analysis pest free areas/pest free place of production

6 Cosa fare razionalizzare limpiego delle risorse umane disponibili attenta programmazione del lavoro lista di priorità sistema informativo che consenta di reperire e mettere insieme rapidamente informazioni e dati relativi alla sorveglianza del territorio

7 Soluzioni per mitigare il rischio fitosanitario approccio di sistema integrato (pratiche culturali, trattamento delle colture, disinfestazione post- raccolta, sorveglianza, ecc..) pre-clearance program (sistema di controllo sulle partite allesportazione) Azioni sinergiche tra il Servizio fitosanitario nazionale, le Università e gli Enti di ricerca, i Laboratori, nonché i Settori produttivi, le Associazioni di categoria e le Organizzazioni dei produttori

8 Pre-clearance Misure fitosanitarie Controlli in produzione Coordinamento spedizioni Copertura finanziaria Gestione sinergica tra tutti i soggetti coinvolti

9 USApere e mele Corea del Sud kiwi agrumi India kiwi riso alimentare Cina agrumi tabacco riso da risotto vite Giappone kiwi arance Moro e Sanguinello Turchiapiante ornamentali Messico kiwi, mele e altri prodotti ortofrutticoli bulbi e sementi fiori recisi Sud Africa kiwi uva da tavola Vietnam sementi kiwi Israelekiwi Nuova Zelandakiwi gialli Maroccovite Tunisiavite

10 SFN Privative vegetali Sementi Sistemi informativi OGM Fertilizzanti Fitofarmaci Materiali moltiplicazione Vite Certificazione volontaria Registri varietali Registro varietà Sementi da conservazione Autorizzazioni su deroga PAN usi sostenibili Registrazione prodotti Usi minori Centri di saggio DISR V – Produzioni Vegetali Controlli circolazione ed export Barriere fitosanitarie Comitato Fitosanitario Nazionale Controlli import Programmi eradicazione Norme tecniche Certificazione sementi

11 Amministrazioni Produttori di mezzi di produzione (vivaisti, sementieri, produttori di fitofarmaci, di fertilizzanti etc..) Utilizzatori (associazioni categoria e/o organizzazioni dei produttori) Gruppo di lavoro permanente per la Protezione delle Piante (lavori in sottosezioni) Vivaismo Barriere fitosanitarie Comitato Fitosanitario Nazionale Fertilizzanti Sementi OGM Fitofarmaci Esperti esterni al CRA CRA (Centri di ricerca)

12 Servizi Fitosanitari Regionali ComitatoFitosanitarioNazionale Servizio Fitosanitario Centrale Standard tecnici Norme applicative - Responsabile del Servizio fitosanitario centrale (Presidente) - Responsabili dei Servizi fitosanitari regionali - Segretario Servizio Fitosanitario Nazionale Istanze

13 I Numeri del SFN Sedi periferiche 45 in 105 provincie punti di entrata (sia aerei che portuali) 63 Laboratori 26 Aziende soggette a controllo obbligatorio almeno una volta lanno Certificati per partite in importazione Certificati per partite in esportazione Ispettori fitosanitari 374 (+56 a part-time) Personale temporaneo per monitoraggi 185

14 Riorganizzazione del Servizio fitosanitario nazionale coordinamento e condivisione delle informazioni tra tutti i soggetti interessati; collegamento con le Università e gli Enti di ricerca; meccanismi di feed back con il mondo produttivo; meccanismi di allerta per le nuove introduzioni » problemi strutturali » problemi normativi » problemi organizzativi

15 Obiettivi organizzativi Rafforzare il ruolo di elaborazione e soprattutto di direzione del Comitato fitosanitario nazionale Meccanismi di verifica del sistema nazionale Costituzione di Gruppi di Lavoro permanenti Pest Risk Analisys Imballaggi in legno (FITOK)

16


Scaricare ppt "La riduzione delle barriere fitosanitarie come presupposto per la valorizzazione del sistema agricolo nazionale Bruno Caio Faraglia Ministero per le politiche."

Presentazioni simili


Annunci Google