La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La dichiarazione IRAP per le associazioni sportive dilettantistiche in regime 398 Prof. Marco Fava

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La dichiarazione IRAP per le associazioni sportive dilettantistiche in regime 398 Prof. Marco Fava"— Transcript della presentazione:

1 La dichiarazione IRAP per le associazioni sportive dilettantistiche in regime 398 Prof. Marco Fava

2 1.MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE IRAP 1.1 Come si presenta 1.2 Dichiarazione presentata tramite servizio telematico 1.3 Quando si presenta

3 1.1. Come si presenta A partire dallanno 2009 per i redditi del 2008 la dichiarazione IRAP non deve essere più presentata in forma unificata. Art.1, co.52, L.n. 244 del 27/12/ 2007(legge finanziaria 2008) tutti i soggetti IRAP presentano la dichiarazione esclusivamente per via telematica

4 E se la presento lo stesso ad un ufficio postale che mi succede? Ti becchi una bella sanzione da 258 a euro

5 1.2 Dichiarazione presentata tramite servizio telematico La dichiarazione da presentare per via telematica allAgenzia delle Entrate può essere trasmessa: a) direttamente; b) tramite intermediari abilitati.

6 1.3 Quando si presenta lultimo giorno del nono mese successivo a quello di chiusura del periodo dimposta la dichiarazione IRAP deve essere presentata entro lultimo giorno del nono mese successivo a quello di chiusura del periodo dimposta. settimo In verità le istruzioni IRAP 2009 a pag.6 riportano come mese di scadenza il settimo mese successivo alla chiusura del periodo dimposta ma la L. 27/02/2009, N. 14 Articolo 42, comma 7-ter nono mese successivo ha spostato di due mesi (dallultimo giorno del settimo mese allultimo giorno del nono mese successivo a quello di chiusura del periodo dimposta) il termine per la presentazione in via telematica della dichiarazione da parte dei soggetti IRES

7 1.3 Quando si presenta Ad esempio, unassociazione, con periodo dimposta coincidente con lanno solare, dovrà presentare la dichiarazione per via telematica entro il 30 settembre Unassociazione invece con periodo dimposta 1/7/2008 – 30/6/2009 dovrà presentare la dichiarazione IRAP 2009 per via telematica entro il 31 marzo Attenzione perché ai fini delladempimento della presentazione, non assume rilevanza la data di approvazione del bilancio o del rendiconto, ma solo la data di chiusura del periodo dimposta.

8 Determinazione della base imponibile IRAP Per determinare la base imponibile IRAP della nostra associazione dovremo compilare il QUADRO IE – ENTI NON COMMERCIALI le cui istruzioni vanno da 41 a pag.49

9 Soggetti passivi IRAP Le associazioni sportive dilettantistiche, al verificarsi di alcune condizioni, sono sempre soggette allIRAP sia che svolgano sia che non svolgano attività commerciale.

10 Attenzione quindi, perché se anche la mia associazione svolge solo attività istituzionale e non ha la partita IVA può darsi che debba presentare lo stesso la dichiarazione IRAP ad esempio perché: 1.Ci sono dipendenti regolarmente assunti, 2.Ci sono collaboratori a progetto ( da non confondersi con i compensi per prestazioni sportive dilettantistiche anche di natura gestionale che sono esclusi dallIRAP) 3.Sono stati erogati compensi per prestazioni occasionali Soggetti passivi IRAP

11 Vediamo adesso quali sono gli elementi da considerare ai fini IRAP. In primo luogo è necessario procedere ad una distinzione tra 1.QUELLI RIFERIBILI ALLATTIVITÀ COMMERCIALE 2.QUELLI RIFERIBILI ALLATTIVITÀ ISTITUZIONALE Attenzione!! questa distinzione è importante perché gli elementi sopra indicati dovranno essere riportati in sezioni diverse del QUADRO IE del modello IRAP 2009

12 1° elemento da considerare ai fini IRAP IL REDDITO DETERMINATO FORFETTARIAMENTE Es. se la nostra associazione ha conseguito nel 2008 ricavi derivanti da attività commerciali per ,00, lammontare da considerare ai fini IRAP sarà il 3% di ,00 e cioè ,00 Da riportare nella Sezione III soggetti in regime forfetario Rigo IE

13 2° elemento da considerare ai fini IRAP I COMPENSI PER LE COLLABORAZIONI A PROGETTO Se si riferiscono Allattività Istituzionale Allattività Commerciale Da riportare nella Sezione I Attività non commerciale RIGO IE2 redditi assimiliti a quelli di lavoro dipendente Da riportare nella Sezione III soggetti in regime forfetario RIGO IE35 Retribuzioni compensi ed altre somme

14 3° elemento da considerare ai fini IRAP I COMPENSI PER LE PRESTAZIONI DI LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE Se si riferiscono Allattività IstituzionaleAllattività Commerciale Da riportare nella Sezione I Attività non commerciale RIGO IE3 reddito di lavoro autonomo non esercitato abiltualmente Da riportare nella Sezione III soggetti in regime forfetario RIGO IE35 Retribuzioni compensi ed altre somme

15 4° elemento da considerare ai fini IRAP LE INDENNITA DI TRASFERTA ED I RIMBORSI SPESE FORFETTARI (se riferiti allattività commerciale) SONO ESCLUSI DALLIRAP I RIMBORSI SPESE A PIÈ DI LISTA CIOÈ DOCUMENTATI Da riportare nella Sezione III soggetti in regime forfetario RIGO IE35 Retribuzioni compensi ed altre somme

16 5° elemento da considerare ai fini IRAP GLI INTERESSI PASSIVI Relativi allattività commerciale Da riportare nella Sezione III soggetti in regime forfetario RIGO IE36 Interessi passivi

17 7° elemento da considerare ai fini IRAP LA RETRIBUZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE Se si riferisce Allattività IstituzionaleAllattività Commerciale Da riportare nella Sezione I Attività non commerciale RIGO IE1 retribuzioni personale dipendente Da riportare nella Sezione III soggetti in regime forfetario RIGO IE35 Retribuzioni compensi ed altre somme

18 Riepilogo base imponibile irap DUNQUE LA BASE IMPONIBILE IRAP SI OTTIENE SOMMANDO: IL REDDITO DETERMINATO FORFETTARIAMENTE (NEL CASO SOPRA IPOTIZZATO DI RICAVI DERIVANTI DA ATTIVITA COMMERCIALI PER DOBBIAMO CONSIDERARE IL 3% E CIOÈ.1800,00) I COMPENSI PER LE COLLABORAZIONI COORDINATE E CONTINUATIVE; I COMPENSI PER LE PRESTAZIONII DI LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE; LE INDENNITA DI TRASFERTA ED I RIMBORSI SPESE FORFETTARI (SONO ESCLUSI DALLIRAP I RIMBORSI SPESE A PIÈ DI LISTA CIOÈ DOCUMENTATI); GLI INTERESSI PASSIVI; LA RETRIBUZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE

19 Dalla base imponibile determinata sommando i 7 elementi sopra indicati, dobbiamo dedurre una somma pari a : Se limponibile IRAP è compreso tra ,91 e , ,00 Se limponibile IRAP è compreso tra ,91 e , ,00 Se limponibile IRAP è compreso tra ,91 e , ,00 Se limponibile IRAP è inferiore a , ,00

20 Passando alla compilazione del modello IRAP ENC, osserviamo che la sezioni che ci interessano sono 2 e precisamente la Sezione I Enti Privati non commerciali e Sezione III soggetti in regime forfetario

21 Esempio calcolo dellIrap Supponiamo che la nostra associazione sportiva dilettantistica Atletica Teramana abbia: 1.conseguito proventi di natura commerciale pari a ,00 2.erogato compensi per Prestazioni Occasionali di lavoro autonomo pari a ,00 di cui 5000,00 relativi allattività istituzionale 5000,00 relativi allattività commerciale

22 Esempio calcolo dellIrap ,00totale ,00 MENO DETRAZIONE 4.450,00 IMPONIBILE 214, x 4,82%= IRAP ,00 Compensi occasionali 1.800, x 3% = Ricavi commerciali CALCOLO IMPONIBILE n.b. è stata considerata laliquota vigente in Abruzzo pari al 4,82% Tieni presente che laliquota ordinaria è il 3,90%

23 Vediamo la compilazione del modello

24 segue Riportare i compensi occasionali riferibili allattività istituzionale 5.000

25 Riportare il reddito da attività commerciale determinato forfetariamente Riportare i compensi occasionali riferibili allattività commerciale

26 NELLA SEZ.VI PROCEDEREMO AL CALCOLO DELLA BASE IMPONIBILE SOMMANDO I VALORI DELLA PRODUZIONE DELLA SEZ.I E DELLA SEZ.III E SOTTRAENDO LA DEDUZIONE

27 Calcolo dellIRAP Calcolata la base imponibile, non ci resta ora che procedere al calcolo dellimposta. Questa operazione viene fatta nella sezione I del quadro IR

28

29 3,90% con riferimento alle regioni Lazio, Abruzzo, Molise, Campania e Sicilia, laliquota ordinaria del 3,90%, e quelle incrementate o ridotte per effetto di disposizioni regionali emanate in base al co. 3 dellart.16 del D.Lgs. n. 446, devono essere maggiorate di 0,92 punti percentuale ferma restando, comunque, laliquota massima del 4,82% prevista dal combinato disposto dei commi 1 e 3 dellart. 16 del citato D.lgs. n , Ricordo che la nostra associazione è in Abruzzo Codice Regione

30 Calcolo dellimporto da versare Calcolata limposta occorre determinare limporto dovuto a titolo di saldo 2008 e di acconto Il calcolo dellimporto dovuto a saldo 2008 viene fatto nella sezione II del quadro IR

31 Calcolo del saldo 2008 Supponiamo che la nostra associazione abbia versato acconti per il 2008 per.150

32 Calcolo dellacconto 2009 lacconto relativo al periodo dimposta in corso al 31/12/2009 è dovuto nella misura pari al 99% dellimporto indicato nel rigo IR22, sempreché tale importo sia superiore a euro 51,65

33 Attenzione perché sulle istruzioni a pag.71 leggerai rigo IR29, ma si tratta di un errore in quanto il rigo IR29 è relativo allimporto a debito e non al totale imposta che si trova invece al rigo IR22, e comè noto lacconto va calcolato sul totale imposta e dunque il rigo di riferimento è il rigo IR22 ERRORE!!! Il rigo giusto è lIR22

34 Versamento dellacconto lacconto va versato in due rate: 1.la prima, pari al 40%, entro lo stesso termine per il versamento dellimposta a saldo del periodo oggetto della presente dichiarazione. Si fa presente che il versamento della prima rata non è dovuto se dimporto non superiore a euro 103. Il versamento della prima rata di acconto può comunque essere effettuato entro il trentesimo giorno successivo ai predetti termini con la maggiorazione dello 0,40 % a titolo di interesse. 2.la seconda, pari al residuo 60%, entro il 30/11/ 2009 ovvero entro lultimo giorno dellundicesimo mese del periodo di imposta. Nel nostro caso poiché limporto del 1° acconto è inferiore a 103 euro, dovremo versare 212 euro tutti a saldo

35 Come versare Esclusivamente con F24 telematico versamenti a saldo risultanti dalla dichiarazione, compresi quelli relativi al primo acconto IRAP, devono essere eseguiti: – entro il 16 giugno dellanno di presentazione della dichiarazione stessa. – entro il giorno 16 del sesto mese successivo a quello di chiusura del periodo dimposta. i predetti versamenti possono, altresì, essere effettuati entro il trentesimo giorno successivo ai termini sopra indicati, maggiorando le somme da versare (saldo e prima rata di acconto) dello 0,40% a titolo di interesse Il secondo acconto deve essere versato entro il 30 novembre ovvero entro lultimo giorno dellundicesimo mese del periodo di imposta

36 FRONTESPIZIO E per finire vediamo come si compila il frontespizio

37 FRONTESPIZIO 01Abruzzo 4 Indicare il codice fiscale dellassociazione Indicare la partita IVA dellassociazione

38 FRONTESPIZIO 01Abruzzo 4

39 Atletica Teramana Associazione Sportiva Dilettantistica Teramo TEL103 Via Don Luigi Sturzo n Natura giuridica : Indicare il codice 12 per le associazioni sportive dilettantistiche Indicare il codice 53 per le società sportive dilettantistiche costituite in società di capitali senza scopo di lucro

40


Scaricare ppt "La dichiarazione IRAP per le associazioni sportive dilettantistiche in regime 398 Prof. Marco Fava"

Presentazioni simili


Annunci Google