La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sale Operatorie e Gestione Terapia Farmacologica Andrea Bortoloni Dipartimento InterAz. Information Technology Mestre, 10 Aprile 2006.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sale Operatorie e Gestione Terapia Farmacologica Andrea Bortoloni Dipartimento InterAz. Information Technology Mestre, 10 Aprile 2006."— Transcript della presentazione:

1 Sale Operatorie e Gestione Terapia Farmacologica Andrea Bortoloni Dipartimento InterAz. Information Technology Mestre, 10 Aprile 2006

2 2 15 Piastre Operatorie Centro Multidisciplinare DAY SURGERY Sale Operatorie

3 3 Esempio Clinica Ortopedica – attività interventi chirurgici 49 % di traumatologia 40 % di ortopedia 11 % rimoz. Mezzi di sintesi

4 4 Sale Operatorie Perché la necessità di informatizzare? migliorare la qualità dellassistenza verso il cittadino (tempi di attesa e certezza sulla data dellintervento) Massimizzare lutilizzo delle sale, abbattendo le inefficienze Realizzare una standardizzazione dei tempi e dei materiali chirurgici Tracciare i materiali utilizzati per paziente (protesi, valvole, farmaci somministrati) Riduzione dei costi di gestione per intervento

5 5 Sale Operatorie Criticità incontrate Forte impatto organizzativo Problematiche legate allambiente di lavoro Interfacciamento con strumenti di sala (anestesista) Interfacciamento con il magazzino (scarico a paziente)

6 6 Sale Operatorie Parametri di misura Quali sono i parametri principali da misurare: - TEMPI CHIRURGICI: ingresso e uscita dal blocco, inizio e fine intervento (inizio incisione e fine sutura) - TEMPI ANESTESIOLOGICI: inizio e fine anestesia - TEMPI INFERMIERISTICI: inizio e fine preparazione paziente, inizio e fine posizionamento in sala, inizio e fine attività post operatoria.

7 7 - EQUIPE: la lista delle persone che partecipano allintervento per ruolo. - MATERIALI: la lista dei materiali utilizzati (definizione dei lotti prodotto). - REGISTRO OPERATORIO: la descrizione dellintervento eseguito (modelli) Sale Operatorie Parametri di misura

8 8 Sale Operatorie Percorso Operatorio in elezione Contatto con Chirurgo per prima visita

9 9 Sale Operatorie Visita Ambulatoriale

10 10 Sale Operatorie Visita Ambulatoriale

11 11 Sale Operatorie Visita Ambulatoriale

12 12 Sale Operatorie Visita Ambulatoriale

13 13 Sale Operatorie Visita Ambulatoriale

14 14 Sale Operatorie Visita Ambulatoriale

15 15 Sale Operatorie Percorso Operatorio in elezione Contatto con Chirurgo per prima visita Prenotazione Sala e visita anestesiologica

16 16 Sale Operatorie Prenotazione Sala

17 17 Sale Operatorie Prenotazione Sala

18 18 Sale Operatorie Percorso Operatorio in elezione Contatto con Chirurgo per prima visita Prenotazione Sala e visita anestesiologica Visita Anestesiologica

19 19 Sale Operatorie Visita Anestesiologica

20 20 Sale Operatorie Visita Anestesiologica

21 21 Sale Operatorie Visita Anestesiologica

22 22 Sale Operatorie Visita Anestesiologica

23 23 Sale Operatorie Visita Anestesiologica

24 24 Sale Operatorie Visita Anestesiologica

25 25 Sale Operatorie Visita Anestesiologica

26 26 Sale Operatorie Percorso Operatorio in elezione o urgenza FASE 1 – pre-operatorio Il paziente arriva in sala e viene preparato allintervento (pre anestesia) FASE 2 – intra-operatorio Viene eseguito lintervento FASE 3 – post-operatorio (risveglio) Il paziente viene risvegliato e rimane in osservazione prima di dimetterlo dalla sala

27 27 Sale Operatorie Percorso Operatorio in elezione Contatto con Chirurgo per prima visita Prenotazione Sala e visita anestesiologica Visita Anestesiologica Gestione Intervento Atto operatorio Cartella infermieristica Cartella anestesiologica Registro operatorio

28 28 Sale Operatorie Gestione Intervento

29 29 Sale Operatorie Gestione Intervento

30 30 Sale Operatorie Gestione Intervento

31 31 Sale Operatorie Gestione Intervento

32 32 Sale Operatorie Scheda Infermieristica pre-operatoria

33 33 Sale Operatorie Scheda Infermieristica post-operatoria

34 34 Sale Operatorie Cartella Anestesiologica

35 35 Sale Operatorie Stampa Registro Operatorio

36 36 Sale Operatorie Percorso Operatorio in elezione Contatto con Chirurgo per prima visita Prenotazione Sala e visita anestesiologica Visita Anestesiologica Gestione Intervento a)Atto operatorio b)Cartella infermieristica c)Cartella anestesiologica d)Registro operatorio Dimissione

37 37 Sale Operatorie Lettera di dimissione Dimissione verso il reparto – lettera di trasferimento Dimissione a casa (day surgery) – al paziente viene consegnata una lettera di dimissione, contenente le indicazioni per le eventuali terapie e per i successivi controlli da fare.

38 38 Sale Operatorie Statistiche Quali sono le principali misurazioni: 1.Tempi medi utilizzo sala 2.Tempi medi per tipologia intervento 3.Tempi medi di preparazione paziente 4.Tempi medi di attesa preparazione intervento 5.Ore di presenza in sala per chirurgo 6.Ore di presenza in sala per anestesista 7.Interventi totali per tipo anestesia 8.Numero interventi effettuati in urgenza 9.Costi per reparto, per paziente 10.………………

39 39 Sale Operatorie CONCLUSIONI 1.Ottimizzazione occupazione delle sale 2.Standardizzazione dei costi per intervento 3.Chiarezza nella stesura del registro operatorio 4.Rintracciabilità dei materiali per paziente 5.Costruzione di sistemi di controllo del processo 6.Tracciabilità delle operazioni utente (chi fa che cosa)

40 40 Gestione Terapia Farmacologica

41 41 Gestione Terapia Farmacologica Errori terapia Negli Stati Uniti si calcola che ogni anno circa 2.2 milioni di persone ospedalizzate presentino effetti avversi da farmaci. Gli errori di terapia comprendono errori di prescrizione (39%), trascrizione (11%), dispensazione (12%), allestimento, somministrazione (38%), monitoraggio, errata valutazione delle complicanze.

42 42 Gestione Terapia Farmacologica Errori terapia Errori di prescrizione che comprendono scelta errata del farmaco sulla base di indicazioni, controindicazioni, allergie, scelta forma farmaceutica, della dose Errori di trascrizione/interpretazione comprendono errori dovuti alla trascrizione sbagliata sulla scheda terapia del nome del farmaco, della forma farmaceutica, della dose, della frequenza di somministrazione Errori di dispensazione comprendono errori commessi dal personale della farmacia nella dispensazione di farmaci ai reparti o direttamente ai pazienti Errori di allestimento errori nella diluizione di un farmaco, incompatibilità Errori di somministrazione comprendono una ampia gamma di errori: mancata somministrazione di una o più dosi, somministrazione a pazienti sbagliati, somministrazione di farmaci scaduti, somministrazione di farmaci con forme diversa da quelle prescritte, somministrazione con tecnica o procedura scorretta, via di somministrazione corretta ma punto sbagliato (es. occhio dx invece di sx),…

43 43 Gestione Terapia Farmacologica Errori terapia Errori di monitoraggio mancata revisione della terapia in base ai dati clinici e labortoristici Errori di compliance definiti da errati atteggiamenti del paziente nei confronti del regime terapeutico (sensazione del paziente che il farmaco non sia efficace o necessario); nei pazienti più anziani si aggiunge le difficoltà a leggere e comprendere le istruzioni scritte. Da sottolineare come circa il 50% degli errori di terapia avvengono in pazienti con più di 60 anni. (Phillips – Retrospective analisys of mortalities)

44 44 Gestione Terapia Farmacologica Errori terapia Il miglioramento della sicurezza nella sanità e la riduzione degli errori dipendono dalla progettazione e riprogettazione continua del nostro sistema di lavoro Berwick – Istitute of Health Care Improvement

45 45 Perché la necessità di informatizzare? 1.Ridurre gli errori tra prescrizione e somministrazione farmaci. 2.Ridurre le scorte di reparto. 3.Usufruire di un sistema di vigilanza su interazioni fra farmaci,incompatibilità,controindicazioni,linee guida. 4.Possibilità di condurre analisi farmaco-epidemiologiche di supporto alla Commissione terapeutica. 5.Possibilità di monitorare terapie e/o pazienti critici, come supporto al lavoro di medici e infermieri. 6.Disponibilità di dettaglio sul costo della terapia per paziente. 7.Tracciabilità delle operazioni di prescrizione e somministrazione Gestione Terapia Farmacologica

46 46 Gestione Terapia Farmacologica Definizioni Principio attivo è la sostanza dotata di attività farmaceutica. All'interno di una forma farmaceutica il principio attivo è contenuto in un dosaggio ben preciso, variabile secondo il tipo di principio, di forma farmaceutica e di finalità terapeutiche. Eccipiente è una qualsiasi sostanza diversa dal principio attivo che venga aggiunta intenzionalmente alla forma farmaceutica. Tutti gli eccipienti sono dotati di particolari proprietà, necessarie per ottenere formulazioni con caratteristiche funzionali alla somministrazione.

47 47 Gestione Terapia Farmacologica Le caratteristiche del sistema sono: -Immediata visibilità sulla situazione del paziente (parametri vitali) -possibilità di prescrivere la terapia per principio attivo e/odescrizione commerciale. -Supporto decisionale fornito dal sistema con informazioni in tempo reale (interazioni, allergie, controindicazioni). -utilizzo logiche di magazzino: generazione di liste di prelievo (packing list) utili per la preparazione del carrello dei farmaci (ODS). -nel caso di prescrizione per principio attivo, dichiarazione del reale prodotto somministrato.

48 48 Gestione Terapia Farmacologica Essendo necessario garantire la completa mobilità degli operatori nel reparto, ci si avvale della tecnologia WIRELESS, lettura del BARCODE.

49 49 Gestione Terapia Farmacologica FARMADATIMICROMEDEX Per aiutare la compilazione della prescrizione, sono state utilizzate banche dati quali FARMADATI e MICROMEDEX dalle quali vengono recuperate tutte le informazioni sui farmaci: forma farmaceutica, grammatura, principio attivo, controindicazioni, interazioni tra farmaci, note ministeriali sul farmaco.

50 50 Gestione Terapia Farmacologica Flusso Terapia presa visione della situazione paziente e prescrizione terapia

51 51 Gestione Terapia Farmacologica Prescrizione

52 52 Gestione Terapia Farmacologica Prescrizione

53 53 Gestione Terapia Farmacologica

54 54 Gestione Terapia Farmacologica Flusso Terapia presa visione della situazione paziente e prescrizione terapia generazione ODS (preparazione carrello)

55 55 Gestione Terapia Farmacologica ODS

56 56 Gestione Terapia Farmacologica ODS

57 57 Gestione Terapia Farmacologica Flusso Terapia presa visione della situazione paziente e prescrizione terapia generazione ODS (preparazione carrello) giro di somministrazione a pazienti

58 58 Gestione Terapia Farmacologica Flusso Terapia presa visione della situazione paziente e prescrizione terapia generazione ODS (preparazione carrello) giro di somministrazione a pazienti facoltativo: dichiarazione somministrato (con eventuali eccezioni)

59 59 Gestione Terapia Farmacologica Somministrazione

60 60 Gestione Terapia Farmacologica

61 61 Gestione Terapia Farmacologica Focus settimanale

62 62 Gestione Terapia Farmacologica Focus giornaliero

63 63 Gestione Terapia Farmacologica Focus Mensile

64 64 Gestione Terapia Farmacologica Manutenzione Terapia

65 65 Gestione Terapia Farmacologica Dose Unitaria Definizione La distribuzione per dose unitaria è una metodica di gestione del farmaco basata su una diversa concezione del rapporto tra farmacia, reparto, paziente. Lidea centrale è che la farmacia rifornisca giornalmente la terapia ad ogni singolo paziente ricoverato, secondo quanto prescritto dal medico, superando cosi lo stoccaggio in reparto delle multiconfezioni tradizionali e i relativi problemi di gestione

66 66 Gestione Terapia Farmacologica Dose Unitaria FLUSSO LOGICO La terapia prescritta viene trasmessa in farmacia La farmacia valida la prescrizione e prepara la terapia per il singolo paziente Il reparto riceve la terapia Linfermiera somministra i medicinali pronti alluso In reparto rimane una piccola scorta per le urgenze e i cambi terapia

67 67 Gestione Terapia Farmacologica Dose Unitaria Vantaggi 1.aumento del controllo sulla somministrazione dei farmaci e di sicurezza nei confronti del ricoverato. 2.diminuzione delle scorte di reparto e conseguente razionalizzazione delle scelte terapeutiche 3.alleggerimento per le figure professionali a diretto contatto con il paziente di compiti farmaceutici a vantaggio del tempo dedicato al ricoverato 4.riduzione degli errori e degli sprechi di medicinali 5.sviluppo della farmaco vigilanza 6.facilitazione della quantificazione dei consumi per persona sia a fini di monitoraggio che economici.

68 68 Gestione Terapia Farmacologica CONCLUSIONI Controllo della terapia e riduzione degli errori nella fase di somministrazione Aumento della qualità del lavoro e della sicurezza per il paziente Controllo delle giacenze di reparto e contenimento delle scorte Integrazione del farmacista nellequipe clinica e quindi migliore utilizzo della sua professionalità. Controllo sui profili farmacoterapici dei pazienti Sviluppo della farmacovigilanza Quantificazione e tracciatura della spesa per paziente

69 69 Sale Operatorie Flusso Paziente RICOVERO ORDINARIORICOVERO DS Prima visita (richiesta esami) Prenotazione salaPrenotazione Sala Accesso a struttura ospedalieraVisita Anestesiologica (esami ulteriori) Accesso a struttura ospedaliera Intervento Dimissione in reparto di provenienzaDimissione a casa


Scaricare ppt "Sale Operatorie e Gestione Terapia Farmacologica Andrea Bortoloni Dipartimento InterAz. Information Technology Mestre, 10 Aprile 2006."

Presentazioni simili


Annunci Google